Recensione ''Tre giorni per morire'' (Libro di Karin Slaughter) [Serie Will Trent vol 2] - 4.9 out of 5 based on 16 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Tre giorni per morire''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Tre giorni per morire”.
  • Titolo originale: "Fractured".
  • Autore: Karin Slaughter;
  • Nazionalità Autore: Statunitense;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta negli USA nel 2008 e in Italia nel 2012;
  • Editore: Time Crime (collana “Narrativa”);
  • Genere: thriller poliziesco;
  • Pagine: 471 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “Tre giorni per morire” di Karin Slaughter del 2012, genere Thriller poliziesco. Evidenzieremo il riassunto del libro “Tre giorni per morire”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Tre giorni per morire” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': 

Karin Slaughter è nata il 6 gennaio 1971 a Covington, in Georgia.

Si è diplomata alla Morrow High School. Ha frequentato la Georgia State University e ha fatto una grande varietà di lavori tra cui progettista e venditore per una ditta prima di aprire un'attività in proprio.

Molti suoi manoscritti non sono stati pubblicati. È stata tradotta in 29 lingue e ha vinto numerosi premi internazionali.

Ha lanciato la sua carriera di scrittrice di successo con “La morte è cieca” , che è stato nominato per diversi premi importanti tra cui un Dagger, un Barry e un Macavity.

L'edizione in brossura di questo romanzo e del suo secondo “Tagli” (2002) l'hanno fatta entrare nella lista di bestseller del New York Times.

Ha anche curato “Like a charm” (2004) che è una raccolta di storie interconnesse di diversi autori.

A testimonianza della sua grande popolarità anche all'estero Karin Slaughter fa annualmente dei tour per promuovere i propri libri.

The Crime Zone nei Paesi Bassi l'ha premiata due volte con il suo Silver Award Fingerprints per il miglior thriller straniero per “Beyond Reach” e “ Tre giorni per morire”.

La Slaughter è l'autrice bestseller di nove romanzi thriller che hanno venduto quasi 17 milioni di copie in tutto il mondo.

Il suo “Grant County Series”, iniziato con il romanzo “La morte è cieca” nel 2001, ha introdotto il medico legale Sara Linton e il suo ex marito e capo della polizia: Jeffrey Tolliver.

L'altra serie importante di questa autrice è quella di “Will Trent”. Per quanto riguarda le sue letture preferisce la letteratura del Rinascimento, del calibro di Emily Bronte e Edmund Spenser; e uno scrittore georgiano del 20° secolo, Flannery O'Connor. Alla serie di “Grant county” appartengono questi romanzi: “La morte è cieca” ; “Tagli”; Corpi; “Indelebile”. Mentre nella serie di Will Trent ci sono questi titoli: L'ombra della verità; Tre giorni per morire; Genesi; Tra due fuochi; Abisso senza fine; Corsa contro il tempo; Mente criminale; L'invisibile.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Will Trent e Amanda Wagner si recano su una scena del crimine.

Lì ci sono due cadaveri; uno sembra essere quello della ragazza diciassettenne che abita in quella casa (Emma Campano) con i suoi genitori, mentre l'altro è quello di un ragazzo che è stato ucciso dalla padrona di casa.

In realtà quasi subito Will scopre che la ragazza uccisa, con il volto sfigurato, non è Emma ma la sua migliore amica (Kayla).

Ad indagare insieme a Will c'è il detective Faith Mitchell. Will quindi intuisce subito che Emma deve essere stata rapita.

Inoltre devono anche scoprire chi è il ragazzo che è stato ucciso in quella casa. Infatti i genitori di Emma non hanno mai visto quel ragazzo.

Dopo un paio di giorni qualcuno telefona a casa dei Campano per chiedere un riscatto da un milione di dollari.

Will pensa quasi subito che dietro tutta quella storia, in realtà, potrebbe anche esserci dietro Emma stessa.

Dopo aver scoperto che il ragazzo, Adam Humprey, studiava in un college della città scoprono da un ragazzo che lo conosceva che aveva ricevuto delle lettere di minaccia.

Dopo che Faith sequestra quelle lettere le porta in laboratorio per farle esaminare.

Sulle lettere vengono ritrovate delle impronte digitali ma non c'è nessuna corrispondenza.

Parlando con i professori di Kayla ed Emma scoprono inoltre che Emma aveva dei problemi nella lettura, infatti seguiva dei corsi di sostegno nel liceo che frequentava.

Secondo Will questa è un'informazione che poteva risultare fondamentale per il ritrovamento di Emma.

Quasi per caso scoprono che lo sperma ritrovato sul cadavere di Kayla corrisponde a Evan Bernard (professore di Emma e Kayla).

Tuttavia Amanda li informa che non dovrebbero avere quel campione di DNA e quindi non lo possono usare contro di lui per provare a farsi dire dove ha portato Emma.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

I personaggi principali del romanzo sono tre: Will Trent, Amanda Wagner e Faith Mitchell.

- Il protagonista è Will Trent, agente speciale del GBI (il Georgia Bureau of Investigation). Ha trentasei anni, i capelli biondi separati di lato da un riga, è molto alto (qualche centimetro in più di un metro e ottanta).

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Ha una cicatrice sul labbro superiore e un'altra che andava dall'orecchio al collo.

È cresciuto in orfanotrofio fino ai 18 anni (poi se ne è andato a vivere da solo), questa esperienza lo ha “formato” in modo indelebile.

- Un altro personaggio importante è il detective dell'APD (Atlanta Police Department) Faith Mitchell. È una giovane donna di 33 anni, ha un figlio di 18 anni di nome Jeremy.

Ha avuto suo figlio all'età di 14 anni e da allora è stato molto difficile. È una donna forte, che non si arrende neanche di fronte alla misoginia degli altri poliziotti.

- L'ultimo personaggio notevole è Amanda Wagner. È il capo di Will al GBI. È una delle poche persone a conoscere il segreto di Will, tuttavia gli permette di continuare a lavorare per lei.

È una donna sulla sessantina, dieci anni prima aveva i capelli più neri mentre adesso stavano rapidamente diventando bianchi.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Lo stato in cui tutte le vicende del romanzo sono ambientate è quello della Georgia.

Infatti la città in cui gli omicidi e le indagini si svolgono è la città di Atlanta.

È la capitale dello stato della Georgia. Inoltre nel romanzo Atlanta viene definita “ … una delle metropoli più violente del Sud degli Stati Uniti”.

Viene nominato il Piedmont Park (uno dei parchi urbani di Atlanta). Viene anche citato in alcuni casi il fiume Chattahooche, che da il nome all'omonima contea.

Un altro luogo di cui si parla nel libro sono le Kennesaw Mountain.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Il tempo in cui la vicenda raccontata nel romanzo è sicuramente estate, infatti in seguito leggendo il libro viene esplicitato che i fatti accaduti avvengono in pieno mese di agosto.

L'unica cosa che si sa di sicuro è che l'anno in cui le indagini e i crimini avvengono è sicuramente dopo il 1998. Anche se i fatti sono molto concentrati, il tutto dura in realtà pochissimi giorni.

Precisamente dovrebbero essere tre giorni soltanto. Le date e i giorni della settimana non sono per niente ben precisati. Alla fine si legge che il giorno degli omicidi e della scomparsa è un martedì.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

La scrittura è fluida, scorrevole e semplice (non vengono usati quasi mai termini tecnici e nel caso ve ne siano, sono spiegati molto bene).

Il linguaggio non è mai macabro o crudo, non vengono dette parolacce. Le descrizioni di luoghi, ambienti e personaggi presenti nel romanzo sono molto minuziose e dettagliate.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

NARRATORE DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Come spesso si vede nei libri della Slaughter anche qui il romanzo è narrato in terza persona da un narratore che è eterodiegetico, cioè è esterno alla vicenda narrata.

Dunque il narratore è onnisciente, in quanto sa sia cosa è accaduto in passato ai personaggi ma anche tutto ciò che gli accadrà in futuro.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Le tematiche principali sono tre: le ragazze che scompaiono, il confine tra bene e male e quella della pedopornografia e pedofilia.

La prima tematica è quella delle ragazze scomparse (lo stesso tema presente in“Una famiglia quasi perfetta” , “Quelle belle ragazze” e “Le ragazze silenziose” .

Quando queste ragazze non vengono ritrovate nel giro di pochi giorni è difficile che vengano riportate a casa.

Il secondo argomento trattato in questo romanzo è quello della pedofilia e pedopornografia, come si può vedere anche nei libri: “Scomparso” , “Un drink prima di uccidere” , “La casa buia” , “Il ragno” ,“Il poeta” ,“La notte ritorna” ,“Sangue nero” e“La città delle ossa” .

Infine l'ultimo tema esaminato è quello del confine, tra bene e male e giusto e sbagliato, che i poliziotti non dovrebbero superare mai per nessun motivo.

In alcuni casi fanno delle cose non proprio “legali” per vari motivi. In alcuni casi questo avviene soltanto perchè un'indagine è in stallo come in ( “Il dio della colpa” , “La danza delle falene” , “Il buio oltre la notte” , “Musica dura” , “La dea cieca” e “La bionda di cemento” , “Polvere alla polvere” ).

Altre volte invece questo avviene soltanto perchè i poliziotti vogliono trovare e condannare a tutti i costi i colpevoli come nel libro “La svolta” .

Poi l'ultimo argomento è meno trattato, però è allo stesso modo importante.

Questo argomento è quello degli istituti o orfanotrofi come in “L'ombra del coyote” e “L'unico figlio” .

Infatti spesso questi istituti non sempre svolgono il loro "compito" come si deve e quindi gli uomini usciti da lì hanno spesso dei problemi.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''TRE GIORNI PER MORIRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''

Questo è il secondo romanzo della serie di Will Trent ed è anche il secondo libro di questa serie che ho letto.

Nonostante anche il primo mi sia piaciuto trovo che questo secondo romanzo sia sicuramente migliore del primo.

La trama è abbastanza intrigante e coinvolgente, anche se non totalmente originale l'autrice non la tratta mai in modo banale. Il personaggio principale è un poliziotto molto diverso dai soliti poliziotti che si vedono in giro.

Inoltre ha una parte di lui che tiene gelosamente segreta e che ha confessato soltanto a pochissime persone e solo perchè loro lo hanno praticamente scoperto da sole.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

La cosa che ammiro di più in Will è che è cresciuto in un orfanotrofio e nonostante questo ha superato i problemi che gli sono stati causati in quell'istituto.

Il ritmo aumenta pian piano fino a diventare molto veloce. Il libro si legge rapidamente perchè l'autrice è molto brava a rendere la propria scrittura molto fluida.

Forse il tutto avviene un po' troppo velocemente (si conclude nel giro di pochi giorni) secondo i miei gusti.

Ma è assolutamente un libro da leggere. Come spesso si può notare con i romanzi stranieri, io trovo che il titolo originale sia decisamente più attinente e azzeccato, con la trama del libro, di quello italiano.

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Tre giorni per morire''Indice dell'Analisi del Libro ''Tre giorni per morire''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare