Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Uomini che odiano le donne''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Uomini che odiano le donne”.
  • Titolo originale: "Män som hatar kvinnor".
  • Autore: Stieg Larsson; 
  • Nazionalità Autore: Svedese; 
  • Data di Pubblicazione: 2005;
  • Editore: Universale Economica Feltrinelli (Collana “giallosvezia”);
  • Genere: Giallo;
  • Pagine: 676 p., brossura; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Uomini che odiano le donne” di Stieg Larsson del 2005, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Uomini che odiano le donne”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Uomini che odiano le donne” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': 

Karl Stig-Erlan Larsson nasce a Skellefteå nel 1954 e viene cresciuto dai nonni materni, sviluppando sin da ragazzino una certa sensibilità per tematiche contemporanee politiche e sociali.

Infatti, prima lavora come grafico, per poi diventare un giornalista professionista e, infine, critico letterario.

L'evento che lo porta ad intraprendere una vera e propria battaglia contro il nazi-fascismo risale al 1995, quando cinque ragazzi vengono assassinati a Stoccolma per mano di un gruppo di neonazisti. Allora, Larsson fonda la rivista EXPO, totalmente antirazzista e antinazista.

Assume un ruolo importante in questo ambito, tanto da essere invitato a tenere conferenze su queste tematiche in tutto il mondo.

Per quanto, invece, concerne l'ambito letterario, Larsson ha sempre scritto e pubblicato saggi di carattere politico e sociale. Infatti, la trilogia “Millennium” (“Uomini che odiano le donne”, “La ragazza che giocava con il fuoco” e “La regina dei castelli di carta”) è stata pubblicata postuma, a partire dal 2005 fino al 2007, mentre del quarto e quinto volume ci sono pervenute delle bozze che sono state poi sviluppate e pubblicate da David Lagercrantz.

In realtà, il progetto di Larsson era di ampio respiro, in quanto prevedeva ben 10 romanzi polizieschi.

Larsson, tuttavia, muore nel suo ufficio a Stoccolma nel 2004 a seguito di un infarto.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Una mattina di novembre Mikael Blomkvist, giornalista e fondatore della rivista “Millennium”, con sede a Stoccolma, viene assalito dai media in quanto coinvolto in uno scandalo che vede prendere di mira il ricco industriale Wennerström. L'accusa che pende sulla testa di Mikael è di diffamazione e dovrà scontare tre mesi di reclusione.

Egli ha una storia piuttosto singolare con la co-fondatrice della rivista, Erika Berger, sposata, ma che da vent'anni conduce questa relazione adulterina con la totale consapevolezza del marito.

Nonostante il forte legame che li unisce, Mikael ed Erika si trovano spesso in disaccordo su alcune questioni, prima fra tutte un misterioso incarico che Mikael ottiene dal ricco industriale Henrik Vanger: il vecchio gli promette rivelazioni compromettenti su Wennerström che lo scagionerebbero, a patto che trascorra un anno nella sua abitazione nella fredda Hedestad a lavorare sulla scomparsa della sua adorata nipote Harriet. Ovviamente, a questo si aggiunge un enorme compenso a cui Mikael non riesce a resistere.A gennaio, così, Mikael inizia l'ardua impresa, leggendo articoli, osservando foto e cercando di raccapezzarsi tra le notizie sulla controversa famiglia Vanger, tra neonazisti, folli e uomini spietati.

Parallelamente alla vicenda del giornalista, si svolge quella di Lisbeth Salander, ventiquattrenne magrissima, pallida, tatuata, problematica - affidata alle mani del suo nuovo tutore, l'avvocato Bjurman – che ottiene un incarico presso la Milton Security dell'economista aziendale Armanskij. La ragazza, infatti, è molto abile nel cercare informazioni altrui in quanto impeccabile hacker. Il rapporto con Bjurman si incrina nel momento in cui quest'ultimo la violenta ripetutamente, al che Lisbeth si vendica spietatamente, sbarazzandosi una volta per tutte del suo aguzzino.

Tramite l'agente Frode, Mikael e Lisbeth hanno modo di conoscersi e di iniziare una proficua collaborazione. Il loro punto di partenza è infatti una foto che Mikael ha ritrovato tra gli archivi in cui è immortalata una sconvolta Harriet durante una festa cittadina, tra altri presenti. I due, inoltre, scoprono un diario in cui la ragazza ha appuntato dei nomi femminili e delle cifre. Le scoperte a cui approderanno saranno a dir poco sconcertanti...

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

I personaggi descritti da Larsson sono a dir poco unici e indimenticabili.

- Lisbeth Salander: ventiquattrenne dall'aspetto da quindicenne per via della magrezza, è una ragazza problematica, senza una famiglia, affidata per questo ripetutamente nelle mani di tutori. Lisbeth ha un modo “personale” di relazionarsi con il prossimo e, per questo, spesso risulta scontrosa e fredda. In realtà ha una propria sensibilità e un modo del tutto personale di affrontare la vita.

- Mikael Bromkvist: giornalista. Mikael, nonostante la sua “debolezza” in fatto di donne, dimostra grande caparbietà, arguzia e tenacia nel portare avanti l'indagine su Harriet. La collaborazione di Lisbeth, poi, gli sarà estremamente d'aiuto.

- Henrik Vanger: nonostante la cattiveria dilaghi nella sua grande famiglia, il vecchio industriale sembra essere mosso da buone intenzioni e intende davvero ritrovare la sua amata nipote, cosciente del talento di Mikael.

- Erika Berger: donna forte, determinata, ma soprattutto intraprendente. Ciò che sorprende di lei è il singolare triangolo con Mikael e il marito. Oltre a ciò, Erika ha anche una grande capacità organizzativa e una certa razionalità nel prendere decisioni.

- Bjurman: personaggio estremamente negativo. Rappresenta il classico uomo che abusa del suo potere per sopraffare chi è (apparentemente) più debole, come il caso di Lisbeth, esercitando violenza.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Un'altra caratteristica dello stile e del talento di Stieg Larsson consiste nella capacità di trasmettere emozioni e sensazioni. Leggendo “Uomini che odiano le donne”, infatti, ci si cala non solo in un'atmosfera inquietante di per sé (data la delicatezza del tema trattato), ma anche nell'inverno rigido svedese.

La storia è ambientata prettamente in inverno, infatti, e lo scenario è piuttosto cupo, soprattutto quando l'autore focalizza l'attenzione sul soggiorno di Mikael a Hedestad, città descritta quasi come ostica, poco ospitale e molto fredda.

La storia è ambientata parallelamente anche nella grande e suggestiva Stoccolma, tanto che l'autore riporta persino alcune mappe dei quartieri più significativi.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Dal momento che si tratta di un giallo (e che giallo!), Larsson ci fornisce informazioni molto dettagliate sulle dinamiche della storia a livello temporale. Sappiamo, infatti, che tutto ha inizio venerdì primo novembre – ogni capitolo è preceduto dall'indicazione della data – e l'intera vicenda si conclude martedì 30 dicembre dell'anno successivo.

Tuttavia, il caso su cui indagano Mikael e Lisbeth risale agli anni '60, ecco perchè reperire foto e altre informazioni risulta complesso per i due protagonisti, ma non impossibile.

Ci sono, poi, riferimenti di carattere storico relativi a quegli anni, soprattutto in merito al movimento neonazista sviluppatosi in Svezia.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Lo stile adottato da Larsson è semplicemente perfetto per il genere per cui ha optato: scorrevole, intrigante, spesso tecnico e preciso.

Nonostante la mole di pagine, il romanzo si legge in breve tempo proprio perchè l'autore riesce a mantenere costantemente desta l'attenzione del lettore. Insomma, è un giallo coi fiocchi.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

A narrare la storia è un narratore onnisciente, ovvero lo stesso Larsson, il quale si sofferma soprattutto sul punto di vista di Mikael e Lisbeth, protagonisti indiscussi. Anzi, l'autore alterna capitoli incentrati sulla storia di Lisbeth a quelli in cui invece il punto di vista è quello di Mikael.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Questo romanzo racchiude una miriade di tematiche, prima fra tutte l'influenza dell'ideologia neonazista. Non è un caso che Larsson sia stato uno studioso di movimenti di estrema destra e chiaramente è un grande conoscitore della diffusione del nazismo in Svezia. Gottfried e, poi, Martin Vanger sono dei fanatici, dei folli ammiratori del führer e la loro personalità ne è stata profondamente condizionata.

In secondo luogo, il maschilismo. Larsson riporta dati agghiaccianti, cifre su donne che hanno subito violenza e che non hanno denunciato. Il caso lampante è quello di Lisbeth: la povera ragazza viene violentata dal sadico avvocato/tutore Bjurman e, piuttosto che denunciare, decide di farsi giustizia da sé, ripagandolo con la stessa moneta.

Inoltre, gli omicidi su cui indaga Mikael sono stati tutti commessi ai danni delle donne. Chiaramente, chi ha compiuto questi atti terribili, come osserva anche Lisbeth, odia le donne. Il titolo del romanzo, quindi, è estremamente significativo.

Infine, il potere. I Vanger sono una famiglia di ricchi e potenti industriali e a loro tutto è concesso. Henrik, ad esempio, è disposto ad assumere persino la guida di “Millennium”, ormai rivista alla deriva, pur non conoscendo minimamente come si diriga un giornale.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''UOMINI CHE ODIANO LE DONNE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''

Incuriosita dal titolo e ipnotizzata dall'omonimo film, ho intrapreso la lettura di questo splendido giallo. Larsson è stato un talento unico! “Uomini che odiano le donne” è assolutamente geniale, ben fatto, accattivante e pregno di storia e di personaggi.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

In particolare, la storia della famiglia Vanger è intrisa di misteri, sparizioni, uccisioni, tutto in nome della folle ideologia neonazista svedese di matrice tedesca e questo è solo uno dei tanti elementi che rendono questo romanzo semplicemente affascinante.

I personaggi, poi, sono caratterizzati perfettamente e ben delineati. Personalmente, il mio personaggio preferito è Lisbeth Salander: ragazza cupa, alternativa, singolare sia nel modo di vestire che negli atteggiamenti. Allo stesso tempo ho apprezzato tantissimo la sua intelligenza e il suo talento naturale.

La storia con Mikael è accattivante e ben si intreccia con le indagini condotte dal giornalista e con le vicende che riguardano la rivista di cui è fondatore, “Millennium”. Tutti gli altri personaggi, poi, sono altrettanto interessanti, in quanto riescono a far emergere altri lati della personalità dei protagonisti.

Quella raccontata da Liersson è quindi una storia che ci dimostra quanto possa essere pericolosa l'ideologia neonazista e quanto possa essere determinante per i degrado di una società.

Allora non mi resta che attendere con impazienza la lettura dei due romanzi successivi! Sono convinta che non mi deluderanno.

 

Marigiusy Digregorio

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Uomini che odiano le donne''Indice dell'Analisi del Libro ''Uomini che odiano le donne''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare