Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Le ore''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Le ore”.
  • Titolo originale: "The hours".
  • Autore: Michael Cunningham; 
  • Nazionalità Autore: Americano;. 
  • Data di Pubblicazione: 1998; 
  • Editore: Bompiani (collana ''Classici contemporanei'');
  • Genere: Romanzo; 
  • Pagine: 216 p., ebook; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 5 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Le ore” di Michael Cunningham del 1998, genere Romanzo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Le ore”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Le ore” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LE ORE'': 

Michael Cunningham nasce a Cincinnati nel 1952, in Ohio. Cresce in California e si laurea in letteratura inglese all'Università di Stanford, per poi conseguire un Master in Fine Arts.

La sua passione per la letteratura emerge grazie a T.S. Eliot e Virginia Woolf (di quest'ultima apprezza soprattutto “Mrs Dalloway”).

In questa fase scrive per alcune riviste e pubblica il suo primo racconto nel 1981, intitolato “Cleaving”.

Il primo romanzo, invece, risale a qualche anno dopo, precisamente al 1984 e si intitola “Golden State”, quasi snobbato dalla critica, contrariamente al suo romanzo successivo, ovvero “Una casa alla fine del mondo” del 1990.

Ma il grande successo sopraggiunge con la pubblicazione de “Le ore” nel 1999 – da cui è stato tratto anche un film di successo - romanzo per il quale vince il Premio Pulitzer, il PEN/Faulkner Award e il premio Fernanda Pivano.

In questi anni riceve anche altri riconoscimenti, come la Guggenheim Fellowship e il Whiting Award.

Per quel che concerne la sua vita privata, Cunningham è dichiaratamente omosessuale e per molti anni ha avuto una storia con lo psicoterapeuta Corbett. Non è un caso, quindi, che nei suoi romanzi la componente omosessuale sia in rilievo, pur non essendo comunque il tema portante.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il romanzo procede seguendo tre percorsi – apparentemente paralleli – che finiranno per incrociarsi. Ogni percorso coincide con una storia, descritta a fasi alterne. Quella con cui Cunningham apre il romanzo è la storia di Virginia, in particolare un episodio: il suo suicidio. Virginia Woolf scappa letteralmente di casa e si abbandona alle acque del fiume, mentre ode suoni e voci che divengono via via più sfumati.

Poi la narrazione procede a ritroso, al momento in cui la Woolf, a Richmond, cerca riposo e tranquillità come consigliato dai medici. Ma continua a sognare Londra e combatte contro le voci che la assillano continuamente.

Non è un caso che l'autore decida di descrivere questo infausto evento proprio nel capitolo di apertura: la morte, o meglio il suicidio, è il filo che lega Virginia alle altre due protagoniste. Clarissa Vaughan è una donna in carriera, con una compagna e una figlia, Julia, piuttosto ribelle ma già con le idee chiare sul suo orientamento sessuale. Decide di organizzare una festa in onore di Richard, suo carissimo amico, nonché vecchio amante. Richard è un affermato scrittore, affetto purtroppo dall'HIV che rende la sua vita un inferno.

I preparativi procedono discretamente e Clarissa ha deciso di invitare anche un vecchio amico tornato momentaneamente a New York, ma l'umore di Richard è pessimo: l'uomo ha amnesie e detesta mostrarsi in questo stato. Clarissa assiste, suo malgrado, ad una scena agghiacciante...

Laura Brown vive con il marito e il piccolo Richie. La sua è una vita apparentemente tranquilla, apparentemente perfetta. Lotta continuamente con la sua aspirazione alla libertà e quando accoglie l'amica Kitty un pomeriggio, scopre che c'è ben altro oltre alle torte, alla casa e alle pulizie. Il suo rifugio è la lettura di “Mrs Dalloway” della Woolf.

Le tre donne si incontreranno in un modo del tutto particolare...

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

I personaggi presenti nel romanzo non sono così numerosi. Ma Cunninghman riesce a ritrarli anche psicologicamente.

- Virginia: musa ispiratrice delle altre due protagoniste ( e non solo!), è anche il personaggi più lontano nel tempo, seppur le sue gesta e le sue opere abbiano forti ripercussioni nel presente. La Woolf è ritratta come una donna determinata, intraprendente, innamorata della letteratura e della scrittura, alla ricerca continua di ispirazione. Purtroppo, è depressa e spesso “le voci” la deconcentrano e la inducono a pensare al suicidio.

- Laura: casalinga frustrata, ma appassionata lettrice di Virginia. Laura ha una vita sin troppo ordinaria: sposata con un figlio, il piccolo Richie. Tuttavia, vive la sua vita passivamente, cercando di essere una moglie perfetta, ma sognando ben altro. Si rifugia nella letteratura per scacciare pensieri orribili di morte.

- Clarissa: non è un caso che il suo nome sia quello della protagonista di “Mrs Dalloway” della Woolf. Clarissa, contrariamente a Laura, vive un matrimonio anticonvenzionale (in quanto omosessuale). Eppure sente che qualcosa è cambiato, che la vecchiaia abbia portato con sé dei cambiamenti e che il tempo paia trascorrere passivamente.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

Ogni storia è ambientata in epoche e luoghi differenti. Virginia Woolf vive a Richmond momentaneamente, per apportare sollievo alla sua condizione psico-fisica. Richmond è descritta come un paesino estremamente tranquillo in cui la Woolf non si sente a proprio agio. Infatti, sogna Londra: caotica, stimolante, viva.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Laura vive in California e detesta la condizione in cui si trova incastrata. Ha un marito e un figlio meravigliosi, eppure lotta contro le convenzioni. L'ambiente in cui vive è asfissiante.

Clarissa vive a New York. La città è descritta come caotica, ma al contempo molto viva e vivace e la donna pare trovarsi perfettamente a suo agio.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

La letteratura supera ogni confine temporale e, dal momento in cui Virginia Woolf scrive “Mrs Dalloway”, la sua eco risuona in tutti gli anni successivi.

Infatti, l'anno di stesura di questo romanzo è il 1923. Gli anni Venti sono delicatissimi per la Woolf, in quanto ha preso ormai consapevolezza della sua malattia che non la abbandonerà mai fino al 1941, anno del suicidio.

La vicenda di Laura è ambientata poco dopo, negli anni Cinquanta. Sono un'epoca particolare in cui il fatto che una donna sia una casalinga è la regola e di certo non l'eccezione.

Infine, Clarissa vive negli anni Novanta, in un mondo ben diverso, ormai moderno e movimentato.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

La capacità di Michael Cunningham di penetrare nel profondo dell'animo umano è senza dubbio il suo talento creativo principale. La sua è una scrittura emotiva; trasuda di passione, sofferenza, morte.

Pur essendovi un narratore onnisciente, spesso lo scrittore adopera il discorso indiretto libero, lasciando spazio ai pensieri delle protagoniste.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

A raccontarci della vicenda di Clarissa, Virginia e Laura è un narratore esterno onnisciente. Tuttavia, il romanzo è a tratti molto introspettivo, per cui spesso l'autore si immedesima perfettamente nei pensieri delle tre donne, facendo in modo che il lettore ne diventi diretto partecipe.

Proprio per questo, è impossibile non simpatizzare per le protagoniste.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

Ciò che colpisce di questo romanzo (non molto lungo in realtà) è il fatto che racchiuda tantissimi spunti di riflessione.

Sicuramente, il filo conduttore delle tre storie narrate è la morte, o meglio, il desiderio di morte. Non è un caso che il romanzo si apra con la descrizione del suicidio di Virginia Woolf e che poi prosegua a ritroso, trattando proprio di questa sua depressione, delle voci che le attanagliano la mente così ricorrentemente.

Anche Laura desidera morire, quasi ispirandosi alla lettura di “Mrs Dalloway”. Ci prova e riprova, ma non ce la fa. Il paradosso è che a morire saranno le persone a lei più care.

Clarissa pensa al suicidio, ma non ha il coraggio di metterlo in pratica. Purtroppo però, assisterà ad una scena estremamente tragica.

Un altro tema è l'amore. La devozione del marito di Virginia è totale: la ama, la supporta, la aiuta a stare meglio, nei limiti del possibile, chiaramente.

Clarissa e la sua compagnia sono insieme da anni e anche quando pare che qualcosa tra loro si sia spento, in realtà è semplicemente il riflesso di un sentimento più maturo e più saldo.

Laura, invece, è colei che vive l'amore tormentato e contraddittorio. Si convince di amare suo marito, ma un innocente bacio farà vacillare tutte le sue certezze e la porterà a reprimere tutta una serie di domande.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''LE ORE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''

Questo romanzo mi ha incantato sin dalla prima pagina. Innanzitutto, la sua struttura è particolarissima: tre storie apparentemente parallele, tre donne apparentemente diverse. Eppure c'è qualcosa che le accomuna e che rende le loro storie uniche e irripetibili.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

I personaggi sono semplicemente meravigliosi: ho adorato le tre protagoniste, in particolare Clarissa, così complicata e così indecisa, sempre.

Nonostante non sia un romanzo ricco d'azione (anzi, è piuttosto statico), il lettore percepisce perfettamente quell'angoscia, quel desiderio di morte, quella depressione di cui le vite delle tre donne sono pregne e di cui il lettore diventa automaticamente partecipe.

Il tempo, invece, appare relativo: ci si perde, come se fosse un vortice di emozioni incessante, da cui è impossibile sfuggire.

Virginia Woolf, poi, è indimenticabile: è quasi commovente divenire partecipi dei suoi pensieri, delle paranoie, delle “voci” che le rendono la vita impossibile. E nonostante ciò che è diventata negli anni, la sua vita è stata così straordinariamente ordinaria, esattamente come quella di Clarissa e di Laura, prigioniera di una vita che le sta stretta.

Consiglio caldamente questo romanzo a chi abbia voglia di emozionarsi e di scavare nel profondo. Ma soprattutto a chi abbia voglia di conoscere un grande scrittore, nonché vincitore del Premio Pulitzer nel 1999.

 

Marigiusy Digregorio

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Le ore''Indice dell'Analisi del Libro ''Le ore''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare