×

Messaggio

Failed loading XML...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome”.
  • Titolo originale: "L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome".
  • Autore: Alice Basso;
  • Nazionalità Autore: Italiana; 
  • Data di Pubblicazione: 2015;
  • Editore: Garzanti (collana Narratori Moderni); 
  • Genere: Giallo;
  • Pagine: 271 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome” di Alice Basso del 2015, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': 

Alice Basso è nata a Milano il 1° novembre 1979. Collabora con diverse case editrici in qualità di valutatrice di manoscritti, redattrice e traduttrice. Vive in una cittadina alle porte di Torino con il marito.

Il suo primo romanzo è L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome, edito da Garzanti nel 2015 al quale sono seguiti da Scrivere è un mestiere pericoloso (2016) e Non ditelo allo scrittore (2017) che devono tutti come protagonista la ghostwriter Vani Sarca. Nell'aprile 2018 è prevista, sempre pubblicato da Garzanti il quarto romanzo della saga dal titolo La scrittrice del mistero.

Oltre che ai libri Alice Basso è appassionata di musica: suona il sassofono in una rock band e scrive testi e musica di canzoni. Parlando di sè racconta che ama disegnare, non sa cucinare e "di sport nemmeno a parlarne".

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Vani Sarca, nata Silvana Sarca, è schiva e riservata. Vive da sola in un appartamento disordinato e male arredato. Si nutre di snak al formaggio e birra. Si veste di scuro e si trucca di viola. Non nutre particolare trasporto per il genere umano. Si tiene lontana da ogni rapporto interpersonale che non sia strettamente necessario alla sua vita, soprattutto dalla mamma e dalla sorella che non approvano per niente il suo stile di vita.

Nonostante questa avversione verso il mondo che la circonda, riesce a cogliere l'essenza delle persone solo guardandole o sentendole parlare e a immedesimarsi in loro. Grazie a questa capacità Vani fa la ghostwriter, la scrittrice fantasma.

Lavora per la prestigiosa casa editrice L'Erica di Torino. Solitamente non parla mai con gli autori per conto dei quali deve scrivere, limitandosi a osservali da lontano o a leggere ciò che hanno già scritto in precendenza. Ma il suo capo la fa incontrare con Riccardo Randi, un affascinante e giovane scrittore, molto amato dal pubblico soprattutto femminile, che sta passando un periodo di crisi creativa.

Vani, scrivendo per lui e frequentandolo comincia a rivedere le sue opinioni sugli uomini e sull'amore e a provare emozioni per lei del tutto nuove, anche se al momento non ha bisogno di distrazioni. E' stata "ingaggiata" dalla Polizia per risolvere un caso particolarmente spinoso. Collabora con il commissario Romeo Berganza sul rapimento di Bianca dell'Arte Cantavilla.

Il sequestro della scrittrice sembra legato proprio alle sue opere letterarie sugli angeli e sull'esoterismo. Vani sta finendo di scrivere l'ultima fatica di Bianca e conosce bene la personalità e l'ambiente che frequenta la donna rapita.

Nel frattempo la storia con Riccardo va avanti fino a quando lui non le gioca un brutto scherzo. A questo punto la scrittrice senza nome, per vendicarsi, mette in atto il suo imprevedibile piano.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

- Silvana Sarca detta Vani è una ghostwriter. Ha capelli neri, trucco dark e indossa solo abiti scuri. Non prova nessuna empatia verso il resto del mondo ma ha un talento nel comprendere gli stati d'animo degli altri che la rende unica nel suo lavoro. Collabora con l'Edizione L'Erica di Torino scrivendo romanzi saggi e testi che porteranno la firma di altri. Questa sua capacità di saper interpretare i comportamenti delle persone la porta a collaborare con la Polizia.

- Riccardo Randi è uno scrittore affascinante e di successo, in crisi di ispirazione. Si rivolge a Vani per aiutarlo a scrivere.

- Enrico Fuschi è il direttore editoriale della casa editrice L'Erica con la quale Vani collabora.

- Romeo Berganza è il commissario di Polizia. Chiede a Vani di aiutarlo a indagare in alcuni casi.

- Morgana è la ragazzina che abita nell'appartamento sotto quello di Vani. Anche lei si veste e si trucca di scuro, in stile dark. E' una delle poche persone che Vani apprezza e stima, insieme a Laura, amica coetanea di Morgana.

- Bianca Dell'Arta Cantavilla è una scrittrice di best-sellers sugli angeli, i contatti extrasensoriali,la ricerca della pace interiore

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

I romanzi di Alice Basso che hanno come protagonista la ghostwriter Vani Sarca sono ambientati a Torino. La vicenda del romanzo "L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" si svolge fra la sede della casa editrice L'Erica nell'ufficio di Enrico Fuschi , gli uffici del Commissariato dove Vani collabora alle indagini con Berganza, l'appartamento di Vani, la villa di Bianca dell'Arte Cantavilla scena del rapimento di quest'ultima e il Quicksand, un locale underground malfamato di periferia dove Vani deve accompagnare Morgana a un concerto punk.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

La collocazione temporale di "L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" è contestuale al periodo in cui è stata pubblicata, nel 2015. Vani Sarca in alcuni punti del romanzo racconta di collaborare con la casa editrice l'Erica già dal 2012, quindi si presumo che siamo passati da allora un paio di anni. Le vicende narrate si svolgono nell'arco di qualche mese.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

Alice Basso scrive con tono ironico e umoristico senza tuttavia rendere il romanzo eccessivamente comico. Ne "L'imprevendibile piano della scrittrice senza nome" si ride e si sorride a ogni pagina ma si mantiene la concentrazione sull'intreccio narrativo e la descrizione dei personaggi senza farsi distrarre dalla comicità della narrazione.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

"L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" è narrato in prima persona singolare. La voce narrante è quella saccente, ironica, sarcastica, spesso provocatoria e dissacrante della stessa Vani Sarca. Dal tono trasuda difatti la sua inguaribile insofferenza verso l'umanità che la circonda, fatta eccezione per poche fortunate persone.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

Nel romanzo "L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" si parla del mondo dell'editoria. Si trattano con una certa ironia e sarcasmo gli atteggiamenti altezzosi e spesso ridicoli che alcuni scrittori tengono solo per aver scritto un libro che in realtà, ma all'insaputa del lettore, è stato realizzato da altri.

Inoltre si sottolinea come, durante un indagine di Polizia su un crimine, sia importante analizzare il profilo psicologico sia della vittima che del sospettato, immedesimarsi nel loro modo di comportarsi. Di questo la protagonista Vani Sarca riesce ad essere un vero talento diventando così una valida collaboratrice nella ricerca del colpevole.

Non ultimo, traspare in questo romanzo l'insofferenza che la ghostwriter prova contro i cliché, contro i benpensanti e contro le convenzioni sociali.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''L'IMPREVEDIBILE PIANO DELLA SCRITTRICE SENZA NOME'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''

"L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" è il romanzo di esordio di Alice Basso, traduttrice e redatrice che vive e lavora in mezzo ai libri e quindi con una dotta preprazione letteraria. Non per altro la sua protagonista è una ghostwriter che vive di letteratura e ha una vasta conoscenza del mondo dell'editoria. Questo non fa del romanzo un'autobiografia anche se i particolari che a uniscono l'autrice Alice Basso alla sua creatura letteraria sono più di uno.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Principalmente il tono ironico, sagace e pungente con il quale si esprimono. Poi la capacità di cogliere nella gente i tratti meno evidenti e soprattutto di descriverli così bene, senza far sconti a nessuno. Si condannano difetti e debolezze con freddo cinismo e contemporaneamente si assolvono con ironica sensibilità, visto che si parla di gente comune, che il lettore può riconoscere fra le sue conoscenza abituali. Si sorride e si ride continuando tuttavia a mantenere intatte l'attenzione e la concentrazione sulla lettura.

La trama gialla è forse un po' debole: il rapimento della vittima e lo svolgersi dell'indagine sono trattati un po' sbrigativamente, ma questo probabilmente è perchè l'indagine è secondaria alla vicenda principale del romanzo; il rapporto di Vani con Riccardo e la conoscenza e collaborazione con il Commissario Berganza.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''Indice dell'Analisi del Libro ''L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare