Recensione ''Tutto è possibile'' (Libro di Elizabeth Strout) - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Tutto è possibilè'DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Tutto è possibile ”.
  • Titolo originale: "Anything is Possible".
  • Autore: Elisabeth Strout;
  • Nazionalità Autore: America;
  • Data di Pubblicazione: 5 settembre 2017;
  • Editore: Einaudi;
  • Genere: Narrativa Contemporanea;
  • Pagine: 216 p. rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 5,00 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “Tutto è possibile” di Elisabeth Strout del 2017, genere Narrativa Contemporanea. Evidenzieremo il riassunto del libro “Tutto è possibile”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Tutto è possibile” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'':

Elizabeth Strout è nata il 6 gennaio 1956 nel Maine e ha insegnato letteratura e scrittura al Manhattan Community College per dieci anni e scrittura alla New School.

Ha pubblicato i suoi racconti su "The New Yorker" e molte altre riviste. Il suo primo romanzo è stato:" Amy e Isabelle" del 2000, ed è stato acclamato sia dal pubblico che dalla critica.

In Italia oltre a " Amy e Isabelle,"la scrittrice ha pubblicato "Resta con me" e "I ragazzi Burgess" e la raccolta di racconti "Olive Kitteridge".

Proprio con "Olive Kitteridge" la scrittrice ha vinto il Premio Pulitzer nel 2009, il Premio Bancarella nel 2010 e il Premio Mondello nel 2012. Per Einaudi ha pubblicato: "Mi chiamo Lucy Barton" nel 2016 e " Tutto è possibile" nel 2017.

La scrittrice vive a New York con il marito avvocato e politico e la figlia.

RIASSUNTO DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Amgash, Illinois, paesino di provincia in cui Lucy Barton è nata e cresciuta e da cui poi è riuscita a fuggire per diventare un’affermata scrittrice.

Ad Amgash si trova un unica libreria e dalle vetrine è visibile l'ultimo libro proprio di Lucy. Ogni abitante del paese si ricorda di Lucy da bambina e vuole assolutamente una copia di questo libro. Questa opera di Lucy parla di chi è riuscito a fuggire, ma parla anche di chi, invece, è rimasto ad Amgash ad affrontare i diversi segreti della propria esistenza.

A Patty Nicely, per esempio, la lettura di quelle memorie regala una dolcezza segreta perchè Patty, da bambina era talmente graziosa che la chiamavano "Principessina Nicely", mentre oggi è una vecchia e grassa vedova tormentata dalla vergogna di uno scandalo familiare ed è diventata anche lo zimbello dei ragazzini della zona.

Eppure dal libro di Lucy Barton, Patty si sente finalmente capita e trae dalla sua esperienza una sensibilità che le consente di svolgere la professione di consulente scolastica per aiutare i giovani in difficoltà.

Mississipi Mary, invece, si innamora a oltre 70 anni. Dopo aver sacrificato quasi tutta la sua esistenza con un uomo che l'ha tradita e resa infelice per anni, Mary, decide finalmente, ormai anziana, di ritagliare un po' di felicità per se stessa e va a vivere in Italia con il suo nuovo compagno di età più giovane di lei, senza l'approvazione della figlia prediletta.

Charlie Macauley, altro personaggio del libro, veterano del Vietnam tradisce sua moglie nel Bed and Breakfast di Dottie e invece di sentirsi in colpa, trova un sollievo indescrivibile. Dottie, invece, da piccola era poverissima, rovistava nei cassonetti per trovare qualcosa da mangiare,ma con il suo Bed and Breakfast ha trovato finalmente un riscatto dalla vita.

La reazione ,invece di Vicky ,la sorella maggiore di Lucy è aggressiva, non perdona alla sorella scrittrice di avercela fatta,di averla abbandonata e di essersene andata da Amgash. L' altro fratello è Pete,il quale è invecchiato in solitudine dentro la casa di famiglia.

I tre fratelli si ritrovano nella casa di famiglia per la prima volta dopo ben diciassette anni e le parole che si scambiano sono durissime e rancorose. Eppure Vicky si presenta all'incontro con un velo di rossetto sulle labbra, e Pete, nel disperato tentativo di rendere bella la casa ormai in declino, ha comprato un tappeto.

Tutti questi personaggi troveranno un lieto fine alle proprie "devastazioni" interiori? E se avranno il lieto fine, saranno davvero sereni?

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

- Lucy Barton: bassa, magra, scrittrice, sposata per la seconda volta, lascia il paese d'origine dopo la morte del padre per trasferirsi a New York.

- Pete Barton: fratello di Lucy, alto,magro, faccia pallida, capelli quasi tutti grigi. Lavora in una mensa dei poveri.È l'unico dei tre fratelli che decide di continuare ad abitare nella vecchia casa di famiglia.

- Tommy Guptill: anziano,sposato,bidello della scuola di Lucy. Era stato proprietario di un caseificio ereditato dal padre,ma poi è andato a fuoco. Va a fare visita ogni tanto a Pete Barton.

- Vicky: sorella maggiore di Lucy e di Pete, grassa,sposata,lavora in una casa di cura , rancorosa nei confronti della sorella Lucy.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Patty: grassa, vecchia, vedova,è tutor psicologico del liceo.

- Dottie: minuta ,curata, sorella di Abel,proprietaria di un Bed and Breakfast.

- Abel: figlio di una cugina della madre di Lucy,Pete e Vicky, alto, bel tipo, capelli grigi, sposato con figli. Gestisce una ditta di condizionatori.

- Mississipppi Mary: 80 anni, piccola, di statura, anziana,abbronzata, vive in Italia con il suo nuovo compagno.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

L'ambientazione nel libro "Tutto è possibile" è un paesino dell'Illinois, la desolata Amgash. Il luogo principale è proprio quel minuscolo centro del Miwest , dove troviamo distese di mais da un lato e di soia dall'altro.

Lucy Barton è nata e cresciuta a Amgash, poi se ne è andata per vivere a New York, ma ritorna nel suo paese di origine dopo ben 17 anni e dopo aver scritto un libro che descrive i suoi trascorsi nella comunità di Amgash.

Nella casa dove ha abitato lei da bambina ci abita ancora suo fratello Pete praticamente da solo, ma la casa è in condizione critiche, le finestre, porte e mattonelle sono veramente sporche, sembra proprio che Pete non abbia svolto nessun lavoro nella casa da quando i genitori sono morti.

Il libro è diviso in racconti e non tutti sono ambientati a Amgash, c'è il capitolo, per esempio, che si svolge in Italia, dalle parti di Genova. Viene raccontata la storia di Missisipi Mary ,la quale a 70 anni ha deciso di trasferirsi in Italia con il suo nuovo compagno italiano.

Inoltre troviamo il racconto su Dottie, la proprietaria del Bed and Breakfast ed è stato aperto non ha Amgash,ma jennisberg, fuori Peoria.e infine c'è il racconto di Linda Peterson-Cornell.

Nel paese di Linda si svolge il festival di fotografia, e si trova ad un' ora da Chicago. Il paese, però, è piccolo perchè si trovavano solo una biblioteca,una scuola, la chiesa, il negozio di ferramenta e anche due "caffè" e tre ristoranti.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Il libro "Tutto è possibile" non ha nè una data ben precisa, nè una collocazione temporale ben definita.

L'unico spazio temporale che sappiamo con certezza è che praticamente Lucy non va nella sua città natale Amash da ben 17 anni.

Questo libro è scritto a capitoli e in ognuno di essi troviamo dei flashback dei personaggi, i quali raccontano il loro passato.

Il racconto di Patty, la tutor del liceo, per esempio, non sappiamo in che anno siamo, ma, il mese è maggio. Il racconto su Mississipi Mary è ambientato nel mese di agosto. Altri racconti, invece, non hanno nessun riferimento temporale.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Lo stile della Strout è semplice e scorrevole.

La scrittrice ha uno stile molto efficace perchè riesce con i brevi dialoghi del libro a far entrare il lettore nel mondo in cui si muovono i personaggi facendone cogliere tutte le loro sfumature.

Anche l'analisi psicologica dei personaggi è praticamente perfetta.

Il libro " Tutto è possibile" è diviso in capitoli autonomi,ma in realtà sono tutti collegati tra loro e anche i diversi personaggi sembrano che interagiscono tra i diversi racconti.

NARRATORE DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Il libro è diviso in capitoli autoconclusivi e i personaggi sono tutti in qualche modo collegati fra loro e soprattutto sono collegati a Lucy Barton ,la quale è la protagonista del precedente libro della Strout ovvero: "Mi chiamo Lucy Barton".

I racconti di questo libro sono nove e si concentrano su un singolo personaggio raccontandone la storia, che però, unita alle altre, crea una sorta di biografia collettiva.

La Strout non esita a usare lunghi flashback mettendo a dura prova il ritmo della narrazione.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Ognuno di questi personaggi racconta il passato e il presente, le delusioni e le paure per il proprio futuro, ma anche la voglia, in qualche modo, di continuare a vivere e di provare a raggiungere la serenità.

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Il libro “Tutto è possibile” è un testo amaro che parla di infanzie violate, di famiglie non perfette e di disuguaglianze sociali.

C’è chi si sente soddisfatto nelle sue aspettative come Tommy, l'ex bidello che ha visto bruciare la sua fattoria ma è felice di aver messo in salvo la sua famiglia.

C'è invece chi come Vicky, sorella di Lucy è divorata dal rancore:Vicky , infatti, invidia il successo della sorella.

Vicky non è riuscita nel corso degli anni a cancellare i suoi brutti ricordi che riguardano l'adolescenza, ma, alla fine capisce che neanche sua sorella Lucy è mai riuscita a dimenticare la sua brutta infanzia nonostante sia andata a vivere a New York.

Tutti i personaggi hanno un passato con cui fare i conti, un passato ingombrante di cui non sono riusciti a liberarsi, ma, come dice il titolo del libro della Strout, tutto è possibile: a tutti alla fine, dovrebbe essere concessa una seconda possibilità, soprattutto per vedersi sereni e finalmente realizzati.

COMMENTO DEL LIBRO ''TUTTO È POSSIBILE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'

Secondo il mio parere, iI libro "Tutto è possibile" dovrebbe essere letto dopo "Mi chiamo Lucy Barton ", il libro della Strout scritto nel 2016, perchè in qualche modo i due libri sono collegati tra loro.

Nel libro "Tutto è possibile" la scrittrice si dedica alle vite ordinarie di persone comuni e prova a spiare la loro anima interiore per carpire i loro segreti.

I suoi personaggi, nonostante le sofferenze e i traumi che hanno dovuto subire nella loro vita, alla fine riescono ad avere una propria rivincita personale. E sono i personaggi femminili quelli su cui la scrittrice ha puntato di più, come per esempio Dottie, la proprietaria del Bed and Breakfast o Patty la consulente scolastica.

Ogni personaggio descritto ha sofferto durante la propria vita, però, ogni protagonista di questo libro è deciso a prendere in mano il proprio essere umano e a gestirne le conseguenze.

Appena il lettore comincerà a leggere "Tutto è possibile" si immedesimerà in questi personaggi e percepirà la loro tristezza, la loro solitudine e la loro inquietudine.

Solo alla fine il lettore capirà il vero messaggio della Strout e cioè, che dopo ogni sofferenza, noi esseri umani siamo capaci di rialzarci e di trovare positività e fiducia in noi stessi.

Jlenia Barsotti

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Tutto è possibilè'Indice dell'Analisi del Libro ''Tutto è possibilè'


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare