Recensione ''Viaggio allucinante'' (Libro di Isaac Asimov) - 5.0 out of 5 based on 45 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Viaggio allucinante''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Viaggio allucinante”.
  • Titolo originale: "Fantastic Voyage".
  • Autore: Isaac Asimov;
  • Nazionalità Autore: russa, nazionalizzato statunitense;
  • Data di Pubblicazione: 1966;
  • Editore: Mondadori;
  • Genere: Fantascienza;
  • Pagine: 224 p.;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,35 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Viaggio allucinante” di Isaac Asimov del 1966, genere Fantascienza. Evidenzieremo il riassunto del libro “Viaggio allucinante”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Viaggio allucinante” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'':

Nato da una famiglia ebraica il 2 Gennaio del 1920, nell’allora Unione Sovietica, Isaac Asimov è tutt’oggi considerato uno dei massimi scrittori di fantascienza. La sua popolarità è addirittura maggiore in alcuni paesi europei, tra cui l’Italia.

È stato tra i primi a trasformare la fantascienza da narrativa di consumo a letteratura di livello con contenuti divulgativi e didattici; oltre a ampie e profonde riflessioni sociologiche e sul destino dell’umanità. Inoltre fu uno dei primi scrittori a puntare molto sulla plausibilità scientifica delle sue opere.

Quando Asimov aveva appena tre anni la sua famiglia si trasferì negli Stati Uniti, per la precisione a New York dove il padre lavorò come giornalaio. Asimov si laureò in chimica alla Columbia University dove successivamente prese un dottorato in biochimica.

Negli anni quaranta, gli anni d’oro della fantascienza in America, pubblicò molteplici racconti su svariate riviste fantascientifiche. Tali racconti costituirono il preludio al Ciclo dei Robot e al Ciclo della Fondazione, le due celebri saghe che hanno costruito la fama e il prestigio dello scrittore.

Gli anni cinquanta furono molto prolifici e videro la pubblicazione di alcune delle opere più celebri di Asimov tra cui: “Io, Robot” appartenente al Ciclo dei Robot e i tre romanzi che costituiscono la “Trilogia della Fondazione” originale, vincitrice tra l’altro di un premio Hugo. A questo periodo risalgono anche alcuni romanzi auto conclusivi come “la fine dell’eternità”.

Negli anni successivi Asimov si dedicò prevalentemente alla scrittura scientifica con la pubblicazione di molti articoli. Un’eccezione è rappresentata da “Viaggio allucinante” risalente a questo periodo. Nel 1972 viene pubblicato “Neanche gli dei”, il romanzo preferito da Asimov stesso e vincitore dei premi Hugo e Nebula. Sempre negli anni settanta venne pubblicato il racconto “L’uomo bicentenario” da cui venne tratto l’omonimo film.

Alla fine della sua carriera di scrittore, negli anni ottanta, Asimov tornò a scrivere romanzi appartenenti ai suoi più celebri cicli sui Robot e sulla Fondazione. Morì il 6 Aprile del 1992 per arresto cardiaco: era stato infettato dall’HIV nell’83 da una trasfusione durante l’operazione per inserire un bypass cardiaco. In suo onore venne dato il suo nome all’asteroide 5020Asimov.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

La missione di salvataggio è quasi giunta al termine: Benes, un brillante scienziato, è stato con successo sottratto ai nemici e sta per giungere sano e salvo alla base. Tensione e nervosismo dominano gli ultimi minuti che mancano al suo arrivo perché lui e solo lui è a conoscenza di una rivoluzionaria scoperta scientifica in grado di destabilizzare l’equilibrio tra le potenze mondiali.

Un attentatore riesce all’ultimo minuto a superare la sicurezza e a ferire il brillante scienziato. Benes giunge così alla base in coma e non è possibile operarlo con tecniche tradizionali così i danni cerebrali sono destinati a dissolvere prima il suo genio, poi la sua vita.

In un ultimo, disperato tentativo di capovolgere la situazione si decide di provare ciò che non era mai stato provato prima: utilizzare una rivoluzionaria tecnica di miniaturizzazione per ridurre un pugno di uomini alla dimensione di batteri, così che possano entrare nel corpo dello scienziato e operarlo dall’interno.

Il tempo a disposizione è limitato, presto i pionieri di quest’impresa torneranno alle loro dimensioni originarie uccidendo lo scienziato nell’eventualità in cui si trovassero ancora all’interno del suo corpo.

Oltre ai tecnici e ai medici altamente specializzati all’impresa partecipa anche un agente segreto. Ufficialmente il suo compito è quello di prendere le decisioni nel caso dovessero insorgere delle complicazioni ma tutti sembrano sapere il vero motivo per cui è stato assegnato alla missione: scoprire se tra i presenti si nasconde una spia nemica e, nel caso fosse così, impedire a quest’ultima di attentare dall’interno alla vita di Benes.

Una serie inaspettata di imprevisti ostacola ad ogni passo la spedizione e i meandri del corpo umano si rivelano dei veri e propri trabocchetti infernali. Mentre le difficoltà aumentano e gli incidenti sembrano essere sempre meno casuali tra i pochi pionieri dell’impresa si insinuano discordia e dubbio. La vita di Benes, e con essa il destino del mondo, saranno in precario equilibrio fino all’ultimo istante prima che i viaggiatori tornino alle loro dimensioni originarie.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Sebbene sia cosciente solo per poche scene del romanzo un personaggio fondamentale è Benes, lo scienziato cui i protagonisti dovono salvare la vita. A prendere effettivamente parte alla spedizione, invece, sono:

- Grant, un abile agente segreto del governo. Viene aggiunto alla squadra per smascherare un eventuale sabotatore ed ha il difficile compito di prendere le decisioni cruciali. È un giovane coraggioso, avvenente e pronto a mettersi in gioco, tuttavia una parte di lui vorrebbe lasciare il lavoro per vivere una vita tranquilla.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Duval, un brillante chirurgo, tanto bravo nel suo lavoro quanto freddo e distaccato nei rapporti con le altre persone. Sicuro di se, arrogante e calmo in qualunque situazione suscita facilmente antipatia in chiunque lo circondi e questo lo ha reso il principale sospettato. Nonostante questo la vita di Benes viene posta proprio nelle sue mani. È un personaggio talmente chiuso in se stesso da non riuscire a ricambiare, e forse nemmeno accorgersi, del profondo affetto che la sua giovane assistente prova per lui.

- Cora, la giovane assistente di Duval. Sebbene abbia un aspetto piuttosto attraente preferisce essere considerata per le sue capacità intellettuali, forse proprio per questo ha sviluppato un profondo affetto per il suo capo che sembra non notare altro che quelle.

- Michaels, il fisiologo incaricato di guidare la squadra all’interno del corpo di Benes. È un individuo dalle grandi competenze ma con delle difficoltà a mantenere il sangue freddo nelle situazioni difficili. Per cercare di alleggerire la tensione più di una volta comincerà a fare congetture ad alta voce con l’agente Grant. Queste conversazioni si riveleranno fondamentali per scoprire l’identità della spia.

- Owens, un fisico esperto di miniaturizzazione nonché progettista del Proteus, il sommergibile usato per la spedizione. Il suo compito è quello del pilota perciò più di una volta dovrà ricorrere a tutte le sue abilità per permettere alla spedizione di proseguire nonostante sia forse il personaggio che rischia di perdere di più se la missione dovesse fallire: a casa lo attendono moglie e figli

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

L’ambientazione costituisce la vera e propria particolarità di “Viaggio allucinante”, la maggior parte del romanzo è infatti ambientato all’interno del corpo di un essere umano. Questo ambiente tanto famigliare diventa un mondo completamente alieno semplicemente cambiando il punto di vista.

I vasi sanguinei si trasformano così una vera e propria rete autostradale, il cuore in un terrificante vortice mentre i globuli bianchi e gli anticorpi si trasformano in creature mostruose da cui è meglio tenersi a distanza se si è degli ospiti non previsti.

Siccome il romanzo narra di un viaggio non sorprende che tra gli ambienti in cui si trovano i personaggi ci siano numerosi mezzi di trasporto.

Tralasciando quelli convenzionali che appaiono nei primi capitoli il più importante è senza dubbio il Proteus, il sommergibile d’avanguardia che viene rimpicciolito insieme ai protagonisti e che ne segue il destino all’interno del corpo di Benes.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Viaggio allucinante” è ambientato in un futuro non precisato dove sono presenti innovazioni scientifiche sorprendenti, prima tra tutte la miniaturizzazione. Nonostante la collocazione temporale non sia definita in modo preciso più di una volta si fa riferimento a tecnologie del nostro tempo, considerate obsolete dai protagonisti.

A parte le innovazioni scientifiche Asimov non ha dato molte informazioni sul mondo futuro in cui è ambientato il romanzo. I personaggi non parlano nemmeno di nazioni ma si limitano a usare i termini “Noi” e “Loro” per riferirsi alle due parti in conflitto.

In un unico caso viene nominato un paese attualmente esistente ed è quando il sistema circolatorio viene paragonato alla carta stradale degli Stati Uniti.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Asimov scrisse il romanzo “Viaggio allucinante” con il principale obbiettivo di fare divulgazione scientifica. La narrazione della storia è scorrevole e al suo interno sono sapientemente intessute conoscenze di fisica e di biologia.

Tutto ciò è fatto in maniera tanto accurata da far a malapena percepire al lettore il distacco tra le nozioni reali e quelle fantascientifiche.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Il romanzo “Viaggio allucinante” è narrato utilizzando la tecnica del narratore onnisciente. La storia viene pertanto osservata, nella sua completezza, in ogni momento. Non avviene nulla che il lettore non sappia e di fatto l’unica grande incognita che pervade tutto il libro è chi sia la spia nemica.

Va considerato comunque che in alcuni momenti la narrazione segue più da vicino il punto di vista di alcuni personaggi, tra questi l’agente Grant.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Il tema fondamentale su cui ruota il romanzo “Viaggio allucinante” è quello del sapere scientifico, del suo enorme fascino che si scontra col temibile potenziale bellico.

Sottolinea quanto le innovazioni tecnologiche siano fattori chiave nei conflitti bellici, infatti è di vitale importanza che il viaggio abbia successo perché, se così non fosse, insieme alla vita dello scienziato si rischierebbe di perdere il conflitto.

A questo si aggiunge una riflessione su come gli autori delle grandi scoperte scientifiche abbiano, in fin dei conti, scarso potere sull’utilizzo di queste ultime. Molti dei personaggi con conoscenze scientifiche sono schierati contro l’utilizzo del loro lavoro per scopi bellici ma nel romanzo è evidente come fatichino a far valere la propria opinione.

Queste riflessioni sulle innovazioni tecnologiche sono ancor più interessanti se si tiene presente che attraverso la narrazione vengono comunicate delle conoscenze reali di fisica e biologia.

Un altro tema affrontato nel romanzo è quello del conflitto tra grandi potenze. Notiamo che le due nazioni rivali, di cui non si fa mai il nome, non sono impegnate in una guerra aperta ma piuttosto in un conflitto simile alla guerra fredda. Sebbene per tutto il romanzo incomba il terrore della sconfitta le vere armi dello scontro non sono gli eserciti ma le informazioni.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''VIAGGIO ALLUCINANTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''

Il romanzo “Viaggio allucinante” nasce come trasposizione letteraria dell’omonimo film uscito nello stesso anno, è perciò una delle poche opere letterarie di Asimov nata da un’idea non sua. La storia ha assunto una fama tale da trovarvi dei riferimenti anche in diverse famose serie animate.

La lettura di questo racconto è veramente un viaggio affascinate, non solo all’interno del corpo umano ma anche nella storia del romanzo stesso. Partendo da un’idea estranea è emozionante vedere come un’abile scrittore riesca a imprimervi il proprio stile unico e inserirvi con naturalezza interessanti conoscenze scientifiche.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

A differenza di molti lavori che tirano in ballo aspetti tecnologici o scientifici questo ha il grande pregio di essere credibile anche agli occhi di un esperto, in quanto non contiene incongruenze.

Nonostante questo la trattazione dei problemi scientifici è fatta con tata naturalezza da non risultare tediosa anche per coloro che non possiedono conoscenze al riguardo.

Il risultato è un romanzo leggero che si lascia leggere tutto d’un fiato, una perla unica direttamente arrivata dagli anni d’oro della fantascienza.

È inoltre una grande opportunità per avvicinarsi a uno dei più grandi scrittori di questo genere o, per chi già lo conoscesse, di approfondire il ramo divulgativo della sua produzione letteraria.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Viaggio allucinante''Indice dell'Analisi del Libro ''Viaggio allucinante''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare