Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Il medaglione''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Il medaglione”.
  • Titolo originale: "Il medaglione".
  • Autore: Andrea Camilleri 
  • Nazionalità Autore: Italiana; 
  • Data di Pubblicazione: 2005; 
  • Editore: Mondadori; 
  • Genere: Racconto; 
  • Pagine: 71 pp.; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 2,69 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Il medaglione” di Andrea Camilleri del 2005, genere Racconto. Evidenzieremo il riassunto del libro “Il medaglione”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Il medaglione” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''Il medaglione'': 

{loadpositionbiografiaelibri.andreacamilleri}

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il maresciallo Antonio Brancato è da ormai cinque anni a capo della stazione dei Carabinieri di Belcolle, un paesino montano da cui si ammira il mare di Cefalù.

Gli abitanti sono persone schive, non danno molta confidenza, ma hanno imparato a fidarsi del maresciallo e gli si rivolgono per i più disparati motivi. Il maresciallo è intervenuto in forma non ufficiale in centinaia di liti e contese, interpellato dai paesani per la sua autorevolezza, per mettere una buona parola.

Tra gli abitanti c’è Ciccino Barbaro, che vive in una casupola isolata arroccata sulla montagna, ha un grosso gregge e non si reca quasi mai in paese. Lui e la moglie Marta non hanno avuto figli e sono molto solitari.

Ciccino inoltre ha un carattere scorbutico, e scambia qualche parola solamente col cognato Pietro. Marta muore di un improvviso attacco di cuore e Ciccino si barrica in casa rifiutandosi di uscire e non vuol vedere neanche la sorella.

Dopo un mese dalla morte di Marta il maresciallo riceve la visita del parroco don Michele Spampinato. Il parroco è andato a trovare Ciccino per portargli una parola di conforto ma l’uomo, non riconoscendolo, ha sparato in aria per costringerlo ad allontanarsi. Il parroco è preoccupato per la stabilità mentale di Ciccino e per l’incolumità degli altri ma non vuole denunciare l’accaduto, e fa appello alla discrezione del maresciallo. Il maresciallo decide di andare a parlare con Ciccino ma si imbatte in un pericoloso latitante che riesce ad arrestare grazie all’inaspettata collaborazione dello stesso vedovo disperato.

Dopo l’arresto il maresciallo riesce a tenere i giornalisti all’oscuro sull’identità dello sconosciuto pastore che ha contribuito all’arresto, ma non si dà pace fino a quando non riesce a parlare con Ciccino.

Il maresciallo scopre che la disperazione dell’uomo non deriva solo dalla morte dell’amata moglie, ma dal fatto che ha scoperto la foto di un altro uomo all’interno del medaglione che aveva regalato a Marta dopo il matrimonio e che in origine conteneva la sua foto. Al maresciallo spetterà il compito di indagare sull’identità dell’uomo misterioso. 

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

- Antonio Brancato: maresciallo dei Carabinieri, preciso e pignolo, gli piace che tutto sia al proprio posto. È tenuto in grande considerazione dai paesani, che gli si rivolgono per risolvere le dispute in modo non ufficiale, senza ricorrere a denunce.

Il maresciallo cerca sempre di mettere una buona parola e tutti in paese lo considerano una bravissima persona. Rimprovera ragazzini discoli, fa da paciere nelle liti sui confini e in ogni altro genere di contenzioso che i paesani ritengono opportuno presentargli, ed è felice della fiducia che le persone hanno nei suoi confronti.

- Francesco Barbaro, detto Ciccino: possiede un grosso gregge di pecore e abita un po' fuori dal paese. È un uomo molto chiuso e scorbutico, non frequenta nessuno del paese, tranne la propria sorella e il di lei marito.

Tutti lo considerano una persona onesta e degna di rispetto nonostante il caratteraccio. In gioventù ha partecipato alla seconda guerra mondiale e una volta tornato ha sposato Marta, una ragazza del paese per la quale aveva sempre avuto simpatia. Dopo la morte della moglie è inconsolabile.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Il libro è ambientato nel paesino siciliano immaginario di Belcolle (in Italia un paese di nome Belcolle esiste ma si trova in provincia di Viterbo). I paesaggi sono quelli classici di un paesino di montagna stretto tra Pizzo Carbonara coi suoi quasi duemila metri e il mare di Cefalù, lontano ma visibile. In inverno nevica copiosamente e il vento dalle Madonie soffia forte. Il paesino è circondato da campagne disseminate di abitazioni di contadini e pastori al limitare dei boschi.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

La vicenda comincia il 26 di maggio, e ce lo comunica il racconto stesso. Il maresciallo Brancati, cambiando il foglio del calendario, si rende conto che mancano solo quattro giorni al compleanno di sua sorella. Possiamo dedurre facilmente anche l'anno, dato che il maresciallo ritaglia da un quotidiano la foto del Presidente della Repubblica nominato solo il giorno prima. Si tratta di Oscar Luigi Scalfaro, Presidente dal 1992. 

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Ci troviamo di fronte a un racconto lungo o romanzo breve. Lo stile è quello consueto di Camilleri, la narrazione è in siciliano non eccessivamente stretto, mentre i dialoghi tra personaggi si svolgono in siciliano, più o meno stretto a seconda dell'interlocutore del maresciallo.

Il parroco del paese ad esempio parla in italiano, mentre Ciccino gli si rivolge in siciliano stretto. La storia non è una vera e propria indagine su omicidi o reati che mettono in pericolo la vita di qualcuno, quindi lo stile non è incalzante come in altre storie camilleriane. 

 

NARRATORE DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Il narratore è esterno alla storia (eterodiegetico), e ci racconta le vicende dal punto di vista del maresciallo Antonio Brancato.

Seguiamo i suoi pensieri di uomo preciso e puntiglioso, ma anche di persona disponibile e altruista, sempre pronto a dedicare il suo tempo anche al di fuori dell'orario di lavoro ai paesani che hanno bisogno del suo aiuto. Attraverso gli occhi del maresciallo veniamo a conoscere le vicende e gli abitanti di Belcolle. 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Le tematiche trattate nel romanzo sono molteplici nonostante la sua brevità. Innanzitutto ci sono l'abnegazione e il senso del dovere del maresciallo Antonio Brancato, che è sempre disponibile e pronto nei confronti degli abitanti di Belcolle.

Il maresciallo infatti non interviene solo nelle questioni di precipua competenza dell'Arma, ma viene interpellato per ogni genere di contesa o situazione che richieda l'intervento di una persona autorevole ma di cui i paesani si fidano. Queste situazioni vanno dalle liti tra vicini di terreno per i confini al redarguire un ragazzino che non si impegna abbastanza a scuola e combina monellerie.

C'è poi il tema della solitudine, declinato in varie versioni. Il maresciallo è in un certo senso solo, dato che non è sposato e non ha la propria famiglia d'origine con sè in paese. C'è poi la solitudine di Ciccino, in un certo senso desiderata e voluta dato che lui e la moglie Marta non frequentavano il paese e i paesani per una scelta.

Dopo la morte della moglie la solitudine di Ciccino diventa ancora più intensa e disperata. Nonostante ciò però Ciccino si isola ancora di più, non volendo vedere neanche le due persone che normalmente frequenta, la sorella e il cognato, quasi che la solitudine lo protegga e lo preservi da nuovi dolori.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''Il medaglione'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''

Questo racconto è stato scritto per un'occasione particolare. È stato infatti pubblicato sul calendario dell'Arma dei Carabinieri del 2005. Di necessità doveva dunque essere breve e raccontare il quotidiano prodigarsi degli uomini della Benemerita, specie nei piccoli paesini isolati dove la stazione dell'Arma è un punto di riferimento importante, spesso unico baluardo di legalità in luoghi disagiati e difficili.

Si tratta di un racconto senza grandissime pretese, carino e godibile. Non bisogna aspettarsi lo stesso tenore dei grandi romanzi di Camilleri, ma lo si legge velocemente e si gode il contenuto in maniera abbastanza spensierata, ritrovando un po' le atmosfere montane della gioventù del commissario Montalbano, anche se il maresciallo non ha in odio la montagna come il commissario.

In comune i due uomini di legge hanno però una certa umanità, che li porta a cercare di rendere meno dolorose situazioni tristi o disperate.

Consiglierei questo racconto a chi vuol rilassarsi con un libro scritto da Camilleri senza addentrarsi nella profondità di romanzi come quelli del ciclo delle metamorfosi o nelle intricate indagini del commissario Montalbano. 

 

Carla Biolchini

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Il medaglione''Indice dell'Analisi del Libro ''Il medaglione''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare