Recensione ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina'' (Libro di Antonia Fraser) - 4.7 out of 5 based on 3 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Maria Antonietta - La solitudine di una regina”.
  • Titolo originale: "Marie Antoinette - The Journey".
  • Autore: Antonia Fraser;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: 2002;
  • Editore: Mondadori (Collana Oscar Storia);
  • Genere: Biografia;
  • Pagine: 554 pagine;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,65 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Maria Antonietta. La solitudine di una regina” di Antonia Fraser del 2002, genere Biografia. Evidenzieremo il riassunto del libro “Maria Antonietta. La solitudine di una regina”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Maria Antonietta. La solitudine di una regina” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'':

Antonia Margaret Caroline nota come Antonia Fraser, nasce a Londra il 27 agosto del 1932.

Come tutti i suoi fratelli, Antonia viene battezzata secondo il rito cattolico.

Si laurea alla Lady Margaret Hall, un college facente parte dell'Università di Oxford.

Nel 1956 sposa Sir Hugh Fraser, un cattolico scozzese di origini aristocratiche, membro del Parlamento. Durante il loro matrimonio, finito nel 1977, la coppia dà alla luce tre figli.

Nel 1977 Antonia ottiene il divorzio per sposare nel 1980 Harold Pinter, con cui è vissuta a Holland Park, fino alla morte del suo secondo marito avvenuta nel Dicembre del 2008.

La prima opera di successo di Antonia Fraser è "Mary Stuart, Queen of Scots", pubblicata nel 1969. La donna, in seguito, scrive numerose biografie che la portano a ricevere il premo "Wolfson History Prize" nel 1984.

Per due anni, dal 1988 al 1989 è il presidente del PEN Club inglese, una associazione internazionale di scrittori. Tra i suoi scritti troviamo anche numerosi romanzi polizieschi.

Negli anni Ottanta, in Inghilterra, viene trasmessa una serie televisiva che vede come protagonista Jemima Shore, il suo più noto personaggio.

Fraser lavora, per un periodo, anche alla radio ed ha dato alle stampe alcune biografie ufficiali della Casa Reale Inglese.

In Italia varie sue biografie sono edite da Arnoldo Mondadori Editore.

Tra queste troviamo la notevole biografia di "Maria Antonietta- la solitudine di una Regina", alla quale si è liberamente ispirata Sofia Coppola per il suo film in chiave rock-moderna "Marie Antoinette" del 2006.

Nominata Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico nel 2011 viene insignita del titolo di Dama di Commenda dell'Ordine dell'Impero Britannico per i suoi meriti letterari.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Quale tipo di donna è stata davvero, l'ultima Regina di Francia, la famosa Maria Antonietta?

La donna che la Rivoluzione Francese ha dipinto come "Madame Déficit" oppure una piccola, ingenua e giovane pedina manovrata dalle mani intriganti della propria corte e dai complotti politici del suo seguito?

Questa biografia, scritta dalla nota biografa Antonia Fraser, cerca di sciogliere ogni possibile dubbio sulla Regina più discussa al mondo.

Ripercorre, con dovizia di particolari, la vita di Maria Antonietta: dal giorno della sua nascita fino a quello della sua morte.

La piccola Maria Antonietta viene data in sposa al Delfino di Francia a soli quattordici anni. La bambina deve abbandonare per sempre la Corte di Vienna e tutto il mondo che ha conosciuto fino a quel momento.

Fin dal suo arrivo in Francia, Maria Antonietta, viene etichettata come L'Autrichienne.

Sarà per sempre vista come una straniera agli occhi della sua corte, fino al giorno della sua completa disfatta. Maria Antonietta non sarà mai realmente accettata.

Il suo Re, suo consorte, Luigi XVI non le faciliterà mai questo compito: troppo freddo e impacciato, è un giovane uomo che non ha mai sognato di diventare il monarca di un grande impero.

L'incontro con il conte Fersen è lo scandalo perfetto per coprire ancor più di infamia il nome della Regina.

L'ombra di sua madre, l'Imperatrice d'Austria Maria Teresa, e quella di suo fratello Giuseppe soffocheranno per sempre, anche da lontano, il suo animo gioioso.

La biografia racconta ogni tappa di questa vita straordinaria, di questa donna che inevitabilmente ha cambiato le sorti del mondo che conosceva da sempre.

Una giovane donna che come ultima immagine vedrà un popolo che la schernisce ed una lama pronta a tagliarle la testa. Una donna che seppur circondata per tutta la sua vita da cortigiani e dame resterà sola fino alla fine.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

- Maria Antonietta è la protagonista indiscussa di questa biografia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Prima Delfina e Regina di Francia dopo, è un misto di dolcezza, ingenuità e sventatezza.

Circondata da dame, cortigiane e amicizie sbagliate viene indotta al gioco d'azzardo per combattere la solitudine che la imprigiona nella corrotta e viziosa corte che si rivela essere Versailles.

- Maria Teresa è la madre della piccola Maria Antonietta, ma prima di tutto l'Imperatrice d'Austria.

Una donna forte, indomita, che vive, dopo la morte di suo marito, per servire il suo paese, anche a costo della gioia dei suoi figli.

Manovra il destino delle sue figlie per tutta la sua vita. Le sue adorate figlie femmine sono merce di scambio, un tramite, un comodo uso per regalare splendore al suo popolo e acquistare potere.

- Luigi XVI è il consorte di Maria Antonietta e diventa, dopo la morte di suo nonno Luigi XV, il nuovo Re di Francia.

Timido, debole, freddo e impacciato non riuscirà mai ad accettare il ruolo di Re a cui è stato, per uno strano gioco della vita, destinato.

Anche lui, troppo giovane al momento dell'incoronazione, si lascerà guidare e consigliare da chi non ha mai avuto a cuore le sorti dell'affamato popolo di Francia.

- Il Conte Hans Axel von Fersen è il presunto amante della Regina di Francia.

L'uomo che, non volendo, dona agli occhi del popolo e della monarchia l'ennesimo scandalo della loro odiata Autrichienne.

L'uomo sarà coinvolto anche nel piano di fuga che i reali programmeranno per fuggire dall'imminente Rivoluzione.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

La vicenda, raccontata da Antonia Fraser nella sua biografia, racconta una tra le storie più significative della nostra cultura.

La scrittrice descrive la patria della futura Delfina più ricordata al mondo. Dalla corte di Vienna fino ad arrivare in Francia.

Dopo due settimane di viaggio Maria Antonietta giunge a Shüttern, sulla sponda del Reno.

In un padiglione in legno, costruito appositamente per l'occasione, si svolge la cerimonia della "remise": la fanciulla abbandona gli abiti austriaci per indossare vesti francesi, lasciando definitivamente il suo regno austriaco per diventare una francese.

Il corteo riprese la marcia verso Compiègne, dove la delfina era attesa dalla corte francese per arrivare a Versailles per celebrare il matrimonio e diventare Madame la Delfina

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

L'accurata biografia di Antonia Fraser comincia con la nascita della futura regina di Francia, Maria Antonia, nata il 2 novembre del 1755.

La Fraser ripercorre le tappe più importanti di questa storia: Il 21 aprile del 1770 giorno in cui Maria Antonietta lascia definitivamente Vienna, con uno sfarzoso seguito di cinquantasette carrozze.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Ci descrive i preparativi del matrimonio con il futuro Luigi XVI celebratosi a Versailles nel 1770.

Guardiamo grazie a lei, l'incoronazione della nuova Regina, dopo la morte di Luigi XV, quattro anni dopo il suo matrimonio, nel 1774.

Fino ad arrivare all'inizio della Rivoluzione Francese il 14 luglio del 1789, con presa della Bastiglia che uccide la monarchia facendo diventare i regnanti i "cittadini Capeto".

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

Antonia Fraser racconta la vicenda di una delle donne più conosciute al mondo.

Con l'aiuto di una narrazione veloce e coinvolgente, la sua penna descrive, nella sua biografia, le grandi decisioni, gli orrori di giudizio e i peccati di superficialità di una giovane donna che, troppo ingenua, che si è lasciata sopraffare dagli eventi che hanno cambiato la storia del mondo, per sempre.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

L'autrice di questa biografia, Antonia Fraser, racconta in maniera fluida e scorrevole una delle storie più studiate e conosciute al mondo.

In maniera onnisciente racconta la trama e descrive i fatti avvenuti durante gli anni presi in esame.

Conosciamo grazie a lei, il loro modo di pensare e le abitudini dei regnanti che hanno contribuito a cambiare per sempre il mondo in cui vivevano.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

Maria Antonietta, l'ultima Regina di Francia, è conosciuta grazie ai nostri libri di scuola.

Grazie alle innumerevoli pagine che abbiamo letto e studiato abbiamo appreso il suo ruolo fondamentale nella nascita della Rivoluzione Francese.

Nel testo di Antonia Fraser, in questa biografia, la scrittrice vuole scavare a fondo nella vita di questa donna, non analizza la sua figura in quanto carnefice o vittima degli eventi ma, la scrittrice, desidera analizzare la donna che si cela dietro ai suoi pizzi e i suoi merletti.

La Fraser analizza il contesto della sua formazione e il mondo in cui ella si muoveva e rapportava fin dalla nascita.

Traccia, grazie ai suoi studi, in modo semplice, il profilo dell'evoluzione della donna: da bimba smarrita e viziata a donna consapevole del proprio ruolo e del proprio destino.

La biografa riporta, tra queste pagine, ogni dettaglio della vita di Maria Antonietta: dall'infanzia in Austria fino alla morte in Francia.

Possiamo leggere e vivere ogni passo della vita dell'odiata austriaca: l'adolescenza, il matrimonio con Luigi XVI, un Re che si rivela essere timido e goffo.

La maternità tanto attesa e voluta, i vizi, le colpe che anche nella completa innocenza le sono state attribuite ma soprattutto, la solitudine di una ragazzina, poco più che tredicenne, allontanata dalla famiglia d'origine, per diventare Delfina di Francia, in una corte che non l'ha mai accettata e che non l'ha mai realmente amata.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

COMMENTO DEL LIBRO ''MARIA ANTONIETTA. LA SOLITUDINE DI UNA REGINA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''

Maria Antonietta - La solitudine di una regina è una biografia scritta dalla storica inglese Antonia Fraser, pubblicata per la prima volta nel 2002.

Nell'immaginario collettivo, l'ultima regina di Francia, conserva un immagine poco chiara, negativa, di una donna tristemente sola.

Accusata di aver sperperato il denaro del proprio paese diviene il capro espiatorio del popolo in piena rivolta.

A lei vengono attribuite frasi celebri, falsi storici oggi riconosciuti, come la storica frase: "Se non hanno pane, che mangino Brioches!".

La futura Delfina di Francia è ancora una bambina al suo arrivo a Versailles e nonostante le feste, le amicizie, i balli di corte diventa una donna malinconica e sola.

La sua solitudine è accentuata da un rapporto di coppia pressoché inesistente e dalla costante nostalgia di casa.

Le continue lettere di Maria Teresa, che la intimano a compiacere tutto e tutti, la conducono verso una profonda frustrazione che l'accompagnerà per sempre.

La scrittrice ci fa conoscere una Maria Antonietta semplice, una bambina che cresce e che diventa donna tra gli imbrogli e le giornate di una corte corrotta che continua a chiamarla L'Autrichienne.

L’autrice descrive gli ultimi mesi di vita della regina, le sue sofferenze dovute in parte alla prigionia e in parte dovute al dispiacere di vedere crollare tutto un mondo che ella aveva dato per scontato sin dalla nascita, quello della monarchia.

Il suo epilogo e quello della sua famiglia sono noti a tutti, di lei ci rimane un ritratto schizzato a matita mentre si avvia al patibolo: il volto stremato di una donna che desidera semplicemente ricongiungersi ai suoi figli.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''Indice dell'Analisi del Libro ''Maria Antonietta. La solitudine di una regina''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare