Recensione ''Non piangere più, signora'' (Libro di Mary Higgins Clark) - 4.6 out of 5 based on 20 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Non piangere più, signora''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Non piangere più, signora”.
  • Titolo originale: "Weep No More, My Lady".
  • Autore: Mary Higgins Clark;
  • Nazionalità Autore: statunitense;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta negli USA nel 1987 e in Italia nel 1989;
  • Editore: Sperling & Kupfer (collana “Super bestseller”) ;
  • Genere: Giallo; 
  • Pagine: 304 p., rilegato; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 3 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': 

Mary Theresa Eleanor Higgins Clark è nata a New York (nel Bronx) il 24 dicembre 1927.

È una scrittrice statunitense, di origine irlandese, di libri gialli.

Ha pubblicato 42 libri, ognuno dei quali è stato un bestseller e tutti i suoi libri sono ancora in stampa.

Solo nell'anno 2007 e solo negli Stati Uniti i libri di Mary Higgins Clark hanno venduto 80 milioni di copie.

La sua famiglia era composta da sua madre, suo padre e due fratelli.

Dopo la morte del padre il fratello maggiore della Higgins ebbe un incidente e si salvò per miracolo.

Quando Mary finì la Saint Francis Xavier Grammar School riceve una borsa di studio per la Villa Maria Academy. Dove i docenti la incoraggiano a dedicarsi alla scrittura.

In seguito lavorò come baby-sitter ma il denaro non bastava e così la famiglia fu costretta a trasferirsi in un appartamento di sole tre stanze.

Una volta diplomato il fratello della Higgins si arruola nella marina per aiutare la famiglia ma dopo essere partito in guerra morì. A causa della morte del figlio in guerra alla madre viene garantita la pensione a vita che le permette di non aver più bisogno degli aiuti finanziari della figlia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Lavorò per un periodo come segretaria e poi come hostess. Nel 1949 Mary sposò Warren Clark e per un periodo lasciò il lavoro per iscriversi a un corso di scrittura presso la New York University.

La Clark ebbe 5 figli. La situazione economica è più agiata. Il marito però muore nel 1964. dopo la sua morte la Clark si iscrisse alla Fordham University del Lincoln Center. Nel 1979 si laureò in filosofia.

Due dei suoi figli sono giudici mentre Carol attualmente è una scrittrice di gialli ma non gode della stessa fama di sua madre. Dopo la laurea la Clark scrisse il romanzo “Dove sono i bambini?”.

Nel 1974 scopre che i diritti sul suo libro valevano 100.000 dollari. La Clark si è risposata nel 1996 con John J. Conheeney, con cui è ancora sposata. Nel 2000 vince il “Mistery Writers of America” e nel 2010 vince il “Premio Agatha” alla carriera.

Alcuni libri che ha scritto sono: “Uno sconosciuto nell'ombra” (1977), “La culla vuota” (1980), “Nella notte un grido” (1984), “Incubo” (1984), “Non piangere più, signora” (1987), “Mentre la piccola dorme” (1989), “Le piace la musica, le piace ballare” (1991), “La notte ritorna”.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Dopo alcuni mesi dalla morte della sorella Leila (che era un'attrice famosa) Elisabeth deve testimoniare al processo, contro il presunto assassino della sorella (Ted). Infatti secondo le sue dichiarazioni poco prima della morte della sorella (“caduta” dal balcone) con lei c'era il suo fidanzato Ted.

Qualche giorno prima dell'inizio del processo riceve la telefonata da una segretaria che apriva la posta della sorella e le dice che qualcuno le scriveva lettere minacciose e dure. Così per parlare con questa segretaria decide di accettare l'invito dei suoi amici (proprietari delle terme) nonostante il parere contrario del procuratore.

Lì incontra tutti i suoi amici e anche Ted. Infatti la proprietaria delle terme vorrebbe che Elisabeth si convinca che non sia stato Ted e che quindi non testimoni contro di lui.

Dopo alcuni giorni la segretaria dice a Elisabeth che ha trovato altre lettere e decidono di consegnarle allo sceriffo ma prima che questo possa avvenire la segretaria muore in modo misterioso. I sospetti sull' autore di quelle lettere ricadono tutti su un'attrice che amava e ama ancora Ted.

Nell'appartamento della segretaria c'era una copia dell'ultima commedia di Leila e dopo averla letta Elisabeth è convinta che a scriverla è stato il marito della proprietaria delle terme con uno pseudonimo. Poco tempo dopo un'altra ospite delle terme finisce in coma in seguito a un'iniezione e nessuno sa chi è il colpevole.

Intanto Ted decide di dichiararsi colpevole (visti i molti testimoni contro di lui) per raggiungere un accordo. Mentre Elisabeth ripensa all'ospite che è in coma si ricorda di una strana spilla che portava sempre e capisce che era in realtà un microfono.

Così decide di ascoltare tutte le registrazioni (infatti l'altra ospite era stata mandata in coma perché aveva capito chi era l'assassino). Mentre le ascolta riesce a capire anche lei chi è l'assassino ma non ha nessuna prova e deve trovarle.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

- La protagonista di questo romanzo è Elisabeth Lange (LaSalle). È la sorella di Leila (un attrice famosa) che è stata uccisa secondo tutti dal suo fidanzato, Ted. Dopo che scopre che qualcuno scriveva delle lettere dure a sua sorella, forse per spingerla al suicidio, cerca di capire chi gliele ha inviate. E poi cerca di capire chi è veramente l'assassino di sua sorella.

Elisabeth è troppo magra, ha le spalle ampie, grandi occhi azzurri con lunghe ciglia, e capelli color miele che le cadono sulle spalle. Ha anche dei bei denti. È piuttosto alta, un metro e settantacinque, credo.

- Un altro dei personaggi importanti è Ted Winters. Ha 34 anni ed è il presidente della Winters Enterprises. Ha i capelli scuri. La linea alta delle guance accentuava il naso stretto, dal taglio perfetto. Ha labbra armoniose, e una mascella piuttosto quadrata che gli conferisce un'espressione di forza. Ha le braccia abbronzate e muscolose.

- Craig Babcock è il vicepresidente della Winters Enterprises ed un amico di Ted e gli era stato vicino quando anni prima sua moglie e il suo bambino erano morti in un incidente d'auto.

Craig è cordiale e affabile, ha i capelli biondi e la capacità di sdrammatizzare le situazioni. Ora che ha trentaquattro anni è snello e il grasso (di quando era ragazzo) si è trasformato in muscoli. I suoi lineamenti forti e pesanti si addicono di più a un uomo maturo.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

Il romanzo inizia nel Kentucky dove la protagonista del romanzo e la sorella vivevano con la madre e il loro patrigno. Poi vediamo la protagonista che torna dall'Europa, precisamente con un aereo da Roma, e si ferma per un breve periodo a New York. Infatti è lì che abita.

Poco tempo dopo (qualche giorno prima dell'inizio del processo) decide di andare nelle terme di alcuni suoi amici e anche amici della sorella.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Queste terme si trovano nella penisola di Monterey e vengono chiamate Cipress point. Il resto del romanzo è abbastanza statico e, infatti, si svolge interamente all'interno di queste terme.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

All'inizio del libro vediamo una sorta di “flashback” e ci ritroviamo nel luglio del 1969 con le due ragazze, che poi scapperanno di casa, che vivono ancora con la madre e il patrigno. La vera storia però inizia il sabato 29 agosto 1987 (pochi giorni prima del processo) con il ritorno di Elisabeth dal suo viaggio di lavoro in Europa.

Poi vediamo trascorrere i giorni uno per uno, dalla mattina fino alla sera. Insieme alle varie attività dei vari ospiti all'interno vediamo lo svolgimento dell' “indagine” da parte di Elisabeth. Il tutto si conclude in realtà in pochissimi giorni, infatti l'epilogo avviene il venerdì 4 settembre.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

I capitoli di questo libro sono abbastanza lunghi, il linguaggio usato dall'autrice è semplice e mai tecnico anche quando parla di temi specifici come il processo e le testimonianze. I personaggi principali e non sono ben caratterizzati. Le descrizioni sono molto precise. Tutto questo rende il romanzo particolarmente coinvolgente e affascinante.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

La vicenda è narrata in terza persona. Il narratore è esterno alla storia, non è onnisciente infatti non esprime mai pareri o giudizi nei confronti degli stati d'animo dei personaggi. Né commenta gli avvenimenti anche perché non sa cosa è già accaduto o cosa deve accadere a quei personaggi.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

La tematica principale è quella del mondo dello spettacolo. Infatti per quanto possono sembrare perfetti e senza problemi anche le persone famose hanno i propri demoni e le proprie insicurezze che a volte sono così estreme da spingerli a fare perfino qualcosa di terribile.

La gente spesso desidera diventare ricca e famosa e cerca di farlo in qualsiasi modo, ad esempio attraverso un matrimonio con un uomo o donna più ricco/a. Infine l'autrice tratta il tema dei soldi, che spingono la gente a non voler perdere per nessun motivo i propri privilegi acquisiti con il tempo. Infatti fanno di tutto per proteggerli e difenderli, ad ogni costo.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''NON PIANGERE PIù, SIGNORA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''

La trama è abbastanza originale, cioè non è ancora stata trattata così tante volte. Inoltre l'autrice la rende interessante poiché riesce a trattarla molto bene. Oltretutto la scrittrice riesce a essere una maestra nell'uso della suspense.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Un'altra cosa molto apprezzabile è che, come spesso avviene nei libri della Clark, la protagonista non è una poliziotta però nonostante tutto riesce lo stesso a risolvere il “crimine”. Lei cerca la verità a tutti i costi come Bosch, in quasi tutto i romanzi di Connelly, ne “Il ragno”. Anche se la verità può fare paura e provocare molto dolore.

Infine prima della conclusione della storia ci fa convincere di aver trovato l'assassino. Questo ci spinge dunque a “divorarci” le pagine per arrivare alla fine e capire se abbiamo capito tutto da soli.

Ho letto molti altri libri della stessa autrice e di certo questo non è uno dei migliori ma nonostante tutto questo consiglierei a tutti di leggerlo perché abbastanza intrigante e appassionante e allo stesso tempo una lettura leggera.

Una delle citazioni più belle che possiamo trovare all'interno di questo libro è:

Una donna intelligente è un tesoro; una bellezza intelligente è un potere.” (George Meredith)

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Non piangere più, signora''Indice dell'Analisi del Libro ''Non piangere più, signora''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare