Recensione ''La ricetta dell'assassino'' (Libro di Anne Holt) (Serie Hanne Wilhelmsen vol 6) - 4.9 out of 5 based on 18 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''La ricetta dell'assassino''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “La ricetta dell'assassino”.
  • Titolo originale: " Uten ekko".
  • Autore: Anne Holt;
  • Nazionalità Autore: Norvegese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in in Norvegia nel 2000 e in Italia nel 2013;
  • Editore: Einaudi (collana “Einaudi. Stile libero big”);
  • Genere: Giallo;
  • Pagine: 440 p., brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,3 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “La ricetta dell'assassino” di Anne Holt del 2013, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “La ricetta dell'assassino”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “La ricetta dell'assassino” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': 

Anne Holt (Larvik, 16 novembre 1958) è una scrittrice, avvocato e giornalista norvegese.

È cresciuta a Lillestrøm e Tromsø per poi trasferirsi ad Oslo nel 1978 dove vive con la compagna Anne Christine Kjær (nota anche come Tine Kjær) e la figlia Iohanne. Anne Holt si è laureata in legge all'Università di Bergen nel 1986, ha lavorato per la Norsk rikskringkasting (NRK), l'azienda radiotelevisiva di stato norvegese, nel periodo fra il 1984 ed il 1988.

Successivamente ha lavorato per due anni al dipartimento di polizia di Oslo per poi diventare avvocato.

Nel 1990 è tornata alla NRK dove ha lavorato per un anno come giornalista ed anchor woman per il notiziario Dagsrevyen.

Anne Holt ha iniziato la sua carriera di avvocato nel 1994 ed è stata ministro della giustizia norvegese dal 1996 al 1997.

La sua carriera di scrittrice inizia nel 1993 con la pubblicazione de “La dea cieca” la cui protagonista è l'ufficiale di polizia Hanne Wilhelmsen.

Fra i libri successivi non ancora tradotti vi sono “ Løvens gap” (1997) e “Uten ekko” (2000), scritti in collaborazione con Berit Reiss-Andersen.

Anne Holt è uno degli autori di noir e libri gialli più famose della Norvegia.

In Italia Hobby & Work nel 1999 ha pubblicato “Sete di giustizia” mentre tutti gli altri sono usciti da Einaudi: tra questi il suo libro più famoso, “Quello che ti meriti”, e “La porta chiusa”, in cui si assiste all'improvvisa e misteriosa sparizione del primo presidente donna degli Stati Uniti.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Quando uno dei cuochi più bravi e conosciuti della Norvegia viene ucciso con una coltellata al petto Billy T. e gli altri suoi colleghi devono lavorare al suo omicidio.

Nessuno sembra però conoscere veramente la vittima (Ziegler), che non sembra avere nemmeno qualche amico.

In seguito, inoltre, Billy T. si reca a casa della vittima e lì trova delle lettere minatorie inviate da qualcuno che si fa chiamare “Pugno Bianco”.

Poi si scopre che la giovanissima moglie di Ziegler (erano sposati solo da pochi mesi) eredita praticamente tutto il patrimonio che possedeva il cuoco.

L'unica cosa che forse non le spetterebbe in eredità è il ristorante più famoso di Ziegler che dovrebbe andare al suo socio grazie a un contratto firmato con la vittima.

Dall'autopsia effettuata dal medico legale si scopre che anche se Ziegler non fosse stato accoltellato sarebbe morto praticamente dopo pochissimo tempo perchè sembrava avere in corpo una dose molto elevata di paracetamolo (può considerarsi un veleno abbastanza potente).

Dopo il ritorno dell'ispettrice Hanne Wilhelmsen, sparita per moltissimo tempo senza che nessun amico o collega sapesse dove si trovava, Billy T. (quasi per una sorta di punizione) le fa leggere tutti i documenti riguardanti il caso di Ziegler.

Ma in seguito sarà lei a dover prendere il caso in questione in mano per tentare di risolverlo.

La nuova agente, appena uscita dall'accademia, legge su un giornale per caso delle lettere che sono state scritte da “pugno Bianco” come la firma sulle lettere minatorie.

E scopre l'indirizzo della donna che le ha inviate al giornale (Tussi Helmersen).

Intanto il dottore di Ziegler dice a Billy T. che era possibile che il suo paziente avesse un figlio ( di cui nessuno sapeva nulla).

E Billy T. inizia a pensare che la giovane donna che è diventata la moglie di Ziegler forse per qualche strano motivo è in realtà sua figlia.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

In questo romanzo ci sono moltissimi personaggi importanti per lo svolgimento delle indagini.

Tuttavia quelli principali potrebbero essere tre: Billy T., Hanne Wilhelmsen e Silje Sørensen.

- Uno dei protagonisti è sicuramente Billy T. É un ispettore di polizia. Ha quarant'anni compiuti, ha il cranio rasato e si sta rifacendo crescere i baffi (nonostante sua moglie glieli avesse fatti tagliare sei mesi prima).

Quando non riesce a rasarsi il cranio gli si forma una corona di capelli brizzolati. Il volto e le spalle del poliziotto stanno diventando più tondi per colpa dell'età. Inoltre pesa centosette chili. In passato ha prestato servizio presso la Guardia costiera.

- L'altra protagonista è l'ispettore Hanne Wilhelmsen. Lei dopo la morte della propria compagna è sparita per un bel po' di tempo prendendosi un congedo lavorativo ma senza nemmeno avvertire i propri amici.

Infatti questi come Billy T. fanno fatica ad accettare il suo ritorno soprattutto dopo essere stati “abbandonati” in quel modo, senza nemmeno una parola.

- Un personaggio importante è Silje Sørensen. Nonostante avesse appena terminato la scuola di polizia, stranamente ha iniziato dalla Omicidi senza nemmeno pattugliare le strade. È quasi esile, ha gli occhi azzurri grandi e curiosi, un sorriso sincero, senza il cinismo che hanno coloro che sono poliziotti da anni.

È una bella donna anche se minuta e bassa. Anche se tenta in tutti i modi di nasconderlo Silje è una donna molto ricca grazie ai suoi genitori.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

Nonostante inizialmente il romanzo sia ambientato, per un brevissimo periodo, in Italia il resto si svolge fondamentalmente nella Norvegia.

Il tutto ha inizio a Villa Monasteria, una sorta di convento che però funge anche da hotel, che si trova a circa venti minuti dalla città di Verona (infatti è situato sulle colline a nord della città).

Dopo una brevissima tappa (effettuata da una dei protagonisti) a Milano e in seguito di nuovo a Verona le indagini si svolgono totalmente in Norvegia e in particolare nella città di Oslo.

Infatti spesso viene nominato il fiume Aker ma si fa riferimento anche al lago di Maridalsvannet, infatti questo lago non si trova molto distante dal centro di Oslo.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

I luoghi sono ben definiti e precisati, all'inizio si sa solo che è inverno poiché è quasi Natale. In seguito però le date sono ben delineate. Il primo giorno di cui si è certi è il lunedì 6 dicembre del 1999.

Poi si susseguono: martedì 7 dicembre, giovedì 9 dicembre, sabato 11 dicembre e domenica 12 dicembre.

Anche se le indagini non vengono raccontate giorno per giorno (quasi) le date del giorno in corso sono sempre precise e dettagliate.

Poi le indagini vanno avanti e si concludono il giorno della Vigilia di Natale dell'anno 1999. Quindi il tutto dura molto meno di un mese.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

La scrittura è fluida e scorrevole. Inoltre risulta molto precisa e dettagliata. Anche le descrizioni all'interno risultano minuziose e particolareggiate.

Inoltre le indagini vengono seguite passo passo e le date sono sempre esplicitate. Il linguaggio utilizzato non è mai macabro né crudo. L'autrice non utilizza parole troppo complicate e quindi può essere facilmente letto da tutti.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

Il romanzo è narrato da un narratore eterodiegetico, cioè esterno alla vicenda narrata.

Infatti il narratore risulta essere onnisciente, in quanto conosce tutto ciò che è accaduto ai personaggi in passato e tutto ciò che gli accadrà in futuro, infatti il romanzo è narrato in terza persona.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

Le tematiche principali presenti in questo libro sono essenzialmente tre e due di esse sono strettamente collegate tra loro.

La prima è quella dell'omosessualità. Ancora si cerca di nasconderla agli altri perchè in alcuni casi potrebbe ostacolare una carriera oppure ai diretti interessati sembra che sia così e quindi cercando di evitare di farlo sapere agli altri.

Questa tematica è presente anche nei romanzi: “Scarafaggi”, “Il pipistrello”, “Le ossa del diavolo” , “Io confesso” e “La morte è cieca” .

Poi c'è il tema delle persone famose e ricche, che però se le si guarda nel profondo sono molto vuote. Nonostante tutto sono egoisti e cercano in tutti modi di avvantaggiarsi, quasi sempre “usando” gli altri senza nemmeno riflettere sulle conseguenze che potrebbero susseguirsi per le persone coinvolte.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

A questo tema è strettamente legato quello dell'avidità. Infatti spesso tutto quello che spinge alcune persone ad andare avanti è la ricerca di ottenere sempre più soldi, in qualsiasi modo possibile.

Questa tematica è stata affrontata anche in altri romanzi (“Duecentosei ossa” , “Ossario” , “Mallory non sapeva piangere” , “Il predatore” , “La lista” , “La dea cieca”, “Il quinto testimone” , “Ceneri” e “La notte ritorna” ).

 

COMMENTO DEL LIBRO ''LA RICETTA DELL'ASSASSINO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''

Questo per me è il sesto libro, dell'autrice, che leggo. Li ho letti tutti in ordine di pubblicazione anche se ognuno di essi ha un indagine a sé stante.

Trovo che quest'autrice sia molto brava e coinvolgente nonostante la trama (di questo romanzo) non sia eccessivamente originale, anche se lei ha fatto in modo di non renderla in nessun modo banale.

I personaggi sono caratterizzati così bene che spingono il lettore a leggere anche tutti gli altri romanzi che seguiranno.

Però trovo che in questo libro ci siano veramente troppi personaggi, come accade anche in “Scarafaggi”, “Duecentosei ossa”, “Le piace la musica, le piace ballare” , “La casa delle anime morte” e “Mallory non sapeva piangere”; questo rende molto difficile ricordare tutti i nomi ma crea anche un altro “problema”.

Infatti l'indagine, già a mio parere non eccessivamente piena di ritmo, ne risulta rallentata ulteriormente.

Nonostante tutto ciò è assolutamente un libro da leggere anche a causa della suspense sempre presente e dei continui colpi di scena.

Inoltre anche qui l'autrice ci fa vedere la vicenda narrata da più punti di vista come accade anche nei romanzi: “Il sangue dell'altra”, “Anatomia di un incubo”, “Il ricatto”, “L'unico figlio” , “Il predatore”, “La casa delle anime morte” , “Le piace la musica, le piace ballare” e “Il poeta è tornato” .

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''La ricetta dell'assassino''Indice dell'Analisi del Libro ''La ricetta dell'assassino''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare