Recensione ''Una bellissima colpa'' (Libro di Rebecca Done) - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Una bellissima colpa''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Una bellissima colpa”.
  • Titolo originale: "This Secret We’re Keeping".
  • Autore: Rebecca Done;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: 12 Luglio 2016;
  • Editore: Piemme;
  • Genere: Thriller Psicologico/New Adult;
  • Pagine: 427 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,5 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Una bellissima colpa” romanzo d’esordio di Rbecca Done del luglio 2016, genere Thriller Psicologico/New Adult. Evidenzieremo il riassunto del libro “Una bellissima colpa”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Una bellissima colpa” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'':

Rebecca Done vive a Norwich. Dopo aver studiato Scrittura creativa alla Norwich School of Art and Design, ha lavorato come editor in diverse riviste.

Attualmente Rebecca è una copywriter, ma è anche una corritrice appassionata, quando c’è bel tempo diventa una surfista ed ha partecipato anche ad una maratona canoista.

“Una bellissima colpa” è il suo esordio, scelto da Penguin per un lancio importante nella primavera del 2016 e da Piemme, in Italia, nell’estate dello stesso anno.

I suoi contatti social sono:

Twitter: @writerbex

Instagram.com/writerbex

Facebook.com/RebeccaDoneAuthor

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Jessica Hart non ha mai dimenticato Matthew Landley.

Dopo tutto, è stato il suo primo amore, quando lei aveva appena quindici anni.

Ma lui, trentenne bello e misterioso, aveva la colpa di essere anche il suo professore di matematica.

E il loro amore era inesorabilmente finito in tragedia, con una condanna per lui e la macchia dello scandalo per lei.

Ora, molti anni dopo, Jessica si è costruita la sua vita e, a quanto pare, lo ha fatto anche Matthew.

O almeno così sembra quando ritorna nel Norfolk, con una nuova identità, insieme a una moglie e una bambina che non sanno nulla del suo passato.

E quando Jessica se lo ritrova sulla soglia di casa, l'intreccio di emozioni è schiacciante: sorpresa, senso di colpa, attrazione, paura.

Cosa vuole da lei Matthew? Come può ancora volerla dopo tutto ciò che ha subito a causa sua?

Ma è chiaro che il loro vecchio amore è ancora lì, ad attrarli irresistibilmente, anche se Jessica sa che dovrebbe solo star lontana da un uomo che ormai non conosce più.

E che forse non ha mai conosciuto davvero.

Perché, la notte che segnò la fine della loro storia, accadde dell'altro.

Qualcosa che soltanto loro due possono sapere.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

I personaggi principali di “Una bellissima colpa” sono Jessica Hart e Matthew Landley.

- Jessica la conosciamo in due versioni: una giovane e l’altra più matura, intorno ai trent’anni.

La Jess quindicenne è una ragazza difficile da capire, definire, inquadrare.

Una di quelle giovani fanciulle che all’apparenza ti guardano come se fossero le più innocenti del mondo ma dietro bramano di distruggerti o di conquistarti.

Vive con la madre alcolizzata e una sorella tremenda. Trova normale sciogliere del sonnifero nel cocktail della migliore amica per poter uscire indisturbata durante una gita e rubare le chiavi della casa delle vacanze della stessa amica.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

La Jess adulta invece è più matura e responsabile, ha un'attività di catering che tenta di decollare e frequenta un medico di pronto soccorso.

Quando però rincontra Matthew le cose si complicano nuovamente perchè lui è qualcosa di assolutamente diverso, non solo è memoria e sentimento, ma è fuoco che brucia, cenere che non si spegne, paura, eterna paura di essere sempre in errore. Adrenalina e peccato, dal sapore macchiato e sporco di un amore proibito e colpevole.

- Matthew è, tra i due, il più debole come personaggio. Pur essendo l’adulto non ci mette molto (anzi direi che ci mette davvero poco) a cedere alle avance di Jess... non è altro che una pedina nelle sottili e bianche mani di lei.

L’espressione sul suo volto, invece, era quasi innocente. Con le labbra rosso lampone appena dischiuse, attendeva pazientemente una risposta alla semplicissima domanda che le sue dita sulla mia gamba ponevano. Sì o no?

In più di una occasione lui non ha fatto una bella figura. Non ho apprezzato il suo continuo lamentarsi di avere paura, del timore di essere scoperti, quell’ansia che lo rendeva lentamente sempre meno uomo ai miei occhi. Spesso ho avuto l’impressione che non gestisse nulla di quel rapporto così strano e a tratti sinistro, ma che fosse solo stregato dalla sua bella collegiale.

Insomma, diciamo che non ci fa proprio una bella figura dal punto di vista del carattere e della personalità mentre invece da quello della passione, è un vero maestro!

Un uomo che dopo tanti anni ti ama e ti desidera con lo stesso ardore, con il cuore che trabocca di sentimenti per te, capace di emozionarti e di farti bruciare ancora e ancora come fosse la prima volta, è una vera rarità e la perfezione più assoluta.

È pazzesco. Credevo che venendo qui, avrei avuto buone possibilità di rendere le cose dieci volte più complicate, poi ti rivedo ed è… semplicemente come è sempre stato.

- Tra ia personaggi secondari non c’è nessuno di molto interessante a parte Anna!

Anna Baxter è la migliore amica di Jess dai tempi del liceo ed ha un po’ il ruolo di “grillo parlante” sulla spalla della protagonista, cerca sempre di farla ragionare e l’aiuta a fare le scelte migliori anche se su un argomento le due non sono mai d’accordo: Matthew.

Inoltre la ricerca di una gravidanza fa fare ad Anna le cose più strane, meditazione, una dieta quasi solo liquida, coffessare tutti i suoi segreti...

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

“Una bllissima colpa” è interamente ambientato nel Norfolk, una contea dell’inghilterra orientale.

Sono diversi i luoghi che ci vengono descritti, dalle abitazioni dei protagonisti alla palude dietro casa di Jess.

La descrizione del soggiorno di lei mi è piaciuta particolarmente, perchè era proprio come mi immaginavo che fosse.

Le cianfrusaglie a cui si riferiva - gingilli fatti con legnetti sbiancati dal mare, una collezione di cartoline vintage, candele bruciate per metà, vecchie foto e bottiglie del latte in miniatura - erano amorevolmente sparpagliate sugli scaffali della libreria strapiena e scricchiolante, sulla mensola del caminetto, sui mobili scompagnati e sul pianoforte verticale, dove il libro dei canti natalizi era ancora aperto su Joy to the World. Un insieme sgangherato e malridotto, lo sapeva... e al tutto non avrebbe fatto male una bella pulita. Ma era parte di lei.

Anche gli altri luoghi sono descritti con cura e dettagli ma queste descrizioni non risultano mai noiose o pesanti, al contrario, arricchiscono il romanzo.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

Il romanzo è suddiviso in capitoli che si concentrano sui fatti del presente e cioè su ciò che accade tra Jess e Matthew quando si rivedono dopo ben 17 anni, e capitoli in cui Matthew ci racconta com'è nato il loro amore e quali sono stati gli ostacoli da superare.

I capitoli dedicati a Matthew sono ben scanditi, all’inizio di ognuno infatti ci vengono indicati il giorno della settimana e la data completa. Questo ci permette di capire in quale momento dell’anno ci troviamo, infatti siamo in grado di dire che i capitoli dedicati al passato ripercorrono un intero anno scolastico, dal 22 settembre 1993 fino a giugno 1994.

Solo sul finale del romanzo trovaimo due capitoli dedicati a Matthwe nel presente, che ci aiutano a capire cosa sia veramente successo prima di una sua drastica decisione.

I capitoli che hanno il punto di vista di jess, invece, non sono datati precisamente ma, sapendo che sono passati diciassette anni dall’ultima volta in cui i due protagonisti si erano visti, scopriamo di trovarci nel 2011. Inoltre altri riferimenti ci dicono che siamo in estate.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

Lo stile di Rebecca Done non è noioso, anzi, è scorrevole e piacevole ma avrei fatto a meno di alcuni momenti in cui si dilunga in divagazioni che vanno oltre il senso focale della storia che interessa maggiormente a chi legge: Jessica e Matthew.

La caratterizzazione di luoghi e personaggi è ben costruita, soprattutto se consideriamo che stiamo parlando di un primo romanzo e che quindi Rebecca Done ha sicuramente il tempo di migliorare e affinare le sue abilità già degne di nota!

 

NARRATORE DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

In “Una bellissima colpa” troviamo due diversi tipi di narrazione.

Nella storia principale, quella ambientata nel presente, abbiamo un narratore esterno onniscente che mantiene sempre il suo punto di vista su Jess, e che ci aiuta a conoscerne i pensieri, le paure e i desideri.

Nella parte invece ambientata nel passato la voce narrante è quella di Matthew, che ci racconta com’è iniziata la storia tra lui e una Jess quindicenne.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

“Una bellissima colpa” è stato definito uno psicothriller, non tanto per la presenza di un morto, di un’indagine o di chissà quale misfatto ma semplicemente grazie al personaggio di Jess.

Una ragazza che sin da quando mette gli occhi sul suo professore di matematica, stabilisce con lui un rapporto particolare, un legame che non sembra essere naturale, ma quasi un plagio.

Tutto scaturisce dalla sua testa, dalla mente di questa donna (allora solo quindicenne) che intriga all’inverosimile e pur senza forzare, riesce a conquistare quello che vuole, con una delicatezza e apparente dolcezza che invece nascondono molto altro.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Infatti è più una storia d’amore, di quelle sofferte, di quelle proibite, di quelle che non dovrebbero mai accadere.

Una di quelle storie che vede la nascita e la maturazione di un legame fatto di peccato e di tormento tra un professore e la sua allieva minorenne.

Insegnante più allieva uguale pervertito era la frase che mi girava in testa.

Il tema dell’amore proibito è predominante in tutto il romanzo anche se, onestamente, l’autrce avrebbe potuto dare un po’ più di spessore alla parte del “proibito e scandaloso” invece che alla parte “amore” per rimarcare il lato drammatico della storia, portando maggior coinvolgimento tra il lettore e questi due infelici protagonisti.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''UNA BELLISSIMA COLPA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''

“Una bellissima colpa” è stato definito come psicothriller ma in realtà ha poco del thriller, infatti al centro della storia c'è l'amore travolgente e tormentato dei due protagonisti Jess e Matthew.

Nonostante abbia diversi difetti, è riuscito comunque a colpirmi e ad affondarmi.

Le incongruenze le ho notate, ho notato anche alcuni aspetti che mi hanno infastidito, ma le emozioni mi sono arrivate in modo diretto e palpabile e quando non smetti di leggere un libro perché ti salgono le farfalle nello stomaco, allora è inutile perdere tempo, è tuo!

L’ho baciata.
Una sensazione pazzesca. Oh, merda. Perché è stata così pazzesca?”

“Una bellissima colpa” è dignitosamente bello da leggere, regala emozioni a chi apprezza questo genere di storie in cui c’è tormento, tragedia, drammaticità e nulla, ma proprio nulla è semplice.

La memoria ha un fascino incontrastato e quell’amore proibito e sbagliato ritorna a bussare alla porta di chi non lo ha mai dimenticato.

Di chi ha sofferto, condannato alla galera in nome di quel sentimento e della sua purezza e di chi ha continuato ad essere libera e a sognare il ritorno dell’uomo che ama con lo stesso terribile fascino e intrigo di un ragno che tesse la sua ragnatela con un'invidiabile calma.

Avremmo dovuto essere noi, Jess!” La voce era tesa e risuonava nell'aria fredda della notte “Avremmo dovuto essere noi, quelli con il matrimonio, il bambino e una cazzo di vita perfetta!

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Una bellissima colpa''Indice dell'Analisi del Libro ''Una bellissima colpa''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare