Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Stanza letto armadio specchio''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Stanza, letto, armadio, specchio”.
  • Titolo originale: "Room".
  • Autore: Emma Donoghue;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: 2010;
  • Editore: Mondadori;
  • Genere: Romanzo;
  • Pagine: 339 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,64 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Stanza, letto, armadio, specchio” di Emma Donoghue del 2010, genere Romanzo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Stanza, letto, armadio, specchio”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Stanza, letto, armadio, specchio” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'':

Emma Donoghue nasce a Dublino il 24 ottobre del 1969.

Scrittrice, drammaturga e sceneggiatrice irlandese naturalizzata canadese è la più giovane di otto fratelli. Suo padre è il critico Denis Donoghue.

Consegue un "Bachelor of Arts" presso l'University College di Dublino ed un dottorato in inglese presso l'Università di Cambridge.

La sua tesi verte sulle relazioni di amicizia fra uomini e donne nel diciottesimo secolo.

L'esperienza di convivenza con altre donne fatta a Cambridge ispira il suo racconto "The Welcome".

Nel 1998, invece, si trasferisce in Canada e diventa cittadina canadese nel 2004.

Il primo romanzo della Donoghue "Stir Fry", pubblicato nel 1994, racconta la scoperta della sessualità di una giovane donna irlandese.

Un anno dopo, nel 1995, pubblica "Hood" in cui racconta la storia di una ragazza che deve affrontare la morte della sua compagna."Slammerkin" è un romanzo storico ambientato a Londra e nel Galles, pubblicato invece nell'anno 2000.

Nel 2007 pubblica "Landing", un romanzo che racconta la relazione a distanza tra un curatore canadese e un'assistente di volo irlandese.

"The sealed letter", romanzo del 2008, racconta, invece, la vicenda del Codrington affair, uno scandaloso di divorzio che appassionato la Gran Bretagna del 1864.

La Donoghue nel 2009 riesce a vincere il premio "Lambda Literary Award".

Il suo romanzo più conosciuto dal titolo "Room" viene inserito tra i finalisti del "Booker Prize" e vince il "Rogers Writers' Trust Fiction Prize".

Il romanzo in questione, tradotto in Italia con il titolo "Stanza, letto, armadio, specchio" diventa, nel 2015, un film per la regia di Lenny Abrahamson.

I suoi ultimi romanzi pubblicati in Italia sono "Il nastro rosso" pubblicato nel 2012 e "Il bacio della strega pubblicato nel 2013.

La scrittrice vive attualmente a London, in Ontario, insieme al partner e ai loro due figli.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Jack ha cinque anni. Jack ha imparato presto a contare: ha venti denti e cinque libri.

Jack e Ma' (la sua mamma) vivono in una Stanza, l'unico luogo che Jack conosce.

Jack è nato tra quelle pareti, sul tappeto c'è ancora il sangue di Ma', una macchia scura che non va più via.

Per Jack quei pochi metri sono la sua casa e ogni oggetto della Stanza è suo amico.

Per la sua Ma', invece, quella Stanza è la sua prigione.

Rapita e chiusa dentro quei pochi metri, Ma' "vive" lì da ormai sette lunghi anni, a causa del suo rapitore, del suo aguzzino: il vecchio Nick.

Ogni notte Ma' chiude Jack nel guardaroba, lì c'è il suo letto, sperando che dorma davvero ogni volta che il suo aguzzino scende nella Stanza per farle "visita", ripetendo il suo consueto e disgustoso rituale.

Ma', a dispetto della sua condizione, è una ragazza forte che grazie all'immenso amore che nutre per suo figlio ha riempito la loro "casa" di colori, di giochi, di amici immaginari e di fantastici tesori, nascosti un po' ovunque in quei pochi metri quadri.

Tutto questo si ripete giorno dopo giorno mentre la Faccia di Dio, una sfera gialla che si oscura quando il cielo è coperto, guarda la scena dall'unica finestra posta sul tetto della Stanza.

Ma la fantasia non basta, non più.

Ma' vuole regalare una possibilità di vita al suo bambino e vuole riconquistare la sua libertà, la sua vita perduta sette anni fa.

Nel giorno del compleanno di Jack, Ma' rivela la verità sulla loro Stanza e sulla loro vita ed escogita, finalmente, un piano per fuggire.

Il suo piano, però, può prendere forma solo con l'aiuto del piccolo Jack e dei suoi magici capelli, che come Sansone trae da essi la sua forza o meglio la sua "fortitudine", e contando, ovviamente, su una buona dose di fortuna.

Qui comincia la vera storia, la voglia di libertà prende il sopravvento sulla razionalità e quel mondo che tanto la donna desidera ritrovare non sarà più, purtroppo, quello che sperava di ritrovare, con tutta sé stessa.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

- Jack ha cinque anni, lunghi capelli castani da cui trae una forza sorprendente e una fantasia vivace, a dispetto del luogo in cui vive.

Sua madre, per non mostrargli le loro reali condizioni di vita, racconta una realtà diversa, storie fantastiche, e gli racconta che i programmi, da lui tanto amati, alla tv non rispecchiano la realtà fuori da quella Stanza.

La Stanza racchiude tutto il mondo di Jack e ogni oggetto ha un valore preciso e una vita che Jack, a causa della sua inconsapevole solitudine, continua a donargli giorno dopo giorno.

-Ma' è la giovane madre di Jack.

Ha ventisei anni, i denti cariati e che "ballano" a causa delle mancate cure dentistiche.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Ma' è prigioniera del suo aguzzino, il vecchio Nick, da sette lunghi anni e da allora la sua vita è confinata tra i pochi metri di quella Stanza.

Il suo unico scopo è quello di cercare, con tutte le sue forze, di proteggere suo figlio dall'uomo che l'ha rapita.

- Il vecchio Nick è l'aguzzino dei due protagonisti.

Il nemico per eccellenza descritto nel libro è per il piccolo Jack una sorta di uomo nero che trascina, dietro di sé dei profumi che non riesce a distinguere.

Ma' si riferisce al suo aguzzino come "lui" non lo chiama mai per nome mentre il piccolo Jack gli regala quel nome grazie ad un cartone animato di "un tipo che arriva di notte" che si fa chiamare Old Nick.

Ogni notte Nick, come ad una sorta di macabro appuntamento, si presenta davanti alla porta della "prigione", digita il codice segreto ed entra nella Stanza.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

"Stanza, letto, armadio, specchio", titolo in italiano del libro "Room" di Emma Donoghue si svolge, in un primo momento, proprio nella piccola Stanza in cui il vecchio Nick tiene prigionieri Ma' e Jack.

La Stanza è grande solo undici metri quadri ma al piccolo Jack non appare opprimente, è semplicemente tutto il suo mondo.

Nella Stanza tutto prende vita, ogni oggetto ha un nome, ogni oggetto è una persona: c'è Letto, Lucernario e ci sono anche Tappeto e Pista.

Fuori dalla Porta invece c'è Cosmo, quel cosmo, quel mondo, che Jack conoscerà presto e quel mondo che la piccola Ma', a fatica, cercherà di riabbracciare.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

Il romanzo di Emma Donoghue, "Stanza, letto, armadio, specchio" ha inizio durante il giorno del quinto compleanno del piccolo protagonista, Jack.

Finalmente è arrivato il tempo per Jack di sapere la verità, quell'atroce verità che gli è sempre stata taciuta.

Sono sette anni, da quando il Vecchio Jack l'ha rapita, che la sua amata Ma' vive prigioniera tra le mura della Stanza.

Il racconto della Donoghue, la nostra autrice, è chiaramente ambientato durante i giorni nostri.

Giorni neri in cui la scrittrice cerca di raccontare un macabro rituale che colpisce troppe persone, troppe donne.

Un rituale visto da un punto di vista differente che racconta, forse per la prima volta, la vita durante e dopo la prigionia.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

Il romanzo di Emma Donoghue, dal titolo "Room" in italiano tradotto in "Stanza, letto, armadio, specchio", avvolge e culla il lettore tra le braccia di un'emozionante e intenso rapporto madre e figlio.

Isolati dal mondo i due protagonisti diventano quasi una persona sola.

Un dramma asfissiante raccontato, in realtà, in maniera leggera e curiosa come solo la mente di un bambino può fare.

Semplice, ricco di domande, di curiosità e di voglia di capire la causa e le cause dei repentini cambiamenti della vita.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

Il romanzo è affidato al nostro piccolo Sansone, ovvero Jack.

La scrittrice affida il compito di descrivere la prigionia e la vita al di fuori delle mura della Stanza al suo piccolo protagonista.

A volte i discorsi sono inverosimili e lenti, proprio come quelli di un bambino di cinque anni chiamato a scrivere e a descrivere ciò che vede, ciò che lo circonda.

Leggero, curioso e mai asfissiante, l'autrice dona a Jack una lingua vera e ricca, evocativa dello stupore con cui un bambino impara finalmente a guardare il mondo.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

La Donoghue, la scrittrice del romanzo, affronta una materia ai limiti del raccontabile.

Lo fa con l'aiuto di Ma' e del piccolo e coraggioso Jack, in una dimensione che sembra priva di qualsiasi possibilità.

Il rapporto tra i due protagonisti è la fonte principale di questo viaggio fatto di parole: Ma' e Jack e il loro rapporto speciale, quasi simbiotico, riesce a toccare le corde di ogni lettore che si affaccia a questa nuova avventura.

Senza risultare patetico ma al contrario dolce e struggente apprendiamo come la ragazza, devastata dal dolore, crea per suo figlio un mondo colorato in pochissimi metri quadri.

Al contrario della regolare narrativa Emma Donoghue trasforma i suoi pensieri in quelli di un bambino.

Cerca di fondersi, di diventare, la voce narrante di un bambino di cinque anni.

Un bambino che descrive, inconsapevolmente, un'eterna prigionia e l'inizio di una traumatica vita fuori dalle sicure mura della Stanza.

Ed è a quel punto che il libro si trasforma, raccontandoci per la prima volta cosa avviene dopo la ritrovata libertà.

Emma Donoghue si addentra nel campo minato dei sentimenti e delle sensazioni di Jack, nell'apprendere che esiste un mondo oltre quelle luride mura e addentrandoosi, con rispetto, nella faticosa riconquista della vita della forte Ma', di una vita interrotta ma ritrovata completamente diversa da tutto ciò che ricordava.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''STANZA LETTO ARMADIO SPECCHIO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''

"Stanza, letto, armadio, specchio", in lingua originale "Room" della scrittrice Emma Donoghue racconta l'esperienza di due persone confinate in un sistema chiuso, di quattro metri per quattro.

I protagonisti sono Ma', una giovane donna che ricorda ancora ciò che ha lasciato oltre la porta della Stanza, e suo figlio Jack, di cinque anni appena compiuti, inconsapevole dell'inganno che vive.

Il Vecchio Jack è il loro aguzzino, ha rapito la ragazza sette anni prima e da allora ogni notte torna nella Stanza dove ha rinchiuso la sua vittima ripetendo sempre lo stesso disgustoso rituale.

Jack e Ma' sono ormai quasi una sola entità, grazie alla grande intimità che vivono condividendo ogni secondo di ogni giorno nella piccola Stanza, che è ormai per Jack semplicemente la sua casa che grazie alle parole di Ma' è diventata, per i suoi piccoli occhi, un mondo colorato, pieno di oggetti fantastici e vivi, con un loro nome e una loro vita.

Il romanzo comincia il giorno del quinto compleanno di Jack, giorno in cui sua madre crede che sia finalmente arrivato il momento di raccontare a suo figlio la realtà sul mondo fuori dalla loro Stanza.

Ma per Jack, fino a quel momento cos'è il mondo?

Il mondo è fuori ma non è reale, esiste solo nella televisione ma lì fuori, a detta della sua Ma', c'è un mondo che deve essere scoperto e che lei ha fame di afferrare ancora e di fargli finalmente toccare con mano.

 

Articolo corretto da Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Stanza letto armadio specchio''Indice dell'Analisi del Libro ''Stanza letto armadio specchio''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare