Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Il letto di Frida''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Il letto di Frida”.
  • Titolo originale: "Frida's Bed".
  • Autore: Slavenka Drakulic; 
  • Nazionalità Autore: Croata; 
  • Data di Pubblicazione: 2014; 
  • Editore: Elliot (Collana “Manubri”); 
  • Genere: Romanzo; 
  • Pagine: 138 p., ebook; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,5 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Il letto di Frida” di Slavenka Drakulic del 2014, genere Romanzo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Il letto di Frida”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Il letto di Frida” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': 

Slavenka Drakulic nasce in Croazia il 4 luglio 1949. Si laurea in Letterature comparate e sociologia all'università di Zagreb nel 1976. Qui lavora dal 1982 al 1992 per “Start”, una rivista bisettimanale e per “Danas”. In entrambi i casi si occupa soprattutto della stesura di articoli di stampo femminista.

La Drakulic lavora anche per altre riviste quali  The New Republic, The New York Times Magazine, The New York Review of Books, Süddeutsche Zeitung, Internazionale, The Nation, La Stampa, Dagens Nyheter, Frankfurter Allgemeine Zeitung, Eurozine, Politiken e The Guardian, oltre a The Nation.

Tuttavia, proprio nei primissimi anni '90 è costretta ad abbandonare la Croazia e a rifugiarsi in Svezia, dal momento che molte scrittrici femministe vengono accusate di essere delle vere e proprie streghe e di disonorare la Croazia.

Purtroppo, riceve numerose minacce e la sua abitazione diventa oggetto di vandalismo, dunque abbandonare la sua nazione diventa la soluzione più logica e conveniente da tutti i punti di vista.

Oltre per la carriera da giornalista, la Drakulic è nota anche per la sua carriera di scrittrice di romanzi, tra i quali ricordiamo: “Holograms Of Fear" del 1992; "Marble Skin" del 1993; "The Taste of a Man" del 1997; "S-a novel about Balkans" (noto anche come "As If I Am Not There") del 1999 e "Frida's Bed", pubblicato nel 2008.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Estenuata a seguito delle trenta operazioni a cui è stata sottoposta, Frida riflette nel suo letto sulla sua vita, ripercorrendo le tappe più importanti che l'hanno portata a diventare un'artista e, soprattutto, una donna matura.

Frida Kahlo cresce in un contesto familiare piuttosto singolare: da una parte la madre - fredda ma non troppo, severa e protettiva – dall'altra il padre – epilettico e, pertanto, isolato e solitario - e le tre sorelle (in particolare Cristina avrà un ruolo determinante nella vita di Frida).

All'età di sei anni le viene diagnosticata la poliomelite, anche se si scoprirà successivamente che la bambina fosse affetta da spina bifida.

Coltiva le sue grandi passioni, tra cui l'arte e la fotografia, nonostante la diffidenza di sua madre. Purtroppo, a soli 18 anni, l'autobus su cui viaggia con il suo ragazzo viene coinvolto in un incidente e Frida per poco non muore impalata: la gamba destra risulta quasi spezzata, il piede massacrato, la spian dorsale fratturata, il gomito e due costole rotti.

Questo evento, infatti, segnerà per sempre la vita dell'artista, in quanto da quel momento in poi proverà un dolore lancinante ogni giorno, che potrà solo essere attenuato dai farmaci, ma mai dissolto totalmente.

Ed è a quel punto che la madre le regala la tavolozza dei colori e la tela, semplicemente per aiutarla a sopportare la noia e il dolore, ma Frida fa di più: traduce le sue emozioni in arte.

L'incontro con Diego Rivera (qui definito “il Maestro”) sarà, poi, illuminante: egli ne è chiaramente affascinato, tanto da decidere di sposarla e da incoraggiare la sua arte, comprarle una protesi e ammirare la sua originalità.

Tuttavia, il lungo matrimonio con il Maestro presenta luci e ombre nella vita di Frida: amore, certo, ma anche sofferenza, tanto che l'artista rifletterà spesso sulla sua dipendenza da lui...

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

La Drakulic è riuscita a ritrarre in modo magistrale i personaggi più importanti della vita di Frida.

- Frida: protagonista indiscussa, ovviamente. In questo romanzo viene descritta come una grande artista, ammirata da molti e profondamente stimata. Ma Frida è soprattutto una donna innamorata che giustifica l'egoismo di Diego Rivera fino alla fine, una donna che si fa bella e forte non solo per se stessa, ma anche per il suo Maestro.

- il Maestro: ovvero Diego Rivera. Si tratta di un artista di enorme successo, ma anche di uno sfrenato donnaiolo. Ne “Il letto di Frida”, infatti, funge quasi da antagonista (paradossalmente) di Frida: certo, l'ha aiutata ad avere fiducia nelle proprie capacità e nella propria singolare bellezza, ma l'ha ferita profondamente. Questo perchè Rivera l'ha tradita con tantissime donne, Cristina compresa.

- Cristina: antitesi della sorella Frida, in quanto molto bella, dalle forme morbide in grado di catturare l'attenzione anche di Rivera. Nonostante il triste episodio, Frida la perdona, dal momento che Cristina è una delle pochissime persone in grado di prendersi cura di lei e di starle accanto fino alla fine.

- Donna Matilda: madre di Frida, donna fredda e madre distaccata, ha comunque un grande merito, ovvero quello di aver regalato alla figlia una tavolozza e una tela, iniziandola inconsapevolmente alla pittura.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

Il romanzo è ambientato prettamente in Messico, dove Frida Kahlo nasce, viene educata e muore. Il Messico viene descritto come uno stato molto vivace culturalmente, teatro di correnti artistiche importanti e scenario politico non indifferente (non dimentichiamo che Frida e Diego Rivera aderiscono al Partito Comunista e ospitano Trovsky).

Alcuni capitoli sono ambientati negli Stati Uniti: Rivera, infatti, ottiene l'incarico di affrescare il muro interno del Rockefeller Center a New York e di lavorare per l'Esposizione Universale di Chicago, ma l'ambiente americano non sarà mai particolarmente apprezzato da Frida. Non mancheranno, infatti, momenti di enorme nostalgia che la porteranno a tornare in Messico (anche a seguito dell'aborto spontaneo).

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

La scrittrice è molto precisa sulle date e sui periodi storici in cui è ambientata la sua storia. Sappiamo infatti che Frida Kahlo nasce nel 1907 e muore nel 1954 (anche se di questo chiaramente non si fa aperta menzione); sappiamo inoltre che all'età di sei anni le viene diagnosticata la poliomelite e a diciotto è coinvolta nel terribile incidente in autobus, a seguito del quale subisce una lunga serie di operazioni.

Nel 1929 sposa Diego Rivera e rimane accanto a lui per venticinque anni, nonostante il divorzio del 1939 a cui segue comunque un riavvicinamento che dura fino alla morte dell'artista.

Agli anni del matrimonio con Rivera, inoltre, risale il suo avvicinamento al Partito Comunista messicano e tanto che nel 1938 ospita Lev Trovsky e la moglie Natalia nella sua casa.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

Slavenka Drakulic, immedesimandosi perfettamente nel personaggio di Frida, riesce ad adoperare uno stile molto introspettivo e lirico, come se la sua fosse un'autobiografia, piuttosto che una biografia.

La scrittura è scorrevole, lo stile pregnante e poco artificioso, tanto che il libro si legge in poco tempo (chiaramente, anche grazie all'interessantissima storia di Frida).

 

NARRATORE DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

La vicenda è raccontata dal punto di vista di Frida Kahlo e anche per questo, a tratti, è toccante.

Il lettore, infatti, accompagna Frida fino ai suoi ultimi giorni di vita, rendendosi partecipe del suo dolore, delle sue emozioni e sensazioni. Senza dubbio si tratta di una scelta molto sapiente.)

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

Dal momento che si tratta di un'opera biografica romanzata, non ritroviamo intenti moralistici da parte dell'autrice. Piuttosto, proprio come se fosse una storia come tante, in quanto lettori, possiamo individuare le tematiche salienti.

Innanzitutto, l'arte. Frida diviene un'artista a tutto tondo grazie al suo dolore - in quanto l'arte funge da valvola di sfogo – e paradossalmente grazie a Diego Rivera, che la incoraggia e allo stesso tempo la ispira. Da Rivera Frida apprende tanto, ma se ne distacca realizzandosi pienamente come artista e dando vita ad un proprio stile, originale e probabilmente meno accurato di quello del Maestro.

Strettamente legato all'arte è l'amore. Frida e il Maestro vivono la loro storia in maniera piuttosto libera: in effetti, non è solo Rivera a tradire, ma anche Frida vive relazioni con uomini (come Trotsky) e donne.

Ma è solo lei a soffrirne: Frida si consuma per il Maestro e soffre doppiamente quando si rende conto di non poter vivere senza di lui e di amarlo follemente. Insomma, si annulla, reprimendo la delusione per l'egoismo mostrato dal marito in diverse circostanze.

Infine, il dolore. La vita di Frida Kahlo è contrassegnata dalla sofferenza, soprattutto fisica. L'artista è costretta a patire ogni giorno, ma mostra una forza d'animo immensa, tanto da mostrarsi spesso affabile, sorridente, spiritosa.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''IL LETTO DI FRIDA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''

La vita di Frida Kahlo ha sempre stuzzicato la curiosità di molti e, senza dubbio, il film con Salma Hayek ha contribuito alla diffusione di un determinato modo di concepire un'artista straordinaria ma che, come ha già constatato qualcuno, ormai è stata ridotta a simbolo di nonsisacosa da applicare a gadget, borse, magliette, ecc...

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

In questo modo, il vero personaggio di Frida – e non quello “mitologico” del film – è stato depauperato della sua vera essenza.

Frida Kahlo non è stata solo la femminista coi sopracciglioni e i baffi. La Frida Kahlo presentataci dalla Drakulic è stata innanzitutto una donna che ha sofferto e che ha amato tantissimo. Tutta questa sofferenza l'ha resa una donna forte, dallo spiccato senso dell'umorismo e, soprattutto, l'ha resa un'artista, in quanto il soggetto principale delle sue opere è proprio il dolore.

Nel romanzo, Frida ribadisce spesso che l'arte rappresenta l'unico modo attraverso cui esternare il proprio dolore. Questo implica che, probabilmente, se Frida non avesse sofferto non avrebbe neanche dipinto.

Ciò che mi ha colpito particolarmente di questo romanzo è stata soprattutto la sensibilità di Frida, il fatto che abbia amato incondizionatamente “il Maestro”, nonostante il suo egoismo e i suoi innumerevoli tradimenti.

Un romanzo commovente e imperdibile.

 

Marigiusy Digregorio

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Il letto di Frida''Indice dell'Analisi del Libro ''Il letto di Frida''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare