Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''nonaspettarelanotte''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Non aspettare la notte”.
  • Titolo originale: "Non aspettare la notte".
  • Autore: Valentina D'Urbano;
  • Nazionalità Autore: Italiana,
  • Data di Pubblicazione: 2016,
  • Editore: Longanesi;
  • Genere: Romanzo rosa
  • Pagine: 378 p., rilegato.
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,11 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “Non aspettare la notte” di Valentina D'Urbano del 2016, genere Romanzo rosa. Evidenzieremo il riassunto del libro “Non aspettare la notte”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Non aspettare la notte ” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'':

Valentina D'Urbano è una giovane scrittrice di soli 32 anni, nata a Roma, che nonostante la giovane età ha già all'attivo la pubblicazione di diversi romanzi.

La sua formazione non è tipicamente quella di una scrittrice classica in quanto i suoi studi hanno riguardato l'area del design e non il campo letterario.

Proprio grazie alla sua formazione questa autrice affianca la sua attività con quella di illustratrice di libri, in modo particolare destinati a un pubblico di bambini.

I suoi esordi risalgono al 2010 quando partecipa ad un concorso per esordienti e circa ogni due anni nelle librerie arriva un suo romanzo, pubblicato dalla casa editrice Longanesi. “Non aspettare la notte” è stato pubblicato circa 2 anni fa e l'anno scorso è uscito il suo ultimo libro.

RIASSUNTO DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Non aspettare la notte” è un romanzo contemporaneo ambientato in Umbria e a Roma che racconta le vicende di due ragazzi, Angelica e Tommaso, che si incontrano a Borgo Gallico per caso e dal loro incontro nascerà una storia avvincente.

Angelica, che è la protagonista femminile principale, pur essendo molto giovane, ha alle spalle una storia tragica che si ripercuote sui suoi comportamenti quotidiani. E' stata la vittima, da bambina, di un incidente stradale causato da sua madre che si è suicidata e purtroppo porta ancora i segni di questa vicenda.

Dal canto suo anche Tommaso, il protagonista maschile, non ha una vita semplice dato che soffre di una malattia degenerativa alla vista che potrebbe portarlo verso la completa cecità ma nonostante questo i due si incontreranno casualmente nella villa del nonno della ragazza e poi diventeranno amici. L'incontro tra Angelica e Tommaso incide profondamente le loro vite, Angelica infatti inizia ad uscire spesso in sua compagnia e i due giovani dopo poco tempo.

Un altro incontro che Angelica fa durante il suo soggiorno in Umbria è quella con Giulia, una donna che vive in una villetta a due passi dalla sua e che si affezionerà a lei come a una figlia.

Anche Giulia ha un passato sofferto e grazie all'aiuto di Enrico, il padre della giovane, riuscirà a separarsi dal marito improvvisamente ricomparso sulle sue tracce dopo essere fuggito anni prima in Spagna con un'altra donna.

Ad un certo punto del libro, alla fine delle vacanze estive, Angelica torna a Roma con la sua famiglia per riprendere la sua solita vita e gli studi universitari ma continua a portare avanti la relazione con Tommaso, facendo la spola tra la Capitale e Borgo Gallico appena le è possibile. Proprio durante uno dei suoi viaggi in treno verso il paesino dell'Umbria a causa di un malinteso assisteremo a una svolta clamorosa che non vi sveliamo per non rovinarvi la lettura..

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

- Angelica Gottardo: è una ragazza di vent'anni che durante l'estate si trasferisce a Borgo Gallico insieme a suo papà e con la domestica Marinella. La sua vita è stata segnata da un terribile incidente causato da sua mamma e a causa dei segni rimasti lei tende ad isolarsi e non avere molti amici.

Grazie alla presenza di Tommaso Angelica scoprirà che, nonostante i suoi problemi fisici, potrà vivere come tutte le altre ragazze.

- Tommaso Petrini: è un ragazzo che lavora come barista a Borgo Gallico e che soffre di una malattia degenerativa alla vista che gli permette di vedere spesso soltanto ombre. Nonostante le sue condizioni di salute non siano buone appare come un ragazzo allegro e pieno di voglia di vivere.

- Giulia: è una signora sulla quarantina, nel corso del libro non viene svelata effettivamente la sua età, che vive in una villetta poco distante da quella della famiglia Gottardo.

Il suo ruolo, man mano che la narrazione prosegue, diventerà importante in quanto da semplice conoscente di Angelica si innamorerà del padre Enrico.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Guido Corsano: è il figlio di Leone Corsano, socio di Enrico Gottardo nello studio legale. Anche lui svolge la professione di avvocato, lo troviamo sia nelle prime pagine del romanzo, quando partecipa a una cena nella villa dei Gottardo e successivamente nella parte finale del romanzo quando avrà un ruolo di primo piano.

Dagli atteggiamenti che assume man mano che lo si conosce meglio nel corso del romanzo si può vedere che è una persona estremamente benestante, che pensa di poter risolvere qualsiasi problema grazie alle sue ingenti disponibilità economiche .

Tania Petrini: è la sorella di Tommaso che si trova a lavorare alla villa dei Gottardo come domestica quando la governante ufficiale, Marinella, ha un incidente. E' una ragazza dinamica e intraprendente, decisa ad aiutare il fratello nelle sue difficoltà quotidiane che incontra a causa della malattia. Grazie a questa ragazza la storia, nelle pagine conclusive del romanzo, avrà una svolta inaspettata.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Il romanzo si svolge nella maggior parte dei capitoli in Umbria, più precisamente nei dintorni di Borgo Gallico, che è l'unico paese che viene citato in tutto il libro.

Questo paese è molto piccolo, le attività sono limitate ed è circondato dalla natura. Dalla descrizione un'attrattiva della zona è quella delle cascate, dove anche Angelica e Tommaso si recheranno.

Un secondo luogo dove si ambienta una parte del romanzo, la seconda, è Roma dove Angelica e la sua famiglia si trasferiscono al termine delle vacanze estive. Della capitale però non vengono descritti luoghi particolari, perciò non possiamo dire per esempio dove la famiglia Gottardo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

La vicenda di Angelica e Tommaso si svolge in pratica ai giorni nostri, non ci sono molti dettagli che mostrano con esattezza in quale anno siamo ma, se vogliamo essere pignoli, è possibile dire che ci si trova prima del 2001.

Questo perchè ad un certo punto della narrazione si fa riferimento alle lire, che sono state sostituite dall'euro nel 2001.

In tutti i capitoli non vengono citati avvenimenti realmente accaduti a cui i personaggi assistono in modo tale da poter collocarli con maggiore precisione in un determinato arco di tempo.

Comunque possiamo dire che il romanzo copre un arco di tempo di alcuni mesi in quanto si passa da una vacanza estiva all'autunno successivo quando Angelica e la sua famiglia fanno ritorno a Roma.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Lo stile di Valentina D'Urbano è adeguato ai nostri tempi, le descrizioni e i dialoghi che riempiono le pagine non sono mai piatti e monotoni come pure le caratterizzazioni dei personaggi dei suoi libri

Trovo che sia molto efficace nell'illustrare i pensieri e le sensazioni dei protagonisti, da come sono chiare sembra di vivere insieme a loro le medesime esperienze. Proprio per questa caratteristica dello stile della scrittrice , a mio parere, “ Non aspettare la notte” è un libro che tiene i lettori in sospeso fino all'ultima pagina.

NARRATORE DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Il narratore di questo romanzo è esterno, racconta le diverse vicende come una voce fuoricampo. Non conosciamo l'identià del narratore e non riusciamo nemmeno a stabilire se sia una voce maschile o femminile.

Questo tipo di narrazione ci permette di conoscere i fatti in modo più oggettivo.

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Le tematiche che vengono affrontate in questo romanzo, a mio parere, riguardano principalmente i problemi giovanili e la sofferenza, di qualsiasi genere essa sia, il disagio.

Angelica e Tommaso sono infatti due ragazzi giovani, ognuno con gravi problemi e li affrontano in modo diverso; la ragazza vive isolata, non ha amici e cerca in questo modo di affrontare i suoi guai fisici e psicologici.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Dall'altro canto Tommaso cerca di reagire alla malattia con un atteggiamento diametralmente opposto; vivendo come se la sua vista fosse buona.

In genere tutti i personaggi che compaiono in questo libro hanno alle spalle esperienze traumatiche e da qui viene alla luce come ogni persona, di qualsiasi età e condizione sociale, reagisca in modo unico alle avversità che il destino gli ha posto davanti.

Un altro esempio è il caso di Giulia, la donna che diventerà la prima amica di Angelica, a Borgo Gallico; lei è stata abbandonata dal marito e si è rifugiata in campagna andandosene dal luogo, non menzionato, dove viveva in precedenza insieme a lui.

Anche Enrico Gottardo ha reagito a suo modo di fronte alla scomparsa della moglie, seppur siano trascorsi molti anni; lo si nota dall'arredamento della villa dove le fotografie esposte nelle cornici hanno volutamente eliminato le immagini della moglie, nonostante fosse molto amata.

COMMENTO DEL LIBRO ''NON ASPETTARE LA NOTTE'': Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''

Non è il primo libro di Valentina D'Urbano che prendo in prestito in biblioteca, ho conosciuto questa scrittrice grazie ad un abbonamento che avevo sottoscritto con una nota catena di librerie. Così quando ho visto 'Non aspettare la notte' disponibile sugli scaffali della biblioteca ho deciso che poteva essere una buona occasione di leggere un'altra sua opera.

I romanzi che hanno come protagonisti dei giovani mi sono sempre piaciuti in quanto tendo a immedesimarmi nell'epoca in cui vivono e nelle esperienze che fanno, pensando a come io avrei potuto affrontare le stesse situazioni.

Un altro elemento che mi ha invogliato a leggere quest'opera è il linguaggio vivo della scrittrice che rende qualsiasi descrizione estremamente reale tanto che sembra di stare insieme a loro. Il ritmo della narrazione è buono, non si verificano tempi morti e ogni capitolo riserva delle sorprese.

Consiglio a tutti i lettori di acquistare '“Non aspettare la notte” in quanto è un valido romanzo che permette di evadere qualche ora dalla propria vita. Se qualche ammiratore di Valentina D'Urbano si fosse perso questo libro colgo l'occasione per incitarlo a recuperarlo il prima possibile; senza dubbio trascorrerà il proprio tempo libero nella verde umbria insieme a due giovani che mostrano un grande coraggio di fronte alla difficoltà della vita quotidiana.

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''nonaspettarelanotte''Indice dell'Analisi del Libro ''nonaspettarelanotte''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare