Recensione ''Un passo nel buio'' (Libro di Tony Parsons) [Serie Max Wolfe #2] - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Un passo nel buio''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Un passo nel buio”.
  • Titolo originale: "The Slaughter Man".
  • Autore: Tony Parsons;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 2015 e in Italia il 28 Giugno 2016;
  • Editore: Piemme;
  • Genere: Giallo poliziesco;
  • Pagine: 322 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Un passo nel buio” secondo capitolo della serie dedicata all’ispettore Max Wolfe, di Tony Parsons del giugno 2016, genere Giallo poliziesco. Evidenzieremo il riassunto del libro “Un passo nel buio”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Un passo nel buio” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'':

Tony Parsons è nato nel 1955 in Essex, all’età di diciassette anni aveva già scritto il suo primo romanzo ma successivamente ha lavorato presso una distilleria di gin e nel 1976 ha iniziato a lavorare come giornalista per una rivista musicale.

È autore di diversi romanzi di successo, ma la serie di Max Wolfe è la sua prima, fortunatissima, incursione nel thriller: “L’insonne” è tuttora in classifica in Inghilterra, dove è rimasto a lungo al primo posto, con il suo secondo romanzo “Un passo nel buio”, ha confermato la sua bravura.

L’ultimo romanzo della serie, “The Hanging Club”, è stato pubblicato nel 2016 in Inghilterra ed è ancora inedito in Italia.

I diritti dei tre volumi che compongono la serie, tutti bestseller sono stati venduti in dieci paesi.

Tra i più grandi successi di Tony Parsons troviamo:

 

The open secret. Tutto ciò che è” (2009)

Dio salvi Lennon” (2008)

Tutto in una notte” (2006)

Dolce attesa” (2005)

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

La vita di Max Wolfe non è cambiata, e i suoi problemi sono sempre lì ad attenderlo: l'insonnia, una bambina piccola di cui prendersi cura da solo, un cane da portare in giro all'alba per le strade di Londra, e ... questa volta, l'ombra di un serial killer del passato che ritorna.

La notte di Capodanno, Wolfe, mentre è presso una famiglia amica che guarda la sua bambina, viene urgentemente convocato, in un quartiere residenziale una intera famiglia, padre, madre e due figli adolescenti, sono stati uccisi, ma quel che è peggio è la scomparsa del figlio più piccolo. Ovviamente, mentre la scientifica compie tutti i rilievi del caso, partono immediatamente le indagini per trovare il piccolino prima che sia troppo tardi.

Dai primi rilievi pare stranamente che le vittime siano state uccise con un colpo di arma da fuoco, ma non vengono trovati i relativi bossoli, infatti è stata usata un’arma molto particolare: una pistola per lo stordimento dei bovini prima che questi vengano macellati.

L’uso di questa “arma” fa scattare a Wolfe un lontano ricordo, infatti controllando nell’archivio di Scotland Yard, scopre un delitto analogo accaduto trent’anni prima e l’assassino era stato definito “il macellaio” sia per l’uso di quel tipo di pistola e sia per l’efferatezza delle uccisioni, ma ormai quell’uomo e vecchio e morente, pertanto l’uomo che ora ha compiuto la strage potrebbe essere un emulatore che deve essere fermato subito sia per impedirgli di uccidere di nuovo e sia per trovare il bambino rapito.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

Il protagonista di “Un passo nel buio” è l’ispettore Max Wolfe. Inieme a lui tutta la sua squadra cerchera di risolvere il caso in cui una famiglia intera è stata uccisa e il figlio più piccolo rapito.

Molti personaggi compaiono in questo romanzo e tutti sono ben delineati.

- Max Wolfe, da quando la moglie non è più con lui, vive una quotidianità fatta di caffeina, cure rivolte alla piccola figlia e scorrazzate notturne per le vie di Londra.

È un uomo solo con una vita affettiva pressoché inesistente, impegnato costantemente a risolvere casi.

L’autore dá molto spazio all'interiorità, ai sentimenti e Max non è un infallibile poliziotto, ma presenta tutte le incertezze di un normale essere umano ed è per questo che risulta caro al lettore.

- Scout è l’adorabile figlia di Wolfe, è una bambina di cinque anni allegra, solare, curiosa e molto sveglia.

Il padre fa quel che può per proteggerla dalla cattiveria del mondo ma non è sempre così facile... soprattutto con il suo lavoro. Inoltre il fatto che la madre si stia facendo un’altra famiglia e che non la veda quasi mai non aiuta.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Pat Whitestone è l’ispettore capo, nonchè il diretto superiore di Wolfe. È una donna minuta, bionda, sulla trentina; ancora giovane, ma non più una ragazzina. Anche lei è un genitore single, ma suo figlio è più grande, è un’adolescente.

- Edie Wren è un’agente della squadra. È una donna molto attraente, un bel fisico e i capelli rossi. Inoltre è un’ottima agente, sensibile e perspicace e allo stesso tempo sicura e forte.

È bravissima anche con la piccola Scout, quando Wolfe non può fare a meno di portarla con se alla centrale di polizia, e la bambina la adora.

- Curtis Gane è un giovane detective di colore che ama vestirsi con abiti di gran marca e scarpe italiane molto costose. È un po’ arrogante e non sempre riesce a controllare questo aspetto del suo carattere. Quando Wolfe è entrato a far parte della squadra omicidi “Gane mi considerava un pivello. E aveva ragione. Lui ci vedeva più lungo.

La famiglia Wood, le vittime, è composta da:

- Mary, la mamma, adesso faceva la casalinga ma per un breve periodo è stata molto famosa perchè ha partecipato alle olimiadi del 1994 d era stata soprannominata la Vergine delle Nevi perchè annunciò che sarebbe arrivata vergine al matrimonio durante una conferenza stampa.

Mary Wood aveva circa trentacinque anni, era una donna stupenda, somiglia a Grace Kelly e come lei era bella in modo quasi soprannaturale.

- Brad Wood è il marito di Mary, nonchè il padre della famiglia. Aveva un fisico asciutto, atletico, con un sorriso divertito che gli aleggiava sulle labbra. Doveva avere circa quarantacinque anni, ben portati.

Americano. Figlio di operai di Chicago. La sua specialità era il biathlon: sci di fondo e tirassegno. È arrivato a un soffio dal podio e ha conosciuto Mary al villaggio olimpico.

- I due figli, un maschio, Marlon, di quindici anni e una femmina, Piper, di un anno più piccola, erano ragazzini vivaci e sportivi.

- Il principale sospettato è Peter Nawkins, soprannominato “Il Macellaio”. Fu chiamato così dalla stampa anni prima, quando uccise un uomo e i suoi tre figli con una pistola per abbattere il bestiame. Ormai è un uomo anziano e malato, ma la squadra non può non considerarlo un sospettato, a causa dell’arma del delitto utilizzata anni prima, la stessa di oggi.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

“Un passo nel buio” è ambientato interamente nella città di Londra.

Qui vedremo i protagonisti in vari luoghi della città ma i principali sono l’interno di un quartiere privato di Highgate, “The Garden”. Questo quartiere è nel punto più alto di Londra, all’estremo nord della zona ricca della capitale. Qui si trova la casa dei Wood, nonchè la scena del crimine.

"Entrammo nell’anticamera. Nell’aria ristagnava un penetrante odore di benzina.

Un lungo corridoio bianco, illuminato da faretti, conduceva a un atrio gigantesco, un open space alto due piani con una parete vetrata sul fondo.

Qualcuno aveva cercato di appiccare un rogo. Due pompieri stavano ispezionando la macchia che anneriva un’intera parete e metà del pavimento nella zona giorno, dove c’era un tavolo enorme con dodici sedie. Dietro la vetrata si vedeva solo il buio.”

L’Essex è un’altra zona importante, dove si svolgono le indagini e dove vive il sospettato principale. Ovviamente un ruolo fondamentale avrà anche il commissariato al 27 di Savile Row. Tutte le descrizioni dei luoghi sono accurate e ricche di dettagli, dando così la possibilità al lettore di immedesimarsi al meglio.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

Le vicende che ci vengono narrate in “Un passo nel buio” accadono ai giorni nostri e durano tre mesi. In questo romanzo è facile capire l’esatta durata delle indagini perchè l’autore l’ha diviso in tre parti principali più il prologo, quest’ultimo ci racconta cosa accade la notte di capodanno. I successivi capitoli sono suddivisi per i tre mesi successivi, la prima parte si svolge a Gennaio, la parte centrale a Febbraio e la risoluzione del caso a Marzo.

Durante il corso delle indagini non ci sono flashback di alcun genere, l’intero romanzo infatti segue la linea temporale degli eventi così come si sono svolti.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

In “Un passo nel buio” la prosa é essenziale e, in alcuni tratti, mi ricorda il narrare impersonale di alcuni autori nordici, senza fronzoli o situazioni eccessivamente dette o mostrate.

Potrebbe anche sembrare che manchi un po’ il calore delle storie d’amore e d’amicizia ma viene pienamente compensato dall’amore dell’ispettore Wolfe per la piccola Scout.

Il filo conduttore delle indagini è ben costruito e il colpevole viene svelato solo alla fine.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

La narrazione in “Un passo nel buio” è affidata quasi interamente alla voce dell’ispettore Wolfe. Sarà lui in prima persona a raccontarci come si svolgono le indagini e cosa accade nella sua vita.

Questa parte della narrazione è ricca di dettagli e soprattutto dei pensieri del protagonista, del quale imapriamo a conoscere dubbi e timori.

L’unica parte non affidata a lui, ma ad un narratore esterno è il prologo, durante il quale ci viene raccontato l’omicidio.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

Il tema principale di “Un passo nel buio” è l’omicidio della famiglia Wood, un caso agghiacciante in cui il bene e il male si intrecciano.

Uccidere è la parte più semplice, pensai. Il difficile viene dopo, quando devi far sparire il corpo. Gli assassini sono ubriachi di adrenalina, accecati dal terrore di essere scoperti, madidi di sudore per il panico. Non hanno né il tempo né la lucidità per riflettere. Hanno le mani e gli abiti coperti di prove, che basterebbero a farli finire dietro le sbarre per il resto della vita. E desiderano fuggire, con ogni fibra del loro corpo.

Questo poliziesco ha tutti gli elementi tipici del genere:

- l’omicidio, in questo caso davvero terribile e violento; il rapimento del piccola Bradley

- la presenza dell’ispettore Wolfe e della squadra omicidi

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- le indagini sul crimine svolte, che sono il perno principale del romanzo

- la risoluzione finale del caso, con la scoperta dell’assasiono e il ritrovamento del bambino.

Un altro tema che viene affrontato è quello delle violenze subite in famiglia, quando un bambino subisce un qualsiasi tipo di abuso ne porta i segni per la vita.

Altrettanto importante è il messaggio che viene dato di non aver paura di denunciare, anche in età adulta.

Gli abusi sui minori non cadono in prescrizione. Divenute adulte, le vittime ritrovano la voce e chiedono giustizia.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''UN PASSO NEL BUIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''

Un poliziesco davvero bello e coinvolgente. “Un passo nel buio” mi ha tenuta attaccata alle sue pagine fino alla fine e sono riuscita a leggerlo in pochissimo tempo nonostante le sue 300 pagine abbondanti!

Stile e trama molto interessanti e il dubbio su chi fosse l’assassino non mi hanno permesso di staccarmici fino alla fine.

I personaggi poi ti conquistano completamente e non vedi l’ora di scoprire cosa ne sarà di loro!

Devo dire che non ho letto il primo romanzo della serie, “L’insonne”, ma non ne ho nemmeno sentito particolarmente la mancanza, anche se qualche domanda all’inizio me la sono posta (“come mai Wolfe è solo con la figlia?” e “che fine ha fatto la mamma di Scout”), tutte le mie domande hanno trovato risposta nel corso della lettura.

Un romanzo che consiglio e una serie di cui attendo l’ultimo capitolo per seguire l'evoluzione del personaggio Max Wolfe. Nel frattempo... mi metterò in pari leggendo anche il primo capitolo della serie.

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Un passo nel buio''Indice dell'Analisi del Libro ''Un passo nel buio''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare