Recensione ''Il cavaliere d'inverno'' (Libro di Paullina Simons) - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Il Cavaliere d'Inverno”.
  • Titolo originale: "The bronse Horseman".
  • Autore: Paullina Simons;
  • Nazionalità Autore: Russa;
  • Data di Pubblicazione: 2001;
  • Editore: RCS Libri S.p.A. Milano; 
  • Genere: Storico; 
  • Pagine: 697 p., rilegato; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Il Cavaliere d'Inverno” di Paullina Simons del 2001, genere Storico. Evidenzieremo il riassunto del libro “Il Cavaliere d'Inverno”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Il Cavaliere d'Inverno” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': 

Paullina Simons (il vero nome è Paullina Handler) è una scrittrice russa di grande successo, soprattutto nei Paesi anglosassoni. In Italia la sua notorietà è dovuta alla c.d. Trilogia del Cavaliere d'Inverno.

La Simons è nata nel 1963 a Leningrado, odierna San Pietroburgo, la città in cui i suoi romanzi più famosi sono ambientati. Nel 1973, dopo contrasti con il regime politico dell'epoca che portarono anche all'arresto del padre della scrittrice e dopo la sua liberazione, emigrò con la famiglia negli Stati Uniti, dove crebbe e studiò, e dove ancora oggi vive.

Lavorò per lungo tempo come giornalista finanziaria, finchè non decise di dedicarsi a quella che è sempre stata la sua grande passione, la scrittura. Oggi vive a New York con il marito ed i suoi quattro figli: Natasha, Misha, Kevin e Tatiana (così chiamata proprio in omaggio alla sua eroina del Cavaliere d'Inverno).

I suoi romanzi più conosciuti sono“Il Cavaliere d'Inverno”, “Tatiana e Alexander” e “Il Giardino d'Estate”, che compongono la già ricordata Trilogia del Cavaliere d'Inverno, e che sono stati pubblicati anche in Italia; “The girl in Times Square”, “Eleven hours”, “Tatiana's table”, “Six days in Leningrad”, ad oggi ancora non pubblicati nel nostro Paese.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Leningrado, giugno 1941. La giovane Tatiana Metanova vive la sua tranquilla esistenza nella serenità della sua famiglia, coccolata dalla sorella maggiore Dasha e dal fratello gemello Pasha, pupillo della casa, e si prepara a festeggiare il suo diciassettesimo compleanno.

Siamo nell'Unione Sovietica di Stalin e nel giorno in cui comincia il romanzo, il 22 giugno, l'esercito di Hitler comincia l'invasione della Russia, il generale Molotov ne dà notizia alla nazione. Spaventati i genitori di Tatiana mandano la ragazza a comprare viveri e rifornimenti, ma lei piuttosto che farsi assalire dalla paura e dall'ansia che cominciano a serpeggiare in ogni casa, passeggia per la città e giunta alla fermata del suo autobus, mentre mangia un gelato e attende di ritornare a casa, nota d'improvviso un soldato dell'Armata Rossa che, fermo a poca distanza da lei, la fissa insistentemente.

L'incontro l'imbarazza al punto che sbaglia fermata e finisce dall'altra parte della città sempre con il soldato, divertito dall'evidente imbarazzo della ragazza, che non la lascia un istante tanto che decide alla fine di riaccompagnarla lui stesso a casa.

E' questo l'incontro fra i due protagonisti: Tatiana, che è poco più di una bambina, e Alexander Belov, valoroso soldato dell'Armata Rossa. Tatiana s'innamora di colpo e perdutamente di quel bellissimo ragazzo, che non pare assolutamente insensibile a lei, ma quando i due giungono a casa di lei la ragazza scopre un'amara verità: Alexander è il ragazzo con cui la sorella Dasha si sta frequentando, di cui è innamorata e di cui le ha parlato nei giorni precedenti.

Tatiana, per amore della sorella, decide all'istante di dimenticare il bel soldato, ma l'impresa è impossibile da portare a compimento. Alexander non la lascia in pace, palesemente innamorato di lei e non della sorella, è sempre a casa sua con la scusa di trovare Dasha e cerca di farle capire i suoi sentimenti in modo sempre più palese, al punto che Tatiana teme che la sorella se ne accorga e ne possa soffrire.

Nel mentre la loro storia d'amore va avanti, però, il Paese precipita nei disastri della guerra e i Tedeschi si avvicinano sempre di più a Leningrado. Il cibo comincia a scarseggiare, le razioni diminuiscono e lentamente, ma in modo inesorabile, in ogni famiglia si presenta lo spettro della fame e della morte. Anche la famiglia di Tatiana è costretta a pagare il suo drammatico tributo alla guerra: Pasha, i genitori della ragazza, la nonna e la cugina cadono, uno dopo l'altro, sotto i morsi della fame, i colpi dei tedeschi e, presto, lo spietato freddo russo.

Nella stanzetta che fino a quell'istante è stata occupata dalla famiglia restano soltanto Tatiana e Dasha, con Alexander sempre presente, pronto a portare cibo per sfamare le due ragazze. Ma anche lui deve pagare il suo tributo all'Unione Sovietica ed alla guerra: il ragazzo nasconde, infatti, un drammatico segreto che confiderà a Tatiana e che riguarda la sua vera identità e la storia della sua famiglia.

Purtroppo anche un'altra persona ne è a conoscenza, si tratta di un suo compagno d'armi, Dimitri, un ragazzo esuberante, allegro, ma falso ed invidioso di Alexander, che ha aiutato in un momento tragico della sua vita e che da allora si è legato a lui in modo quasi ossessivo. E' innamorato anche lui di Tatiana, ed accorgendosi dell'amore che è nato fra lei e Alexander è sempre più invidioso dell'amico.

Il terribile inverno di Leningrado, purtroppo, vuole una nuova vittima. Alexander tenta di far fuggire dalla città, ormai assediata dai Tedeschi, le due sorelle, ma durante la fuga Dasha, troppo malata e debole, muore. Tatiana è rimasta sola, Alexander, richiamato in battaglia, è lontano, e decide di rifugiarsi nel villaggio di Lazarevo, dove la sua famiglia possedeva una casetta.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

E' lì che in una mattina d'estate, in un'atmosfera che pare irreale e distante dalla guerra che sta imperversando nel paese, Alexander, in licenza ed alla disperata ricerca delle due sorelle che lui ha lasciato in fuga, la ritrova. Ora Tatiana è sola, entrambi hanno troppo sofferto e si amano troppo per non essere felici di ritrovarsi, nonostante i lutti ed i fantasmi che non li abbandonano mai, così sarà proprio in quel villaggio ed in quella casetta nel bosco che finalmente vivranno in tutta libertà il loro amore.

Il mese di licenza concesso al soldato trascorre tutto fra le braccia di Tatiana, ma è troppo breve per una così grande felicità. La guerra è sempre più aspra e la vera vita non è quella che si vive fra quei boschi. Alexander e Tatiana si sposano prima di lasciarsi e poi lui torna a raccogliere le sue cose per raggiungere, suo malgrado, il suo esercito, il perfido Dimitri e i colpi dei Tedeschi.

E' sicuro che Tatiana lo attenderà in quella casa, al sicuro e al riparo dalle brutture della guerra, ma la ragazza non può stare lontana dal suo soldato e decide di tornare a Leningrado per cercarlo. Non le importa cosa le accadrà, se soffrirà di nuovo la fame, se dovrà affrontare nuovi pericoli, il suo amore per Alexander è più grande di qualsiasi cosa e porterà i due a rincontrarsi prima a Leningrado e infine in un ospedale militare in cui il ragazzo, gravemente ferito nel corso di una battaglia, è stato trasportato. Tatiana gli sta accanto nelle vesti di moglie ed infermiera, pronta a donargli il suo sangue pur di salvarlo, ed al risveglio gli svela una meravigliosa novità: è incinta di loro figlio.

Ora i due non devono pensare più soltanto a loro, devono fare qualcosa per salvare il bambino che sta per nascere, e poichè la vera identità di Alexander pende su di lui e sulla moglie come una spada pronta a colpirlo da un istante all'altro, entrambi capiscono che c'è una sola speranza di salvezza ed è fuggire dall'Unione Sovietica e tentare di raggiungere gli Stati Uniti. Ma in ospedale Tatiana e Alexander ritrovano anche Dimitri, che pretende di fuggire con loro. Il loro progetto, pertanto, è salvarsi e, possibilmente, cercare di farlo senza di lui, per vivere finalmente senza sotterfugi il loro amore.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

I protagonisti principali del romanzo sono Tatiana Metanova e Alexander Barrington/Belov.

- Tatiana è una ragazza diciassettenne, carina, spiritosa, ma sotto molti punti di vista ancora insicura, destinata a crescere nel corso del romanzo, che si trova catapultata nel cuore della guerra senza rendersene conto, patendone le privazioni e i lutti con forza sempre maggiore. Nel giorno in cui la sua infanzia è destinata a finire, così come la pace per la sua amata Leningrado, incontra un soldato dell'Armata Rossa, Alexander, da cui resterà affascinata e del quale s'innamorerà perdutamente.

- Alexander, all'apparenza coraggioso soldato, devoto all'Unione Sovietica, nasconde un drammatico segreto che riguarda la sua infanzia e la sua famiglia. E' un giovane uomo valoroso in battaglia, ma tormentato, affascinante e bellissimo, che s'innamora di quella ragazzina, poco più di una bambina, capitata per caso e all'improvviso nella sua vita.

- Dasha Metanova è la sorella maggiore di Tatiana, molto più spavalda e disinibita di lei, è innamorata del ragazzo che, all'inizio del romanzo, sta frequentando e che per uno scherzo del destino è lo stesso di cui s'innamora sua sorella, Alexander.

- Dimitri è un compagno di Alexander, allegro, esuberante, ma falso e malvagio, segue Alexander nelle sue avventure poichè ne conosce oramai da anni l'inconfessabile segreto, al punto da ricattarlo con la speranza che lo conduca fuori dall'Unione Sovietica, magari anche in America; è innamorato anche lui di Tatiana.

- Pasha Metanov è il fratello gemello di Tatiana, il suo preferito, al punto che la ragazza rischierà di essere uccisa per andarlo a cercare e per riportarlo vivo alla famiglia.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

La storia è ambientata prevalentemente in Russia – Unione Sovietica nel periodo dell'occupazione nazista e della resistenza sovietica, la città principale in cui si svolgono gli eventi narrati è Leningrado, l'odierna San Pietroburgo.

Sono poi citati altri piccoli centri sempre russi, come ad esempio Lazarevo o Morozovo, in cui entrambi i protagonisti si ritrovano nel corso della storia.

Non mancano, tuttavia, le digressioni relative all'infanzia di Alexander ed al periodo da lui trascorso con la famiglia in America prima di decidere di trasferirsi in Unione Sovietica. In conclusione del romanzo seguiamo Tatiana nella sua fuga verso la salvezza e la libertà che la porterà infine a New York.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

La storia comincia il 22 giugno 1941, data dell'inizio dell'invasione tedesca nell'Unione Sovietica in direzione di Leningrado e giorno in cui i due protagonisti, Tatiana e Alexander, s'incontrano per la prima volta, e si conclude esattamente due anni dopo, nel giugno del 1943, con l'arrivo di Tatiana a New York e la nascita del suo bambino.

Nel corso della narrazione, tuttavia, sono molteplici le digressioni che la narratrice fa per raccontarci la storia della famiglia di Tatiana, ma soprattutto quella della famiglia di Alexander, partendo dai primi anni della sua infanzia trascorsa in America fino al trasferimento in Unione Sovietica, deciso dal padre alla ricerca del sogno comunista, dove si svolse poi la giovinezza del protagonista.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

Lo stile è chiaro, scorrevole, molto accattivante e rende il libro non solo leggibile, senza risultare pesante anche nei punti in cui più rischia di esserlo – come, ad esempio, laddove ci si sofferma sugli eventi più strettamente storici e militari – ma tanto affascinante ed avvincente da costringere il lettore a non lasciarlo se non con estrema riluttanza.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

Il narratore – la narratrice, per esattezza – è esterna, ma è molto complice delle vicende che narra. Di Tatiana ed Alexander non conosciamo solo i movimenti, ma anche i pensieri, le sensazioni, i sentimenti. Così in alcuni punti riusciamo a leggere letteralmente nei loro cuori e nelle loro menti, condividiamo le simpatie e le antipatie per gli altri personaggi, tremiamo per la stesse paure. E' una narrazione onniscente, sempre partecipe ed in alcuni punti appassionata.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

Il romanzo è incentrato sulla narrazione di una grande e bellissima storia d'amore, molto contrastato dall'intromissione di altri personaggi e dalle circostanze anche storiche in cui i due protagonisti si trovano a vivere, che affascina ed incanta il lettore fino all'ultima pagina ed anche oltre (il romanzo, infatti è il primo di una trilogia).

Accanto a questo, che costituisce il filo fondamentale del libro, vi è poi la descrizione impietosa e brutale della guerra e di tutte le sue brutture. Le privazioni alle quali uomini e donne sono condannati, accresciute dallo spietato inverno russo che si abbatte su una città in ginocchio, completamente assediata, priva di rifornimenti, e che li portano in molti casi alla morte – la stessa Dasha e tutti i componenti della famiglia di Tatiana moriranno letteralmente di fame – sono descritte e condannate non solo dalla protagonista, ma dalla stessa narratrice, la cui famiglia le ha patite nel lungo assedio di Leningrado.

E' descritta altresì la vita militare condotta da Alexander e dai suoi compagni e le privazioni sopportate anche da loro, i pericoli corsi, le condizioni spesso drammatiche in cui si trovavano a combattere per respingere l'avanzata tedesca, nonchè lo stato letteralmente tragico in cui si trovavano ad operare e lavorare dottori ed infermiere negli ospedali militari, in uno dei quali Alexander viene ricoverato dopo essere stato ferito ed in cui ritrova miracolosamente Tatiana.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''IL CAVALIERE D'INVERNO'': Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''

Il Cavaliere d'Inverno, primo di una trilogia composta anche da Tatiana e Alexander e il Giardino d'Estate, è uno dei libri più belli che abbia letto negli ultimi anni, e questo sia per la storia in sè – molto simile alle grandi storie d'amore ambientate in periodi storici particolari (mi viene in mente il Dottor Zivago, per dirne uno e giusto per rimanere in Russia) – ma anche e soprattutto per la bravura stilistica della narratrice, abile nelle descrizioni di luoghi, di personaggi, di situazioni ed abile anche nei dialoghi, mai inopportuni o sconclusionati, mai pesanti, sempre indovinatissimi.

In alcuni passi ci sembra di camminare accanto alla protagonista per le strade martoriate di Leningrado, di trovarci sotto gli spari dei Tedeschi, di nasconderci con lei nei boschi, di tremare di freddo e di soffrire la fame nell'interminabile e spietato inverno russo.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

I personaggi, poi, sono dipinti in modo perfetto, e non parlo soltanto dei due protagonisti principali, che alla fine del libro ci sono divenuti così familiari che quasi ci pare di conoscerli, ma anche dei cosiddetti personaggi minori, come il falso Dimitri, Dasha e Pasha, i genitori di Alexander o della stessa Tatiana.

Il libro cattura e incanta, piacerà soprattutto a chi ama le grandi storie d'amore contrastato, e difficilmente ci si può distaccare dalla sua lettura, al punto che appena terminato viene del tutto naturale prendere subito in mano il seguito per scoprire cosa veramente è accaduto al valoroso Alexander e come sopravviverà senza di lui la coraggiosa Tatiana.

Pertanto non posso che consigliarne la lettura, garantendo che senza alcun dubbio la Simmons con questo romanzo, che della trilogia è senza alcun dubbio il migliore, ha scritto uno dei libri più belli degli ultimi anni.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''Indice dell'Analisi del Libro ''il Cavaliere d'Inverno''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare