Recensione ''Eugénie Grandet'' (Libro di Honorè de Balzac) - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Eugénie Grandet''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Eugénie Grandet”.
  • Titolo originale: "Eugénie Grandet".
  • Autore: Honoré de Balzac; 
  • Nazionalità Autore: Francese; 
  • Data di Pubblicazione: 1833; 
  • Editore: Garzanti; 
  • Genere: Classico; 
  • Pagine: 174 pagine; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

Recensione del Libro “Eugénie Grandet” di Honoré de Balzac del 1833, genere Classici. Evidenzieremo il riassunto del libro “Eugénie Grandet”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Eugénie Grandet” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': 

Honoré de Balzac è probabilmente, con Victor Hugo ed Alexandre Dumas, il più grande scrittore francese mai nato e, di sicuro, uno fra i più grandi di tutti i tempi e di tutte le nazioni.

Le sue vicende personali (sempre in corsa contro i debiti che lo soffocavano e prolificissimo dal punto di vista letterario) e la sua immensa opera, la “Commedia Umana”, ne sanciscono l'ingresso di diritto nel grande panthèon dei più grandi artisti di ogni tempo, egli ha saputo restituirci una visione disincantata, spesso amara e tragicamente reale di un'età – quella della Restaurazione all'indomani della caduta di Napoleone e dell'ascesa della borghesia – che ha trovato in lui il suo migliore interprete. Nei suoi romanzi la borghesia, con i suoi vizi, i suoi peccati e le sue illusioni, è dipinta con l'abilità di un pittore, attraverso la narrazione di storie indimenticabili e la creazione di personaggi che resteranno immortali, come Papà Goriot, Eugènie Grandet, Lucien de Rubemprè, ecc.

Honoré de Balzac nacque a Tours nel 1799. Trascorse una difficile infanzia, lontano dalla famiglia e soprattutto dall'adorata sorella Laure, nel Collegio di Vendome, uscito dal quale, a causa di un forte esaurimento nervoso, si trasferì con l'intera famiglia a Parigi. Avviatosi dapprima con scarso coinvolgimento verso la carriera legale, decise di abbandonarla per dedicarsi totalmente alla letteratura, decisione che lo pose in aperto contrasto con la madre, che gli garantì una pensione minima, appena sufficiente per la sopravvivenza.

Ma Balzac non smetteva di sognare in grande e trascorse la vita a tentare imprese enormi, tutte fallimentari, e a compiere spese folli che poi non riusciva a coprire. L'intera sua esistenza è caratterizzata da questi alti e bassi economici e dalla continua fuga dai creditori che lo perseguitavano (fu anche in prigione per poco tempo) ed ai quali non riusciva a pagare interamente i propri debiti nonostante l'immenso successo delle sue opere e la fama che lo accompagnava ovunque arrivasse.

Amò moltissime donne, ma il suo più grande amore fu una nobildonna ucraina che gli scrisse con lo pseudonimo di "straniera" per complimentarsi della sua opera e che si rivelò poi essere la Contessa Eva Hanska. Con la donna Balzac iniziò una lunghissima relazione, per alcuni anni soltanto epistolare nonostante sporadici incontri in Svizzera ed in Austria, che lo scrittore si ostinò caparbiamente a portare avanti anche quando aveva al suo fianco a Parigi altre donne e che si concluse finalmente nel 1850 con il matrimonio dei due, visto che nel frattempo Eva era rimasta vedova. Ma il matrimonio, celebrato in Russia, dove lo scrittore aveva raggiunto la donna, giunse troppo tardi. Rientrato a Parigi nel giugno dello stesso anno, Balzac iniziò a stare male ed in breve tempo la sua avventurosa esistenza si consumò. Morì il 18 agosto 1850 fra atroci sofferenze nella bellissima casa che aveva allestito e preparato lui stesso per l'amata moglie.

Fra le sue maggiori opere, più di cento raccolte nella monumentale “Commedia Umana”, si ricordano: “Eugènie Grandet”, “Papà Goriot”, “Le illusioni perdute”, “La cugina Bette”, “Il cugino Pons”, “Un tenebroso affare”.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il romanzo, pubblicato nel 1833, racconta la storia di una ragazza semplice e ingenua, ma dall'anima dolcissima, Eugénie Grandet, che vive nella propria casa di Saumur con l'amata madre ed il padre, Monsieur Grandet. L'uomo, vignaiolo, è ricchissimo ed avarissimo – degno di figurare accanto all'avaro di Moliere nella storia dei "tipi" immortalati sulle pagine letterarie – ed ha trascorso la sua intera esistenza ad accumulare ricchezze conducendo una vita miserrima, che ha imposto anche alla moglie ed alla figlia. Il giorno del compleanno di Eugénie è sua consuetudine regalare una moneta alla ragazza e contare tutto il gruzzolo di quelle regalate ai precedenti compleanni e che la figlia è costretta a conservare e non spendere.

D'improvviso nella tranquilla e monotona vita di questa famiglia irrompe Charles, nipote di Grandet, che giunge da Parigi e chiede ospitalità allo zio per qualche giorno. In verità il padre del ragazzo, e fratello di Grandet, sta fallendo e spera in un suo aiuto finanziario, ma il fallimento è inevitabile, tanto che durante la permanenza a Saumur di Charles giungerà notizia del suo suicidio a Parigi.

La sventura che ha colpito il ragazzo lo rende ancora più dolce agli occhi di Eugénie, che s'innamora ingenuamente del cugino. Destinato dallo zio a cercare fortuna nelle Indie, il ragazzo è costretto a partire, non prima però di avere giurato amore eterno a Eugénie che, da parte sua e trasgredendo a tutti gli ordini del padre, gli consegna tutto il suo oro.

Quando il padre lo scopre maledice la figlia condannandola a restare chiusa nella sua stanza ed a sopravvivere con solo pane ed acqua. Soltanto grazie all'intercessione della madre la ragazza verrà liberata, ma il colpo subito dalla povera donna per il comportamento del marito è troppo grande, Madame Grandet muore poco tempo dopo.

Eugénie sarebbe sua erede, ma, circuita dal padre, decide di rinunciare in suo favore alla propria parte di eredità. L'accumulare ossessivo richezze non può salvare, però, il vecchio Grandet dalla morte, l'uomo muore tempo dopo contemplando i propri ori un'ultima volta.

Eugénie è ora una donna libera e ricca, in attesa della felicità che le toccherebbe, ma un'improvviosa lettera di Charles, l'unica scritta dal cugino in tutti gli anni di lontananza, ledarà l'ultima delusione.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

I personaggi principali del libro sono:

- Eugénie Grandet, protagonista della storia. Ragazza semplice, buona e ingenua. Ama profondamente la madre e ubbidisce rispettosamente agli ordini paterni. L'unico suo atto di "ribellione" sarà consegnare il suo denaro all'amato cugino.

- Papà Grandet, padre di Eugénie, è uno fra i personaggi più riusciti della penna di Balzac, uno fra i più indimenticabili. Incarna il tipo dell'avaro in modo a dir poco perfetto, tanto da essere degno di rubare il ruolo all'altro celebre avaro, quello ideato il secolo prima da Molière. Vive unicamente per accumulare ricchezze e per contemplarle ed all'infuori di esse non è in grado di provare alcun tipo di sentimento.

- Madame Grandet, moglie di papà Grandet e madre di Eugénie, ama teneramente la figlia e cercherà di proteggerla dall'ia paterna quando il marito scoprirà che Eugénie ha ceduto il suo oro al cugino.

- Charles, cugino di Eugénie, è giunto da Parigi dove suo padre sta per essere dichiarato fallito. Dopo il suicidio del padre lo zio lo spedirà nelle Indie, ma prima della partenza Eugénie, innamorata di lui, gli cederà tutto il suo denaro.

- Nanon, domestica in casa Grandet.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

La storia è ambientata in una cittadina di provincia francese, Saumur, come avviene soprattutto nei primi romanzi di Balzac, e non nei salotti parigini in cui lo scrittore trascorse gran parte dell'esistenza e che descrisse con così grande bravura negli anni successivi. Le descrizioni, minuziose ed impietose, della cittadina di Saumur e della casa del vecchio Grandet sono funzionali in modo determinante per la storia perchè contribuiscono a far risaltare la personalità dell'avaro, di cui sembrano essere lo specchio e, dall'altro lato, evidenziano la drammaticità della storia di Eugénie.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

L'azione si svolge nei primi anni del XIX secolo. Ci sono riferimenti all'età napoleonica ed in ogni caso Papà Grandet, con la sua ossessione per l'oro, la sua avidità e la sua innegabile bravura nello stipulare affari redditizi è degno figlio del suo tempo, un tempo in cui non sembra più contare la nobiltà di nascita, per scalare le vette del potere, ma quella data dal possesso delle ricchezze e del denarto. A suo modo anche Charles, alla fine cinico e materialista, potrebbe apparire figlio del suo tempo, preoccupato come è dalla necessità di fare un buon matrimonio.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

Primo fra i più celebri romanzi di Balzac, Eugènie Grandet è un piccolo gioiello in cui si assapora lo stile coinvolgente, pungente e amaro del più grande Balzac. Ottime le descrizioni degli ambienti provinciali, lontani dalla vita parigina in cui la protagonista trascorre la sua tranquilla esistenza, superlative ed insuperabili le descrizioni dei personaggi, primo fra tutti il vecchio Grandet, erede a pieno titolo del più celebre avaro letterario, quello di Moliere.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

Il narratore è, come spesso accade nei romanzi di Balzac, onnisciente.

Sa già tutto, ma non rivela nulla, lasciando il lettore in uno stato di suspance e, spesso, di illusione su quello che il futuro evolversi della storia. In alcuni punti la narrazione si fa molto amara e denota una profonda partecipazione da parte dell'autore che si trova vicino ai personaggi, soprattutto a quelli positivi, come accade qui con Eugénie, quasi compiangedoli con dolcezza.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

Nonostante la protagonista del romanzo sia la dolce Eugénie, il personaggio del padre, avaro, taccagno e ossessionato dal denaro, dalle ricchezze e dagli ori, le ruba spesso il ruolo. Così la tematica principale del romanzo appare, a mio avviso, proprio quest'ossessione che tormenta quest'uomo, che dona le monete alle figlia nel giorno della sua festa, soltanto con lo scopo di ricontarle ogni anno, compiacendosi con sè stesso di come quel piccolo gruzzolo d'oro vada crescendo e vincolandone l'uso, la ragazza non può infatti spenderle e la tragedia scoppierà proprio quando ne farà dono all'amato cugino.

Quest'uomo così avaro da sacrificare all'oro gli affetti da padre – e che si pone in netta contrapposizione con l'altro celebre padre balzachiano, Papà Goriot, che al contrario aveva riservato tutte le sue ricchezze alle figlie condannandosi alla miseria più nera – non commuove, come fa Goriot, ma disgusta. Eugénie è una vittima, una sua vittima, e se ne accorgerà troppo tardi.

L'uomo, dal suo canto, impietosisce per questo tormento che vive, ma non merita sentimenti buoni. Anch'egli si condanna ad un'esistenza a dir poco pidocchiosa, dove ogni spesa è pesata e ogni uscita è centellinata, ma non in virtù dell'amore, bensì dell'avarizia.

Altro tema toccato, cui deve farsi necessariamente cenno, è l'amore illusorio provato da Eugénie per Charles, il cugino entrato d'improvviso nella sua vita e con cui la povera ragazza aveva sognato di costruire un futuro. L'immagine finale del ragazzo, che torna a rivolgersi a lei unicamente per saldare il debito e che pare avere scordato tutte le promesse d'amore scambiate, infrangerà definitivamente le speranze dell'ingenua protagonista e la metterà dinnanzi alla realtà più cruda, quella di avere sperato invano.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''EUGENIE GRANDET'': Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''

Eugènie Grandet” è senza alcun dubbio uno dei romanzi più conosciuti, fra quelli scritti da Balzac, e da cui sono state tratte più trasposizioni cinematografiche. Del resto la storia si presta bene, quella di una ragazza che vive sotto lo tirannia di un padre avaro e che vede nel cugino, apparso d'improvviso nella sua vita, un'ancora di salvezza.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Il sentimento nato nel suo cuore per il ragazzo, se risulta quasi scontato, è di certo comprensibilissimo, ma la fine sarà spietata proprio per lei, che agli occhi del lettore non meritava tale punizione: l'amore è soltanto illusorio, la giovane donna è condannata a restare nel suo mondo sempliciotto e addormentato, così lontano da quello dei suoi sogni, poichè il cugino non l'ama più, e probabilmente non l'ha mai davvero amata.

Il dramma intimo di Eugénie come donna, che ama e non è amata, e come figlia, che in nome di quell'amore aveva ferito a morte il proprio padre, è profondamente sentito dall'autore che lo rappresenta magistralmente e che, attraverso le sue parole, consente al lettore di viverlo sulla propria pelle.

Eugènie Grandet” è un esempio sublime della prosa balzachiana, è perfetto sotto ogni punto di vista – dalle ambientazioni ai personaggi ai dialoghi – e se resta un grande classico, la lettura è di certo obbligata e restituirà anche al lettore meno in sintonia col grande scrittore francese una storia di stupefacente modernità, nonostante l'ambientazione risalga oramai a due secoli fa. Pertanto non posso che consigliarlo a tutti come uno di quei libri che non dovrebbero mancare nel bagaglio culturale di nessuno di noi.

 

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Eugénie Grandet''Indice dell'Analisi del Libro ''Eugénie Grandet''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare