Recensione ''Jane Eyre'' (Libro di Charlotte Bronte) - 4.7 out of 5 based on 3 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Jane Eyre''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Jane Eyre”.
  • Titolo originale: "Jane Eyre".
  • Autore: Charlotte Bronte;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: 1847;
  • Editore: Smith, Elder & Co;
  • Genere: Romanzo;
  • Pagine: 528 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,75 su 5.

 

DOVE COMPRARLO:

 

Recensione del Libro “Jane Eyre” di Charlotte Bronte del 1847, genere Romanzo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Jane Eyre”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Jane Eyre” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''JANE EYRE'':

Charlotte Brontë nasce a Thornton il 21 aprile del 1816.

Terza di sei figli nasce da Patrick Brontë, un pastore protestante di origine irlandese che nonostante gli umili natali è riuscito a studiare a Cambridge, e da sua moglie, Maria Branwell.

Il Reverendo nutre una grande passione per la letteratura ed è autore di diversi poemetti di carattere religioso e politico. Nel 1820 la famiglia si trasferisce a Haworth in una modesta proprietà parrocchiale.

La madre, Maria, muore di cancro nel 1821.

Charlotte, nel 1824, insieme alle sue due sorelle maggiori e alla minore, viene iscritta alla Clergy Daughter's School di Cowan Bridge nel Lancashire, una scuola per figlie di ecclesiastici.

Le condizioni dell'istituto sono così degradanti e inadeguate che nel 1825 causano la morte delle sue sorelle maggiori, Maria ed Elizabeth, di appena undici e dieci anni, e rovinano per sempre la sua stessa salute e quella della sua sorellina minore, Emily.

L'esperienza vissuta a Cowan Bridge sarà descritta nel suo romanzo "Jane Eyre".

Tra il 1826 e il 1829 nasce la prima attività letteraria della famiglia Brontë.

Il progetto coinvolge le sorelle Emily, Anne e suo fratello Branwell. Il reverendo aveva donato ai suoi figli una scatola di soldatini con cui, i bambini, creavano fantastiche avventure che venivano scritte su dei pezzettini di carta ricuciti a mano, formando così dei minuscoli libricini.

Charlotte e il fratello danno vita a "la Glass Town Saga" mentre Emily ed Anne inventano la "Gondol Saga". Charlotte porterà avanti questa attività fino all'età di 23 anni.

Nel 1831 Charlotte viene iscritta alla scuola di Miss Wooler di Roe Head. Ottiene ottimi risultati e riceve un posto come insegnante nel 1835.

In seguito, per alcuni anni, Charlotte svolge la professione di istitutrice presso alcune famiglie aristocratiche . Nel 1842, insieme alla sorella minore Emily, si reca a Bruxelles per studiare francese.

Proprio a Bruxelles, Charlotte s'innamora del suo professore, Constantin Heger, uomo già sposato che non ricambierà mai il suo amore.

Torna in Inghilterra nel 1844 e lei, con le sue sorelle, comincia a pensare di poter scrivere alcuni romanzi.

Nel 1847 tutte e tre le sorelle riescono a pubblicare i loro lavori: Charlotte propone "Il professore" che inizialmente viene rifiutato, poi sotto lo pseudonimo di Currer Bell, riesce a pubblicare la sua "Jane Eyre".

Seguono altri suoi romanzi "Shirley" e "Villette".

Nel giugno del 1854, Charlotte sposa il reverendo Nicholls.

Dopo quasi un anno, il 31 marzo del 1855, Charlotte muore mentre è in attesa del suo primo figlio.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Charlotte Brontë racconta in questo romanzo la vita della piccola e sola Jane Eyre.

Jane Eyre è una bambina che in pochi anni perde entrambi i genitori. A causa della sua nuova condizione, viene accolta nella casa dei parenti di suo padre.

Lì Jane è continuamente oggetto di maltrattamenti da parte di sua zia e dei suoi cugini.

Sua zia, a causa dell'odio che prova per la piccola, trasferisce Jane a Lowood, una scuola di carità per orfani.

Il sacrificio e il lavoro sono le principali regole che tengono in piedi l'istituto.

A causa delle pessime condizioni dell'istituto, molte compagne di Jane, tra cui anche la sua migliore amica, muoiono per gravi malattie, come il tifo e la tubercolosi.

Con il passare del tempo Jane cresce rendendosi conto che la vita non le regalerà mai nulla e che dovrà guadagnarsi, con grande dedizione, ogni cosa.

Vuole scegliere il suo futuro, essere una giovane donna indipendente e colta. Lo studio diventerà la sua ancora di salvezza, si applicherà così tanto da riuscire a diventare un'insegnante molto stimata all'interno dello stesso istituto che l'ha accolta per tanti anni.

Questa professione è per lei la chiave per lasciare alle spalle quel posto oscuro e freddo e vivere finalmente la sua vita.

Grazie alla pubblicazione di un annuncio, trova un occupazione verso la dimora di Thornfield Hall, appartenuta da sempre alla nobile famiglia dei Rochester, per lavorare come istitutrice per la piccola Adele, figlia adottiva del padrone di casa, il Signor Rochester.

Il Signor Rochester è un uomo sarcastico e misterioso, è subito colpito dall'intelligenza e dallo spirito indipendente della fanciulla.

Trascorrendo la loro vita a Thornfield scoprono che entrambi "hanno un laccio legato al proprio fianco sinistro e che sono strettamente legati tra di loro".

Ma l'uomo nasconde un terribile segreto all'interno della sua stessa casa, un segreto che crede di poter dimenticare e cancellare semplicemente richiudendolo tra delle fredde mura.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

- Jane Eyre è la protagonista del romanzo.

Rimasta orfana lotta per la sua sopravvivenza studiando.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Grazie ad un annuncio trova lavoro a Thornfield Hall, la residenza del signor Rochester. Jane è una donna forte, testarda, appassionata e coraggiosa.

Desidera fortemente essere indipendente e vivere libera secondo ciò che la sua indole desidera fare.

- Sir Edward Fairfax Rochester è il padrone della magione di Thornfield.

Uomo misterioso e sarcastico, è subito colpito dalla viva intelligenza e dall'indipendenza di spirito di Jane.

Costretto ad un primo matrimonio infelice con Bertha, quando era poco più che un ragazzino, in Jane vedrà la compagna ideale della quale si innamorerà perdutamente.

- Bertha Antoinetta Mason è la prima violenta e pazza moglie di Edward.

L'uomo tenta di cancellarla con ogni mezzo dalla sua vita, come se mai fosse esistita.

- Adèle Varens è la bambina francese a cui Jane si dedica.

Vive nella tenuta di Rochester da quando sua madre, vecchia amante dell'uomo, l'ha abbandonata.

- Blanche Ingram è la nobil donna che Rochester frequenta per far ingelosire Jane.

Blanche è bella, il suo aspetto è quello che ogni donna dell'epoca vorrebbe avere ma è una donna insensibile e piena di intenti meschini.

- St. John Eyre Rivers è un ecclesiastico con cui Jane fa amicizia. I due scopriranno di essere cugini.

L'uomo ha un carattere determinato ed è consapevole della sua intelligenza e di ciò che il suo ruolo comporta.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

I luoghi in cui ha vissuto la nostra protagonista delineano il percorso fatto dalla ragazza per crescere e per ottenere ciò che il suo cuore brama.

Gateshead è la casa della zia Reed dove Jane ha vissuto i suoi primi anni.

Lowood è l'istituto in cui viene imprigionata, dove studia e diventa una giovane e colta donna.

Thornfield è la dimora del Signor Rochester, l'uomo di cui si innamora e luogo in cui lavora come istitutrice per la protetta del suo signore.

Marsh End è invece il luogo in cui ritrova i suoi perduti affetti e luogo in cui decide, ancora una volta, cosa fare della sua vita.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Charlotte Brontë, la scrittrice del romanzo, ambienta questa sua conosciutissima opera durante la fine dell'Ottocento.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

La sua protagonista, Jane Eyre, è una giovane donna, circondata dall'ipocrisia e dalla falsa moralità che è alla base dell'epoca in cui è ambientato il romanzo.

Jane si dimostra fin da subito straordinariamente moderna nelle sue scelte e nella sua voglia di indipendenza e di libertà.

Mai prima di allora, la narrativa inglese, aveva scritto e descritto il desiderio della protagonista femminile per il suo innamorato, mai nessuno si era spinto nel raccontare la passione di una donna verso un uomo sposato.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Lo stile di questo conosciutissimo classico della narrativa inglese è fortemente biografico.

Senza mai annoiare racconta la storia d'amore dell'eroina e del suo tormentato amore.

Descrive i luoghi e gli avvenimenti in maniera minuziosa, senza mai stancare, facendo emergere tra le pagine l'evoluzione dei protagonisti dal punto di vista morale e sentimentale.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Charlotte Brontë racconta, la sua storia, con l'aiuto della sua giovane protagonista.

Il romanzo, scritto sotto forma di un'autobiografia, racconta la vita di Jane Eyre tramite le sue stesse parole.

Jane rende il lettore partecipe del suo dolore, delle sue gioie, delle sue piccole conquiste e dell'amore che sboccia nel suo cuore.

Jane, o meglio la penna di Charlotte, descrive minuziosamente tutto ciò con cui la sua protagonista viene a contatto, ogni situazione che vive e ogni scelta che decide di fare.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Jane Eyre è il titolo (e la protagonista) del famosissimo romanzo di Charlotte Brontë.

Il romanzo si presenta ancora oggi molto attuale e ricco di significato anche in un'epoca completamente diversa rispetto a quella della nostra autrice.

Charlotte, come prima cosa, spazza via, con la sua penna, ogni cliché dell'epoca Vittoriana.

Jane, la sua giovane protagonista, è forte, intelligente, desidera ed esige essere indipendente a dispetto del ruolo in cui ogni donna dell'epoca è rinchiusa.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

La scrittrice con le parole, con la vivacità intellettuale di Jane, ci sprona a credere che tutto sia possibile, anche per una donna dell'epoca.

Il romanzo è una sorta di grido disperato rivolto alle donne.

La Brontë chiede a quelle donne di alzarsi, di far sentire la loro voce, di far valere i loro diritti, di combattere contro l'immagine della donna solo bella, della donna da esporre solo come un delicato soprammobile.

Jane è la prova che una donna può lavorare, che una donna può pubblicare un annuncio su un giornale, che può decidere se amare o meno un uomo socialmente più elevato di lei, ed è la prova che una donna può comunque decidere di lasciare quello stesso uomo che tanto ama, se non è in grado di rispettare ciò che per lei è sacro.

Charlotte Brontë regala a Jane Eyre, le chiavi della sua vita, ci dice che ogni donna, usando il suo cervello può prendersi il suo pezzetto di mondo anche a costo di scandalizzare ogni bigotto e falso moralista che può facilmente incontrare durante il suo difficile cammino.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''JANE EYRE'': Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''

Jane Eyre (pubblicato originariamente con il titolo "Jane Eyre: An Autobiography") è un romanzo di formazione scritto dalla scrittrice inglese Charlotte Brontë.

Il romanzo viene pubblicato nel 1847 con lo pseudonimo di Currer Belle, rivelandosi poi il più grande capolavoro della conosciutissima scrittrice inglese.

Charlotte Brontë descrive la sua protagonista, Jane Eyre, come una giovane donna esteticamente modesta.

Non è la classica bellezza dell'epoca Vittoriana ma questo non impedisce alla ragazza di tenere in mano le redini della sua vita.

Il quadro che viene tratteggiato dall’autrice è caratterizzato dal susseguirsi di una serie di circostanze anguste, ardue, non facili da superare a cui si contrappone la tenacia di una donna che non si è mai fatta schiacciare dagli eventi o da chi credeva di avere un qualche potere su di lei.

Ed è proprio questa sua tempra, mista ad una acuta intelligenza, che le permette di raggiungere la tanto agognata indipendenza.

Jane si innamora del suo "padrone". Un amore impossibile per l'epoca ma il burbero Signor Rochester ricambia il sentimento di questa donna intelligente e brillante.

I due si presentano subito ai nostri occhi come esseri pari, che si completano.

L'autrice del romanzo, attraverso Jane, sottolinea che la bellezza non conta durante l'incontro di due anime affini ma allo stesso tempo rimarca che non bisogna scendere a compromessi per amore ma bisogna, invece, vivere secondo quella che la nostra coscienza e il nostro cuore ci suggeriscono di fare.

Jane è un'eroina moderna in un popolo di ipocriti che decide di non avvizzire su una comoda poltrona ma che è pronta ad alzarsi in piedi e combattere per reclamare la propria indipendenza.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Jane Eyre''Indice dell'Analisi del Libro ''Jane Eyre''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare