Recensione ''Quo Vadis?'' (Libro di Henryk Sienkiewicz) - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Quo Vadis''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Quo vadis?”.
  • Titolo originale: "Quo vadis?".
  • Autore: Henryk Sienkiewicz; 
  • Nazionalità Autore: Polacca; 
  • Data di Pubblicazione: 1895; 
  • Editore: Mondadori; 
  • Genere: Storico; 
  • Pagine: 672 pagine; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 5 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Quo vadis?” di Henryk Sienkiewicz del 1895, genere storico. Evidenzieremo il riassunto del libro “Quo vadis?”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Quo vadis?” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''QUO VADIS'': 

Henryk Sienkiewicz è stato un celebre scrittore polacco (1846-1916) vincitore nel 1905 del Premio Nobel per la letteratura.

Universalmente noto per il suo romanzo più famoso,“Quo vadis?” da cui sono state tratte numerose trasposizioni cinematografiche fra cui la più celebre è quella del 1951, diretta da Mervin LeRoy, candidata a 8 premi Oscar, con Peter Ustinov nelle vesti di Nerone e Robert Taylor in quelle di Marco Vinicio.

In verità Sienkiewicz è più noto nel suo Paese natale, in cui è una vera gloria nazionale, per la cosiddetta trilogia, ovvero per tre romanzi – “Il diluvio”, “Col ferro e col fuoco”, “Il signor Wolodyjowski” – dedicati proprio alla Polonia ed al desiderio di libertà e indipendenza da sempre coltivato dal suo popolo.

L'autore cominciò come giornalista e divenne celebre proprio con i romanzi della trilogia. Appassionato di viaggi, era un amante dell'Italia e della sua storia, ad essa dedicò, infatti, il suo romanzo più celebre, “Quo vadis?”, del 1895, nel quale sfoggia con maestria non solo le sua abilità narrative, ma anche la sua vasta cultura di storia e costumi romani.

Morì nel 1916 in Svizzera, ma il suo corpo riposa in Polonia a Varsavia nella cui Cattedrale è posta la sua tomba.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il colto Petronio, denominato per la sua raffinatezza ed il suo stile di vita Arbiter elegantiae, e suo nipote Marco Vinicio vivono a Roma sotto l'impero di Nerone, della cui corte fanno parte, ma le loro vite stanno per essere stravolte.

Il giovane Marco, infatti, è un coraggioso soldato che ha combattuto a lungo in giro nelle varie province dell'Impero, e una volta rientrato a Roma, ospite del vecchio Aulo, conosce a casa sua una ragazza di bellezza eccezionale, Ligia, che Aulo ha cresciuto come una figlia, ma che in realtà è una principessa dal triste passato, che il nobile romano ha salvato insieme ad Ursus, un uomo dalla statura gigantesca e dalla forza erculea, che ha giurato di proteggere e difendere la fanciulla anche a costo della vita.

Marco s'innamora perdutamente della ragazza, che segretamente corrisponde il suo amore, e ne parla allo zio che decide di aiutarlo. Così, con la complicità di Nerone, la ragazza viene prelevata e condotta nel palazzo imperiale, per essere destinata a Marco. Impaurita, Ligia trova conforto nelle buone parole di Atte, donna di spicco fra la servitù di Nerone, di cui è innamorata, e vicina a Ligia, di cui ha intenzione di condividere la religione, la bella ragazza, come anche il fedele Ursus, è cristiana.

Marco la ritrova durante un banchetto organizzato da Nerone, ma il giovane si ubriaca e diventa fin troppo audace, al punto da spaventare e quasi disgustare Ligia, che, con la complicità di Ursus e di un gruppo di cristiani, riesce a fuggire. Marco, disperato per la sparizione dell ragazza, riconsidera il proprio atteggiamento e comprende di essere stato troppo arrogante e violento, decidendo di conquistare Ligia cambiando.

Riesce a trovarla nella comunità dei cristiani, fra cui si è nascosta, grazie alle ricerche compiute dal greco Chilone, ma una notte, mentre tenta di raggiungerla, Marco viene ferito da Ursus, intervenuto per difendere la ragazza. Ligia fa accogliere Marco nella casa in cui leu stessa è rifugiata, per farlo curare ed in attesa della sua guarigione.

E' l'occasione per il romano di entrare in contatto con il mondo dei cristiani e per restare colpito dai loro insegnamenti, in particolare da quelli di un personaggio veramente eccezionale, Pietro, giunto a Roma per narrare di Gesù, da lui conosciuto.

Ben presto Marco scoprirà di condividere in pieno questa nuova religione e diverrà cristiano, decidendo di dividere ogni cosa con Ligia. Il loro amore sarà benedetto da Pietro in persona e sembrerà non dover conoscere più ostacoli, ma un triste destino attende i cristiani.

Nerone, spintosi all'estremo della sua follia, fa incendiare Roma per avere l'occasione di cantarne la rovina e fa dare la colpa del terribile incendio proprio ai cristiani, che verranno arresttai e condotti nell'arena dove sono condannati a moririe. Anche Ligia e Ursus vengono arrestati, Marco deve riuscire a salvarli prima che sia troppo tardi.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

TI personaggi principali di questo avvincente romanzo sono:

- Marco Vinicio, soldato romano nipote di Petronio Arbitro. Durante un soggiorno nella casa di Aulo s'innamora di Ligia e per lei diventerà cristiano.

- Ligia, protagonista femminile, giunta a Roma dopo la fine drammatica della sua famiglia. E' cresciuta nella casa di Aulo come sua figlia ed è qui che incontra per la prima volta Marco Vinicio, innamorandosi segretamente di lui.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

E' cristiana e in quanto tale verrà coinvolta nelle persecuzioni portate avanti da Nerone dopo l'incendio di Roma.

- Petronio Arbitro o arbiter elegantiae, per il suo raffinato stile di vita. Colto, elegante, intelligente, nella corte di Nerone è il personaggio più influente per il particolare controllo che, grazie alle sue parole, riesce ad esercitare sull'Imperatore. E' amato da Eunice, una sua schiava che affrancherà nominandola sua erede, ed è zio di Marco Vinicio, che tenterà di aiutare nella sua conquista di Ligia. Non riuscirà a condividere la dottrina cristiana pur essendone affascinato ed alla fine, disgustato dalla follia di Nerone ed ormai in pericolo di vita, diciderà volontariamente di uscire di scena con quella stessa eleganza che aveva caratterizzato la sua vita.

- Eunice, bellissima schiava di Petronio. E' innamorata di lui e ne diverrà l'amante. Commosso dalla devozione della ragazza Petronio deciderà di affrancarla e di nominarla sua erede, ma Eunice deciderà di seguirlo anche nel suo ultimo viaggio.

- Nerone, imperatore romano dal 54 al 68 d.C. Comunemente noto come un pazzo ed un assassino, appare facilmente influenzabile da tutti coloro che lo sapevano manipolare. Appassionato di canto e di poesia, viene attribuito a lui l'incendio di Roma del 64 d.C. per il quale vennero poi accusati i cristiani.

- Poppea, moglie di Nerone, soccomberà anche lei alla sua follia.

- Tigellino, generale di Nerone.

- Aulo, patrizio romano che ha accolto nella propria casa Ligia.

- Ursus, gigante dalla forza straordinaria, è una sorta di guardia personale di Ligia. E' anche lui un cristiano.

- Pietro e Paolo, i grandi Santi che per primi divulgarono la parola di Gesù a Roma e per questo pagarono con la vita.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Il romanzo è ambientato prevalentemente a Roma, dalle stanze eleganti del palazzo imperiale e delle dimore patrizie (come quella di Petronio o dello stesso Marco Vinicio), impreziosite dai marmi delle statue e dalle fontane ed i fiori dei giardini interni, fino ai piccoli, sporchi e bui tuguri in cui vivevano e si nascondevano i primi cristiani.

Nel seguire Nerone nei suoi frequenti viaggi ci troviamo poi anche nelle dimore che aveva sparse un pò in giro, come a Baia, a Napoli o ad Albano, dove si trovava quando iniziò l'incendio, e vediamo spostarsi al suo seguito anche Marco che ritroviamo poi alla fine del libro nella sua tenuta in Sicilia, con Ligia finalmente in salvo.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Il romanzo è ambientato totalmente nell'ultimo periodo dell'impero neroniano (quindi indicativamente dal 63 d.C. circa fino al 68 d.C. anno della morte di Nerone) e segue l'Imperatore dal momento del suo maggiore apice, ottenuto attraverso il sangue dei suoi più stretti congiunti come la madre e la prima moglie, fino al suo inarrestabile declino, passando attraverso due episodi che non sono pura invenzione letteraria, ma realtà storica: il terribile incendio che distrusse buona parte di Roma nel 64 d.C. e la successiva persecuzione dei cristiani, indicati da Nerone e Tigellino come gli autori dello stesso.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Lo stile è lineare e piacevole, molto chiaro, molto coinvolgente ed allo stesso tempo molto colto, lo si evince dalle citazioni di aneddoti, nomi, eventi storici. Il libro però non risulta per nulla pesante, al contrario si legge agevolmente, nonostante la sua lunghezza ed i continui riferimenti storici che, però, vengono presentati senza mai confondere il lettore nè annoiare la lettura.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Il narratore è esterno, ci racconta la storia man mano che questa avanza e ci presenta i personaggi man mano che questi compaiono, senza darci anticipazioni, ma tenendoci spesso in attesa, eppure egli è onnisciente, tutto vede, tutto sente, tutto descrive. E così anche il lettore è messo a conoscenza di pensieri e sentimenti e nulla gli è nascosto.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Il tema fondamentale di quest'opera è l'Amore, l'Amore che sfida ogni cosa e che è rappresentato dalla storia di due coppie che si affiancano e si contrappongono allo stesso tempo: Marco e Ligia e Petronio ed Eunice.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Sarà la prima coppia quella che sopravviverà a tutti gli ostacoli e a tutte le avversità da cui verrà toccata, proprio perchè l'Amore è invincibile non varranno nè le iniziali differenze caratteriali e di religione nè gli ostacoli materiali che Marco e Ligia troveranno sul loro cammino e che numerose volte li faranno disperare di poter raggiungere la felicità. Il lieto fine è tutto per loro e si consumerà nella tenuta che Marco possiede in Sicilia, una sorta di Paradiso in terra, lontano dalla violenza di Roma.

Differentemente Petronio ed Eunice soccomberanno alla follia del loro tempo, ma l'Amore trionferà sempre. Eunice riesce a fare innamorare di sè il suo amato padrone ed alla fine, anche se libera e ricca, disprezzerà la libertà e la ricchezza e sceglierà il suicidio pur di stargli accanto per l'eternità.

Accanto a questo vi è poi un tema classico come l'eterna lotta fra il Male e il Bene, incarnati da Nerone, folle assassino, e Pietro, buono, paziente, forte. Alla fine periranno entrambi in modo violento, ma la Storia riconoscerà la vittoria del Bene decretando la condanna di Nerone e l'eternità per la luce che Pietro ha acceso su Roma.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''QUO VADIS'': Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''

Libro bellissimo e coinvolgente fino all'ultima pagina, fino all'ultima scena, fino all'ultima parola, ricco di una fama e di un successo mondiali meritati ed accresciuti anche da un'ottima trasposizione cinematografica universalmente nota (con un perfetto Peter Ustinov nelle vesti di Nerone e Robert Taylor in quelle di Marco Vinicio).

Quo Vadis è un libro che va letto e non solo per la bellezza indiscussa e l'insegnamento morale che ci fornisce la storia, ma anche per quella bravura particolare che l'autore ha avuto nel condurci per mano attraverso le strade, eleganti o meno, della Roma imperiale senza mai apparire pesante, saccente o accademico, ma semplicemente come se stesse descrivendo un paesaggio che poteva ammirare dalla propria finestra. Eppure la preparazione culturale si avverte ad ogni rigo – dalle citazioni latine a quelle storiche, perfino quando rirporta nomi e pettegolezzi – ma non è mai ostentata, è sottintesa, e perciò più apprezzata.

Preparatevi, pertanto, già nello sfogliare le prime pagine, a compiere un viaggio meraviglioso e indimenticabile in una Roma che non c'è più e, soprattutto, ad incontrare personaggi che vi segneranno per la loro malvagità – come Nerone – o al contrario per la loro bontà – come Pietro.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Quo Vadis''Indice dell'Analisi del Libro ''Quo Vadis''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare