Recensione ''La parola del diavolo'' (Libro di Leighton Gage) - 5.0 out of 5 based on 50 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''La parola del diavolo''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “La parola del diavolo”.
  • Titolo originale: "Blood of the wicked".
  • Autore: Leighton Gage;
  • Nazionalità Autore: Statunitense;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta negli Usa nel 2008 e in Italia nel 2012;
  • Editore: Rizzoli (collana “Rizzoli max”);
  • Genere: thriller;
  • Pagine: 350 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,25 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “La parola del diavolo” di Leighton Gage del 2012, genere Thriller. Evidenzieremo il riassunto del libro “La parola del diavolo”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “La parola del diavolo” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'':

Leighton David Gage è nato il 13 maggio del 1942 nel Rahway, New Jersey, negli Stati Uniti. È stato un autore di letteratura poliziesca meglio conosciuto per la serie dell'ispettore capo Mario Silva, una serie di romanzi di indagini ambientati in Brasile.

E 'stato ispirato a scrivere questi romanzi dopo aver trascorso più di 20 anni a vivere a San Paolo, in Brasile, e dopo essersi immerso nella cultura brasiliana. Prima della sua carriera letteraria, Gage era un direttore creativo per una grande agenzia internazionale di pubblicità.

Ha vinto oltre 120 riconoscimenti per la pubblicità. Gage ha vissuto per lunghi periodi in Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Australia, Argentina e Brasile. Egli parlava inglese, olandese, tedesco, francese, spagnolo e portoghese.

Ha visitato la Spagna ai tempi di Franco, il Portogallo al tempo di Salazar, Sud Africa ai tempi dell'apartheid, Cile ai tempi di Pinochet, l'Argentina ai tempi della giunta, Praga, Germania Est e la Jugoslavia nei giorni in cui l'Unione Sovietica dominò e ha anche vissuto in Brasile durante il periodo delgoverno militare.

Gage e la moglie di origine brasiliana hanno trascorso la maggior parte dell'anno in una piccola città nei pressi di San Paolo e il resto del tempo a visitare figli e nipoti che vivono in altri tre paesi.

I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue. L'intera collezione è conosciuta come "l'ispettore capo Mario Silva Investigations". I libri coprono una vasta gamma di argomenti, tra cui la prostituzione minorile , furto di organi , snuff movies, e molto altro ancora.

Il primo romanzo di Gage, La parola del diavolo , raccontava l'assassinio di un vescovo. Gage è morto nella sua casa di Miami, in Florida il 26 luglio 2013 dopo una battaglia di tre mesi con il cancro al pancreas.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Un vescovo viene uscciso subito dopo essere atterrato a Cascatas do Pontal (una cittadina del Brasile).

Lì lui avrebbe dovuto inaugurare una nuova chiesa. Nessuno sa chi possa essere stato.

Ad indagare arrivano, da Brasilia, Mario Silva (ispettore della polizia federale) e Hector Costa, anche lui nella Omicidi.

Un prete con cui Hector parla gli dice che ad uccidere il vescovo potrebbe essere stato un prete.

Quando poco tempo dopo anche Silva arriva a Cascatas, insieme a Hector va a parlare con una giornalista che gli parla della situazione politica della città.

Infatti ci sono i latifondisti da un lato e i contadini dall'altro.

I contadini infatti vorrebbero la redistribuzione delle terre incolte. Mentre sono lì alla giornalista (Diana) arriva un messaggio dove c'è scritto che Muniz Junior (un latifondista importante) è stato ucciso.

Quindi Silva deve occuparsi anche di questo problema.

Poi Silva e Hector parlano con il capo del “Movimento” (dei contadini), Pillar, che vive a Brasilia ma in quei giorni è lì. Silva e Hector iniziano a parlare con chiunque possa avere delle informazioni sui delitti.

La prima cosa che scoprono è che Ferraz, il capo locale della polizia, è corrotto.

Pochi giorni dopo Silva, Hector e Arnaldo (un altro federale) insieme a un prete trovano il cadavere della giornalista con cui avevano parlato, e della sua compagna, che è stata anche torturata.

Quindi vanno in banca perché Diana ha scritto di aver lasciato le informazioni sulle sue inchieste.

Silva e gli altri devono occuparsi anche della morte di alcuni ragazzi di strada, secondo Diana e un prete che li stava aiutando ad ucciderli è stato Ferraz perché avevano un debito di droga con lui.

Poco dopo Muniz Junior viene ritrovato morto, è stato seppellito vivo.

Quando Silva e gli altri colleghi scoprono che un ragazzo di strada potrebbe avere delle informazioni sui vari omicidi cercano di trovarlo ma sembra scomparso nel nulla.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

I personaggi importanti in questo libro sono tre: Mario Silva, Hector Costa e Arnaldo Nunes.

- Mario Silva è il capo ispettore della Omicidi a Brasilia, è nella polizia federale. Silva non è uno spilungone.

È determinato nel perseguire un obiettivo. Ha una sorella e Hector Costa è il figlio della sorella, quindi è suo nipote.

La sua uniforme era un completo grigio dal taglio impeccabile. Ha i baffi folti che stanno cominciando a ingrigire. È felice di lavorare con suo nipote che per lui è un bravo poliziotto.

- Poi c'è Hector Costa che odia sentirsi dire da tutti che è nipote di Mario Silva, perché è come se lo sminuissero nonostante tutto il suo impegno e la sua bravura. È un poliziotto della Omicidi di Brasilia (polizia federale).

Hector è nato nel 1976 ( due settimane dopo dal giugno di quell'anno). Hector aveva due anni la notte in cui morì suo nonno e undici quando assistette all'omicidio del padre.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Un altro personaggio importante è Arnaldo Nunes, anche lui lavora nella polizia federale insieme a Hector e Silva. È un veterano, parecchio più grande di Hector e quasi coetaneo di Silva.

È un buon poliziotto ma non ha potuto fare carriera. Arnaldo si è sposato presto e non ha potutto dedicare tempo o denaro agli studi (serviva la laurea per diventare delegado), quindi è rimasto semplice agente.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

Da questo punto di vista il romanzo non è per niente dinamico, tutti i fatti infatti avvengono nello stato del Brasile e principalmente nella cittadina chiamata Cascatas do Pontal.

Tranne che per un breve tratto iniziale in cui gli investigatori sono ancora a Brasilia, il resto si svolge a Cascatas. È una cittadina, di almeno ducentocinquantamila anime, che si trova all'estremità occidentale dello stato di São Paulo.

L'aeroporto di Cascatas sorgeva fuori dai confini cittadini, nel territorio municipale di Miracema.

In un “breve” flashback ci ritroviamo nella più grande metropoli a sud dell'Equatore, São Paulo, e viene nominato anche il fiume Tietê che disegna una mezzaluna intorno ai confini occidentali della città.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

In questo romanzo ci troviamo nella stagione secca, questo viene fatto notare spesso soprattutto per il caldo, per l'utilizzo dell'aria condizionata e per il fatto che i personaggi sudavano molto.

Nel flashback iniziale siamo nella primavera “sgradevolmente calda” del 1978. Siamo nel mese di ottobre, il primo giorno di cui siamo a conoscenza è il 12 ottobre, il giorno successivo è il venerdì 13.

Poi passano tre mesi dal 13 ottobre. In seguito passano altri 7 mesi. In seguito ci ritroviamo alla fine di novembre del 1979. Dopo un breve tratto nel tempo presente siamo nel giugno 1983, e poi nell'ottobre del 1985.

Nel presente il primo giorno esplicitato è un lunedì, poi c'è un martedì e infine qualche giorno prima di venerdì 14. Il tutto accade prima del mese di giugno.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

La scrittura è fluida e scorrevole, grazie soprattutto alla presenza di capitoli brevi (quasi tutti).

Sono presenti alcuni flashback e quasi nessuno è corto, ma tutti ci aiutano a capire perché i vari personaggi sono così.

Le descrizioni sia dei personaggi ma soprattutto dei luoghi sono molto particolareggiate. La scrittura, inoltre, non risulta essere macabra.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

L'intero libro è narrato in terza persona da un narratore che è, quindi, eterodiegetico.

Ciò vuol dire che il narratore è esterno alla vicenda narrata. E, proprio per questo, tutto il romanzo è narrato da un narratore onnisciente.

Infatti sa cosa è accaduto in passato a tutti i personaggi ma sa anche cosa accadrà a tutti loro in futuro.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

Le tematiche principali trattate in questo libro sono numerose.

La prima è quella della pedofilia (come nei libri “Il silenzio del ghiaccio” , “Il dubbio” , “Tre giorni per morire” , “Scomparso” , “Scarafaggi” , “Un drink prima di uccidere” , “Il ricatto” , “La stanza delle torture” , “La casa buia” , “Il ragno” ,“Il poeta” ,“La notte ritorna” ,“Sangue nero” e “a tile="Recensione "La città delle ossa" (Libro di Michael Connelly)">La città delle ossa”).

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

In questo caso si parla in particolare del problema di alcuni preti pedofili, che fanno di tutto per non essere scoperti e per continuare a fare ciò che fanno.

Un altro argomento importante è quello della corruzione che molto spesso (ma non sempre) è presente in polizia.

La stessa cosa si vede anche in: “ Alaska ” , “Il passaggio” , “Il silenzio del ghiaccio”, “Non fidarti di Peter Pan” , “Il dio della colpa” e “La svolta” .

Poi c'è il tema della religione, come accade anche nei romanzi “Corpi senza volto” , “Le ossa del diavolo” , “Ossario” , “Io confesso” , “Carne e ossa” e “Viaggio fatale” .

Qui però si parla di religione cattolica e di una piccola “fazione” che è praticamente stata bandita dalla Chiesa perché in contrasto con ciò che vuole far prevalere la Chiesa di Roma.

Un'altra tematica esaminata è quella dei poliziotti che superano il limite (che non dovrebbero mai superare) per molti motivi, uno di questi può essere addirittura la vendetta.

La stessa cosa succede anche in: “ Tra due fuochi ” , “Il dubbio”, “Tre giorni per morire”, " “Il dio della colpa” ", “La danza delle falene” , “Il buio oltre la notte” , “Musica dura” ,“La dea cieca” e “La bionda di cemento” , “Polvere alla polvere” e “La svolta”.

Infine l'ultimo argomento è quello della droga, sia per quanto riguarda il narcotraffico ma anche lo spaccio e l'uso di droghe.

Questo stessso tema è trattato anche nei romanzi “Sguardo cieco” , “Una famiglia quasi perfetta” , “Il dio della colpa”, “Scomparso” , “La dea cieca”.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''LA PAROLA DEL DIAVOLO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''

“ Posti del genere non avevano i servizi igienici. La gente scavava una buca in un angolo e usava quella, tenendola coperta con un'asse, o versandoci della calce, se poteva permettersi quel lusso”.

È il primo romanzo che leggo di Leighton Gage ed è anche il primo thriller di questo genere che leggo.

Gli argomenti trattati in questo romanzo sono molto importanti e in alcuni casi sono addirittura profondi e permettono al lettore di “pensare”. I personaggi sono così ben caratterizzati che si fanno amare fin dalla prima lettura.

Inoltre tutti loro hanno una storia (che ci viene spiegata) che ci fa capire perché sono come sono. È un bel libro, dall'inizio alla fine, e questa cosa mi ha lasciato piacevolmente stupita.

I contesti culturali e geografici sono qualcosa di abbastanza nuovo e poco usato dagli autori. Vengono messe in evidenza sia la triste realtà di corruzione ma anche la situazione di degrado in cui versa il Brasile.

All'inizio non coinvolge moltissimo ma dopo qualche pagina (appena la storia entra nel vivo) il lettore non riesce più a rinunciare a scoprire come va a finire.

Anche in questo romanzo l'autore utilizza la tecnica dei due punti di vista.

La stessa cosa avviene anche nei libri: “ Seconda chance ” , “ Spiral ” , “ l estraneo ” , “Il passaggio”, “Ascolta o muori”, “Primo a morire”, “Mr. Mercedes”, “Come una bambola di stracci”, “Nella tana dei lupi”, “Vicino al cadavere”, “La ragazza di pietra”, “Il predatore” , “La casa delle anime morte” , “Le piace la musica, le piace ballare” , “Lezioni di morte” , “L'unico figlio” e “ Il poeta e tornato ”.

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''La parola del diavolo''Indice dell'Analisi del Libro ''La parola del diavolo''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare