Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Weekend di terrore''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Weekend di terrore”.
  • Titolo originale: "Week-end sauvage".
  • Autore: Hubert Corbin;
  • Nazionalità Autore: francese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Francia nel 1992 e in Italia nel 2004;
  • Editore: Piemme (collana “Maestri del thriller”);
  • Genere: thriller;
  • Pagine: 333 p., libro rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,83 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': 

Hubert Corbin è nato a La Tronche, il 17 febbraio del 1951, nella regione del Rodano-Alpi, in Francia.

È uno scrittore francese, formatosi alla grande scuola del cinema, autore di thriller che hanno conosciuto un crescente successo di pubblica e critica.

Non si sa nulla della sua vita se non che attualmente vive a Montpellier, capitale della regione di Languedoc-Roussillon e del dipartimento dell'Hérault, nel sud della Francia.

Si hanno notizie di soli tre romanzi scritti da lui, più volte ristampati in Italia.

I suoi romanzi sono:

- “Weekend di terrore” del 1992,

- “Cadaveri senza volto” del 1995, 

- e “Deserto di paura” del 1998. 

La sua attività quindi pare limitata ai soli anni '90 del XX secolo. 

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Nella città di Dos Rios, in California, uno scienziato a realizzato una grande riserva per animali selvaggi che vivono più o meno nel loro habitat. Prima dell'apertura ufficiale vengono invitate alcune persone per una visita anticipata. Tra queste persone ci sono: il sindaco Max Milland, dei suoi collaboratori, i suoi figli e una troupe televisiva.

Tra i vari felini presenti nella riserva ci sono due tigri bianche che i componenti della troupe vorrebbero filmare così il professor Kurnitz li porta al recinto del maschio per tentare di vederla. Gli altri decidono invece di dividersi per andare ognuno a vedere qualche altro felino.

Mentre Betty e i bambini passeggiano vicino al recinto delle pantere lei si accorge che il cancello del recinto è aperto e c'è quindi qualcosa che non va. Cercando di non mettere in allarmo i bambini li fa allontanare piano piano ma quando si accorge che il pericolo è troppo vicino li fa salire su un albero ma prima di riuscirci la figlia del sindaco viene ferita dalla pantera e lei riesce a salvarla per poco.

Quando gli altri arrivano alla piattaforma di avvistamento dove erano stati portati all'inizio della visita e vedono che alcuni mancano decidono di dividersi e andarli a cercare. Ballard, un professore, va a cercare Valerie e Cass (collaboratori del sindaco) e Rand, un assistente universitario, cerca Betty e i bambini.

Ballard arriva al recinto dei leoni dove erano andati anche loro, vedendo un cancello aperto e pensando che non può essere quello dei leoni entra per cercarli e quando lo fa si trova di fronte a uno spettacolo orribile. Rand invece trova i bambini e Betty su un albero, sono spaventati e non vogliono scendere, poi li convince e vanno tutti alla piattaforma dove controllano la figlia del sindaco e Rand dice a tutti gli altri che devono trovare l'auto e portarla in ospedale al più presto.

Milland e Doyle (il presentatore televisivo) vanno alla ricerca del suo collaboratore che aveva l'auto, quando non lo trovano tornano indietro e decidono di andare al cancello principale per cercare di uscire e chiedere aiuto. Scoprono che il cancello è elettrificato e visto che si può fare solo da fuori, il loro non può essere un incidente. Dovevano solo contare sulle loro forze per cercare di salvarsi la vita.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

In questo romanzo ci sono moltissimi personaggi, tuttavia quelli principali sono quattro: Max Milland, Russell Rand, Betty e Kurnitz.

- Max Milland è il sindaco di Dos Rios. Ha 53 anni, è sposato con Nancy con cui ha una figlia; prima aveva un'altra moglie da cui ha avuto tre figli, due di loro sono in collegio mentre l'ultimo vive tra la casa della madre e quella del padre. Ha folti capelli scuri tinti regolarmente.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Joseph Kurnitz è un professore che studia da anni i grandi felini ed è il creatore di questa riserva.

È un uomo piuttosto basso con l'addome pronunciato, con delle rughe sul viso che dimostravano che aveva più di sessant'anni. Ha la barba candida, radi capelli grigi e gli occhi, di un blu vivace, mobili e acuti.

- Betty Holton è la baby-sitter dei Milland, ha 21 anni, le piace leggere; è una donna provocante anche se sembra che non se ne accorga. È bruna, con lo sguardo come la notte e la carnagione ambrata.

- Russell Rand è un biondo dai lineamenti decisi. È del Dipartimento di scienze naturali dell'università di Berkeley. Un giovane brillante, ignora le regole e arriva sempre senza nessun preavviso. È un universitario che, abituato all'ambiente informale del campus, in società è impacciato.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

Il romanzo “Weekend di paura” di Hubert Corbin è ambientato interamente a Dos Rios.

Una cittadina, di quindicimila abitanti, della California. Prende il nome dai piccoli fiumi che vi scorrono. È stata fondata dai messicani prima che la California diventasse americana; poi venne colonizzata dagli americani.

Ha visto la nascita di una ferrovia che collega San Francisco a Los Angeles e in seguito la sua popolazione è cresciuta. Tuttavia è stata la vicina Queen City ad avere un portentoso sviluppo.

Agli inizi degli anni Sessanta un giovane ingegnere elettronico, Milland, avvia una fabbrica di microprocessori e fu lui il fautore della ritrovata prosperità di Dos Rios.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

Le vicende del libro si sviluppano tutte in un weekend, come intuiamo dal titolo, non prima del 1976.

È esattamente il weekend di sabato 8 luglio e domenica 9 luglio.

Prima di leggere le date esplicite, ci sono degli indizi nel corso del romanzo che ci spingono a credere che ci si trovi in piena estate però sappiamo che non è ancora agosto.

Infine questo libro si conclude facendo vedere cosa succede ai protagonisti fino a una settimana dopo quel weekend.

L'ambientazione della storia in un solo weekend rende molto realistica la vicenda.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

La scrittura di Corbin è abbastanza semplice, senza termini troppo complicati. È una scrittura molto descrittiva, soprattutto nella prima parte in cui si descrive come sia nata la città e come è diventata quello che è “attualmente”. Un altro punto a favore di questo autore è la descrizione dei personaggi, sia quelli primari che secondari, minuziosamente.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

Il libro “Weekend di terrore” è narrato in terza persona. Da un narratore esterno alla vicenda che non esprime mai pareri o giudizi nei confronti degli stati d'animo dei personaggi. Né commenta gli avvenimenti che accadono nel romanzo. Il narratore non è onnisciente, non sa cioè quello che accaduto o accadrà ai vari personaggi.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Il tema principale intorno a cui ruota tutta la vicenda è quello dei felini che vivono in cattività. Infatti secondo uno dei protagonisti questi animali meritano di vivere nel loro habitat, senza gabbie né recinti.

Non dovrebbero essere alimentate di prede morte né andrebbero addomesticate. Inoltre per lui questi animali sono perfino superiori all'uomo stesso. Da qui parte infatti tutto il libro poiché gli uomini vengono lasciati in balia di questi animali e solo i più forti si salveranno.

Un altro tema affrontato è quello della sopravvivenza e di conseguenza quello della legge del più forte.

Il regno animale è un modello assoluto, perfetto... L'istinto del predatore è il motore della vita.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''WEEKEND DI TERRORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''

“Weekend di terrore” è un thriller, del bravissimo e originale Corbin, scritto nel 1992. La prima parte di questo romanzo è molto descrittiva, e il ritmo che si ha è abbastanza lento.

Lentamente però il ritmo aumenta sempre di più fino a diventare talmente incalzante da non riuscire a smettere di leggere fino a quando non si arriva a scoprire la fine. È un romanzo molto ricco di suspense e colpi di scena nonostante il colpevole si capisca dopo poco tempo.

Per me che ho amato moltissimo Jurassik Park (sia il film di Spielberg che il libro di Chrichton) la trama mi sembra abbastanza somigliante quasi a sembrare un remake tranne che al posto dei dinosauri (animali preistorici) in questo romanzo troviamo protagonisti i felini.

Nonostante le somiglianze ho trovato questo libro molto piacevole e interessante da leggere. È un thriller fuori dagli schemi, infatti, racconta gli avvenimenti di poche ore tutto d'un fiato.

Un elemento molto importante in questo romanzo e la pazzia da parte dell'artefice che crede che i felini siano nettamente superiori agli uomini.

È un thriller che consiglio a tutti, in quanto è abbastanza coinvolgente e appassionante, soprattutto a coloro che vogliano leggere qualcosa che gli regali un bel po' di adrenalina. Inoltre sono presenti moltissimi dettagli “macabri”.

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Weekend di terrore''Indice dell'Analisi del Libro ''Weekend di terrore''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Accedi per commentare