Recensione ''La biblioteca dei morti'' (Libro di Glenn Cooper) - 4.6 out of 5 based on 7 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''La biblioteca dei morti''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “La biblioteca dei morti”.
  • Titolo originale: "Library of the Dead".
  • Autore: Glenn Cooper;
  • Nazionalità Autore: Statunitense;
  • Data di Pubblicazione: 2009;
  • Editore: Nord (collana Narrativa Nord);
  • Genere: Thriller;
  • Pagine: 439 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,52 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': 

Glenn Cooper è uno straordinario caso di self-made man.

È cresciuto a White Plains, un piccolo centro alla periferia di New York. Dopo essersi diplomato presso la White Plains High School, si è iscritto alla Harvard University, dove nel 1974 si è laureato Magna Cum Laude in archeologia.

Successivamente, si è iscritto alla Tufts University School of Medicine, dove ha ottenuto la sua laurea in medicina nel 1978.

Cooper è stato al servizio del Khao-I-Dang Refugee Camp in Thailandia come medico di emergenza, posizione sponsorizzata dalla International Rescue Committee e presso l’Hôpital Albert Schweitzer ad Haiti.

Oggi è presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts ma, a dimostrazione della sua versatilità, è anche sceneggiatore e produttore cinematografico.

La biblioteca dei morti” è il suo primo romanzo, venduto in 22 Paesi e salutato dal Bookseller come «il debutto più atteso del 2009». Del 2010 è “Il libro delle anime” (Nord).

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Segue la pubblicazione (sempre per i tipi di Nord editrice, nel gennaio 2011) di “La mappa del destino”, romanzo che vede come protagonista l'archeologo Luc Simard, alle prese con una cospirazione per proteggere un segreto molto a lungo custodito fra le valli del Périgord.

Cooper è così a pieno titolo entrato in quella che definisce “la terza fase” della sua vita, come lui stesso dichiara nella biografia che appare sul suo sito ufficiale.

“Il marchio del diavolo” (Nord) è del 2011, mentre nel 2012 la stessa casa editrice pubblica in anteprima mondiale “L'ultimo giorno”, “I custodi della biblioteca” e "Il tempo della verità".

Il 20 novembre 2012 ha ricevuto la cittadinanza onoraria della città italiana di Solofra, in Campania.

Del 2013, sempre edito dalla casa editrice Nord, è il romanzo “Il calice della vita”.

Il suo ultimo romanzo “Dannati” è stato pubblicato il 25 settembre 2014.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

2009, New York.

Un serial killer si diverte a seminare morte per tutta la città. Le vittime non hanno niente in comune tra loro, né età, sesso, estrazione sociale. Ma c'è un macabro particolare, tutte hanno ricevuto una cartolina con impressa una bara e una data: il giorno della loro morte.

Ai media non serve altro per ribattezzare il caso "Doomsday" (il giorno del Giudizio) e l'FBI, in crisi, pone a capo dell'indagine Will Piper, profiler notissimo, ma caduto in disgrazia in seno all'unità, e prossimo alla pensione.

1947, isola di Wight.

Uno scavo archeologico, porta alla luce una misteriosa cripta. Il ritrovamento è sconvolgente e mette in agitazione i vertici del governo britannico. Con una telefonata, Winston Churchill informa il presidente degli Stati Uniti Harry Truman. È necessario fare qualcosa.

Alcuni giorni più tardi uno strano incidente illumina i cieli sopra la cittadina di Roswell, New Mexico. I giornali parlano di un ufo crash ma il governo è pronto a smentire. 782, abbazia di Vectis, Britannia.

Il priore Josephus assiste alla nascita, miracolosa e infausta al tempo stesso, del figlio del tagliapietre Ubertus. Sulla famiglia aleggia la leggenda del settimo figlio. Quel bambino sarà un dono, o un castigo?

Il piccolo Octavus viene affidato ai monaci, ma un giorno, inaspettatamente, inizia a scrivere su di una pergamena una serie di nomi, seguiti da numeri. Un elenco inquietante e misterioso. Per mantenere il segreto Josephus è pronto a fondare l'Ordine dei Nomi.

Ma cosa hanno in comune il ritrovamento sul suolo inglese e la nascita dell'area 51? Quale enigma si nasconde dietro Octavus? Chi è "Doomsday"? Gli eventi si intrecciano, fino a incrociare il cammino di Will Piper.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

I personaggi de "La biblioteca dei morti" sono tutti ben caratterizzati, carismatici e perfettamente credibili.

- Il protagonista è Will Piper, un esperto profiler dell'FBI poco incline a seguire le regole ma ormai prossimo alla pensione, un ex bello la cui nemesi si chiama Jhonnie Walker, cinico, disilluso e misogino. Viene incaricato di scoprire chi sia il Serial Killer denominato Doomsday.

- Per aiutarlo gli affiancano la giovane Nancy Lipinsky, forte, ma dolce, dura, ma femminile, determinata, ma bisognosa di protezione. Nancy è un'agente tutta teoria e interminabili appunti su taccuini sempre più spessi, ma che col tempo abbandonerà i suoi modi affettati e compiacenti per lasciare spazio a furbizia e acume.

Una coppia forse già vista nel panorama del thriller, ma comunque ben assortita.

- Mark Shackleton, compagno di stanza ai tempi del college di Will Piper, è ora impiegato come tecnico informatico presso la segretissima base militare nota come Area 51. I due si ritroveranno prima per una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola e poi nel corso delle indagini.

- Conosciamo poi Octavus. Si narra di un'antica profezia legata al numero 7 e che riguarda (tra le altre cose) il settimo figlio di un settimo figlio... colui che avrà un potere tanto oscuro quanto illuminante, messaggero di vita, ma anche di morte.

Octavus nasce a Vectis nell'anno 777 il settimo giorno del settimo mese è un bambino dai capelli rossi e gli occhi verdi. Un bambino strano, dallo sguardo perso, che non parla ma scrive ininterrottamente senza che nessuno gliel'abbia mai insegnato.

Octavus, chiamato così perchè si è pensato erroneamente fosse l'ottavo figlio, ha un grande potere ed è colui in grado di dimostrare che l'esistenza di ogni essere è legata al Destino, che tutto è già stato scritto e che nulla può essere cambiato. Ma tutto questo ovviamente va tenuto segreto...

- Insieme a Octavus conoceremo il priore Josephus, priore di Vectis all'arrivo del babmino presso l'abbazia. Un uomo di profonda fede e molto dedito alle attività della sua abbazia. Sarà lui, con altri due monaci e una badessa, a creare l'Ordine dei Nomi, dedito a proteggere il segreto di Vectis.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

Sono molti i luoghi in cui è ambientata "La biblioteca dei morti". La storia principale si svolte tra New York e Las Vegas, dove il protagonista cerca di risolvere il caso Dooomsday.

Ci spostiamo poi sull'isola di Wight, in Inghilterra, dove alcuri archeologi fanno una scoperta eccezionele. Proprio su quest'isola si trova l'abbazia di Vectis.

Le descrizioni dei vari luoghi non sono mai eccessive ma indispensabili a creare l'atmosfera necessaria alla storia e a permettere al lettore di immedesimarsi.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

La storia principale che Cooper ha deciso di raccontare ne "La biblioteca dei morti" si svolge tra il 21 maggio ed il 1º agosto 2009, essa però è inframmezzata da frequenti analessi che spostano l'azione nel tempo e nello spazio.

Questo "viaggio" ci porterà nell'VIII sec. all'abbazia di Vectis, dove improvvisamente un bambino, Octavus, inizia a scrivere un elenco di nomi e date di nascita o morte.

Nel 1297, sempre a Vectis, dove i discendenti di Octavus improvvisamente si suicidano contemporaneamente. Infine ci troveremo catapultati anche nel 1947 a Londra e Washington dove Winston Churchill ed Harry Truman devono decidere cosa fare dell'incredibile scoperta fatta da alcuni archeologi inglesi sull'isola di Wight.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

Lo stile di Cooper ne "La biblioteca dei morti" è scorrevole, semplice e non sbrodola mai in un eccesso di descrittività che, per un libro del genere, sarebbe ingiustificata. Non solo, alla base c’è anche una bella idea e i flashback, a tutti gli effetti, sono la colonna portante dell’intera struttura narrativa.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

Ne "La biblioteca dei morti" abbiamo un narratore esterno. Poichè ci sono molti salti temporali, in epoche molto lontane, questa è stata una scelta quasi obbligata.

Il punto di vista nel VIII sec, nel 1297 e nel 1945 è, per ogni periodo storico, di un unico personaggio.

Nell'epoca moderna invece il punto di vista cambia a seconda delle situazioni, possiamo "vedere" la storia con gli occhi di Will Piper, di Nancy o di Mark Shackleton.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

"La biblioteca dei morti" è un romanzo tra thrille e fantascienza il cui tema principale è un'apocalisse imminente, preannunciata da una serie di omicidi.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Una biblioteca sotterranea, che nasconde qualcosa di così grande e pericoloso da non poter essere svelato ma di cui nello stesso tempo gli esseri umani non possono fare a meno di conoscere.

L’autore, tra l’altro, non svela fino in fondo la vera natura di questi scrivani, che ricorrono a sistemi a dir poco discutibili per perpetrarsi nella loro antica sede sull’isola di Wight, di provenienza misteriosa, discendenti del piccolo Octavus, primo ospite dell’abbazia, ma lascia alcune cose nel mistero.

Ho apprezzato molto i pezzi riguardanti il medioevo, sono molto iintriganti e rispecchiano perfettamente la brutalità dei membri della Chiesa quando si tratta della “Fede”. Poco importa se è brutale e amorale sacrificare donne come uteri in affitto, per “Dio” loro lo fanno. Veramente azzeccato questa visione disincantata della Chiesa.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''LA BIBLIOTECA DEI MORTI'': Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''

Mai sfidare il destino e un volere più alto, perchè troverà sempre il modo di compiersi...

Da una maledizione antica, del settimo figlio di un settimo figlio che nasce questo thriller storico-fantastico, il quale si snoda tra diverse epoche storiche, su livelli letterari differenti, talvolta non apparendo molto scorrevole (per le molteplici ambientazioni e i salti temporali), ma che rapisce e richiede di essere letto fino alla fine. Una storia originalissima, ben costruita, per tutti gli amanti del genere storico, fantasy e in generale per coloro che amano i libri ben costruiti.

"La biblioteca dei morti" è un libro appassionante e sorprendente. É un romanzo pieno di mistero che stupisce il lettore e che diventa sempre più avvincente pagina dopo pagina.

Alcuni misteri rimarranno irrisolti, ma verranno affrontati nel volume successivo: Il libro delle anime.

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''La biblioteca dei morti''Indice dell'Analisi del Libro ''La biblioteca dei morti''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare