Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Sono sempre io''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Sono sempre io”.
  • Titolo originale: "Still Me".
  • Autore: Jojo Moyes;
  • Nazionalità Autore: Statunitense;
  • Data di Pubblicazione: 30 Gennaio 2018;
  • Editore: Mondadori (collana ''Omnibus');
  • Genere: Romanzo rosa;
  • Pagine: 440 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,71 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “Sono sempre io” di Jojo Moyes del 2018, genere romanzo rosa. Evidenzieremo il riassunto del libro “Sono sempre io”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Sono sempre io” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'':

Jojo Moyes nasce a Londra nel 1969 e studia presso due diversi e prestigiosi college: il Royal Holloway, presso la University of London, e al Bedford New College. Nel 1992 vince una borsa di studio finanziata dal giornale The Independent per frequentare un corso post-laurea di giornalismo ed editoria alla City University London.

Per i successivi dieci anni ha lavorato per The Independent a Londra e per il Sunday Morning Post a Hong Kong, come Assistant News Editor fino al 2002, e successivamente come Arts and Media Correspondent.

Jojo è stato una scrittrice a tempo pieno dal 2002, quando il suo primo libro, “Innamorarsi in un giorno di pioggia” è stato pubblicato. Da allora ha scritto altri undici romanzi, che sono stati tutti ampiamente acclamati dalla critica.

Jojo ha vinto per due volte il premio Romantic Novel of the Year Award da parte della Romantic Novelists' Association.

Grande successo di critica e di pubblico ha riscosso anche in Italia “Io prima di te”, che in Inghilterra è risultato il libro più votato nella storia del “Richard and Judy Book Club”.

Il suo secondo romanzo è “Una più uno” uscito il 2 Gennaio 2015, edito da Mondadori.

Su grande richiesta dei lettori e fan della Moyes, l’utrice ha scritto anche un sequel di “Io prima di te”, uscito in Italia a maggio 2016 e intitolato “Dopo di te”.

Per ulteriori informazioni su tutti i romanzi di Jojo, si puòdi visitare il suo sito http://www.jojomoyes.com/.

Jojo vive (e scrive!) in una fattoria in Essex, in Inghilterra con il marito, il giornalista Charles Arthur, e i loro tre figli.

RIASSUNTO DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Nel bellissimo “Io prima di te”, la vita di Louisa era cambiata grazie alla sua relazione con Will Traynor, un uomo che aveva amato ma che non aveva potuto salvare. In “Dopo di te”, avevamo visto Louisa soffrire, ma finalmente iniziare a ricostruirsi una nuova vita e ad aprirsi alla possibilità di un nuovo amore.

“Sono sempre io” comincia proprio dove si era interrotto “Dopo di te”, nel momento in cui Louisa saluta la sua famiglia e il suo nuovo fidanzato, Sam e lascia l’Inghilterra per accettare un lavoro presso una ricchissima famiglia di New York. Come le anticipa il suo amico Nathan, il fisioterapista che le ha trovato il lavoro, i Gopnick “sono la classica famiglia disfunzionale multimilionaria”.

Incredibilmente ricchi, Leonard Gopnick e la sua giovane moglie di origine polacca Agnes vivono in un lussuoso appartamento sulla Fifth avenue e sono immersi in una routine fitta di impegni di lavoro e appuntamenti sociali. Per questo motivo si circondano di una squadra di assistenti che li aiuti a tenere il passo tra eventi di beneficenza, sedute di fitness quotidiano e incontri mondani. Nel mondo dei Gopnick persino il gatto ha una sua agenda settimanale da rispettare.

Il ruolo per cui Louisa viene assunta è quello di fare da assistente alla enigmatica Agnes ma il suo ingresso nel mondo dell’alta società newyorchese non è dei migliori: dopo che le viene assegnata una stanzetta poco attraente e una brutta divisa da indossare, la giovane si scontra con l’ostilità malcelata della figlia di Leonard, Tabitha, la diffidenza della governante Ilaria, il mutismo dell’autista Garry e la fredda efficienza di Michael, assistente personale di Mr Gopnick.

Louisa però non si perde d’animo e con il suo buon cuore e la sua sensibilità riesce a far breccia in quelli che la circondano, a cominciare da Agnes di cui imparerà a conoscere le fragilità e di cui diventerà amica, finché lei le rivelerà il suo inconfessabile segreto. A quel punto il lavoro di Louisa prenderà una svolta inaspettata e ulteriori disavventure saranno dietro l’angolo, ma anche nuove opportunità e incontri.

Non meno complicato è il versante dei sentimenti: Louisa e Sam hanno intenzione di continuare la loro relazione, ma si sa che le relazioni a lunga distanza sono difficili, a prescindere dalle buone intenzioni. Le incomprensioni infatti crescono, si affaccia l’ombra della gelosia, la comunicazione fra i due si fa tesa e anche le visite di Sam a New York non sembrano mai funzionare meravigliosamente come pianificato.

A ingarbugliare le cose si profila un classico triangolo amoroso quando Louisa, catapultata come Cenerentola in un gala di beneficenza al fianco della sua datrice di lavoro, incontra Josh, un giovane brillante, affascinante e pericolosamente somigliante all’amato Will.

Finirà Louisa per cedere alle lusinghe di un nuovo amore o resterà con Sam? E Sam, il paramedico più sexy d’Inghilterra, la ama davvero e le è fedele?

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

Protagonista indiscussa di questo romanzo è Louisa Clark, più spassosa e più imbranata che mai!

L'avevamo lasciata pronta a partire per una nuova avventura, un nuovo lavoro, una nuova vita, con destinazione la città più caotica del mondo, New York. Louisa, se da un lato è determinata e piena di entusiasmo per questa nuova opportunità che le si è presentata davanti, dall'altro lato è triste per dover lasciare la sua famiglia e, soprattutto, Sam.

Nella Grande Mela, Louisa Clark cercherà di ambientarsi e di capire il mondo lussuoso che adesso frequenta. Un mondo lontano dal suo modo di vestire originale e dal suo modo di fare decisamente fuori da ogni schema.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Vedremo in lei un cambiamento in positivo e, forse, verrà fuori una Louisa Clark che non abbiamo ancora visto. Una Louisa che è più aperta a fare molte cose che prima non avrebbe mai fatto, tutto questo grazie anche agli insegnamenti che le ha lasciato Will.

- Sam. Il nuovo amore di Louisa, l’uomo che l’ha aiutata quando il mondo sembrava esserle crollato irrimediabilmente addosso.

Sam cerca di mantenere al massimo i contatti, ma non è facile parlarsi per telefono e non vedersi mai. Entrambi cercano di preservare al massimo la loro relazione appena nata ma, come spesso accade, la gelosia e le incomprensioni prendono il sopravvento.

- Nathan, è sempre il ragazzo solare e appassionato del suo lavoro che abbiamo imparato a consoscete in “Io prima di te

- Tra le pagine troviamo ancora la “colorata” famiglia Clark. La madre con le sue idee femministe, il padre con le sue battute di spirito, il nonno che – non vi dico come – rappresenterà uno dei tanti spunti di riflessioneLa madre con le sue idee femministe, il padre con le sue battute di spirito, il nonno che – non vi dico come – rappresenterà uno dei tanti spunti di riflessione.

Lou riesce a fa anche nuove conoscenze:

- Ashok, il portiere del palazzo, un uomo piuttosto originale ma dal cuore grande con una stupenda famiglia numerosa.

- Delle ragazze in un negozio di abiti vintage, con le quali stringerà un bel rapporto di amicizia e complicità

- Mrs De Witt, un'anziana signora e il suo cagnolino, che non si mostreranno sempre gentili nei suoi confronti ma che, con il passare del tempo, entreranno nel cuore di tutti i lettori.

- Josh. Lui che le ricorda in maniera impressionante qualcuno. Quel qualcuno che ha amato e perduto, che ora si trova, almeno solo fisicamente, davanti ai suoi occhi

- Tra i personaggi secondari spiacca Agnes, la donna di cui Lou dovrà essere l’ombra, una donna con una personalità fragile.

Mrs Gopnik è a sua volta l’ombra del marito, e quella della ex signora Gopnik, non ha amiche tra i nomi illustri frequentati dal marito e nessuno sembra volerle dare una possibilità. Agnes è un’immigrata, viene dalla Polonia, e vede in Louisa un’amica. O almeno, così dice…

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

“Sono sempre io” è ambientato a New York. Lou si ritrova finalmente nella città che non dorme mai, piena di possibilità per chiunque ci abiti, così Lou ci mette poco ad innamorarsene.

New York non è Stafford, la vita è molto più frenetica, ci sono centinaia di newyorkesi – di nascita o d’adozione – che circolano sui marciapiedi senza curarsi di nessuno. Certo, Louisa può sfoggiare il suo bizzarro e originale outfit come meglio crede tanto nessuno ci baderà, eccetto alle eleganti cene d’alta società alle quali, per lavoro, si ritrova a dover presenziare.

Vivere in un palazzo sulla Fifth Avenue, partecipare ad eventi di beneficenza, entrare in contatto con i condomini altolocati del Lavery e assistere in tutto e per tutto Agnes. Tutto questo è decisamente qualcosa di nuovo per Lou, che non è abituata a questo mondo scintillante in cui le persone ti guardano dal basso verso l'alto.

Ma sappiamo benissimo che Louisa non è una che si arrende al primo ostacolo, anzi, con il suo umorismo e la sua allegria scioglierebbe anche il più freddo dei ghiacciai.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

“Sono sempre io” ricomincia esattamente dove si è concluso il precedente “Dopo di te” con la partenza della protagonista per la città di New York. L’avventura newyorkese di Lou Clark continua per un anno, durante il quale come sempre, vivrà avvenutre e disavvenute fantastiche!

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

Con questo ultimo romanzo Jojo Moyes conferma il suo stile fresco e accattivante, catturando il lettore con una scrittura arguta ed emozionante che, pur toccando temi profondi e affetti vissuti con intensità, non cade mai nel patetico o in uno sdolcinato sentimentalismo ma resta anzi piena di humour, di calore e di leggerezza.

Louisa è un personaggio in cui non si può fare a meno di identificarsi: una giovane donna originale, ottimista, onesta, testarda, amorevole, creativa e determinata, anche se a volte beve un po’ troppo ed è decisamente vulnerabile.

È divertente e incoraggiante vedere la nostra Louisa superare il suo dolore e trasformarsi in una nuova versione di se stessa, una donna sicura di sè che fischia per chiamare il taxi, come una vera newyorchese.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

NARRATORE DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

In “Sono sempre io” la narrazione interna è affidata ancora una volta alla voce sincera e brillante della stessa Louisa. Come sempre questo ci permette di identificarci al meglio con ciò che le accade e comprendere i suoi sentimenti e ciò che la spinge a determinate scelte.

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

Quello che leggerete in “Sono sempre io” è un momento particolare, delicato e di svolta, della vita di Louisa Clark.

Quello che sottrae il romanzo all’affollato genere della chick-lit, la letteratura di svago indirizzata alla giovani donne, è un’attenzione alle dinamiche psicologiche della protagonista, indagate con grande sensibilità e finezza e il modo di tratteggiare i personaggi che, nella loro imperfezione e vulnerabilità, risultano realistici e veri.

Tutto, ogni cosa, viene messa in discussione. Non ci sono certezze, a un certo punto non ce n’è davvero alcuna, sembra che possa accadere tutto e il contrario di tutto. Durante la lettura ho cambiato idea, su come avrei voluto che si evolvessero le cose, almeno un milione di volte. Ho pensato che alcuni avvenimenti, forse, fossero superflui e un po’ forzati. Magari non avrei scritto… forse avrei evitato….

E poi, proprio come capitò con “Io prima di te”, ho capito che ogni cosa che accade è un tassello, un gradino, che porta Louisa a conoscersi davvero. E in fondo chi siamo noi per decidere come debba avvenire? Il percorso di un personaggio lo decide l’autore, perché durante la stesura le due personalità si fondono e solo lei, Jojo Moyes in questo caso, può sapere di cosa ha bisogno il protagonista.

Noi possiamo solo prenderne atto, e accettare che sono questi gli eventi – anche se per certi versi possono apparirci inverosimili o forzati – che porteranno Louisa, per la prima volta, a guardersi dentro, a chiedersi davvero di cosa ha bisogno e di cosa invece non ne ha affatto.

È un percorso di crescita che porterà a una svolta – una vera – e in fondo avevamo bisogno di sapere cosa ne sarebbe stato di Lou. Anche se molti dicono il contrario 🙂

COMMENTO DEL LIBRO ''SONO SEMPRE IO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''

“Sono sempre io” chiude una serie che ci ha emozionato e fatto sorridere. A mio avviso la storia di Lou si sarebbe dovuta chiudere con il primo romanzo, ma il secondo e terzo danno un qualcosa in più alla storia.

Abbiamo visto la nostra Lou crescere di pagina in pagina, fino al momento in cui sembra naturale dire addio a questo personaggio con un sorriso sulle labbra.

Quella notte diedi qualcosa di me a Sem. Diventai un altra persona perchè desideravo mostrargli quanto fosse reale il mio bisogno di lui. Era una lotta, anche se lui non lo sapeva

All’interno di quest’ultimo romanzo i personaggi vengono delineati bene e anche il modo di scrivere della scrittrice è semplice e lineare, tuttavia a tratti la storia presenta una struttura lenta e pesante. È una lettura che consiglio a chi è curiosa di conoscere le nuove avventure di Lou, ma, ammetto, che forse molti di noi non ne sentivamo la necessità.

È un romanzo scritto per dare un addio definitivo alla nostra goffa protagonista, ma ancora una volta, come il secondo libro, Jojo Moyes non riesce a trasmetterci tutte le emozioni che ci aveva donato in “Io prima di te”.

Per ora non posso fare altro che augurarvi buona lettura, arrivando finalmente all'ultima pagina di questa storia, ormai entrata nei nostri cuori.

Will aveva lasciato un’impronta indelebile su di me. Avevo imparato a vedere tutto attraverso il prisma di ciò che lui avrebbe voluto per me. “Sarei cambiata per te, Will. E ora lo capisco, probabilmente tu l’hai sempre saputo.” E in quel momento capii che cosa volevo fare veramente.”

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Sono sempre io''Indice dell'Analisi del Libro ''Sono sempre io''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare