Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)”.
  • Titolo originale: "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)".
  • Autore: Chiara Parenti;
  • Nazionalità Autore: Italiana;
  • Data di Pubblicazione: 27 aprile 2017;
  • Editore: Bur Biblioteca Univ Rizzoli;
  • Genere: Romanzo Rosa;
  • Pagine: 319 p., Brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 5,00 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “ Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)” di Chiara Parrenti del 2017, genere Romanzo Rosa. Evidenzieremo il riassunto del libro “Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'':

Chiara Parenti è nata a Lucca nel 1980.

Laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito dell'editoria e della comunicazione.

È autrice di romanzi ebook per la collana Youfeel di Rizzoli: "Con un poco di zucchero", "L’importanza di chiamarsi Cristian Grei" e "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)".

A gennaio 2017 esordisce in libreria con il suo primo romanzo "La voce nascosta delle Pietre" pubblicato da Garzanti e ad aprile dello stesso anno il libro "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)" diventa cartaceo.

Chiara Parenti è appassionata di scrittura creativa, inoltre ama disegnare, leggere e viaggiare.

Vive a Lucca con il marito, il figlio e due gatti.

Il suo sito internet è: www.chiaraparenti.com

RIASSUNTO DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Maia ha 32 anni, lavora in una delle agenzie di comunicazione più importante di Milano ed è fidanzata da 5 anni con Lapo, l’affascinante e ricchissimo figlio dell' industriale Chiurazzi.

Ultimamente la vita di Maia è tutt'altro che felice, lavora 18 ore al giorno e sua suocera Atena, la quale viene chiamata "Madre" perchè è capace di terrorizzare chiunque con una delle sue occhiate, non fa altro che tenerla sotto controllo, soprattutto da quando Lapo gli ha regalato un anello di fidanzamento da trentamila euro.

Maia e le sue amiche partono per il weekend, per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la migliore amica di Maia, nonchè futura cognata. Mentre è in macchina Maia continua a rispondere alle e-mail di lavoro, incapace di staccarsi dal suo inseparabile cellulare anche solo per un secondo, colpa del suo capo, il terribile Tancredi che non si fa scrupoli a sfruttarla.

Maia non sa dove si svolgerà l 'addio al nubilato e rimane sconvolta quando scopre che è in Versilia, dovrà passare un intero week nel posto dove quindici anni prima il suo primo amore Marco, le ha spezzato il cuore.

Marco lo aveva conosciuto per caso all'inizio dell'estate dei suoi diciasette anni ,in spiaggia dopo essersi beccata in faccia una pallonata. Quell'estate accompagnata dalla colonna sonora di una band emergente, quella dei Sea Tribe, fu magica per Marco e Maia, i quali tra di loro si chiamavano " Tonno " e " Apetta".

La ragazza pensa che sono solo tre giorni, dovrà resistere solo tre giorni senza rischiare di incontrare Marco e poi potrà tornare alla sua vita di sempre, ma non tutto va secondo i suoi piani.

All'arrivo del locale fissato per la serata, Maia va a sbattere proprio contro Marco e insieme a lui ci sono anche tutti gli amici che hanno fatto da cornice a quell'estate famosa e i ricordi di Maia affiorano dolorosi, tanto da decidere di affogare i suoi pensieri in un mojito, anzi più di uno.

I mojito della sera prima,infatti, hanno avuto i suoi risultati, e quando la mattina Maia si sveglia in uno stato pietoso, nella camera della suocera, con accanto Marco,con la casa praticamente distrutta, capisce di aver perso non solo il controllo di se stessa, ma anche di aver perso l'anello di fidanzamento di Lapo che fa parte del tesoro della sua famiglia.

Il peggio deve ancora arrivare, Margherita e Gaia risultano scomparse, Maia non ricorda assolutamente niente della sera prima, mentre tutti i suoi 768 amici di Facebook sanno esattamente cosa è accaduto. La pagina Facebook di Maia è completamente piena di foto compromettenti della serata, foto in cui Maia "distrugge" la casa della futura suocera.

Praticamente Maia vive una situazione abbastanza surreale non sa se mettersi a piangere o a ridere, ma decide di reagire e insieme a Marco e Diana cercano di scoprire dove siano le altre ragazze .

Maia con la sua ironia riuscirà a sistemare tutte le cose? Riuscirà a chiarirsi una volta per tutte con Marco? E sopratutto Maia riuscirà a capire cosa vuole veramente dalla vita?.

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

- Maia Marini: 32 anni, capelli neri, occhi azzurri, fisico minuto, lavora da tre anni con un contratto a progetto per una agenzia di comunicazione importante a Milano. E' assistente personale di Tancredi De Bernardinis. Ha un tatuaggio sul polso destro due M intrecciate all'interno di un cuore. Fidanzata di Lapo, ex di Marco.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Diana Chiurazzi migliore amica di Maia e futura sposa di Luca, capelli biondi e corti. Si vuole sposare solo per far dispetto alla madre.

- Lapo Chiurazzi fidanzato di Maia, conduce insieme al padre l'azienda di famiglia l'industria Chiurazzi. E' brillante e ha successo. Occhi verdi, spalle larghe, capelli lisci e castano chiaro.

- Marco Coli ragazzo estivo di Maia di 17 anni fa,bello, affascinante, capelli riccioli castani , occhi scuri,muscoloso, spalle forti. Lavora al Bar Piero. Anche lui ha lo stesso tatuaggio di Maia. E' ancora innamorato di Maia.

- Atena Salvi Chiurazzi futura suocera di Maia, è la madre di Lapo e Diana. Viene chiamata "Madre" da Diana e Maia. La classica suocera arpia, viso tirato e mai un capello fuori posto.

- Tancredi De Bernardinis, datore di lavore di Maia, pesa 110 chili. Saccente, odioso.

- Luca figlio del custode del palazzo dove abita Diana. Fidanzato e futuro marito di Diana da 8 mesi.

- Gaia cugina di Diana. Tutti pensano che abbia abitato per tre ann in America,in realtà era a studiare matematica e statistica presso l'università di Mosca. Parla perfettamente il russo. Ha la quarta abbondante di seno.

- Margherita amica di Diana dai tempi della scuola. E' una broker finanziaria. Gioca a rugby. Atletica, massiccia, schietta.

- Piero, titolare del Bagno Piero in Versilia, è come un padre per Marco.

- Rosa amica estiva di Maia a 17 anni, ma non si parlano più a causa di un ipotetico tradimento con Marco.

- I Sea Tribe band musicale composta oltre che da Marco, anche Tommaso, Dario, Fabio e Andrea.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Il racconto è ambientato in Italia e inizia che Maia, la protagonista e le sue amiche sono in autostrada per andare a festeggiare l'addio al nubilato di Diana, la migliore amica di Maia e sua futura cognata.

La storia, comunque è ambientata per lo più in Versilia, dove Maia e le sue amiche sono dirette per trascorrere il fine settimana.

La casa estiva di Diana è una super villa con piscina e vista mare e almeno dieci camere da letto. Maia conosce molto bene la Versilia perché è lì che ha trascorso le vacanze dai nonni fino all’estate dei 17 anni.

I luoghi frequentati in Versilia sono i locali a Forte dei Marmi, la spiaggia, i vari bar e anche il Carnevale Estivo di Viareggio.

Nel finale la narrazione si sposta a Milano, la città dove vivono e lavorano Maia e le sue amiche.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Il racconto è ambientato ai giorni nostri,senza però avere una data precisa.

Sappiamo, però che il mese è agosto, piena estate, perchè ad un certo punto della storia si svolge il Carnevale estivo a Viareggio. Nella realtà, infatti, il Carnevale estivo di Viareggio si svolge dal 14 al 16 agosto.

Il racconto inizia di Venerdì in Versilia e dura per cinque giorni, fino a mercoledì a Milano.

Il libro alterna il passato di Maia e Marco, i due protagonisti, quando avevano 17 anni con il presente.

Anche nel passato il racconto è ambientato durante il periodo dell' estate, però la storia dura dal mese di giugno fino a settembre.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un Mojito) è scritto in maniera semplice ma coinvolgente e sa catturare l'attenzione del lettore.

Lo stile è moderno, scorrevole, molto spiritoso e la storia non è mai noiosa.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

L'elemento principale del romanzo è l'ironia.

La storia è piena di ironia, sopratutto da parte della protagonista Maia, infatti, si unifica molto bene con il resto della storia senza creare stacchi e mantenendo la lettura fluida.

NARRATORE DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Il racconto è narrato in prima persona e questo rende ancora più piacevole la lettura perché il lettore si immedesimerà sicuramente.

La storia è molto semplice e lineare.

Chiara Parenti ha scritto il romanzo alternando pagine sul catastrofico presente della protagonista Maia con alcuni cenni sul passato e su cosa sia successo ai due personaggi principali, ovvero Maia e Marco.

Maia, la protagonista femminile vive nell'apatia e nell'insoddisfazione, vive una vita che in realtà non è la sua, ma cerca di sdrammatizzarla con la sua ironia, creando così un contrasto tra la Maia di tutti i giorni e quella vera in Versilia.

Il lettore non potrà fare a meno di domandarsi: Perché Marco e Maia non stanno più insieme? E perchè Maia non è felice?

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Il romanzo affronta la tematica principale del primo amore mai dimenticato e delle seconde opportunità.

I due protagonisti sono Maia e Marco.

Maia è una ragazza che crede di avere già tutto dalla vita. Ha un fidanzato che appartiene a una prestigiosa famiglia, ha un lavoro presso una delle più agenzie di comunicazione più famose di Milano,ma soprattutto ha tre amiche splendide.

Per una strana serie di coincidenze Maia torna nel luogo, la Versilia, dove da ragazzina si era innamorata di Marco, il primo amore della sua vita e tutte le sue certezze sembrano crollare non appena lo vede.

Marco, il protagonista maschile, ha rinunciato a Maia e al loro futuro insieme, l' ha lasciata con un inganno16 anni fa, e ha fatto in modo che così la ragazza che amava potesse vivere la sua vita. Pur di farla partire per l'America Marco ha fatto finta di tradire Maia con Rosa ,l'amica del mare proprio di Maia e quest'ultima vedendoli in flagrante decise di andarsene senza mai più tornare in Versilia.

Con questo libro Chiara Parenti fa assaporare al lettore la spontaneità dei primi amori, e la magia di un amore nato a 17 anni.

Il lettore capirà fin da subito che Maia non è felice della sua vita a Milano e la protagonista cambierà non appena vede il mare.

Il mare, e la Versilia in particolare, non è solo un luogo di ricordi per Maia, ma è come sentirsi a casa. Ed è qui che Maia comincia a riflettere sulla sua vita e su quello che veramente desidera.

COMMENTO DEL LIBRO ''TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI UN MOJITO)'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''

Il libro "Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)" è leggero ma è anche coinvolgente e divertente.

Magari il periodo natalizio non è proprio l'atmosfera adatta per leggere questo romanzo "estivo", ma mi ha molto conquistato anche se siamo in inverno.

Mi è piaciuto il racconto parallelo dell'amore tra Maia e Marco oggi e quello a 17 anni. La scrittrice, infatti, fa scoprire al lettore quello che è successo in passato ai due protagonisti e soprattutto le ripercussioni che Maia e Marco hanno nel presente.

In questo libro viene raccontato un amore puro, forte, ostacolato dal destino, ma nonostante siano passati ben 15 anni l'amore tra i due protagonisti è sempre vivo.

L'unica scena che non mi è piaciuta è che la storia ad un certo punto assomiglia al film "Una notte da leoni",anche qui i protagonisti si svegliano dopo una notte di follie senza ricordare niente e devono cercare di mettere di nuovo tutti i pezzi per capire cosa sia successo.

A parte questo, Chiara Parenti, ha scritto un buon libro sotto tutti i punti di vista, usando anche un'ironia formidabile. Lo consiglio vivamente.

Jlenia Barsotti

+20k M.R.

neCOMMENTA questa Recensione del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''Indice dell'Analisi del Libro ''Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare