Recensione ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot'' (Libro di Agatha Christie) - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Sipario: l’ultima avventura di Poirot”.
  • Titolo originale: "Curtain Poirot’s Last Case".
  • Autore: Agatha Christie
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 1975;
  • Editore: Mondadori;
  • Genere: Giallo; 
  • Pagine: 168 p., brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,2 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “Sipario: l’ultima avventura di Poirot” di Agatha Christie del 1975, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Sipario: l’ultima avventura di Poirot”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Sipario: l’ultima avventura di Poirot”con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': 

Agatha Mary Clarissa Miller nasce nel 1890 a Torquay, in Inghilterra da padre americano.

Tra le sue opere si annoverano, oltre ai romanzi gialli che l'hanno resa celebre, anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.

Quando la piccola è ancora in tenera età, la famiglia si trasferisce a Parigi dove la futura scrittrice intraprende fra l'altro studi di canto. Orfana di padre a soli dieci anni, viene allevata dalla madre.

L'infanzia della Christie sarebbe una normale infanzia borghese se non fosse per il fatto che non andò mai a scuola. Anche della sua educazione scolastica si incaricò direttamente la madre, nonché talvolta le varie governanti di casa.

Inoltre, nell'adolescenza fece molta vita di società fino al matrimonio, nel 1914, con Archie Christie.

Il discreto successo di “Poirot a Styles Court” convince la giovane scrittrice a insistere su quella strada, ma con risultati modesti fino al 1926 quando, con “Dalle nove alle dieci” (The Murder of Roger Ackroyd), Agatha Christie conosce il vero successo diventando una delle autrici più lette d'Inghilterra.

I suoi personaggi maggiori sono famosi in tutto il mondo: i più celebri, protagonisti di buona parte della sua produzione letteraria e di una serie corposissima di adattamenti cinematografici e televisivi, sono l'investigatore belga Hercule Poirot e la simpatica vecchietta, nonché acuta indagatrice, Miss Marple.

Dopo la morte della madre e l'abbandono del marito Archie Christie, Agatha scompare e, dopo una ricerca condotta in tutto il paese, viene ritrovata ad Harrogate nell'Inghilterra settentrionale sotto l'effetto di un'amnesia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Un viaggio in treno per Bagdad le ispirò “Assassinio sull'Orient Express” (1934, Murder on the Orient Express) e la fece innamorare dell'archeologo Max Mallowan (di vari anni più giovane di lei!) che sposò nel 1930.

Inoltre nel 1930 fonda il Detection Club, un’associazione che riunisce i più grandi scrittori di libri gialli britannici, tenta un romanzo non poliziesco “Musica barbara”, scrive per il teatro l’opera “Akhenaton”, ambientata in Egitto.

La Seconda Guerra Mondiale ha non poche conseguenze sulla vita della scrittrice:

- i suoi diritti d’autore restano bloccati negli Stati Uniti per il conflitto;

- la figlia Rosalind si sposa e ha un bambino, ma resta ben presto vedova perché il marito cade in guerra; 

- deve momentaneamente abbandonare la residenza di Greenway Estate, ora trasformata in museo.

Anche se lo pubblicherà solo nel 1975, è proprio durante la Seconda Guerra Mondiale che la scrittrice scrive “Sipario” (1975, Curtain), il libro nel quale fa morire il suo personaggio più celebre, Poirot.

Dal 1950 scrive circa un romanzo l’anno e compone numerosi gialli teatrali.

I suoi libri sono stati tradotti in 103 lingue e ne sono stati venduti oltre 2 miliardi di copie. Fra i romanzi che ebbero più successo ricordiamo:

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

- “Poirot a Styles Court” (1920, The Mysterious Affair at Styles);

- “Aiuto, Poirot!” (1923, The Murder on the Links);

- “L'uomo vestito di marrone” (1924, The Man in the Brown Suit);

- “L'assassinio di Roger Ackroyd” (1926, The Murder of Roger Ackroyd);

- “Assassinio sull'Orient-Express” (1934, Murder on the Orient Express);

- “Poirot sul Nilo” (1937, Death on the Nile);

- “Il Natale di Poirot” (1938, Hercule Poirot's Christmas);

- “Dieci piccoli indiani” o “10 piccoli indiani” (1939, Ten Little Niggers);

- “È un problema” (1949, Crooked House);

- “Miss Marple: giochi di prestigio” (1952, They Do It with Mirrors);

- “Poirot e la strage degli innocenti” (1969, Hallowe'en Party);

- “Miss Marple: Nemesi” (1971, Nemesis);

- “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (1975, Curtain);

- “Addio Miss Marple” (1976, Sleeping Murder).

L'ultimo romanzo che ha come protagonista Hercule Poirot (Sipario) venne pubblicato poco prima della morte dell'autrice; è proprio in quel romanzo che (ironia della sorte!) Agatha Christie decide di far morire il suo famoso investigatore.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Il 12 gennaio 1976, all'età di 85 anni, Agatha Christie muore nella sua villa di campagna a Wallingford, vicino a Oxford, e ciò accade (ironia della sorte!) proprio quando lei stessa aveva decretato la morte dei suoi personaggi più celebri:

- pochi mesi prima si era decisa a pubblicare “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (o “Curtain”, pubblicato nel 1975, ma scritto 30 anni prima!) nel quale faceva morire il personaggio Poirot; 

- aveva terminato di scrivere “Addio Miss Marple” (o “Sleeping Murder”, pubblicato postumo nel 1976, Sleeping Murder) nel quale faceva morire il personaggio Miss Marple.

E’ sepolta nel cimitero di Cholsey e sulla sua lapide si può leggere l’epigrafe:

Tempo di riposo dopo tanto lavoro

Rifugio di pace dopo i giorni di tempesta

Riparo benedetto al termine della guerra

La morte è dolce dopo una vita così aspra”.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Arthur Hastings, da poco diventato vedovo, riceve una lettera dal suo vecchio amico Hercules Poirot. L’investigatore belga gli chiede di raggiungerlo a Styles Court, un maniero dove cinquantacinque anni prima Poirot aveva risolto il suo primo caso nel Regno Unito. Il maniero è ora diventato una pensione ed appartiene al Colonnello Luttrell e a sua moglie.

Quando Hastings arriva, Poirot gli mostra degli articoli di giornale che descrivono a sommi capi cinque diversi casi di omicidio. I cinque omicidi sono stati materialmente commessi da persone diverse, ma sono tutti riconducibili ad un unico regista che ne è il responsabile morale, ma che non è stato mai preso.

L’investigatore chiama prudentemente l’uomo “X” e in quel momento il sospetto è, a suo avviso, ospite a Styles Court. Poirot sa di chi si tratta, ma non ha prove a sua carico.

In quel momento nella pensione, oltre a Poirot ed Hastings, ci sono la figlia del capitano Judith, Sir William Boyd Carrington, il Maggiore Allerton, Stephen Norton, Elizabeth Cole, il dottor Franklin (uno scienziato) con sua moglie, molto malata, e la loro infermiera, la signorina Craven.

L’investigatore belga è ormai molto malato. Perciò ha bisogno dell’aiuto del suo vecchio amico per inchiodare l’omicida: il fisico non assiste più la sua mente acuta. Hastings sarà il suo occhio e la sua mano.

Infatti, nei giorni seguenti, mentre Poirot resta per lo più a riposare nella sua camera, Hastings conduce la parte attiva delle indagini facendo delle interessanti scoperte: per esempio la signorina Cole, il cui vero nome è Litchfield, è collegata ad uno dei precedenti omicidi.

Quando la signora Franklin viene trovata avvelenata Poirot si convince che Mister X abbia colpito di nuovo, ma la polizia locale archivia il caso come suicidio.

Purtroppo l’investigatore muore mentre sta conducendo le sue indagini, la notte stessa di un altro omicidio, quello di Stephen Norton.

Il mistero sembra restare irrisolto, ma quattro mesi dopo, Hastings riceverà una lettera scritta dal suo vecchio amico prima della morte e contenente la sua soluzione del mistero.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

- Il protagonista è il celebre investigatore Hercules Poirot. Appena lo vede, Hastings nota subito che il suo vecchio amico è molto malato ed è costretto su una sedia a rotelle.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

La faccia dell’investigatore è solcata da rughe e sofferente; i capelli e i baffi, l’oggetto del suo orgoglio da sempre, sono ancora neri e curati, ma tinti in modo fin troppo evidente. Solo gli occhi sono vivi e attenti come sempre.

Per la prima volta, la scrittrice non mette in ridicolo le manie del suo personaggio, e ci fa capire quanto lo ami e le sia difficile staccarsi da lui.

Stanco di una vita troppo piena e sopraffatto da una malattia cardiovascolare e dall’artrite, Poirot dimostra comunque che le sue “piccole cellule grigie” funzionano perfettamente.

La sua morte sembra porre fine alla sua missione, ma la lettera ricevuta da Hastings alla fine del libro conferma la nostra convinzione che il celebre investigatore belga non potesse abbandonare la scena senza aver portato a termine la sua ultima missione con un successo.

- Anche Hasting è invecchiato e piange la morte della moglie che aveva conosciuto in “Aiuto, Poirot!”. Inoltre vive un momento difficile nella relazione con la figlia Judith, forse la sua preferita.

- Judith, da poco diplomata, ha ottenuto un impiego come assistente del Dottor Franklin, medico ricercatore nel campo delle malattie tropicali. Come tutti i giovani non vuole consigli, soprattutto dal padre, perché li considera solo ingerenze nella sua vita privata e non legittime preoccupazioni di una persona che l’ama.

Ragazza seria e dedita al suo lavoro, è da subito poco credibile che sia innamorata di Allerton, il personaggio più antipatico del libro, come invece crede il padre.

- Un personaggio particolare è Barbara Franklin: invalida e gravemente malata, è un intralcio alla carriera del marito, ma suscita la passione di William Boyd Carrington.

- Il marito, John Franklin, è totalmente votato al suo lavoro, utile alla società. È intelligente e brillante, se pure non particolarmente simpatico.

- Sir William Boyd Carrington è ancora un bell’uomo, sebbene abbia superato la cinquantina. Il viso abbronzato rivela che ha vissuto a lungo all’aria aperta e ha la reputazione di un abile cacciatore, soprattutto di caccia grossa.

Inoltre Hastings riconosce in lui un tipico esempio della nobiltà inglese della vecchia scuola: un uomo franco, abituato a comandare. Era infatti stato governatore di una provincia indiana dove aveva conquistato non pochi successi.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

L’azione è ambientata a Styles Court, un maniero ora trasformato in pensione, a due chilometri dal villaggio di Styles St. Mary in Essex.

Arthur Hastings nota subito che il maniero e il villaggio intero non sono cambiati molto dal periodo del suo ultimo soggiorno lì, cinquantacinque anni prima. Ma questa è solo l’apparenza esteriore: in realtà i luoghi sono stati segnati dal passaggio del tempo. I mobili sono a buon mercato, come nota subito il capitano.

E la Christie ci dice poi, attraverso le parole della signora Franklin, che anche Style Court condivide la stessa sorte di tutte le pensioni a gestione familiare in mano a persone nate benestanti e poi cadute in rovina: è infatti piena di “vinti”, persone che non hanno avuto successo nella vita o l’hanno avuto, ma sono ormai stanchi, vecchi, finiti.

Anche la scrittrice, ormai avanti negli anni rimpiange i tempi andati, nonostante fossero stati segnati da eventi drammatici come la Seconda Guerra Mondiale e descrivendo Sir Carrington definisce la nostra come un’epoca decadente.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Agatha Christie scrisse il romanzo negli anni ’40, subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale , ma lo pubblicherà, ambientandolo in epoca contemporanea, solo nel 1975.

Sono passati cinquantacinque anni dal primo caso seguito da Hercules Poirot in Inghilterra: l’omicidio della Signora Inglethorpe narrato in “Poirot a Styles Court”.

L’autrice sembra indulgere ad una certa nostalgia per il passato: se l’aspetto esteriore dei luoghi non è cambiato, l’atmosfera non è più quella aristocratica della residenza dei Cavendish e le persone sono decisamente invecchiate e prossime alla morte: primo fra tutti Poirot.

Lo scioglimento dell’azione avviene dopo un salto temporale di quattro mesi, con l’arrivo della lettera di Poirot ad Hastings, quando l’investigatore svela la soluzione del mistero, in quella che diventa una sorta di analessi.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Sipario” è un romanzo giallo molto originale anche per le soluzioni letterarie impiegate oltre che per il tono e si distacca in parte dalle convenzioni del genere che pur l’autrice stessa aveva fissato con il suo Detection Club.

L’omicida, che ha già commesso altri delitti, uccide quando l’azione è già avviata da tempo e non nei primi capitoli; l’investigatore muore prima di aver fornito la spiegazione del mistero ad Hastings.

La Christie era estremamente abile nel combinare soggetti d’attualità con un delicato sviluppo dell’azione e una sottile analisi dei personaggi. Ciò è particolarmente evidente in questo romanzo, scritto molto tempo prima e lasciato in una cassetta di sicurezza con istruzioni per la pubblicazione agli eredi.

Le descrizioni sono rapide ma precise. L’aspetto fisico dei personaggi sottolinea i loro tratti essenziali che definiscono anche la loro personalità e indirettamente forniscono indicazioni sulla loro vita passata. Ciò è particolarmente evidente nella descrizione di Sir Carrington. Le stessa scriverà nell’“Autobiografia”:

Lo studio dei caratteri mi interessa enormemente. Non ci si può occupare del crimine senza tener conto della psicologia” .

Sequenze narrative, descrittive e dialogiche si alternano in modo sapientemente dosato. Rispetto a precedenti romanzi, aumentano i momenti riflessivi, ma essendo affidati al personaggio di Hastings, essi non appesantiscono mai l’azione.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Il narratore è interno e coincide con il personaggio di Arthur Hastings che narra in prima persona gli eventi a cui assiste, come in “Poirot a Styles Court”.

Proprio in quanto attore degli eventi, il narratore ci fornisce una visione soggettiva e dissemina talvolta la scena di falsi indizi ed errate considerazioni sui possibili moventi.

Dobbiamo però ricordare che in questo romanzo le parole e le osservazioni di Hastings sono spesso quelle della scrittrice stessa che, ormai anziana e prossima alla morte, fatica a staccarsi dal suo personaggio più amato e considera con sufficienza e un pizzico di fastidio gli atteggiamenti e le situazioni che osserva nel mondo perché non li riconosce più.

Da ciò deriva il tono malinconico di sottofondo.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Ritorna il tema dei limiti della giustizia umana che già avevamo trovato in “Assassinio sull’Orient Express” e “10 piccoli inidani” . La polizia non riesce a svelare i misteri e i tribunali non riescono a condannare i colpevoli.

E in questo caso diventa fondamentale tener presente il celebre aforisma dell’autrice “È bene sospettare di tutti finchè non si riesce a dimostrare che sono innocenti”.

C’è poi il tema della nostalgia per i tempi andati. Poirot ed Hastings ritornano nei luoghi dove avevano vissuto la loro prima avventura, come si può leggere in “Poirot a Styles Court”. Ma non sono più quelli di cinquantacinque anni prima. Dice Hastings:

Una profonda tristessa m’invase. Tutti là eravamo al crepuscolo della vita: teste grigie, cuori grigi, sogni grigi. Io stesso ero triste e solitario….Il Dottor Franklin, pieno d’ardore e d’ambizione, …aveva le ali tagliate.

Sua moglie era preda della malattia….Lo stesso Poirot, il brillante Poirot di un tempo, era ora a pezzi e malato.”.

Infine la discussione tra i personaggi nel capitolo 11 e alcune situazioni della trama sembrano anticipare considerazioni su un tema di più recente attualità: l’eutanasia.

Probabilmente i due conflitti mondiali avevano già agito sulle coscienze, portando a non ritenere più inviolabile la vita umana e valutandolo comunque in termini di utilità pratica.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

COMMENTO DEL LIBRO ''SIPARIO:L’ULTIMA AVVENTURA DI POIROT'': Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''

Una sorta di malinconia crepuscolare di fondo pervade tutte le pagine e rende il romanzo una vera perla letteraria.

Il cerchio si chiude lì dove tutto è iniziato e non possiamo non condividere lo stato d’animo di Hastings che in treno pensa “A chi non è capitato qualche volta di sentire un tuffo al cuore rivivendo un’esperienza, un sentimento, un’emozione?”.

Già il titolo ci annuncia che Poirot sta per abbandonare definitamente la scena letteraria e per il lettore, come per la scrittrice, è doloroso separarsi da questo personaggio indimenticabile, dai tratti somatici inconfondibili e dalla personalità particolare e contraddittoria.

Poirot, come la scrittrice stessa e come la maggior parte dei personaggi del romanzo, è molto avanti con l’età, si sente abbandonare dalle forze, fatica ad adeguarsi ai tempi mutati.

Comunque ancora una volta, come in “Dieci piccoli indiani” e in “Assassinio sull’Orient Express”, la soluzione del mistero è assolutamente imprevedibile e perfetta come solo la “regina del giallo” poteva regalarci.

Un unico consiglio: il libro non andrebbe letto come primo romanzo della scrittrice per poter cogliere in pieno la complessità e le sfumature dei personaggi di Poirot e Hastings.

 

+30k Ornella Rizzo

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''Indice dell'Analisi del Libro ''Sipario: l’ultima avventura di Poirot''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare