Recensione ''Ho il tuo numero'' (Libro di Sophie Kinsella) - 4.8 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Ho il tuo numero''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Ho il tuo numero”.
  • Titolo originale: "I’ve got your number".
  • Autore: Sophie Kinsella pseudonimo di Madleine Wickham;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: 2012;
  • Editore: Mondadori (Numeri Primi); 
  • Genere: Chick lit; Romanzo Rosa; Contemporanea e per adulti; 
  • Pagine: 345p, brossura. 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,00 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': 

Sophie Kinsella è lo pseudonimo di Madeleine Wickham, nata il 12 dicembre 1969 come Madeleine Townley. Si è laureata prima in economia poi in filosofia ad Oxford nel 1987 ed è diventata un giornalista finanziario.

Successivamente ha però rivisto il suo talento e il suo interesse nella scrittura e lo ha ampliato alla stesura di romanzi. Inizialmente Sophie Kinsella ha scritto romanzi rosa con il suo nome reale, Madeleine Wickham, ma nonostante avesse ottenuto delle ottime recensioni dalla critica il pubblico non ha molto apprezzato i suoi primi sette romanzi.

Nel 2000 pubblica con il suo pseudonimo "The Secret World of a Shopaholic" (in italiano “I Love Shopping”) che viene molto apprezzato da tutto il pubblico mondiale, tanto da indurre la Kinsella a scrivere altri cinque romanzi, che rappresentato il seguito di “I Love Shopping” ("I Love Shopping a New York", "I Love Shopping in Bianco", "I Love Shopping con mia Sorella", "I Love Shopping per il Baby" e "I Love Mini-Shopping").

In contemporanea scrive altri sei romanzi: "Sai Tenere un Segreto?"; "La Regina della Casa"; "Ti Ricordi Di Me?"; "La Ragazza Fantasma"; "Ho Il Tuo Numero" e "Fermate gli Sposi". 

Successivamente, visto il grandissimo successo di questa autrice, vengono ripubblicati i suoi primi romanzi: "Desirable Resistance", "Swimming Pool Sunday", "La Signora dei Funerali", "Una ragazza da Sposare", "Vacanze in Villa", "Compagna di Scuola" e "A Che Gioco Giochiamo?". 

Sophie Kinsella vive a Londra col marito Henry e i cinque figli (Freddy, Hugo, Oscar, Rex e Sybella). 

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Poppy Wyatt è una giovane fisioterapista di Londra. Ha perso i genitori in un incidente stradale dieci anni fa e ha vissuto con i suoi zii e i suoi fratelli più giovani con cui ha un bellissimo rapporto. Ma il romanzo comincia “in medias res”, come tutte le opere della Kinsella.

Ovvero comincia con un avvenimento che porta panico e agitazione alla protagonista: ha perso l’anello. E non un anello qualsiasi, ma l’anello di fidanzamento. Magnus, il suo fidanzato, glielo ha donato dopo un solo mese di relazione e durante la sua festa di addio al celibato, dove tutte le sue amiche hanno volute provare l’anello, c’è stato un allarme anti incendio che ha portato molta confusione ed il prezioso gioiello è andato perduto.

Il problema è che questo anello è un antico pezzo di famiglia che si tramanda di generazioni in generazioni. E i genitori di Magnus torneranno dalle vacanze proprio quella notte. Poppy è sconvolta e cerca in tutti i modi di trovarlo: chiede aiuto alle donne delle pulizie, invia messaggi alle amiche per sapere dove sia finito il suo anello. Quando Poppy esce dall’albergo dove ha organizzato la sua festa, dopo soprattutto aver lasciato a tutti il proprio numero di telefono in caso di ritrovamento, viene scippata da un ciclista.

Poppy vede allontanarsi un altro oggetto per lei altrettanto prezioso quanto lo può essere l’anello di fidanzamento: il suo cellulare. Senza quello è perduta e per altro tutti hanno il suo numero, quindi, in caso qualcuno trovi l’anello nessuno potrà comunicarglielo, senza il suo telefono. Poppy è disperata e rientra nell’albergo dove denuncia il fatto e viene aiutata e consolata. Ma mentre la donna cerca una soluzione, trova un telefono in un cestino.

Il proprietario di tale telefono, una certa Violet della White Globe Consulting Group, lo ha malamente abbandonato. Poppy prende la palla al balzo e prende il telefono. In fondo un oggetto abbandonato è di chi lo trova, no? Subito da il suo numero di telefono a tutto il personale dell’albergo e a tutte le sue amiche, e proprio pochi istanti dopo riceve diverse telefonate. Due da un numero sconosciuto e una da un certo Sam Cellulare.

Sam, o meglio, Sam Roxton, è il capo di Violet ed ha bisogno della sua assistente per fermare un pezzo grosso giapponese che si trova nella hall dell’albergo. Ma Violet è scappata, e l’unica assistente possibile è proprio Poppy e questo è solo il primo episodio di una serie di avventure che vedranno protagonista la nostra Poppy e il bello e avvenente Sam. Un’amicizia particolare, basata su scambi di mail e messaggi, curiosità anche un po' invadenti che porteranno la nostra protagonista Poppy a capire molte cose soprattutto di se stessa e della sua relazione con Magnus.

Soprattutto quando un messaggio anonimo le riferisci che il suo fidanzato non le è fedele. Il mondo di Poppy è in subbuglio: mancano due giorni al matrimonio e si ritrova un messaggio che le fa capire che il suo fidanzato la tradisce. Si trova in stretti rapporti di amicizia con un uomo che pare capirla molto meglio di qualunque altro abbia mai fatto prima. 

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

In questo romanzo i personaggi sono:

POPPY WYATT: è la protagonista del romanzo. È una fisioterapista di Londra, fidanzata con Magnus e futura sposa dello stesso. È una ragazza molto forte ma che non sa di esserlo. Ha superato la perdita dei genitori con grande volontà d’animo ma cerca comunque qualcuno con cui sistemarsi e avere cosi una famiglia felice. Come tutti i personaggi della Kinsella, Poppy è un’imbranata cronica, che cerca di fare del bene ma inevitabilmente combina disastri. Soffre della sindrome di inferiorità rispetto a tutti: le sue college, i genitori del suo fidanzato, il suo fidanzato stesso e cosi via. Ma come tutti i personaggi della Kinsella, alla fine scopre di avere del talent e del fascino, alla fine scopre che non è la perfetta imbecille che crede di essere grazie anche all’aiuto del suo nuovo e particolare amico Sam.

MAGNUS: è il fidanzato ufficiale nonché prossimo marito di Poppy. È uno scrittore accademico molto popolare con diverse pubblicazioni e pare essere molto innamorato di Poppy tanto è che dopo un mese di fidanzamento le chiede di sposarlo offrendole un preziosissimo cimelio di famiglia come anello di fidanzamento. Ma Magnus non è l’uomo perfetto che Poppy crede, in realtà è una persona terribilmente succube e sottomessa ai suoi genitori da volere un matrimonio solo per dimostrare ai suoi genitori che non è un codardo o uno che si tira indietro davanti alle grandi responsabilità. La Kinsella inizialmente lo descrive come il personaggio perfetto, il marito che tutte vorrebbero: sexy, colto, innamorato; per poi mostrarlo per ciò che realmente è: un codardo e un indeciso.

SAM: è un personaggio molto misterioso e taciturno. Un incredibile uomo in carriera di poche parole e improntato solamente al proprio lavoro. Apparentemente sembra un cuore di ghiaccio: tratta la maggior parte dei suoi dipendenti con distacco, non risponde alle e-mail, o risponde con poche parole essenziali. In realtà è una persona molto segnata dalla perdita della madre e capace di forti sentimenti, sia d’amicizia che d’amore, e la Kinsella ce lo fa scoprire durante la narrazione.

ANTHONY E WANDA: sono i genitori di Magnus. Letterati pluri-pubblicati e pluri-premiati. Amano i giochi di intelligenza e sono dei campioni di scarabeo. Inizialmente sembrano non apprezzare Poppy per via della sua carriere non proprio confacente ai loro canoni, ma ancora una volta la Kinsella ci mostra che le apparenze ingannano: in realtà Anthony e Wanda adorano Poppy e sarebbero molto felici di averla come nuora, ma non sono contenti di Magnus e del suo comportamento soprattutto rispetto alle donne. Soprattutto Wanda, che inizialmente sembra una classista che guarda tutti quelli diversi da lei dall’alto in basso, si rivela una persona molto sensibile e dolce. La Kinsella ancora una volta dimostra come le apparenze spesso ingannino. 

ANNALISE E RUBY: sono le colleghe di Poppy, sono personaggi secondari. Ruby è la migliore amica di Poppy nonché suo capo. La loro amicizia è molto pura e genuina e Ruby è uno dei personaggi che all’interno del romanzo non cambia mai. Annalise è definita come una delle amiche di Poppy ma è molto invidiosa di lei e del suo matrimonio. Ha un debole per Magnus che non nasconde minimamente e non è affatto partecipe alla gioia di Poppy per il suo matrimonio, anzi, fa di tutto per ostacolarla.

LUCINDE: è la wedding planner di Poppy. Amica di famiglia di Magnus totalmente inadatta per il suo lavoro ed è colei che si impossessa momentaneamente dell’anello di Poppy. Più avanti nel romanzo si scopre essere una ex fidanzata di Magnus con cui stava per fidanzarsi ma che all’ultimo momento si era tirato indietro. Anche Lucinde mostra una forte avversione all’unione fra Poppy e Magnus ma questa ostilità, a differenza di Annalise, viene fuori più avanti.

VIOLET: non la si vede praticamente mai. È l’assistente rinunciataria di Sam, la proprietaria del cellulare da cui prende vita tutta la storia. Compare alla fine del romanzo, per risolvere una situazione abbastanza fastidiosa per Sam e la sua azienda. 

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Dal punto di vista spaziale non ci sono riferimenti a negozi, piazze o vie tipiche di Londra. Solitamente Sophie Kinsella ambienta tutti i suoi romanzi nella sua città d’origine ma in questo romanzo non ci sono dei riferimenti chiari e specifici come in altri operati.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Il romanzo è ambientato nella Londra dei giorni nostri. Non ci sono date che possano dare una certezza sull’intervallo temporale utilizzato ma la comparsa di telefoni ad alta tecnologia, con e-mail, facebook e quant’altro, possono far intendere a un’ambientazione abbastanza contemporanea (se non altro degli anni 2000).

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Sophie Kinsella ha uno stile molto colloquiale, giovane e soprattutto carico di umorismo. Avendo letto parecchie sue opere posso ormai tracciare uno schema di come si svolgono i suoi operati. Si parte dalla descrizione di un personaggio femminile (non ho ancora mai letto niente di suo dove ci sia un personaggio maschile) quasi sempre caratterizzato da una particolarità: tutti i suoi protagonisti sono degli imbranati.

Sono ragazze che vivono all’ombra di qualcuno o di qualcosa e in continua sindrome di inferiorità. E l’autrice descrive queste particolarità con un gran senso dell’umorismo tipico inglese che coinvolge il lettore fino all’ultima riga facendolo ridere fino alle lacrime.

Altra peculiarità della Kinsella è che dopo un inizio totalmente ilare interviene la parte drammatica: la protagonista trova un ostacolo, quasi sempre qualcosa a cui inizialmente non sa tener testa ma che alla fine riesce a risolvere brillantemente uscendone perfettamente cambiata e cresciuta. “Ho il Tuo Numero” è leggermente diverso da questo schema. C'è lo stesso climax ascendente ma con delle piccolo diversità, inoltre l’autrice mantiene il tono ironico fino alla fine, cosa che non ha fatto nei romanzi precedenti. 

 

NARRATORE DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Il narratore è un interno e si rivolge in prima persona. Il lettore vive con Poppy la sua avventura, provando i suoi sentimenti e percependo i suoi sentimenti, le sue idee e le sue opinioni. Questo metodo molto introspettivo permette al lettore di immedesimarsi con il protagonista e in questo modo è possibile commettere i suoi stessi errori di valutazione e poter cosi vedere come i personaggi stessi all’interno del romanzo cambino e si modifichino. Benché non sia una vera modifica ma semplicemente un errore di valutazione da parte della protagonista. 

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Come in tutte le sue opere, Sophie Kinsella dà l’iniziale impressione di non voler trattare tematiche particolari. Lei parla semplicemente di una ragazza imbranata che si rapporta col mondo con la sua inadeguatezza.

Solo un lettore attento può però notare come invece l’autrice tratti moltissime tematiche: l’introspezione personale, il matrimonio e come una donna dei giorni nostri lo vede, come se lo immagini e come in realtà si rivela.

Il tema del matrimonio è in particolar modo un tema molto caro a Sophie Kinsella e per quanto lei ne parli in termini ironici e anche canzonatori, alle volte si nota come per lei sia un dogma importante ed essenziale da non prendere sottogamba. Credo che in questo romanzo questo suo punto di vista prenda particolarmente forma e vengano fuori in modo particolare le sue idee a riguardo. 

 

COMMENTO DEL LIBRO ''HO IL TUO NUMERO'': Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''

Di tutti i libri che ho letto della Sophie Kinsella questo è indubbiamente uno dei più belli. Differisce leggermente dallo schema adottato dall’autrice, ovvero: ragazza imbranata che si trova in una situazione difficile, riesce a uscirne, cambia radicalmente.

In questo romanzo il cambiamento è già intrinseco nella protagonista, solo che non se ne rende conto. In realtà lei non cambia, ma le sue caratteristiche vengono fuori leggendo finché non ci troviamo davanti a una Poppy che non è una persona diversa, ma è la stessa dell’inizio, solo che non lo sa.

Lo stile umoristico della Kinsella poi non abbandona mai il lettore, assume rari momenti di serietà ma fino alla fine si ride a crepapelle anche degli episodi più insignificanti, e anche questa è una diversità rispetto agli altri romanzi dove l’autrice sul finale assumeva un tono serio, quasi drammatico. Inoltre non si può davvero non innamorarsi della protagonista, pasticciona e quasi ridicola, ma dal gran cuore e dai tanti talenti nascosti.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Ho il tuo numero''Indice dell'Analisi del Libro ''Ho il tuo numero''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare