Recensione ''Madame Bovary'' (Costumi di provincia) (Libro di Gustave Flaubert) - 4.0 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Madame Bovary''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Madame Bovary (Costumi di provincia)”.
  • Titolo originale: "Madame Bovary (Moeurs de province)".
  • Autore: Gustave Flaubert;
  • Nazionalità Autore: Francese;
  • Data di Pubblicazione: 1856;
  • Editore: Mondadori;
  • Genere: Romanzo;
  • Pagine: 464;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,3 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': 

Gustave Flaubert nasce il 12 dicembre 1821 a Rouen, da Achille-Cléophas, famoso medico chirurgo e da Anne Justine Caroline Fleuriot, di nobili natali.

Dal 1832 al 1834 Flaubert frequenta il Collège Royal con buon profitto, ma senza eccellere particolarmente.

In questi anni emerge la sua passione per la letteratura; legge da Shakespeare a Goethe.

Nel 1835 redige una rivista scolastica, “Art et Progrès”, che comprende brevi narrazioni e saggi storici.

Sarà una decina di anni dopo, nel 1845, che l’autore concluderà uno dei suoi maggiori successi, “L’educazione sentimentale”, edizione che verrà pubblicata integralmente soltanto nel 1910.

Quando conclude “Madame Bovary”, decide di pubblicarlo a puntate sulla “Revue de Paris”. Per questo romanzo l’autore, insieme all’editore e al direttore della rivista, deve affrontare un processo penale che fortunatamente lo vuole assolto.

Il processo viene intentato per “Oltraggio alla morale pubblica e religiosa e ai costumi”; comunque il libro riscuote un gran numero di vendite, nonostante le critiche piuttosto negative.

Prosegue la sua carriera di scrittore per tutta la vita, finché un giorno del 1880 muore, forse a causa di un’emorragia cerebrale.

Tra gli altri lavori va ricordato “Salammbô” del 1862 e “La tentazione di Sant’Antonio” del 1874, riscritto dopo l’insuccesso dell’opera teatrale “Il candidato”.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Emma Rouault, protagonista del romanzo, è una ragazza di una famiglia contadina e semplice ma con una fervida fantasia che, alimentata dalla lettura di grandi romanzi, la spinge a sognare anche per la sua vita grandi emozioni che la tengano sempre impegnata a lontana dal rischio di cadere nella noia di una vita senza stimoli.

Il padre la da in sposa a Charles Bovary, un benestante medico ma di carattere semplice e non pretenzioso.

Questo lo fa risultare agli occhi di Emma come una persona noiosa e piatta, e nonostante lui le dedichi attenzioni e lealtà non riesce davvero a far innamorare Emma, che è sempre alla ricerca di qualcosa che sia in grado di colmare i suoi vuoti interiori.

Notando lo stato di malessere psicologico e fisico di Emma, Charles decide per un loro trasferimento nel vicino paese di Yonville, sperando che il cambiamento d’aria possa rivelarsi positivo.

Emma rimane incinta, ma la speranza di avere il figlio maschio che tanto desiderava le si frantuma al momento della nascita della sua bambina, facendola cadere sempre di più in depressione.

Ricevendo il corteggiamento Léon Dupuis, un giovane studente di giurisprudenza con il quale condivide un interesse intellettuale, decide di abbandonarsi ad una storia d’amore con lui, che dura finché Léon non si trasferisce a Parigi, lasciando Emma in balia di un’altra passione, quella per un ricco proprietario terriero, Rodolphe Boulanger.

La sera prima della fuga architettata dai due per coronare il loro sogno d’amore, Rodolphe comunica a Emma di non sentirsi pronto per questo passo, tramite di una lettera.

La sofferenza dettata da queste vicende contribuisce al malessere di Emma, la quale per fuggire dalla solitudine in cui si trova comincia ad accumulare debiti per comprare beni di lusso, che diventano sempre più ingenti. Non trovando via d’uscita dall’enorme senso di vuoto e infelicità che prova, Emma giunge ad avvelenarsi con dell’arsenico.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

- Emma Rouault, poi Bovary, è una giovane ragazza di campagna appassionata della lettura di romanzi.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Aspira a vivere emozioni forti che la distraggano dal profondo vuoto interiore che prova e che la spinge a cercare continuamente stimoli esterni.

Si sposa con Charles Bovary, ma non riesce ad “accontentarsi” del suo matrimonio.

- Charles Bovary è il marito di Emma. È una persona semplice e leale, ma Emma riesce soltanto a trovarlo una persona mediocre.

Nonostante il disprezzo di lei, Charles continua fino all’ultimo ad amare la moglie rimanendole, in un modo che può sembrare ingenuo, devoto e concedendole di impossessarsi dei suoi averi al punto da indebitarsi.

- Monsieur Homais è il farmacista che per la sua disattenzione permetterà ad Emma, seppur non volendolo, di impadronirsi del veleno con il quale uccidersi.

Ha un’abile parlantina e si fa portavoce di idee progressiste, per commettere poi mancanze che potrebbe evitare. Insieme a Monsieur Lheureux rappresenta una causa indiretta, della morte di Emma: quest’ultimo in particolare, sfruttando le sue doti di mercante, riesce a raggirare la protagonista facendola indebitare.

- Léon Dupuis e Rodolphe Boulanger sono gli amanti di madame Bovary; il primo un giovane studente che crede nell’ideale dell’amore, il secondo un appassionato amante più libertino. Per entrambi le storie d’amore intrecciate con Emma non andranno a buon fine.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

La vicenda si svolge in Francia, tra mondo rurale e piccoli paesini come Tostes e Yonville, contrapposto a quello romantico di Parigi che attrae molto Emma ma che rimane da lei visto solo dall’esterno e mai vissuto pienamente.

Madame Bovary si sposa con un uomo semplice e attaccato alla vita quotidiana che poco ha da condividere con gli alti ideali di bellezza, ed estetica cui lei non è mai stata indifferente e che per questo ricercherà negli altri amanti.

Flaubert con la sua letteratura e in particolare con ““Madame Bovary”” definisce lo stile del realismo e naturalismo, per questo vi è attenzione non indifferente alla descrizione della quotidianità nella Francia rurale.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

La vicenda raccontata dal romanzo si sviluppa nel corso dell’ottocento e riguarda gli avvenimenti della vita di alcuni personaggi che si estendono per la durata di alcuni anni.

La prima parte del libro comincia dal racconto dell’infanzia e della vita di Charles prima del suo matrimonio con Emma; la seconda parte invece narra del periodo di tempo trascorso dal loro spostamento a Yonville - L’Abbaye fino alla morte prima di Emma, poi del marito.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Colpisce come, dopo la narrazione di tutto il libro al passato, le ultime frasi dell’opera siano al presente, ad indicare in particolare le condizioni della bambina, vittima di una storia precedente.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

Flaubert è noto per aver contribuito con le sue opere a creare il modello dello stile del romanzo realista.

Le descrizioni sono accurate e verosimili e la quotidianità della vita della società rurale e della classe medio borghese è abilmente riportata in modo fedele, anche grazie al lessico adeguato ad ogni situazione.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

Il narratore in questo romanzo è esterno alla storia, perché non si identifica con un personaggio specifico, però è a conoscenza di ogni dettaglio e soprattutto degli stati d’animo di madame Bovary, che descrive con molta precisione.

La scena della morte di Emma è narrata in un modo così toccante che sembra di assistervi.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

Il libro è ricco di spunti di riflessione, ma il tema centrale e portante intorno al quale ruota tutta la vicenda è l’insoddisfazione di Emma per la propria vita e l’incapacità di colmare i propri vuoti interiori.

Se fosse riuscita ad abbandonare i propri ideali di bellezza e romanticismo, o comunque ad ampliare almeno in parte le sue vedute, per cogliere e imparare ad apprezzare gli aspetti positivi del marito, non sarebbe andata incontro alla scelta della propria autodistruzione.

La consolazione in amanti temporanei e la corsa per comprare oggetti di valore sperperando fino all’indebitarsi, rappresentano alcune vie che madame Bovary tenta per sfuggire ad uno stato di insoddisfazione che invece continua inesorabilmente ad aumentare.

Inoltre, il libro rappresenta anche una critica al mondo della borghesia in ascesa che per dare importanza all’esteriorità, perde di vista i valori più profondi.

Emma arriva così a prendersi gioco di Charles, che appare come una figura ingenua e ai suoi occhi non degna di considerazione.

In realtà il suo amore per Emma è vero e sincero e nonostante l’illealtà della moglie sarà l’unico a soffrire profondamente per la morte di lei e una delle poche persone a starle accanto fino all’ultimo, anche se con i suoi difetti.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''MADAME BOVARY'': Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Ho trovato la lettura di questo classico interessante ed intensa, sebbene sia in certi punti un po’ cruda.

Il sentimento di continua insoddisfazione e l’incapacità, da parte della protagonista, di riuscire ad apprezzare la semplicità della vita quotidiana, costituiscono il fulcro del libro.

La realtà, descritta da Flaubert secondo lo stile del realismo in modo molto concreto e vero, realizza ben poco dei sogni di Emma di poetica e romanticismo; trovandosi a fare i conti con il mondo ed essendo priva di stimoli, questa decide di togliersi la vita, non resistendo all’impatto.

L’abilità dello scrittore consiste nel riuscire a trattenere il lettore attaccato alle pagine del libro e trasmettere un senso di turbamento che non lascia indifferenti.

Flaubert porge così uno spunto di riflessione non stabilendo sentenze, ma proponendo modelli che poi il lettore si troverà a giudicare.

Ne consiglio la lettura anche perché il volume è scritto in modo tale da rendere la lettura coinvolgente e toccante, soprattutto nel momento di massima tensione, l’avvelenamento della protagonista.

Un sottile velo di ironia è presente nelle ultime righe a conclusione del libro, con le quali Flaubert mette in evidenza un senso di solitudine tra i personaggi dettato dal disinteresse per le vite altrui e dal culto dell’apparenza della classe borghese:

«Dopo la morte di Bovary, tre medici si sono succeduti nella condotta di Yonville senza riuscire a sfondare, tutti subito battuti in breccia da Homais. Si è fatto una clientela incredibile; le autorità lo rispettano e l’opinione pubblica lo protegge. Gli è appena stata conferita la Legion d’Onore»”.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Madame Bovary''Indice dell'Analisi del Libro ''Madame Bovary''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare