Recensione ''L'isola della paura'' (Libro di Dennis Lehane) - 4.9 out of 5 based on 18 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''L'isola della paura''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “L'isola della paura”.
  • Titolo originale: " Shutter Island".
  • Autore: Dennis Lehane;
  • Nazionalità Autore: Statunitense;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta negli Stati Uniti nel 2003 e in Italia nel 2006;
  • Editore: Piemme (collana “Pickwick”);
  • Genere: Thriller;
  • Pagine: 346 p., rilegato
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,83 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “L'isola della paura” di Dennis Lehane del 2003, genere Thriller. Evidenzieremo il riassunto del libro “L'isola della paura”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “L'isola della paura” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': 

Dennis Lehane è nato a Dorchester nel Massachusetts il 4 agosto 1965. È di origine irlandese ma vive a Boston nel quartiere di Dorchester. Ha studiato letteratura inglese, americana e scrittura creativa e insegna scrittura creativa avanzata all'università Harvard. Prima di dedicarsi alla scrittura ha fatto vari lavori.

Ha ricevuto molti premi letterari prestigiosi tra cui nel 1999 il “Premio Barry per il miglior romanzo” con “La casa buia” e il “Premio Dilys” sempre con questo romanzo. Nel 2002 vince il “Premio Barry per il miglior romanzo” e il “Premio Dilys” con “Mystic River”; infine nel 2013 vince l' “Edgar Award” con “La legge della notte”.

È uno tra i migliori autori di thriller americano. Il romanzo che l'ha reso famoso è “La morte non dimentica” (“Mystic River”) nel 2001, da cui è stato tratto il film Mystic River, vincitore di 2 premi Oscar, con regia di Clint Eastwood. Anche da altri due suoi romanzi sono stati fatti dei film: “La casa buia” con regia di Ben Affleck e Shutter Island (“L'isola della paura”) dal regista Martin Scorsese.

Nel 2008 pubblica “Quello era l'anno” e nel 2012 ne pubblica la continuazione “La legge della notte”. I suoi libri sono stati tradotti in 22 lingue. Ambienta sempre le sue storie a Boston (dove vive).

Lui, sua moglie e i suoi figli passano il loro tempo tra Boston e Los Angeles.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Due agenti della polizia federale, Chuck Aule e Teddy Daniels, devono recarsi a Shutter Island (un'isola su cui sorgeva un manicomio criminale, in cui venivano rinchiusi i criminali peggiori) da dove era fuggita una criminale e loro devono ritrovarla.

Rachel Solando, era fuggita da una stanza blindata in cui era stata chiusa dentro, è ancora convinta che i suoi 3 bambini siano ancora vivi mentre in realtà li ha annegati tutti e tre nel lago dietro casa.

Inoltre Teddy nella stanza trova un biglietto con degli indizi da “decifrare” ma nessuno capisce cosa voglia dire.

Poi Teddy e Chuck iniziano a parlare con tutto il personale perchè sono convinti che qualcuno l'abbia aiutata a fuggire.

Decifrando il biglietto di Rachel viene fuori il numero tredici, un numero molto importante per i pazienti psicotici.

Ma viene fuori anche il numero sessantasette anche se Teddy non riesce a capire a cosa si riferisce; inoltre il dottor Cawley non sembra molto disponibile ad aiutarli.

Dopo aver parlato con tutti i pazienti che avevano partecipato alla riunione di gruppo con Rachel, Teddy dice a Chuck chi è Andrew Laeddis (aveva fatto la domanda a tutti i pazienti); Laeddis è un piromane che aveva incendiato la casa in cui poi era morta sua moglie.

Mentre fanno una passeggiata sull'isola per cercare degli indizi, la tempesta tropicale si trasforma in uragano.

Poi Teddy decide di dire a Chuck il vero motivo perchè lui si trovava lì: deve raccogliere prove sugli esperimenti “illegali” che vengono condotti lì sui criminali, l'esperimento principale è la lobotomia.

Quando ritornano gli viene detto che Rachel è stata ritrovata e riportata nell'ospedale.

Poi nel padiglione C Teddy incontra l'uomo che lo ha portato fin lì raccontandogli delle cose che accadevano lì e gli racconta che probabilmente Chuck non è veramente suo amico e non dovrebbe fidarsi di lui.

E che tutto quello era una messinscena messa in piedi per lui.

Poi un infermiere dice a Teddy che deve solo andare via da quell'isola ma quando sta per riuscirci succede qualcosa....

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

I personaggi principali sono: Teddy Daniels, Chuck Aule, Warden McPherson e Cawley.

- Il protagonista è Teddy (Edward) Daniels, un agente della polizia federale. È un uomo ancora giovane con i capelli a spazzola.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Ma la faccia recava, inequivocabili, i segni della guerra e degli anni che erano seguiti; negli occhi, la doppia fascinazione per la caccia e la violenza. Teddy è un uomo rude e di poche parole. Continua a sognare la moglie che è morta due anni prima.

- Poi c'è Chuck Aule che è più tarchiato di Teddy, e anche leggermente più basso, e ha i capelli ricci fitti e neri, e la carnagione olivastra, e mani delicate e sottili che non c'entravano nulla con quel suo fisico. Sulla guancia destra aveva una piccola cicatrice a forma di falce.

Lui ci sapeva fare con le persone, come se si trovasse a suo agio con tutti, indipendentemente dalla lingua o dal colore della pelle.

- Infine l'ultimo personaggio importante è il dottor Cawley. Ha gli occhi piccoli e neri, incassati in fondo alle orbite. Le guance sono così scavate da sembrare sgonfie, e la pelle è tempestata da un' acne tardiva.

Le labbra e il naso sono sottili come il resto, e quei pochi capelli che gli sono rimasti sono dello stesso nero degli occhi.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Il romanzo si sviluppa interamente nell'area di Boston, è il capoluogo della contea di Suffolk e capitale dello Stato del Massachusetts. È la città più grande dello stato e del New England, nonché il centro economico e culturale più importante. Oltre un tratto di mare al di là della città di Boston ci sono numerose isole.

“...nella luce che schiariva erano apparse le isole, rannicchiate, come se fossero attaccate a qualcosa.” Più in là di tutte le altre isole ce n'era una che si chiama Shutter Island. “...Se ne stava lì e sembrava un relitto gettato in mare da un galeone spagnolo.”

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Nel prologo siamo nel 3 maggio 1993 e tutto ha inizio però con un flashback che porta molto indietro nel tempo. Le vicissitudini del flashback (anche se non sembra tale, infatti sembra che ci si trova nel presente) accadono nel 1954.

Di cui si sa che il primo giorno (quello in cui il protagonista parte per l'isola) è il lunedì mattina del 22 settembre 1954. È un periodo molto caldo, infatti sembra che l'uragano se lo sia portato via. Il tutto dura in realtà soltanto quattro giorni anche se molto ricchi di avvenimenti.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Nel libro in questione sono presenti dei flashback, ma l'uso di questi è così magistrale che quasi sembrano il “presente”.

La scrittura è fluida, scorrevole e semplice (a parte dei termini tecnici o i medicinali specifici). Le descrizioni, di luoghi e personaggi, sono talmente ricche di dettagli che si possono immaginare facilmente.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Il narratore non è omodiegetico, dunque non è interno alla vicenda. Tutta la storia che ci viene proposta è, infatti, narrata in terza persona da un narratore che è onnisciente, cioè che conosce sia i fatti accaduti in passato ai personaggi sia quelli che accadranno in futuro (anche se non anticipa mai nulla).

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

Le tematiche principali sono tre. Il primo argomento è quello della guerra (questo tema è stato esaminato anche in altri romanzi come “La scatola nera ta” in cui si tratta principalmente il tema della Guerra del Golfo e “Il villaggio degli innocenti” in cui invece si parla di guerra civile). La guerra quasi sempre lascia sempre una traccia in ognuno dei suoi “partecipanti”. Qui invece viene trattata principalmente la Seconda Guerra Mondiale, infatti si parla spesso dei campi di concentramento nazisti con tutte le persone (militari e ebrei) che sono rimaste uccise.

Un altro tema importante è quello dell'aiuto (come si vede nei libri “Polvere alla polvere” , “Sangue nero” e “La caduta” ), fornito da psichiatri e psicologi con lo scopo di aiutare chiunque perfino , i criminali e i malati mentali a salvarsi.

Infine l'ultima tematica è quella degli esperimenti, condotti dai medici spesso senza il consenso dei “pazienti” come in “La culla vuota” , lo stesso argomento è affrontato in “Il villaggio degli innocenti”. Mentre in questo libro ad avere la maggior parte dell'attenzione sono gli esperimenti sulla mente di pazienti psicopatici.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''L'ISOLA DELLA PAURA'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''

La trama è davvero molto coinvolgente ed intricata. È uno dei primi libri di Lehane che ho letto, anche se adesso li ho letti quasi tutti. Questo autore è uno dei più bravi nel suo genere. L'ambiente è molto suggestivo, unico nel suo genere.

Da questo romanzo è stato tratto anche un film “Shutter island” diretto da Martin Scorsese con protagonista Leonardo Di Caprio. Già dalle prime pagine il racconto ti cattura, anche se all'inizio il ritmo non è molto elevato.

Quel che colpisce di Shutter Island, o de "L'isola della paura", è il clima di tensione che Dennis Lehane riesce ad infondere dalla prima all'ultima pagina. E' un libro scorrevole e piacevole che spinge il lettore ad arrivare alla fine dove si può notare la trovata geniale creata dall'autore. Ci sono vari flashback, delle voci fuori campo abbastanza confuse, ma alla fine si arriva alla verità.

Shutter Island è un libro enigmatico, complesso e sicuramente vuole fare riflettere su degli argomenti molto delicati come, ad esempio, la lobotomia. Il libro serve infatti a scuotere (insinuandovi dei dubbi) i cervelli volubili degli esseri umani che andranno a leggerlo.

Da leggere assolutamente da tutti coloro a cui piace il genere Thriller/Psicologico. Non è un libro complicato ma alcuni punti li ho dovuti rileggere per capirli meglio. Infine si capisce che niente è come sembra (come accade spesso nella vita).

 

+9k Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''L'isola della paura''Indice dell'Analisi del Libro ''L'isola della paura''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare