Recensione ''L'Abbazia di Northanger'' (Libro di Jane Austen) - 4.0 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''L'Abbazia di Northanger''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “L'Abbazia di Northanger”.
  • Titolo originale: "Northanger Abbey".
  • Autore: Jane Austen;
  • Nazionalità Autore: Inglese; 
  • Data di Pubblicazione: 1818;
  • Editore: Rusconi Libri;
  • Genere: Romanzo;
  • Pagine: 208;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': 

Jane Austen nasce nel 1775 a Steventon, nello Hampshire e cresce in una famiglia aperta alla cultura e grazie alla quale può studiare a Oxford, Southampton e frequentare la Abbey School.

Poco tempo dopo, la scrittrice redige gli Juvenilia; tre raccolte di poesie, racconti, bozze dal carattere gotico e di parodia della letteratura contemporanea, con lo scopo di divertire la cerchia di lettori.

Non potendosi sposare con Tom Lefroy per opposizione della famiglia di lui, Jane si trasferisce con la famiglia a Bath nel 1800.

Morto il padre si trasferisce nuovamente con la madre e la sorella, stabilendosi nell’Hampshire a casa di uno dei fratelli dove pubblica sotto pseudonimo alcuni dei suoi romanzi più famosi, uno di questi è Orgoglio e pregiudizio del 1813.

La stesura di Susan, poi diventato L’abbazia di Northanger, la impegna per quasi un anno; il libro viene venduto ad un editore e la sua pubblicazione deve attendere che la famiglia ne riacquisti i diritti, dopo la morte di Jane.

Emma è l’ultimo romanzo della scrittrice che la vede in vita quando nel 1815 viene pubblicato.

Nel 1816 Jane Austen si ammala di una rara malattia che la porterà alla morte, il 18 luglio del 1817.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Catherine Morland, una giovane ragazza appartenente ad una famiglia semplice di campagna, appassionata della lettura di romanzi gotici, accetta l’invito della famiglia Allen di trascorrere con loro alcuni giorni a Bath.

Qui la ragazza fa la conoscenza di alcuni personaggi appartenenti a famiglie di alto rango quali quella dei Thorpe e quella dei Tilney.

Dopo aver frequentato per un periodo John Thorpe, fratello della sua nuova amica Isabella, ed essersi accorta della superficialità che caratterizza alcune persone della classe più nobile, apprezza maggiormente la semplicità e la cortesia che apparentemente contraddistinguono la famiglia Tilney.

Durante il soggiorno di Catherine con la famiglia Allen a Bath, la ragazza si ritrova a condividere alcuni tra i passatempi tipici della vita di società, come partecipare a serate di gala e gran balli, passeggiate a cavallo o in carrozza e brevi gite.

Credendola una ricca ereditiera, la famiglia Tilney, una volta fatta la sua conoscenza, le propone di trascorrere un periodo con loro presso l’Abbazia di Northanger e Catherine, innamorata delle avventure e del mistero tanto quanto del giovane Henry Tilney, decide di accettare l’invito.

Presso la misteriosa abbazia, la ragazza si lascia suggestionare dalla fantasia, al punto da confondere la sua immaginazione con la realtà, creando equivoci e trovandosi per questo in situazioni imbarazzanti, arrivando ad ipotizzare possibili scenari ed eventi che non corrispondono al vero.

Nonostante ciò, e nonostante la scoperta delle vere condizioni economiche di Catherine con il conseguente iniziale rifiuto del generale Tilney all’unione di lei con il figlio, la saggezza di Henry Tilney fa si che il rapporto creatosi fra i due non si lasci distruggere da piccoli malintesi ma al contrario si possa coronare in un matrimonio.

Così Catherine, l’anti eroina del racconto, affronta un’ avventura che pur non richiedendo gesta eroiche la porta alla sua realizzazione e alla sua maturazione come persona.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- Catherine è l’anti-eroina del racconto, una ragazza ingenua e di umili origini ma desiderosa di intraprendere nuove avventure. Ha una passione per le storie di mistero e con facilità la sua fantasia le fa immaginare situazioni che si distaccano dalla realtà, fino a renderle concrete e a credere lei stessa alle sue fantasticherie.

- I signori Allen, presso i quali Catherine trascorrerà i suoi giorni a Bath, sono buoni d’animo ma piuttosto superficiali.

- Durante il suo soggiorno lontano da casa, la protagonista fa amicizia con la famiglia Thorpe e in modo particolare con Isabella, il cui difetto è di essere troppo legata all’apparenza. Allo stesso modo, questo tratto contraddistingue la maggior parte delle persone di cui Catherine farà conoscenza, primo tra tutti lo stesso fratello di Isabella, John Torpe.

- Sia Henry che la sorella Eleanor Tilney sembrano invece distaccarsi dal luogo comune riguardo la superficialità dei nobili, evidenziandosi per educazione, riservatezza ed umiltà, tratti che li porteranno a stringere amicizia con Catherine.

- Il generale Tilney è però una figura enigmatica: credendo Catherine una ricca ereditiera non lesina ospitalità e gentilezze nei suoi confronti fintanto che non scopre la verità e si oppone inizialmente al matrimonio tra lei e Henry, a cui acconsentirà solo in un secondo momento.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

L’avventura dell’eroina comincia con il suo trasferirsi a Bath per trascorrere un periodo di tempo con la famiglia Allen. Qui la ragazza ha modo di presenziare a ricevimenti e feste mischiandosi tra personalità appartenenti all’alta società, maggiormente abituate alla vita mondana e per questo in parte più legate all’apparenza.

Una parte preponderante del libro poi, vuole che la vicenda si svolga nell’Abbazia di Northanger. Questo luogo è tipico dei romanzi gotici per l’atmosfera cupa e misteriosa che lo contraddistingue e che stimola l’immaginazione della protagonista, fino a farle creare scenari di terrore che contemplano anche il pensiero di un possibile delitto.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

La vicenda narrata si svolge nell’arco di tempo di poco più di un anno. Il matrimonio risolutivo della protagonista con Henry avviene esattamente “un anno dopo il giorno del loro primo incontro” e all’età di diciotto e ventisei anni come riportano le parole della scrittrice.

Il libro si apre con la descrizione fisica e caratteriale della persona di Catherine. Per farlo la scrittrice fa un piccolo riassunto su quella che è stata la vita della protagonista dai primi anni di vita al presente, narrando poi la storia sempre al passato, sebbene i dialoghi ci facciano vivere certe scene nel momento in cui avvengono.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

L’intenzione di Jane Austen nello scrivere questo romanzo è quella di creare una parodia del romanzo sentimentale e del romanzo gotico. Lo capiamo fin dalle prime frasi del libro, nelle quali si dice come Catherine non sia nata per diventare un’eroina e come le sue caratteristiche siano tanto di più lontano da questo ruolo.

Le passioni seppur presenti, vengono raccontate in modo più leggero di come farebbe un romanzo sentimentale così come gli elementi di terrore e mistero che caratterizzerebbero il romanzo gotico, vengono in parte smorzati dallo stile ironico che la scrittrice utilizza.

Non mancano le lettere scritte da qualche personaggio che fungono da tecnica narrativa talvolta utilizzata dalla Austen.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

Il narratore di questo romanzo è una presenza esterna alla vicenda, che sa tutto e pian piano lo racconta al lettore.

In questa vicenda vi è molto della vita di Jane Austen, e in particolar modo nel difficile coronamento del matrimonio di Catherine e Henry, sembra di riuscire a leggere una traccia autobiografica della vita della scrittrice.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

L’obiettivo di Northanger Abbey è fare una parodia dei romanzi sentimentali e gotici: così gli elementi tipici di questi generi sono presenti solo in parte, dando modo ai tratti più ironici di essere messi in luce.

Una delle tematiche principali del romanzo è lo spunto per una riflessione sullla superficialità e la vuotezza della vita mondana e di società, tutta esteriorità ed apparenza.

Il romanzo è la satira dello stile sentimentale e gotico; in modo ironico l’autrice fa riflettere sulle difficoltà per la protagonista di raggiungere i risultati voluti e sperati, e che principalmente riguardano il coronamento dell’amore per Henry. Jane Austen non si sposò mai e la vicenda dell’anti-eroina potrebbe così richiamare le sue esperienze personali.

La fantasia di Catherine e la sua passione per le storie di mistero e i romanzi gotici, tanto da immaginare situazioni paurose e sperare al contempo si trovare alcuni indizi di esse nella realtà, ovviamente non riuscendoci, rimandano alla creatività e alle passioni della scrittrice stessa.

Catherine in quanto Anti-eroina del romanzo deve affrontare delle avventure che di pericoloso presentano ben poco: nonostante questo costituiscono lo snodo della vicenda e porteranno la ragazza a maturare e passare dalla giovinezza all’età adulta, prendendo parte attiva nella società.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''L'ABBAZIA DI NORTHANGER'': Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Questo romanzo di Jane Austen è uno dei meno famosi, e proprio per questo leggerlo può essere un’esperienza interessante.

La vicenda, seppur raccontata in modo ironico e leggero, come spetta alla parodia e al tono satireggiante, tocca determinati aspetti sentimentali che attraggono il lettore portandolo ad interessarsi allo sviluppo della storia.

Ugualmente, anche il metodo utilizzato per raccontare l’andare incontro di Catherine al mistero, nel momento del suo arrivo all’abbazia, portano il lettore ad incuriosirsi e a vivere quasi con la stessa emozione della protagonista le sue scoperte e le sue avventure.

Catherine svolge la funzione dell’anti-eroina, infatti non risponde ai caratteri che contraddistinguono la figura dell’eroe. Questa situazione porta alla creazione di scene che ben si prestano ad essere raccontate con ironia.

Nonostante tutte le difficoltà che può avere come persona comune e non come eroina, la protagonista riesce comunque a realizzarsi e a vivere un’avventura di mistero come ha sempre desiderato.

Attraverso un percorso di evoluzione della sua personalità riesce a migliorarsi e a crescere affrontando il mondo e accettando l’avventura offerta dall’occasione del viaggio a Bath.

Riesce così, nella sua semplicità, ingenuità e fallibilità a rivelarsi un personaggio vincente.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''L'Abbazia di Northanger''Indice dell'Analisi del Libro ''L'Abbazia di Northanger''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare