Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Un messaggio dagli spiriti”.
  • Titolo originale: "A Sittaford Mystery".
  • Autore: Agatha Christie;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 1931 e in Italia nel 1935;
  • Editore: Mondadori;
  • Genere: Giallo;
  • Pagine: 266 p., brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,06 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “Un messaggio dagli spiriti” di Agatha Christie del 1931, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Un messaggio dagli spiriti”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Un messaggio dagli spiriti” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'':

Agatha Mary Clarissa Miller nasce nel 1890 a Torquay, in Inghilterra da padre americano.

Tra le sue opere si annoverano, oltre ai romanzi gialli che l'hanno resa celebre, anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.

Quando la piccola è ancora in tenera età, la famiglia si trasferisce a Parigi dove la futura scrittrice intraprende fra l'altro studi di canto. Orfana di padre a soli dieci anni, viene allevata dalla madre.

L'infanzia della Christie sarebbe una normale infanzia borghese se non fosse per il fatto che non andò mai a scuola. Anche della sua educazione scolastica si incaricò direttamente la madre, nonché talvolta le varie governanti di casa.

Inoltre, nell'adolescenza fece molta vita di società fino al matrimonio, nel 1914, con Archie Christie.

Il discreto successo di “Poirot a Styles Court” convince la giovane scrittrice a insistere su quella strada, ma con risultati modesti fino al 1926 quando, con “Dalle nove alle dieci” (The Murder of Roger Ackroyd), Agatha Christie conosce il vero successo diventando una delle autrici più lette d'Inghilterra.

I suoi personaggi maggiori sono famosi in tutto il mondo: i più celebri, protagonisti di buona parte della sua produzione letteraria e di una serie corposissima di adattamenti cinematografici e televisivi, sono l'investigatore belga Hercule Poirot e la simpatica vecchietta, nonché acuta indagatrice, Miss Marple.

Dopo la morte della madre e l'abbandono del marito Archie Christie, Agatha scompare e, dopo una ricerca condotta in tutto il paese, viene ritrovata ad Harrogate nell'Inghilterra settentrionale sotto l'effetto di un'amnesia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Un viaggio in treno per Bagdad le ispirò “Assassinio sull'Orient Express” (1934, Murder on the Orient Express) e la fece innamorare dell'archeologo Max Mallowan (di vari anni più giovane di lei!) che sposò nel 1930.

Inoltre nel 1930 fonda il Detection Club, un’associazione che riunisce i più grandi scrittori di libri gialli britannici, tenta un romanzo non poliziesco “Musica barbara”, scrive per il teatro l’opera “Akhenaton”, ambientata in Egitto.

La Seconda Guerra Mondiale ha non poche conseguenze sulla vita della scrittrice:

- i suoi diritti d’autore restano bloccati negli Stati Uniti per il conflitto;

- la figlia Rosalind si sposa e ha un bambino, ma resta ben presto vedova perché il marito cade in guerra; 

- deve momentaneamente abbandonare la residenza di Greenway Estate, ora trasformata in museo.

Anche se lo pubblicherà solo nel 1975, è proprio durante la Seconda Guerra Mondiale che la scrittrice scrive “Sipario” (1975, Curtain), il libro nel quale fa morire il suo personaggio più celebre, Poirot.

Dal 1950 scrive circa un romanzo l’anno e compone numerosi gialli teatrali.

I suoi libri sono stati tradotti in 103 lingue e ne sono stati venduti oltre 2 miliardi di copie. Fra i romanzi che ebbero più successo ricordiamo:

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

- “Poirot a Styles Court” (1920, The Mysterious Affair at Styles);

- “Aiuto, Poirot!” (1923, The Murder on the Links);

- “L'uomo vestito di marrone” (1924, The Man in the Brown Suit);

- “L'assassinio di Roger Ackroyd” (1926, The Murder of Roger Ackroyd);

- “Assassinio sull'Orient-Express” (1934, Murder on the Orient Express);

- “Poirot sul Nilo” (1937, Death on the Nile);

- “Il Natale di Poirot” (1938, Hercule Poirot's Christmas);

- “Dieci piccoli indiani” o “10 piccoli indiani” (1939, Ten Little Niggers);

- “È un problema” (1949, Crooked House);

- “Miss Marple: giochi di prestigio” (1952, They Do It with Mirrors);

- “Poirot e la strage degli innocenti” (1969, Hallowe'en Party);

- “Miss Marple: Nemesi” (1971, Nemesis);

- “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (1975, Curtain);

- “Addio Miss Marple” (1976, Sleeping Murder).

L'ultimo romanzo che ha come protagonista Hercule Poirot (Sipario) venne pubblicato poco prima della morte dell'autrice; è proprio in quel romanzo che (ironia della sorte!) Agatha Christie decide di far morire il suo famoso investigatore.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Il 12 gennaio 1976, all'età di 85 anni, Agatha Christie muore nella sua villa di campagna a Wallingford, vicino a Oxford, e ciò accade (ironia della sorte!) proprio quando lei stessa aveva decretato la morte dei suoi personaggi più celebri:

- pochi mesi prima si era decisa a pubblicare “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (o “Curtain”, pubblicato nel 1975, ma scritto 30 anni prima!) nel quale faceva morire il personaggio Poirot; 

- aveva terminato di scrivere “Addio Miss Marple” (o “Sleeping Murder”, pubblicato postumo nel 1976, Sleeping Murder) nel quale faceva morire il personaggio Miss Marple.

E’ sepolta nel cimitero di Cholsey e sulla sua lapide si può leggere l’epigrafe:

Tempo di riposo dopo tanto lavoro

Rifugio di pace dopo i giorni di tempesta

Riparo benedetto al termine della guerra

La morte è dolce dopo una vita così aspra”.

RIASSUNTO DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il capitano Joseph Trevelyan viene assassinato in una nevosa serata invernale nella sua abitazione, dopo che l’omicidio era stato annunciato durante una seduta spiritica, svoltasi per passare il tempo in casa di conoscenti, le signore Willett. Lo spirito evocato ha addirittura indicato l’ora del decesso: le 5.25 di quello stesso pomeriggio.

Il cadavere è scoperto dal maggiore Burnaby, che si reca a casa dell’amico per verificarne le condizioni di salute dopo la seduta. Il militare non crede al soprannaturale, ma è comunque rimasto profondamente turbato dalla seduta e vuole controllare.

L’Ispettore Narracott è chiamato ad indagare dalla vicina cittadina di Exeter.

All’apertura del testamento si verifica che quattro sono gli eredi del tenente: la sorella della vittima Jennifer Gardner, e i tre figli di una sorella deceduta, James, Sylvia e Brian. Inizialmente viene arrestato James perché stava cercando di ottenere un prestito che il tenente si ostinava a negare.

La giovane fidanzata di James, Emily Trefusis, inizia a condurre delle indagini private per discolparlo. Le cose sembrano mettersi male quando si scopre che James ha sottratto alla società in cui lavora cinquemila sterline per speculare in borsa e che quindi ha effettivamente bisogno urgente del denaro dello zio.

Ma ad aiutare Emily interviene il giornalista Charles Enderby, un giornalista del Daily Wire che è venuto a consegnare l’assegno della vincita di un concorso al maggiore Burnaby.

Tutti a Sittaford sembrano nascondere dei segreti, le vite dei diversi personaggi si accavallano in mille modi contorti, e nessuno è realmente e solamente chi dimostra di essere, ma alla fine Emily riuscirà a districarsi tra i falsi indizi e a sciogliere il mistero, svelando l’imprevedibile assassino di Trevelyan.

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

- Il signor Trevelyan, la vittima, è un uomo attaccato al denaro, ma comunque capace di suscitare una profonda amicizia negli anni nel maggiore Burnaby. E’ stato uno sportivo e nonostante i suoi sessant’anni ne dimostrava una decina di meno; aveva spalle larghe e fianchi stretti. La testa piccola era incorniciata dalla barbetta a punta molto curata, caratteristica degli ufficiali di Marina. Era un uomo cavilloso e preciso che non sopportava l’imprecisione e la pigrizia, ma proprio per questo tutti lo rispettavano e nessuno pensava potesse avere dei nemici.

- La signora Willet è vedova ed è arrivata da qualche mese dal Sud Africa con la figlia. Il suo modo di fare è da svampita e tende a vestirsi in modo vistoso, ma il suo sguardo rivela la sua personalità “sagace e abile ”. Ricca e con un accento distinto, non si capisce perché voglia passare un periodo nella solitudine di Sittaford.

- Violet Willet è una ragazza magra e carina.

– Il maggiore Burnaby è un appassionato di cruciverba. Si tiene in forma facendo lunghe passeggiate a piedi.

– Il signor Rycroft è un vecchietto rugoso.

– Il signor Garfield è un “ giovanotto bianco e rosso e rubicondo ”.

– Il signor Duke è un omone grande e grosso, molto taciturno, ma simpatico, appassionato di giardinaggio e senza pretese.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

– L’Ispettore Narracott è un funzionario efficientissimo. “Testardo e insistente, possedeva una mentalità logica e un’attenzione spasmodica per il dettaglio, che gli avevano portato il successo in certi casi dove molti altri avrebbero potuto fallire. Era un uomo alto, con un modo di fare pacato, occhi grigi dall’espressione vagamente assorta e una voce lenta, calda, con l’accento del Devonshire”.

“E’ un uomo atletico, sempre in grado di rendersi simpatico ai subalterni con un piccolo gesto di gentilezza. Viene chiamato da Exeter per occuparsi del caso e non si lascia ingannare dai falsi indizi di cui il colpevole ha disseminato la scena del crimine”

Evans, il segretario di Trevelyan è un uomo tarchiato con braccia molto lunghe che di solito tiene a penzoloni con le mani semichiuse. Ha gli occhi rotondi e sporgenti, da bulldog, ma anche un’espressione pacifica e capace. L’ispettore Narracott lo definisce subito “intelligente, sbrigativo e pratico

- Charles Enderby, giornalista del Daily Wire, è un giovanotto dall’aria spiritosa e vivace con i capelli impomatati e una faccia rotonda, da bambinone.

-Infine c’è Emily Trefusis, la fidanzata di James, che per salvare l’amato dall’accusa di omicidio si cala nei panni dell’investigatrice. Le osservazioni dell’Ispettore Narracott appena la incontra delineano perfettamente questo personaggio che avrebbe potuto essere ripreso dalla scrittrice

Si trattava di una donna giovane, che doveva essere un tipo d’eccezione. Non aveva una di quelle bellezze che colpiscono alla prima occhiata, ma aveva un viso attraente e interessante , di quelli che non si dimenticano facilmente. Era una creatura dalla quale sembrava che irradiasse non soltanto una grande quantità di buon senso, di “savoir faire” e di ostinata determinazione, ma anche un fascino straordinario”.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Il romanzo è ambientato a Sittaford, un piccolo paese ai margini del Dartmoor, appollaiato su un crinale della brughiera “già abitualmente tagliato fuori dal mondo” e all’inizio dell’azione completamente isolato a causa di una violenta bufera di neve che imperversa sull’Inghilterra da quattro giorni. Il villaggio è composte da tre casupole pittoresche, ma semidiroccate, dalla bottega di un fabbro e da una bottega di dolciumi che funge anche da ufficio postale.

La prima scena che si presenta agli occhi del lettore “è quella di una tipica campagna inglese come viene rappresentata dalle illustrazioni dei cartoncini natalizi o come la descrivono i melodrammi all’antica”.

Sittaford House è una casa accogliente, con un impianto autonomo per la luce elettrica, circondata da sei minuscole villette.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Il romanzo è ambientato nel 1931, subito dopo il crollo della Borsa di Wall Street che aveva fatto sentire i suoi effetti devastanti anche in Inghilterra.

E il denaro sarà il movente centrale dell’omicidio, bramato da quasi tutti i personaggi e dalla stessa vittima che cerca di risparmiarlo ed accaparrarsene sempre di più, senza la disponibilità a mostrarsi generoso neanche con i parenti e gli amici più stretti.

Gli anni precedenti avevano visto la lotta di Emmeline Pankurst e del suo movimento delle suffragette per l’estensione del diritto di voto alle donne, ottenuto nel 1928 e non stupisce perciò che l’investigatrice del romanzo sia una giovane donna battagliera.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Ciò che rende i romanzi della Christie insuperabili è prima di tutto la caratterizzazione dei personaggi. In “Un messaggio dagli spiriti” non compaiono Miss Marple o Poirot e le indagini sono affidate all’efficientissimo Ispettore Narracott e alla dilettante Emily.

Come sempre la prosa è limpida, facile da decifrare, a differenza delle trame complesse di cui la scrittrice tira tutti i fili con superba maestria mentre le dissemina di false piste. Non ci sono figure retoriche e prevale la paratassi.

I personaggi sono delineati con maestria, seppur con rapidi tratti essenziali.

NARRATORE DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

La narrazione avviene in terza persona. Il narratore è esterno e onnisciente, ma gioca con il lettore occultando informazioni e disseminando le indagini di false piste.

Tutto si basa su una suspense “condivisa” tra il lettore e la giovane investigatrice: entrambi sono in possesso dello stesso numero di informazioni e procedono nelle indagini ad armi pari, ma il narratore esterno ne sa di più e tira i fili.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Ancora una volta personaggio fondamentale nel romanzo è una giovane donna che si fa largo con determinazione in un mondo a prevalenza maschile, fingendosi più fragile di quanto non sia in realtà e che, alla fine, con la tenacia, riesce ad imporre il proprio punto di vista. Ricorda Katherine Grey in “il mistero del treno azzurro ” del 1928, Anne Beddingfeld dell’ “l’uomo vestito di marrone” del 1924 e soprattutto Bundle, protagonista di “i sette quadranti” del 1927 che già era apparsa di striscio in “il segreto di chimneys” del 1924.

Ricordiamo che questi sono gli anni della lotta di Emmeline Pankurst e del suo movimento, le “suffraggette” per l’estensione del diritto di voto alle donne. Il diritto fu esteso nel 1918 alle mogli dei capofamiglia sopra i 30 anni e solo nel 1928 il suffragio divenne universale.

La Christie sembra schierarsi decisamente a favore dell’uguaglianza delle donne, ampiamente dimostrata nel corso della I Guerra Mondiale quando gli uomini erano al fronte e le donne praticamente da sole erano riuscite a tenere in piedi la nazione.

Lei stessa aveva lavorato come infermiera e si era poi imposta sulla scena letteraria, allo stesso livello di scrittori di sesso maschile ormai blasonati, come Arthur Conan Doyle.

COMMENTO DEL LIBRO ''UN MESSAGGIO DAGLI SPIRITI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''

Inutile ripetere i pregi della prosa scorrevole e dal ritmo incalzante che è propria della Christie e che permette al lettore di “divorare” il romanzo: una prosa lineare, ma non banale che nei corsi di letteratura inglese fa la parte del leone per la sua precisione e la sua correttezza.

Inutile reiterare le lodi della caratterizzazione dei personaggi vivi e attuali, delineati con tocchi precisi ed essenziali. Inutile ribadire l’immediatezza e la verosimiglianza dei dialoghi che fanno delle opere della scrittrice una fonte inesauribile di sceneggiature per film, serie televisive ed opere teatrali.

Come sempre la regina del giallo ci offre un romanzo da consigliare caldamente agli amanti del genere.

In questo caso mi è piaciuta molto anche l’ambientazione nella campagna del Dartmoor, isolata dalla neve in inverno. Un ambiente apparentemente tranquillo, anzi addirittura immobile e noioso, in cui si celano in realtà segreti, malvagità e una sete inumana di denaro.

Tutto è avvolto nel mistero e niente è come appare. Persino l’investigatore principale non compare in scena fino all’undicesimo capitolo: la giovane Emily di cui, sono certa vi innamorerete per il suo fascino, la sua intelligenza e la sua determinazione.

BUONA LETTURA!

+30k Ornella Rizzo

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''Indice dell'Analisi del Libro ''Un messaggio dagli spiriti''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare