Recensione ''La ragazza senza volto'' (Libro di Jo Nesbø) - 5.0 out of 5 based on 5 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''La ragazza senza volto''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “La ragazza senza volto”.
  • Titolo originale: "Frelseren".
  • Autore: Jo Nesbø;
  • Nazionalità Autore: Norvegese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Norveglia nel 2005 e in Italia nel 2010;
  • Editore: Piemme (collana Maestri del thriller);
  • Genere: Giallo/Thriller;
  • Pagine: 524 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,6 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “La ragazza senza volto” di Jo Nesbø del 2010, sesto libro della serie dedicata a Harry Hole, genere Thriller e gialli. Evidenzieremo il riassunto del libro “La ragazza senza volto”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “La ragazza senza volto” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'':

Jo Nesbø nasce a Oslo, il 29 marzo 1960, e la sua infanzia è “segnata” da due dati che ci aiutano a capire sia il suo amore per la narrativa che quello per la fama.

Cresce infatti in una famiglia di amanti dei libri e della lettura: sua madre è una bibliotecaria e suo padre passa interi pomeriggi a leggere in salotto, raccontando anche storie.

Jo ha già gusti ben decisi e a soli sette anni sceglie di farsi leggere Il signore delle mosche, non tanto per la storia in sé quanto per la macabra copertina.

Questo gusto per i toni forti è già formato fin dai primi anni, e Jo si gusta l’attenzione degli amici quando, in cortile o a scuola, racconta le sue varie storie macabre: la gente rimane zitta a sentirlo e lui comincia ad assaporare il gusto di essere al centro dell’attenzione.

Nesbø da ragazzo, pur amando leggere e raccontare, ha ben altra passione, una passione che gli rimarrà per sempre nel cuore: il calcio.

Esordisce infatti a diciassette anni in serie A norvegese, nel Molde, e ha le idee molto chiare: finirà a giocare per il Tottenham e diventerà un campione.

Il giovane calciatore comincia a prestare poca attenzione a scuola, i voti peggiorano vistosamente ma lui è tranquillo, lo aspetta un futuro da professionista.

Una rottura dei legamenti crociati del ginocchio segna la fine della sua carriera calcistica e Nesbø si trova a dover ripensare il suo futuro e sceglie quindi di eclissarsi per un po’: tre anni di servizio militare in località sperdute, tre anni di sere chiuso in stanza a studiare per rimediare ai suoi scarsi voti, tre anni a capire il potere dell’autodisciplina.

Seguono quindi i corsi in una scuola di economia e l’entrata in un gruppo musicale che gli permette di capire di essere più bravo a scrivere testi che a suonare la chitarra. Con l’entrata in una nuova band “i Di Derre” in pochi anni ha un ottimo successo in Norvegia, con concerti sold out e contratti discografici.

Per qualche tempo Jo prova a a lavorare come broker-analista finanziario di giorno e suonare con la band di sera, ma dopo un anno di questa vita si rende conto di aver bruciato parecchie energie e ripete il suo schema tipico: sceglie di isolarsi per ripensare un po’ alla sua vita.

Eccolo quindi in Australia, ben lontano dagli appuntamenti norvegesi: un editore gli ha proposto di scrivere un libro sull’esperienza di andare in tour con la sua band, Jo si è portato il laptop ma mentre vola in aereo verso la terra dei canguri ecco che prende forma una storia ben diversa, una storia che parla di amore e morte, una storia che comincia con un certo Harry, anche lui in Australia, anche lui chiuso in una stanza d’albergo…

Harry Hole nasce proprio in quei giorni e quando Nesbø torna in patria, oltre ad aver quasi concluso il libro, capisce definitivamente cosa gli piace fare: scrivere. Ogni interruzione, anche quelle indispensabili per mangiare e dormire, gli risulta fastidiosa e più tardi definirà quelle settimane, passate a terminare e perfezionare “Flaggermusmannen”, il romanzo che noi conosciamo come “Il pipistrello”, l’opera che cambierà per sempre la vita di questo autore.

Il pipistrello”ottiene infatti ottimi riconoscimenti di pubblico e critica, diventa un successo, incassa anche prestigiosi premi nazionali e apre la strada a tutti i futuri libri di Jo Nesbø: la serie di Harry Hole diventa un successo planetario, con diritti cinematografici per futuri film e incassi enormi che non distraggono però il nostro scrittore.

Nesbø infatti diversifica la produzione cominciando, dal 2007, a scrivere anche singoli romanzi slegati dalla serie, accanto a ben quattro volumi per bambini aventi come protagonista il Dottor Prottor, tutti pubblicati in Italia da Salani.

Siamo di fronte a un autore che non dimentica da dove viene, che sa di essere stato fortunato e vuole condividere questa fortuna con chi parte più svantaggiato rispetto a lui. Nesbø finanzia una fondazione e devolve parte dei suoi incassi per programmi di alfabetizzazione nel Terzo Mondo, continuando nel frattempo a raccogliere premi su premi in un elenco che è impressionante.

Il leopardo” e “Lo spettro” frantumano i suoi precedenti record di incasso e continuano a essere recepiti molto bene anche a livello di critica.

Serie di Harry Hole

Il pipistrello” (Flaggermusmannen, 1997) (Einaudi, 2014)

Lo scarafaggio” (Kakerlakkene, 1998) (Einaudi, 2015)

Il pettirosso” (Rødstrupe, 2000) (Piemme, 2006)

Nemesi” (Sorgenfri, 2002) (Piemme, 2007)

La stella del diavolo” (Marekors, 2003) (Piemme, 2008)

La ragazza senza volto” (Frelseren, 2005) (Piemme, 2010)

L’uomo di neve” (Snømannen, 2007) (Piemme, 2010)

Il leopardo” (Panserhjerte, 2009) (Einaudi, 2011)

Lo spettro” (Gjenferd, 2011) (Einaudi, 2012)

Polizia” (Politi, 2013) (Einaudi, 2013)

Altri romanzi

Det hvite hotellet” 2007 (inedito in Italia)

Il cacciatore di teste” (Hodejegerne, 2008) (Einaudi, 2013)

Il confessore” (Sønner, 2014) (Einaudi, 2014)

Sangue e neve” (Blod på snø, 2015) (Einaudi, 2015)

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

La città di Oslo è sommersa da una spessa coltre di neve e tutti, come ogni anno, aspettano con impazienza il Natale.

L'Esercito della Salvezza lavora a tempo pieno per raccogliere fondi per i tossici, i rifugiati, i senzatetto, e i bravi cittadini si affrettano a fare donazioni per sentirsi in pace con la coscienza.

Solo il commissario Harry Hole pare non accorgersi di tutta la smania di bontà che lo circonda; il suo pensiero fisso è come sempre il whisky.

Quando, però, durante il concerto di Natale, un membro dell'Esercito della Salvezza viene giustiziato in mezzo alla folla festosa, Hole decide di occuparsi delle indagini: un caso senza movente e senza arma è forse l'unico modo per lui per stare lontano dalla bottiglia per qualche ora. In breve scopre che ci sono delle riprese della serata e che anche l'omicida è stato catturato dalla telecamera.

Ma, sorprendentemente, i suoi tratti non risultano identificabili neppure dall'efficientissima Beate Lonn, in grado di ricordare una faccia anche dopo averla vista un'unica volta.

La sola cosa che si riesce a stabilire è che l'assassino è un ragazzo, i cui lineamenti però sono differenti in ogni ripresa, come se cambiasse travestimento in una frazione di secondo.

Sulle tracce dell'omicida Hole finirà a Zagabria, dove un bambino ha giustiziato per anni i soldati serbi senza essere mai identificato.

Anche questa volta la soluzione lo porterà a immergersi negli angoli più bui e insospettabili dell'animo umano.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

I personaggi de “La ragazza senza volto” sono molti e tutti riscuotono un ruolo importante per la riuscita del romanzo.

- Il protagonista è Harry Hole (protagonista di tutta una serie a lui dedicata), un burbero commissario di polizia poco avvezzo all’ubbidire agli ordini dei superiori e alcolizzato ma con un grande intuito e soprattutto una grande abilità nello svolgere il suo lavoro.

Questo romanzo è un nuovo inizio per Harry Hole, dopo i traumi dei precedenti romanzi, appare rinfrescato. A fargli bene è sicuramente l’appagamento di vendetta, avuto ne “La stella del diavolo”.

Nella parte iniziale ha renderlo un uomo migliore è la lontananza dall’alcool, grazie anche alla frequentazione di un gruppo di alcolisti anonimi, che non gli fa pesare la “lontananza affettiva” da Rakel ed Oleg.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

La vita di Hole si incrocia per motivi lavorativi con quella di alcuni personaggi tutti facenti parte dell’Esercito della Salvezza.

- Robert e Jon Karlsen, sono due fratelli molto diversi tra loro. Robert, che conosceremo soprattutto grazie alle descrizioni che ne fanno gli altri personaggi, sarà la prima vittima del caso. È un uomo un po’ ambiguo, piace molto alle donne e sembra non avere problemi a frequentare anche ragazze molto giovani. Invece Jon sembra il ragazzo perfetto, tutta la sua vita è dedicata all’Esercito della Salvezze e sta anche per ottenere un ruolo importante nella fondazione.

- La felina Martine, è la figlia del comamndante dell’Esercito della salvezza, è una ragazza molto carina che con i suoi modi conquisterà in breve tempo il commissario Hole, riuscendo a donargli qualche momento di felicità e lo aiuterà durante le indagini.

Altri personaggi fondamentali sono i membri della squadra i Harry Hole:

- L’insostituibile Beate con la sua straordinaria capacità di risconoscere i volti dopo averli visti una sola volta e la sua grandissima sensibilità umana

- La spalla perfetta Halvorsen, insostituibile per il commissario, acuto, intelligente e semre disponibile.

- Il nuovo capo Hagen, con le sue mille storie sulle battaglie dei giapponesi e apparentemente un duro senza cuore

- Skarre con i suoi contrasti, sempre ligio alle regole ma con un fortissimo desiderio di entrare nelle grazie di Hole e per questo disposto anche ad infrangerle.

- In ultimo lo straordinario Mali Spasitelj, il Piccolo Redentore, antagonista dai tratti impossibili da identificare segnato dagli orrori della guerra nell'ex Jugoslavia, una figura solitaria e delicata, gentile e spietata, tanto potente da affermarsi senza mai "alzare la voce"

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

La vicenda si svolge principalmente a Olso, salvo qualche parentesi e qualche flashback dedicati alla Croazia.

La capitale norvegese è presentata come un ambiente insidioso, popolato da tossicodipendenti ed emarginati. Un mondo ostile e pieno di miseria, contro cui l’Esercito della Salvezza si staglia come un apparentemente solido baluardo.

Le descrizioni di ambienti e situazioni sono un po’ fredde, esclusivamente funzionali allo sviluppo della vicenda.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

“La ragazza senza volto” è un romanzo contemporaneo che si apre nel 1991 per poi fare un salto fino al 13 dicembre 2003.

Qui incontriamo piano piano tutti i protagonisti del romanzo e le indagini del commissario Harry Hole si protraggono fino al 23 dicembre.

La vicenda corre in modo piuttosto lineare, incontriamo solo qualche flashback che ci permette di conoscere meglio l’antagonista, il Piccolo Redentore.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

La bravura di Jo Nesbø è nel creare atmosfere inquietanti, ma non solo: l'autore sembra possedere una grande cultura, per cui riesce a intrattenere il lettore sugli argomenti più disparati e insoliti. In questo caso particolare ci sono elementi originali che rendono la figura del colpevole più inafferrabile e più temibile del solito.

La sua narrazione è scorrevole, i personaggi ben delineati e per comprendere appieno le motivazioni che spingono Hole a comportarsi in quel modo,credo bisognerebbe leggere i romanzi di Nesbø in ordine di uscita.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

Ne “La ragazza senza volto” trovaimo un narratore esterno onniscente che però non si “intromette” mai anticipando o lasciando intuire ciò che succederà.

Efficace anche la struttura del racconto, che alterna i punti di vista dei personaggi principali: le scene cruciali, quelle in cui i protagonisti si incontrano o si inseguono mancandosi sempre per un soffio, vengono infatti sempre raccontate da diverse angolazioni, che ripropongono la complessità delle loro ragioni e allo stesso tempo accentuano parallelismi e contrasti delle loro vite.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

“La ragazza senza volto” è un'opera legata a doppio filo alla colpa e al peccato, ai segreti e ai ricatti morali -e non solo- all'amore e all'odio, alla vita e alla morte, sempre pronta a colpire, e tornare a ricordarci che non aspetta altro che venirci a prendere, o peggio, ghermire le persone che amiamo.

La vicenda di Jon e Robert varrebbe da sola ben più di un post, così come la storia sotterranea di Martine e Sofja, Raghnild e Beate, donne forti eppure fragili, capaci di sopportare ben più di quanto qualsiasi uomo potrebbe eppure alla mercè di quegli stessi compagni, amanti, amici o nemici appartenenti all'altra metà del cielo.

Il bisogno di redenzione avrà un ruolo importante in tutto il thriller. Redenzione per Martine e Robert. Perfino per David Eckoff.

Redenzione per Bjarne Moller, vecchio capo rimpianto da Harry che pare appeso ad una malinconia struggente nel suo esilio volontario a Bergen, oltre alla lancette di un orologio che segna ben più del tempo che passa.

Redenzione per Beate e Halvorsen, redenzione per Mali Spasitelj, cresciuto nel mito del suo vecchio comandante Bobo, e redenzione per Harry Hole.

E redenzione per noi, che leggiamo sulla pagina storie di dolore, vendetta e morte, ma anche d'amore, riscatto e vita.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''LA RAGAZZA SENZA VOLTO'': Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''

Ho imparato ad apprezzare gli scrittori scandinavi leggendo la trilogia di Millenium, e in questo libro di Jo Nesbø, che é anche il primo che leggo di questo scrittore, ho ritrovato la stessa capacità di tenerti incollato alle pagine mentre la storia si snocciola fluida.

“La ragazza senza volto” è un romanzo appassionante e ben costruito. Le indagini del commissario Hole procedono faticosamente, costringendo il lettore a riformulare continuamente la propria ipotesi di ricostruzione della verità, fino a una conclusione originale e niente affatto scontata.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Elemento essenziale del romanzo sarà “Il Piccolo Redentore”, personaggio che da il titolo al romanzo originale; trasposto senza un vero senso ne “La ragazza senza volto”.

La sua storia che ha radici nel passato, sarà il motivo portante del romanzo, in quanto esso sarà al contempo la preda ed il predatore. A caccia di uno dei Karlsen, dietro mandante; sarà cacciato da Harry Hole, fino ad un finale che non redime nessuno dei personaggi principali….

Un grande thriller di Jo Nesbø, interessante dalla prima all'ultima pagina, che consiglio di leggere.

La storia raccontata, costruita secondo lo stile narrativo dell'autore che una volta compreso diventa piacevole da leggere, anche se complessa appassiona perché piena di suspense fino alla fine.

Per chi volesse continuare a leggere i libri di Nesbø che hanno come protagonista Harry Hole, suggerisco di seguire la cronologia delle pubblicazioni perché l’Autore fa molti riferimenti a storie antecedenti che hanno attinenza con quella in corso.

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''La ragazza senza volto''Indice dell'Analisi del Libro ''La ragazza senza volto''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare