Recensione ''So che ci sei'' (Libro di Elisa Gioia) - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''So che ci sei''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “So che ci sei”.
  • Titolo originale: "So che ci sei".
  • Autore: Elisa Gioia;
  • Nazionalità Autore: Italiana;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta il 30 Giugno 2015;
  • Editore: Piemme (collana Piemme pocket);
  • Genere: Romance/ Chick Lit;
  • Pagine: 405 p., brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “So che ci sei” di Elisa Gioia del giugno 2015, genere contemporary cromance. Evidenzieremo il riassunto del libro “So che ci sei”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “So che ci sei” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'':

Elisa Gioia nasce in provincia di Belluno nel 1984.

Diplomata in lingue, frequenta un corso di giornalismo dopo aver collaborato diversi anni con un giornale locale.

Ama scrivere come valvola di sfogo, che sia un articolo, una storia, un tweet o uno stato su Facebook.

Adora viaggiare, fare fotografie, fare vere e proprie maratone di telefilm, ma la sua più grande passione è New York.

Con Rizzoli ha pubblicato “Sei bella come sei” (2015), romanzo scritto insieme alla make-up artist e webstar Clio Zammatteo.

So che ci sei”, uscito come e-book self original, ha avuto oltre 7.000 download e ottime recensioni da parte dei lettori ed è poi stato pubblicato da Piemme nel 2015, tradotto negli USA con il titolo “The Hook”.

Sempre con Piemme ha pubblicato anche il seguito “Il mio lieto fine... sei tu” (2016)

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

C’è qualcosa di peggio che essere tradita e mollata dal ragazzo con cui pensavi di passare tutta la vita.

Ed è vederlo online su WhatsApp, per tutta la notte, e sapere che non sta scrivendo a te, non sta pensando a te, ma a qualcun altro.

È proprio quello che capita a Gioia al suo ritorno da Londra, dopo aver passato mesi facendo di tutto per tornare da Matteo, cantante di un gruppo rock che sembrava irraggiungibile e invece quattro anni prima era diventato il suo ragazzo.

Peccato che ad aspettarla all’aeroporto, al posto di Matteo, ci sia il padre di Gioia, l’aria affranta e un foglio A4 tra le mani, con la magra e codarda spiegazione del ragazzo che non ha neanche avuto il coraggio di lasciarla guardandola negli occhi.

Dopo mesi di clausura, chili di gelato e un rapporto privilegiatissimo col suo piumone, però, Gioia si fa convincere a passare un weekend con le sue migliori amiche a Barcellona.

Non c’è niente di meglio di un viaggio, qualche serata alcolica e un po’ di chiacchiere tra donne per riparare un cuore infranto.

Se poi a questo si aggiunge un incontro del tutto inaspettato con un uomo che pare spuntato direttamente dalla copertina di un magazine di successo, la possibilità di ricominciare pare ancora più vicina.

E, soprattutto, la consapevolezza che l’amore vero non ha bisogno di “ultimi accessi” di status o faccine sorridenti.

È tutto da vivere, là fuori, a telefoni rigorosamente spenti.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

Protagonista femminile indiscussa di “So che ci sei” è Gioia. Con Melissa, Ludovica e Beratrice, Gioia condivide una relazione fatta di complicità e cameratismo tipicamente femminile. Fattore che non si trova spesso nei libri chick lit.

Elisa Gioia invece ha deciso di regalarci un gioiellino in cui, finalmente, le donne sono anche capaci di fare gruppo e amarsi tra loro.

- Gioia, giovane copywriter, 26 anni, dopo 4 anni si conclude la sua storia con Matteo e per Gioia il mondo si tinge di nero come il suo umore, i suoi pensieri, il suo modo di affrontare la vita perché nella sua storia con Matteo, ci aveva creduto e pure tanto.

Con l’aiuto delle amiche e di una famiglia super affettuosa la nostra Gioia riesce piano piano a riprendersi da questa delusione.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Gioia è una protagonista che si lascia amare perchè è l’incarnazione della donna “reale”, non la donna piazzata in un romance e creata alla perfezione, no.

Gioia si lascia adorare per la sua genuinità, la sua spontaneità e quel mix esplosivo di tutte le insicurezze che accomunano il genere femminile. Gioia può essere una di noi.

Ha la risposta sempre pronta, quella trepidazione, ammettiamolo, tipica di noi donne nel controllare ossessivamente il cellulare. Nell’attendere un sms che non arriva e verificare l’ultima volta che ha fatto accesso a whatsapp.

L’autrice ci dipinge una protagonista solare, piena di difetti, insicura ma anche generosa, leale e soprattutto umana. Io l’ho sentita particolarmente vicina a me e al mio modo di essere, e forse è proprio questo che l’ho apprezzata maggiormente.

- Il protagonista maschile invece è il Christian. Bello, ricco (ops), famoso( ri-ops) e maledettamente magnetico. Il rapporto Kelly-Uragano ( lo capirete leggendo il libro) è un continuo punzecchiarsi, battibecchi, ripicche ma anche di momenti delicati, dolci e che ti restano impressi.

Christian è uno di quei personaggi che trasformano i nostri occhi a cuoricino, come non innamorarsi di un uomo che guadandoci negli occhi ci mormora “Se per baciarti dovessi andare poi all’inferno, lo farei. Cosi potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.

- Conosceremo anche le amiche di Gioia (delle vere pazze) sua sorella Melissa, che per lei è la voce della ragione, Ludovica che sprizza romanticismo fiabesco da tutti i pori e Beatrice con le sue perle di saggezza che condivide con lei le sfighe amorose!

- Accanto a sè Gioia ha anche due incredibili genitori: una mamma che la rimpinza di cibo con lunghi pranzi domenicali ed un padre che per la sua piccola si trasformerebbe in un mafioso pronto a sfidare la sua sciatica.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

“So che ci sei” comincia con Gioia appena tornata in Italia, più precisamente a Milano, dopo alcuni mesi vissuti a Londra.

Oltre all’ambientazione italiana la protagonista ci farà vivere anche un bel week end a Barcellona, dove con le sue amiche si divertirà e andrà per locali anche se... non fila tutto liscio!

Le descrizioni di Elisa Gioia sono ben strutturate anche se l’autrice, come spesso accade in questo genere di romanzi, si concentra di più sui fatti e i sentimenti che non sui luoghi.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

“So che ci sei” è un romanzo contemporaneo.

Anche se non ci vengono dati riferimenti precisi sull’anno in cui ci troviamo, sappiamo di essere a cavallo tra la primavera e l’estate. Questo perchè ci sono riferimenti alle collezioni primavera estate di Dolce e Gabbana ma anche perchè il viaggio a Barcellona avviene verso la metà di Maggio.

All’interno del romanzo non sono presenti particolari salti temporali, gli eventi si svolgono in ordine cronologico.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

Non conoscevo il modo di scrivere di Elisa Gioia e ne sono rimasta entusiasta, è fresco, pulito, frizzante e sa gestire ogni situazione, passando dalla nota romantica a quella più ironica.

La storia è orchestrata benissimo, compreso le descrizioni dell'ambiente circostante, per quanto non eccessive, e la trama è ampia e ben sviluppata.

È riuscita a rendere i personaggi, sia principali che secondari, importanti alla stessa maniera. Gioia e Christian sono i protagonisti assoluti, ma se non ci fossero dei personaggi secondari così ben costruiti, probabilmente la storia non avrebbe avuto lo stesso impatto!

 

NARRATORE DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

In “So che ci sei” troviamo un narratore interno. La narrazione è infatti affidata direttamente alla voce di Gioia, come spesso accade in romanzi di questo genere.

Questa scelta stilistica è appropriata perchè permette al lettore di immedesimarsi meglio ed provare empatia per la protagonista, conoscendono i pensieri, i desideri, le paure e le insicurezze.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

“So che ci sei” è un romanzo davvero meraviglioso, una storia coinvolgente che porta anche a riflettere attentamente sull’uso che facciamo di questi nuovi mezzi di comunicazione come WhatsApp e i vari Social Network che oggi utilizziamo fino all’inverosimile e che ci condizionano anche l’esistenza in alcuni casi.

L’altro tema fondamentale sono i rapporti personali, infatti non voglio parlare solo della storia d’amore, ma anche del bellissimo rapporto di amicizia che lega Gioia a Ludovica e Bea oltre che a sua sorella.

Anche i legami famigliari hanno una grande importanza nella storia di Gioia, in primis perchè la sorella fa parte delle sue migliori amiche, ma anche i genitori, il modo in cui dimostrano il loro affetto è da considerarsi di esempio.

Per quanto riguarda la storia d’amore, che inizialmente nasce come una finta relazione per far ingelosire un ex alquanto stronzo, si dimostrerà essere una storia d’amore pura, nata tra persone scottate dall’amore, che hanno paura di confessare i loro veri sentimenti e che ahimè trasportati dalle loro stesse paure finiscono per sbagliare, sbagli che condizionano il tutto e che portano inesorabilmente a capire che forse la storia ed i sentimenti sono giusti ma che il momento è decisamente sbagliato.

Su entrambi grava il loro passato che non riescono del tutto a dimenticare e così si ritrovano a dover prendere la decisione che sembra essere più saggia ma che porterà ad un finale alquanto incredibile e sospeso.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''SO CHE CI SEI'': Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''

Leggere So che ci sei è stato come andare in altalena, una altalena di sentimenti ed emozioni contrastanti, si passa dalla rabbia alla risata, e dal romanticismo all’affetto.

Ammetto che più volte mi sono ritrovata a ridere nel letto, cercando di soffocare la risata per non svegliare il mio compagno, e altre dove ho chiuso il libro e, se la finestra era aperta, sono certa che avrei fatto canestro in strada.

Circa 400 pagine che racchiudono una storia che si lascia leggere e si lascia divorare.

L’inserimento di WhatsApp rende il tutto più vicino alle nostre “nuove” abitudini, dove siamo dipendenti dall’attesa di ricevere messaggi, mail, chiamate.. ma questi hanno la cattiva abitudine di portare fraintendimenti e a volte a risvolti peggiori..

Adesso non mi resta che attendere pazientemente di leggere il seguito, perché ho un conto in sospeso con il Signor Kelly e non vedo l'ora di vederlo “strisciare” un pochino visto che rimediare a quello che ha fatto non sarà facile, o almeno non credo di poterlo perdonare con la stessa facilità con cui probabilmente lo farà Gioia, ma lei alla fine lo avrà il suo lieto fine, come in ogni favola che si rispetti e sicuramente, anche qui non potrà che essere così!

Vi lascio con un comandamento...

Ricorda: Sbattigliela sotto il naso, ma non è periodo di sconti” (dal vangelo secondo Bea)

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''So che ci sei''Indice dell'Analisi del Libro ''So che ci sei''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare