Recensione ''Il sentiero dei profumi'' (Libro di Cristina Caboni) - 4.5 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Il sentiero dei profumi''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Il sentiero dei profumi”.
  • Titolo originale: "Il sentiero dei profumi".
  • Autore: Cristina Caboni;
  • Nazionalità Autore: Italiana; 
  • Data di Pubblicazione: 8 maggio 2014;
  • Editore: Garzanti Libri (collana Narratori moderni);
  • Genere: Romanzo rosa;
  • Pagine: 392 p., rilegato. 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': 

Cristina Caboni vive in provincia di Cagliari con suo marito e i loro tre figli. Oltre a dedicarsi a tempo pieno alla scrittura, lavora per l’azienda apistica di famiglia, occupandosi principalmente della cura delle api regine.

Un’altra sua grande passione sono le rose, delle quali coltiva una grande varietà di specie.

Il mondo dei profumi e delle essenze naturali la accompagna da lungo tempo, e il suo primo romanzo "Il sentiero dei profumi" vuole essere un omaggio a quanto di più affascinante si cela dietro un odore, che sia quello di un ricordo lontano, un amore perduto e irraggiungibile, una speranza che sa di nuove opportunità.

Cristina Caboni è un’autrice che conquista ed emoziona, che commuove e stupisce. E lo fa con una storia indimenticabile sulle insicurezze dell’animo umano e sul coraggio per affrontarle. Sulle cicatrici del passato che solo l’amore più profondo può rimarginare.

Il suo sito ufficiale è: http://www.ilsentierodeiprofumi.com

Cristina Caboni è anche su facebook:

https://www.facebook.com/pages/Cristina-Caboni-autrice/225150877677593

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Dopo esser stato pubblicato prima nel resto d’Europa, “Il sentiero dei profumi” di Cristina Caboni arriva anche in Italia.

Elena, la protagonista, è una giovane donna che ha alle spalle un passato di dolori e sofferenze; la sua unica gioia è creare essenze e profumi secondo un’arte antica ed immutata. Pur avendo soltanto ventisei anni è delusa dalla vita, è amareggiata e ha molta paura.

Il rimedio di Elena per combattere il suo malessere sono i profumi; mescolare aromi differenti, creare nuove fragranze e cercare essenze speciali le dona fiducia e tranquillità. Il suo mondo perfetto è questo; soltanto qui sta bene e dimentica i momenti tristi che ha dovuto affrontare sin da bambina. La madre di Elena ha deciso di lasciarla sola, andandosene lontano da lei e gettandola nello sconforto. Elena ha sofferto, si è sentita rifiutata e poco amata ma ha imparato a far fronte ai rovesci di fortuna.

Negli anni ha imparato a reagire e a ritrovare la serenità immergendosi nel delizioso mondo dei profumi, del quale conosce tutti i segreti. I profumi parlano delle personalità, svelano segreti e soprattutto mettono in mostra i sentimenti di chi li sceglie ed Elena lo sa bene.

Il destino ha deciso di ostacolare i suoi sogni e così la giovane donna decide di trasferirsi a Parigi dove riesce a farsi assumere presso una delle più antiche e rinomate profumerie di Francia; qui si lavora in maniera tradizionale ed artigianale creando essenze e profumi personalizzati.

In breve tempo Elena dimostra il suo grande valore e la sua capacità nell’interpretare i desideri dei clienti.

Lei ascolta, intuisce e poi crea le sue esclusive fragranze grazie alle quali può cacciar via la timidezza e l’insicurezza ma anche far tornare un amore finito.

L’arte di Elena però pare non abbia nessuna efficacia per sè stessa infatti lei continua ad essere tormentata, sola e chiusa al resto del mondo. Il suo cuore non è ancora pronto ad accettare il male che ha dovuto sopportare ed affrontare e non ha ancora deciso di accettare quel passato che le provoca tanto dolore.

L’unica persona che la può aiutare e può far qualcosa per toglierla dall’isolamento nel quale vive è Cail che sa come trattare una personalità delicata e complessa. Cail grazie alle sue arti e alla sua determinazione, finalmente, riuscirà ad aiutare Elena ad accettare il passato tornando a sorridere e ad avere fiducia.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Ne "Il sentiero dei profumi" ci sono vari personaggi di una certa importanza oltre ad Elena, la protagonista principale, tutti sono descritti dall'autrice in modo molto dettagliato, sia fisicamente che caratterialmente.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Elena, dopo un infanzia infelice con la madre, va a vivere con la nonna. Fino all'età di 26 anni cresce fra alambicchi e essenze quando la sua vita viene stravolta dalla scoperta del tradimento del fidanzato, sul quale aveva riposto tutte le sue speranze. Parte alla volta di Parigi ove la sua vita verrà completamente sconvolta.

Bello il personaggio maschile, Cail, il quale ho trovato molto giusto, con dialoghi apprezzabilissimi (nonchè un'inclinazione alla santità) e soprattutto estremamente dolce, comprensivo e genuino. Cail è gentile, premuroso, intelligenti e davvero di cuore in tutto quello che fa, in particolar modo per Elena, di cui evidentemente s'innamora quasi da subito.

Rappresenta l’eroe romantico, senza tempo, con un passato difficile, che vuole evitare di commettere altri errori, e cerca nella ragazza una redenzione.

Monique, la migliore amica di Elena fin dall'infanzia, è una bellissima ragazza con un passato da modella. Alta, slanciata, pelle color caramello, piccoli riccioli neri e un'andatura sinuosa. Monie ha un carattere forte è sicura di se e non riesce a sopportare chi si piange addosso.

Lucia, la nonna, avrà un ruolo molto importante nella vita della nipote, nonostante le differenze tra le due, alla fine del romanzo Elena scoprirà di somigliarle più di quanto immaginava. É una donna forte ma allo stesso tempo sensibile e disponibile.

Dalla metà del romanzo circa, conosceremo più o meno approfonditamente anche altri personaggi interessanti che entreranno a far parte della vita di Elena: Geneviève Binoche e Adeline, Aurore e sua madre Eloise, monsieur Lagose e Babette e molti altri.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Per quel che riguarda l'ambientazione de "Il sentiero dei profumi", Firenze, la città natale di Elena, rimane un po' sullo sfondo, come se fosse un luogo "mitico" dai confini non ben definiti. L'unico luogo di questa città che ci viene descritto in ogni suo dettaglio è il palazzo di borgo Pinti che appartiene alla famiglia di Elena da generazioni.

Viceversa Parigi, è descritta minuziosamente, e chi conosce il Marais non può che ritrovarlo in questo romanzo. Trovo che la scelta di Parigi sia infatti perfetta con le sue vie piene di odori, i suoi palazzi antichi pieni di storia e memoria. Si adatta molto bene anche alla personalità della protagonista.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

La storia che ci viene raccontata in "Il sentiero dei profumi" è sicuramente contemporanea, anche se nel romanzo non ci vengono date indicazioni precise al riguardo.

Gli eventi si succedono con un ritmo tranquillo, coprendo un arco temporale piuttosto vasto, Elena si troverà a fare i conti con un insuccesso lavorativo, dovrà reinventarsi, confrontarsi con la madre mentre lei stessa sta per diventare madre. Il tutto sempre con il sostegno di Cail e Monique.

Tutti questi eventi, in particolar modo la gravidanza, ci fanno chiaramente capire che la storia raccontata dalla Caboni dura all'incirca un anno.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Cristina Caboni nel libro intitolato "Il sentiero dei profumi" narra fluentemente e con un'armoniosa frenesia una storia sostanzialmente semplice, attinente alle tematiche della realizzazione di sogni e dell'affinamento di abilità sensoriali desuete (come quella di individuare fragranze). 

Tutto ciò Cristina Caboni riesce a farlo con eleganza, tatto e una sorta di intrigante bellezza che accompagna il lettore con soffice armonia e disincanto. 

In modo molto delicato, la scrittrice si addentra in vicende complesse, in situazioni affascinanti e umanamente toccanti che ti lasciano pensosa e soddisfatta dei progressi operati nella costruzione dei personaggi, nella complessità del loro animo e della loro storia. 

 

NARRATORE DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

La narrazione de "Il sentiero dei profumi" procede in terza persona. Il narratore è esterno alla storia ed è anche onnisciente, quindi conosce tutte le emozioni dei protagonisti che ci vengono espresse chiaramente o fatte intuire senza troppa difficoltà.

La narrazione è sviluppata così bene da dare l’impressione di trovarsi all’interno del romanzo e di partecipare con i vari protagonisti a ciò che accade.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Nel romanzo "Il sentiero dei profumi" non emerge solamente la vicenda umana e personale di Elena, che fa da perno centrale alla storia, ma anche i personaggi secondari, la ricchezze dell'intreccio narrativo delle loro vicende, come annodate a quelle centrale.

Come giustamente ci si aspetta dal titolo uno dei temi principali è il profumo.

Mi è rimasto particolarmente impresso tutto quanto concerne le piante, i fiori e tutto il regno vegetale al centro della storia. Quest'ultimo, con le descrizioni dei suoi colori, profumi e ricordi, legati alla protagonista, sono, infatti, il vero protagonista di tutta la vicenda, che si lascia ammirare ad ogni inizio di capitolo per poi "sentirlo" e "viverlo" più approfonditamente nel percorrersi della storia.

L'apoteosi del romanzo si raggiunge, però, con la minuziosa (ri)scoperta delle procedure e le modalità di lavorazione delle essenze per creare profumi che raggiungano le vette impalpabili e perfette dei sentimenti.

È difficile che un ricordo, un'esperienza o una persona sovvengano a memoria nel modo e con la velocità di un profumo. Questo è il particolare fascino legato a questa storia, che è strettamente legata ai contenuti alambiccati da Elena; il profumo stesso è in grado di risvegliare sentimenti passati, ricordi voluti o inaspettati, ecc.. nel modo arcano e involontario con cui solamente un'essenza sa fare.

Il profumo che se trova l'onda sensoriale perfetta con il nostro olfatto, diviene un marchio per il nostro odore e innalza, chi lo produce, ad un'arte elegante e inspiegabilmente e semplicemente strabiliante ed evocativa.

Certo è che anche la storia d'amore tra Elena e Cail, ma anche tutte le altre che circondano i due protagonisti hanno un ruolo rilevante su tutto il romanzo.

Inoltre mi è piaciuto molto il modo in cui Cristina Caboni ha affrontato il rapporto genitori/figli; sarebbe bello leggere qualcosa di incentrato su questo argomento firmato da questa scrittrice.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''IL SENTIERO DEI PROFUMI'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

"Il sentiero dei profumi" è uno di quei libri che ti cura l'anima. Ti entra dentro e non se ne va più via. Le sensazioni che sono passate sotto la mia pelle, sono indescrivibili e uniche. Ho assaporato la vera essenza del profumo, dei suoi componenti, come ognuno di noi possa trovare qualcosa di speciale in ogni piccolo odore.

La copertina è meravigliosa e affascinante al tempo stesso, ha in sé l'essenza, la purezza e la dolcezza proprio come la protagonista.

L'autrice è stata molto brava e ha descritto con minuzia di particolari tutte le procedure e il mondo dell'essenze, delle sue creazioni, non è semplice seguire determinati procedimenti o inoltrarsi in tali complicati insegnamenti ma Cristina Caboni ha saputo degnamente espletare, con parole semplici, quest'arte, vecchia di anni o forse secoli.

Personalmente sono sempre stata affascinata da quest'arte e l'autrice di questo romanzo me ne ha fatta innamorare ancora di più.

A miscelare il tutto c'è una storia ben incentrata, personaggi ben delineati e luoghi incantevoli. Parigi, che io amo, viene descritta come una miniera d'oro, una bellezza che tutti prima o poi dovrebbero visitare nella vita.

La storia è davvero scritta in maniera semplice, i profumi che si incespicano e salgono fino alle narici sono forti e decisi, quasi palpabili. La protagonista facente parte da sempre, di una famiglia di donne combattive e famose profumerie è speciale e sente gli odori in ogni oggetto o persona. Proprio lei scoverà l'essenza per eccellenza.

L'aroma di ognuno di noi può essere così forte, che molte volte anche senza profumo o essenze varie pò annusarsi, basta solo spalancare le narici e sentire!

"Il profumo è il sentiero. Percorrerlo significa trovare la propria anima."

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Il sentiero dei profumi''Indice dell'Analisi del Libro ''Il sentiero dei profumi''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare