Recensione ''La danza del gabbiano'' (Libro di Andrea Camilleri) - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''La danza del gabbiano''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “La danza del gabbiano”.
  • Titolo originale: "La danza del gabbiano".
  • Autore: Andrea Camilleri;
  • Nazionalità Autore: Italiana;
  • Data di Pubblicazione: 2009;
  • Editore: Sellerio;
  • Genere: Giallo;
  • Pagine: 271 pagine;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,28 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “La danza del gabbiano” di Andrea Camilleri del 2009, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “La danza del gabbiano”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “La danza del gabbiano” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'':

{loadpositionbiografiaelibri.andreacamilleri}

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Montalbano da qualche tempo non riesce più a fare un’intera notte di sonno, si sveglia spesso all’alba senza riuscire a riaddormentarsi. In una giornata incredibilmente tersa ma con nere nuvole che incombono da lontano, il commissario si alza molto presto e come sua abitudine beve il caffè seduto sulla verandina.

Mentre svolge questi rituali mattutini vede un gabbiano che improvvisamente si lancia in picchiata verso la spiaggia e stramazza sulla sabbia. Sembra essere morto, ma ad un certo punto si solleva e comincia a compiere una danza che sembra disperata fino a che si accascia e muore. Il commissario rimane impressionato dall’ultimo gesto dell’uccello, e non riesce a toglierselo dalla testa neanche quando va a prendere Livia all’aeroporto. I due eterni fidanzati devono passare qualche giorno insieme in Val di Noto.

Ma quella stessa mattina la calma piatta del commissariato si interrompe. Un proprietario di motopescherecci si presenta per parlare col commissario perché è convinto che una delle sue imbarcazioni traffichi droga a sua insaputa. Contemporaneamente si presenta in commissariato anche la moglie di Fazio, preoccupata perché il marito non è tornato a casa dopo un appostamento notturno.

Ha detto alla sua signora che il commissario lo aveva chiamato, ma Montalbano non ne sa niente. Per non allarmare ulteriormente la signora finge di sapere tutto e che Fazio stia bene, ma comincia subito le ricerche. Viene così a scoprire che Fazio ha iniziato una decina di giorni prima un’indagine nell’ambiente del porto di cui nessuno in commissariato era a conoscenza.

Le ricerche non conducono a nulla ma viene in soccorso del commissario il suo amico Nicolò Zito che ha ricevuto una telefonata che segnalava la presenza di Fazio malamente conciato in una località di campagna. Grazie alle informazioni il giorno dopo trovano un cadavere, ma di Fazio nessuna traccia. Il sollievo si mischia alla preoccupazione: chi è l’uomo che hanno ritrovato, come c’entra con Fazio? E tutto questo ha qualche collegamento col presunto traffico di droga tramite motopeschereccio? Ancora una volta dimentico di Livia, il commissario si tuffa a capofitto nell’indagine nella speranza di ritrovare Fazio.

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

- Salvo Montalbano: commissario nel commissariato di Pubblica Sicurezza di Vigata, ama la propria solitaria routine ma non per questo si chiude in casa escludendo il mondo. È un uomo di legge ma spesso sente che la legge non coincide con ciò che è giusto e cerca di riportare legge e giustizia nello stesso alveo, provando di volta in volta disgusto per i potenti e compassione e comprensione per i poveracci provati dalle sventure e dalle ingiustizie senza cadere in sentimentalismi, agendo con buon cuore e equilibrio.

È un cacciatore solitario che nelle indagini vuol prendere le decisioni e ha bisogno del controllo affinchè i suoi ragionamenti vadano nel verso giusto ma non potrebbe fare a meno dell'apporto intellettivo e fisico dei suoi uomini. Fin dalle prime pagine Montalbano ci appare ricco di contraddizioni e sfaccettature, che lo rendono un personaggio vero e credibile. Appassionatissimo buongustaio ci allieta con le descrizioni di piatti della tradizione sicula quasi sempre a base di pesce, alternando i pasti consumati alla trattoria di Calogero a quelli che si gode nella solitudine della sua verandina meravigliandosi della fantasia e delle eccellenti doti culinarie della domestica Adelina.

L'altra sua grande passione sono i libri, specialmente i gialli, che spesso gli fanno venire in mente idee risolutive per i casi che segue. È meteoropatico, quindi nei giorni in cui il tempo è brutto i suoi uomini sanno che non bisogna contraddirlo. Ha un particolare intuito da sbirro che gli fa capire cosa non quadra e cogliere ogni minimo indizio.

- Domenico Augello detto Mimì: vice commissario, più giovane di Montalbano, ama le belle donne e non si lascia scappare occasione per corteggiarle. È un bravo poliziotto che spesso deve mettersi in ombra per non urtare la suscettibilità di Montalbano in materia.

- Livia Burlando: storica fidanzata di Montalbano, abita a Boccadasse, Genova. Ogni volta che il suo lavoro e quello del commissario lo permettono vola a Vigata per passare qualche giorno col suo uomo e puntualmente viene trascurata a favore delle indagini.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Quando la coppia è divisa sono praticamente all'ordine del giorno le litigate durante le telefonate serali, che spesso si scatenano a causa di un malinteso. Livia a volte risulta pesante e aggressiva, forse in reazione ad un certo egoismo di Salvo. Nonostante i battibecchi capiamo che i due si amano molto.

- Giuseppe Fazio: quasi coetaneo del commissario, l'ispettore è dotato di buon fiuto e di una profonda conoscenza di Vigata e dei suoi abitanti. Inoltre è affetto da quello che Montalbano definisce complesso dell'anagrafe ed è in grado di snocciolare i dati anagrafici di tuttie le persone coinvolte in un'indagine.

- Nicolò Zito: grande amico di Montalbano, rosso di pelo e di pensiero, è un giornalista di una tv locale, onesto e che cerca sempre di dare le notizie in modo veritiero anche se sono scomode. Il commissario spesso si avvale della sua collaborazione quando deve portare a conoscenza del pubblico certi particolari per avere informazioni utili alle indagini.

- Agatino Catarella: compare per la prima volta nel romanzo Il cane di terracotta l'agente che si occupa del centralino del commissariato.“lento a capire, lento ad agire”, Catarella parla in un italiano pittoresco e ricco di strafalcioni, non capisce mai bene i nomi e li riferisce al commissario totalmente cambiati.

- Ingrid Sjöstrom: sposata con Giacomo Cardamone, figlio di un importante uomo politico, è una svedese bellissima e disinibita, cosa che crea scandalo nella chiusa provincia siciliana. Nel suo paese era meccanico e partecipava come pilota alle corse automobilistiche. Per la sua franchezza e per il suo modo di fare inconsueto risulta subito simpatica a Montalbano, col quale stringerà una profonda amicizia. Riesce spesso ad aiutare il commissario condividendo con lui la sua conoscenza dei segreti e degli interessi delle persone che conosce, spesso coinvolte nei casi di cui si occupa Montalbano. Il suo contributo risulta decisivo in molte indagini.

- Beatrice Di Leo: studentessa di Lettere e Filosofia all'Università di Palermo, fa la rappresentante di batterie di pentole durante i viaggi organizzati per gli anziani. Bellissima, con grandi occhi celesti e capelli biondi, è molto intelligente e condivide con Montalbano l'avversione per le chiacchiere durante i pasti. A Montalbano fa subito simpatia e conquista anche Mimì Augello che se ne innamora, ricambiato. I due convolano a nozze.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

La vicenda è ambientata nei consueti luoghi del commissario Montalbano, Vigata e dintorni. Nell'indagine abbiamo modo di conoscere più da vicino la zona del porto, che normalmente vediamo nelle passeggiate digestive di Montalbano.

Il commissario ama l'odore particolare del porto, che tutti considerano puzza. La descrive come un delizioso connubio di profumo di salsedine, corde marcite, pesci in putrefazione e un tocco di gasolio.

Nel corso dell'azione veniamo a conoscere un altro luogo particolare e interessante, che si trova in campagna, fuori dal paese. Si tratta dei pozzi secchi, nella montagna Scibetta, tre pozzi fatti scavare anni fa e poi diventati secchi a causa della realizzazione di una galleria per il passaggio di una strada ad alta velocità che aveva spostato la falda acquifera.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

Nel primo capitolo i pensieri del commissario ci rivelano che si è a metà maggio, un maggio che insolitamente riserva ancora momenti di fresco marzolino. L'azione comincia alle cinque e mezzo del mattino, appunto in un giorno di metà maggio. La vicenda si svolge nel giro di alcuni giorni, scanditi dalle ricerche di Fazio e da mattinate e pomeriggi in ufficio. È anche un periodo propizio per fare escursioni e gite, ed è proprio quello che dovrebbe fare il commissario assieme a Livia, ma i programmi vengono scombinati dalla comparsa di Fazio.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

Il linguaggio in questo romanzo è come sempre vario e ricco di dialettalismi. Ci sono anche momenti nei dialoghi in cui si può parlare di dialetto a tutti gli effetti. Spesso mentre rimugina tra sé e sé Montalbano cita proverbi della tradizione contadina. I dialoghi coi colleghi della Finanza che Montalbano incontra nelle indagini sulla scomparsa di Fazio si svolgono rigorosamente in italiano, come anche quelli col questore.

NARRATORE DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

Il narratore è esterno alla storia (eterodiegetico), ci racconta i fatti ma soprattutto i pensieri dei protagonisti, in particolare del commissario Montalbano. Sono frequenti i dialoghi e seguiamo lo svolgersi della vicenda assieme al commissario. Possiamo seguire i pensieri di un Montalbano estremamente preoccupato per Fazio, che cerca di usare la ragione per riuscire a trovare il prima possibile il suo fidato collaboratore, sperando di trovarlo vivo.

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

La vicenda presenta molte tematiche interessanti. Il traffico di stupefacenti è un settore criminale che non conosce crisi e il mar Mediterraneo è solcato da navi che sotto la copertura di altre operazioni trafficano droga. Non è la prima volta che il tema viene affrontato nei romanzi di Montalbano, ma questa volta possiamo vederlo più da vicino.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Altro tema presente in questo romanzo è la paura per una persona cara. Nelle avventure del commissario non è spesso presente questo tema, Montalbano ha affrontato lutti, come la morte del suo amico Gegè, ma non lo abbiamo mai visto in un tale stato di agitazione per quello che potrebbe essere accaduto a uno dei suoi uomini. La stima che nutre nei confronti di Fazio ci appare in questo romanzo come un profondissimo affetto. Il terrore dell'incertezza sulla sorte di Fazio non impedisce al commissario di pensare lucidamente per ricostruire i movimenti del suo uomo di fiducia, ma noi che seguiamo i pensieri di Montalbano sappiamo quanto il pensiero che l'uomo sia morto lo logori.

Altro tema molto doloroso è la crudeltà gratuita di alcuni esseri umani, che non smette mai di stupire il commissario, estremamente sensibile nei confronti della fragilità e della sofferenza di alcune persone puntualmente offese e maltrattate.

COMMENTO DEL LIBRO ''LA DANZA DEL GABBIANO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''

Trovo che questo romanzo sia molto bello e ben costruito come sempre lo sono i romanzi con protagonista il commissario, con un accento intimo che aggiunge fascino alla vicenda. In quest’avventura emerge molto forte l'affetto che il commissario prova nei confronti dei suoi uomini, in particolare nella circostanza della scomparsa di Fazio.

Il commissario dimostra grande sensibilità soprattutto quando cerca di non allarmare la signora Fazio non facendole intuire che il marito sia scomparso. Trovo molto interessante che Camilleri abbia voluto porre l'accento su questo rapporto che non viene spesso esplorato nei romanzi, in cui viene dato maggior risalto all'amicizia/rivalità tra Montalbano e Mimì Augello.

Anche in questo romanzo emergono problematiche legate al rapporto tra Montalbano e Livia. Il commissario si dimentica totalmente della presenza di Livia, distratto dalla scomparsa di Fazio. La reazione della donna lo fa sentire ancora più in colpa perché Livia, venendo a sapere dell'indagine sulla scomparsa dell'ispettore decide di partire per lasciare il campo libero alle ricerche. L'unica cosa che Livia rimprovera al commissario solo il fatto di non averla neanche avvisata, e Montalbano si rende conto di aver in un certo senso cancellato la sua fidanzata.

Consiglierei questo romanzo a tutti coloro che amano le indagini del commissario, perché non ci troviamo solo di fronte a un bel giallo ma anche a un romanzo che affronta temi fondamentali quali amicizia e rispetto.

Carla Biolchini

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''La danza del gabbiano''Indice dell'Analisi del Libro ''La danza del gabbiano''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare