Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Sogni di sangue''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Sogni di sangue”.
  • Titolo originale: "Sogni di sangue".
  • Autore: Lorenza Ghinelli;
  • Nazionalità Autore: Italiana;
  • Data di Pubblicazione: 2013;
  • Editore: Newton Compton;
  • Genere: Horror;
  • Pagine: 124 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Sogni di sangue” di Lorenza Ghinelli del 2013, genere Horror. Evidenzieremo il riassunto del libro “Sogni di sangue”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Sogni di sangue” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': 

Lorenza Ghinelli nasce a Cesena il 10 ottobre del 1981 ed è una scrittrice italiana.

Cresciuta a Rimini, nel 2003 consegue un master in "Tecniche della narrazione" presso la Scuola Holden, di Torino.

Consegue la laurea in Scienze della Formazione con una tesi sull'autobiografia nelle relazioni d'aiuto.

Dal 2009 al 2012 collabora con la Taodue come editor interna e sceneggiatrice e scrive diversi soggetti di puntata per la prima stagione della serie "Tredicesimo Apostolo", andato in onda su Canale5.

Ha vissuto a Roma ed attualmente vive a Rimini. Nella sua ricerca artistica ha esplorato diversi linguaggi: teatro, danza, fotografia, pittura e montaggio, ma lo strumento espressivo che predilige è la scrittura.

Il suo romanzo d'esordio, "Il Divoratore", pubblicato nel 2010 è stato considerato un caso letterario ed è stato oggetto d'asta per i diritti internazionali alla Fiera del libro di Francoforte.

Il libro è stato tradotto e venduto in sette paesi.

Il suo secondo romanzo "La Colpa", è stato finalista al Premio Strega nell'edizione del 2012.

L'8 giugno dello stesso anno le è stato conferito il premio "Cesena e le sue pagine" dalla Confesercenti di Cesena.

Ha fatto parte della redazione della rivista on-line Carmilla.

Nel 2013 ha pubblicato, per Newton Compton, "Sogni di sangue" e "Con i tuoi occhi".

Nel 2015 ha pubblicato, per Rizzoli, "Almeno il cane è un tipo a posto", uscito anche in Francia per la casa editrice Thierry Magnier.

Nel 2016 vince il Premio "Lucia Prioreschi" per la scrittura e il Premio "Minerva di Giugliano" per la sezione "Letteratura per ragazzi".

Nel 2017 pubblica, con Rizzoli, "Anche gli alberi bruciano".

Oggi collabora con la Scuola Holden come docente.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Enoch, di appena tredici anni, è un ragazzino costretto a portare dei tutori di metallo che lo rendono facile bersaglio delle prepotenze dei suoi compagni di scuola.

Il piccolo romanzo di Lorenza Ghinelli, dal titolo "Sogni di Sangue", può sembrare l'ennesima, e solita storia, di alcuni bulli che prendono in giro il ragazzino indifeso.

In realtà nulla è davvero come sembra! Di notte tutto cambia, tutto assume una nuova prospettiva, e i sogni, a volte, riescono a diventare delle atroci realtà!

Enoch si ritrova, ogni notte, a fare strani sogni.

Sogni nei quali prende le sembianze di un gigantesco coccodrillo, un coccodrillo che ama vendicarsi di chi lo deride.

Il mattino successivo, durante le ore scolastiche Enoch scopre che il suo peggior persecutore, il bullo Alex, è scomparso nel nulla.

Una coincidenza troppo strana che Enoch non riesce a non associare allo strano sogno che ha fatto la notte precedente.

È solo un caso?

Oppure c'è davvero un collegamento tra i sogni del piccolo Enoch e gli avvenimenti misteriosi, che da poco accadono, nel quartiere popolare in cui vive con sua madre?

E il ritrovamento di uno strano ciondolo, risalente all'antico Egitto, può essere la chiave di tutti i misteri che aleggiano intorno alla sua piccola persona?

O magari, invece, la chiave di svolta è, semplicemente, sua madre Dorotea: una donna algida e imperturbabile, fredda ma con una passione viscerale e, a tratti quasi morbosa, per le scienze occulte.

Dorotea vive quasi una seconda vita, una vita pericolosa che cerca, a tutti i costi, di celare a suo figlio.

Una vita fatta di misteri da cui cerca di tenere lontano il suo piccolo Enoch con, tuttavia, risultati poco efficaci.

Misteri che la notte ben compre sotto il suo manto nero, misteri dai toni agghiaccianti che strisciano lungo le fogne della città.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

- Enoch è un ragazzino di tredici anni, costretto a portare dei tutori di metallo che lo rendono facile bersaglio delle prepotenze dei suoi coetanei che lo prendono di mira. 

Il suono metallico di quell’oggetto e le risate, a volte persino le botte dei bulli, rendono la sua vita un inferno, e gli ricordano costantemente il suo stato di inferiorità e di vittima rispetto agli altri ragazzini.

Purtroppo Enoch non riceve il conforto e il sostegno di nessuno, nemmeno sua madre lo aiuta.

Per questo motivo, il protagonista, si rifugia nei sogni, un luogo sicuro dove può dare sfogo alla sua rabbia e al suo dolore.

- Dorotea, la madre di Enoch, appare come una donna rigida e imperturbabile.

Dorotea è una donna fredda e distaccata ma fortemente attratta, quasi in modo morboso e viscerale, alle scienze occulte, misteri da cui cerca di tenere alla larga il figlio, in tutti i modi possibili.

- Alex è il bullo che perseguita il giovane Enoch. Lui è il capobranco del gruppo e, ovviamente, condiziona tutti gli altri ragazzini nel modo di rapportarsi verso la sua preda preferita.

Fino a quando, misteriosamente, senza alcun apparente motivo, scompare.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Gino e Francesca sono gli altri componenti del branco comandato da Alex.

I ragazzini sono troppo impauriti dal loro "leader" al punto tale da non riuscire mai a ribellarsi e, quindi, a vivere la loro adolescenza in maniera libera e serena.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

Lorenza Ghinelli, scrittrice e vincitrice del Premio Strega nell'edizione del 2012, ambienta il suo romanzo, dal titolo "Sogni di sangue", in un quartiere della periferia di un imprecisata città dell'Italia.

Il nostro protagonista vive, con sua madre, in un quartiere popolare; quartiere in cui vivono quasi tutti i personaggi di questa storia.

Questa scelta non è, certo, un caso: la Ghinelli ambienta in periferia la sua piccola storia per calcare la mano sui sentimenti di paura e terrore dei protagonisti.

Non perché questi luoghi siano infestati da terrificanti creature ma perché sono, solitamente, luoghi sporchi, degradati, dimenticati dal resto del mondo.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

Il romanzo, della giovane scrittrice Lorenza Ghinelli dal titolo "Sogni di sangue", viene pubblicato durante il 2013 e, anche se è collocato durante un arco temporale poco definito, la storia è ambientata, senza ombra di dubbio, nel presente o comunque in tempi recenti alla pubblicazione del piccolo romanzo.

Ma è durante la notte che il tempo assume, completamente, un'altra forma.

Di notte tutto cambia e, di conseguenza, cambia anche la visione del mondo di tutti i protagonisti del libro.

Di notte tutto ciò che accade, nel romanzo, è sospeso tra realtà e sogno.

Di notte il tempo non ha forma e nessuno può sfuggirgli.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

Il libro è scritto in maniera semplice, la scrittrice non usa vocaboli ricercati, si avvale di un linguaggio diretto ed è attraverso un linguaggio estremamente scorrevole, carico di metafore, che la storia si sviluppa.

Il racconto procede mescolando realtà e fantasia, alcune parti sono trattate in maniera abbastanza veloce e questo può lasciare il lettore con un gusto amaro in bocca.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

La giovane scrittrice Lorenza Ghinelli per il suo piccolo romanzo, dal titolo "Sogni di sangue", si avvale di un "narratore esterno" per spiegare correttamente gli avvenimenti scritti nel suo libro.

La Ghinelli usa la terza persona, un narratore invisibile che racconta le vicende del piccolo Enoch e di tutti i personaggi che circondano il protagonista.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

L'autrice, in questo suo piccolo romanzo, racconta una storia che mescola pathos, mistero e horror.

Enoch, secondo la bibbia, è il nome del figlio di Caino e rappresenta l'elemento di rottura all'equilibrio e alla pace.

Il piccolo Enoch di Lorenza Ghinelli è, invece, il figlio di Dorotea, una donna appassionata di occultismo, che nasconde nella sua abitazione oscuri segreti e che usa, abitualmente, la magia per vincere i problemi quotidiani della vita.

Tuttavia il nostro protagonista è un ragazzino malato, che porta dei pesanti tutori alle gambe, che lo rendono, inevitabilmente, un facile bersaglio dello scherno dei compagni.

Ma durante la notte tutto cambia e uno dei suoi compagni muore in circostanze poco chiare.

Ed è da questo momento che il romanzo cambia colore: la realtà si mescola con la fantasia, con il potere di una giustizia privata che può scatenare solo forze oscure e micidiali.

L'autrice porta su carta il tema della disabilità e della cattiveria dei bambini, del bullismo, che oggi più di ieri riempie le nostre giornate con atroci notizie riportate sui quotidiani.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Ma la scrittrice, oltre a mettere nero su bianco un problema sociale, accompagna il lettore verso una strana discesa negli inferi: la Ghinelli conduce il lettore tra le fogne, un luogo che può nascondere un pericolo mortale.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''SOGNI DI SANGUE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''

Enoch è un ragazzino di soli tredici anni con un problema di deambulazione. Esattamente, il nostro protagonista,  soffre di “artrite idiopatica giovanile” che causa “un’infiammazione cronica e persistente alle articolazioni”.

Per suo problema fisico, Enoch, è costretto a subire i soprusi e le varie angherie dei compagni. Compagni verso i quali nutre sentimenti di paura e di astio.

Tutto questo avviene fino a quando, il capo dei bulli che lo prendono di mira, un ragazzino di nome Alex, scompare, misteriosamente, nel nulla.

Una vicenda horror che assume, man mano che la storia avanza, toni inquietanti ed esoterici.

Un ciondolo Egizio potrebbe essere la chiave di tutto e Dorotea, la madre di Enoch, amante del mondo oscuro ed esoterico, potrebbe avere la soluzione al mistero che aleggia suoi strani sogni di Enoch.

Il protagonista di notte, nei suoi sogni, si trasforma e riesce a vendicarsi dei soprusi che, durante la giornata, è costretto a subire.

Tutto questo è realtà o è solo frutto della fantasia e del dolore di un ragazzino?

È magia o sono solo stupide suggestioni, legate a strane e inspiegabili coincidenze?

La scrittrice, Lorenza Ghinelli, accompagna il suo lettore negli angoli più scuri e sporchi dell'inferno, un inferno da cui è, quasi, impossibile risalire.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Sogni di sangue''Indice dell'Analisi del Libro ''Sogni di sangue''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare