Recensione ''Cercando Alaska'' (Libro di John Green) - 4.8 out of 5 based on 11 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Cercando Alaska''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Cercando Alaska”.
  • Titolo originale: "Looking for Alaska".
  • Autore: John Green; 
  • Nazionalità Autore: Statuinitense; 
  • Data di Pubblicazione: 2005; 
  • Editore: Rizzoli (collana Oltre); 
  • Genere: Romanzo contemporaneo; 
  • Pagine: 299 p., brossura;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,5 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': 

John Michael Green (Indianapolis, 24 agosto 1977) è uno scrittore statunitense, blogger e critico.

Ha vinto nel 2006 il Pritz Award per il suo primo romanzo “Cercando Alaska” ed ha raggiunto il primo posto nella New York Times bestseller list del gennaio 2012 grazie al suo ultimo, “Colpa delle stelle”.

Green nasce ad Orlando per poi frequentare la Indian Springs School, un collegio e scuola diurna fuori da Birmingham in Alabama.

Si diploma al Kenyon College nel 2000 specializzandosi in Inglese e studi religiosi.

Dopo aver lasciato l'università, Green passa cinque mesi lavorando come cappellano in un ospedale infantile per poi iscriversi alla University of Chicago Divinity School, che però non frequenterà. La sua esperienza lavorativa con bambini affetti da malattie mortali lo ispirerà in seguito a scrivere “Colpa delle stelle”.

Green vive per svariati anni a Chicago, lavorando per il giornale Booklist come assistente editoriale di recensioni letterarie e production editor, mentre scrive “Cercando Alaska”.

Durante il suo soggiorno a Chicago, recensisce centinaia di libri, in particolare di narrativa, sull'Islam o gemelli siamesi.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Inoltre scrive recensioni di libri per il The New York Times Book Review e scrive per il National Public Radio's All Things Considered e per WBEZ, una stazione radiofonica pubblica di Chicago. Green si trasferisce poi a New York, dove vive per due anni mentre la moglie frequenta una scuola di specializzazione.

Attualmente, Green vive ad Indianapolis con la moglie Sarah (conosciuta anche come "Lo Yeti" poiché ha richiesto espressamente di non essere mai compresa nei video blog del marito), i figli Henry e Alice e il suo cane Willy, un West Highland White Terrier.

Durante il ritrovo live su Google+ dell'autore con il Presidente Barack Obama del 14 febbraio 2012, Green ha annunciato l'arrivo di un secondo figlio chiedendo al presidente come dovesse chiamare la figlia, se Eleanor o Alice.

Il presidente non ha risposto alla domanda, ma ha detto a Green di ricordare alla figlia di non dimenticarsi di essere meravigliosa ("not forget to be awesome"; una parafrasi dello slogan dei Vlogbrothers) con sorpresa dello stesso Green e della moglie.

John Michael Green ha scritto anche: “Cercando Alaska” (2005), “Will ti presento Will” (2011), “Colpa delle stelle” (2012).

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Miles Halter abbandona casa sua in Florida per frequentare il terzo anno delle superiori alla Culver Creek in Alabama, utilizzando come argomento per tale scelta le ultime parole di François Rabelais "Me ne vado in cerca di un grande forse" poiché anch'egli vuole cercare il suo grande forse prima di morire.

A Miles piace moltissimo leggere biografie e in particolare gli piace memorizzare le ultime parole famose dei vari personaggi di cui legge la vita.

Poco dopo essere arrivato alla Culver Creek, Miles incontra il suo compagno di stanza, Chip "Il Colonnello" Martin. Il Colonnello lo ribattezza subito "Ciccio", un soprannome volutamente ironico poiché Miles è in realtà alto e magrolino.

La loro amicizia porta Miles a conoscere Alaska Young, una ragazza stupenda, enigmatica ma emozionalmente instabile. Miles però mette da parte i momenti di rabbia della ragazza, e se ne innamora.

Alla vigilia del suo primo giorno alla Culver Creek, Ciccio viene buttato giù dal letto, avvolto nel nastro adesivo e buttato nel lago lì vicino da un gruppo di studenti della Culver Creek ricchi e pieni di sé dell'area di Birmingham.

Il gruppo è chiamato "Settimana Corta" poiché durante la settimana stanno a scuola, mentre nei weekend tornano alle loro "perfette e climatizzate vite in Birmingham”.

Il buttare nel lago i nuovi studenti è ormai uno scherzo consueto, ma l'avvolgerli nel nastro adesivo non lo è altrettanto, differenza che porta Il Colonnello a comprendere che quello fatto al suo amico non era il solito scherzo per i novellini.

Dopo aver preso parte ad una guerra di scherzi con i Settimana Corta, il Colonnello e i suoi amici diventano l'uno più vicino all'altro e Ciccio s'innamora di Alaska.

Una notte, mentre stavano bevendo, Alaska, il Colonnello e Ciccio giocarono a "obbligo o verità": Miles bacia Alaska perché lei lo sfida, ma poi riceve una telefonata e da di matto.

Così chiede l'aiuto del Colonnello e di Ciccio per aiutarla a scappare da Culver Creek. I due la assecondano, ma continuano a non sapere perché Alaska si comporti così o tanto meno dove voglia andare.

Una notte che sembrava l'inizio di qualcosa diventa per sempre la fine, si spezza un filo conduttore nella vita di tutti.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

Il protagonista di “Cercando Alaska” è Miles, un ragazzino di 16 anni che decide di cambiare scuola perché vuole andare in cerca del suo Grande Forse. È questa la spiegazione che darà ai suoi genitori per la scelta di voler frequentare la Culver Creek in Alabama, citando loro le ultime parole famose di François Rabelais.

Miles ha infatti la strana passione per le biografie ma soprattutto per le ultime parole pronunciate dai vari personaggi famosi prima di morire di cui legge. Ciccio è il suo soprannome, ironicamente scelto dal suo compagno di stanza perché è magro come un chiodo.

Un ragazzo assai povero, che si ritrova ad odiare ‘i settimana corta’ (i ricchi) soltanto perché loro hanno quello che lui desidera, divertente, simpatico e INTELLIGENTE, si da il caso che sia un piccolo genio in matematica (dovrebbe insegnarmi qualcosa) ed è il numero uno quando si tratta di scherzi e di vendetta. Lui sarà il primo amico di Ciccio (Miles).

Anche lui ha una fissazione particolare, la goegrafia, più precisamente conosce tutti gli stati del mondo in ordine alfabetico e tutte le loro capitali.

Alaska, il personaggio che mi piace di più in questo libro, è una ragazza molto lunatica, prima dolce, poi cattiva... un miscuglio di emozioni in una sola persona, un uragano che lei stessa non riesce a sorreggere, segnata da un passato che non riuscirà a dimenticare.

La prima cotta di Miles. Ama leggere e si è creata in camera la sua personale “biblioteca della vita” che contiene tutti i libri che vuol leggere prima di morire.

Takumi un sorprendente talentuoso rapper, amico di tutti e tre. La sua fissazione è scoprire le cose, un improvvisato detective, che vuole sempre sapere tutto ciò che succede, chi è coinvolto e chi sono i colpevoli.

Lara è una ragazza di origine rumena e un’amica di Alaska che per un brevissimo periodo sarà la ragazza di Miles, ed entrerà così nel gruppo di amici. In ultimo abbiamo Mr Starnes, soprannominato dai ragazzi “l’Aquila”.

È il preside degli studenti alla Culver Creek. Particolarmente rigoroso quando si parla di cose come fumare sigarette, bere alcol nel campus e fare sesso, ma in generale si interessa molto dei suoi studenti. Miles, Alaska, il Colonnello, Takumi e Lara gli fanno più scherzi durante tutto il romanzo.

 

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

L’intero romanzo “Cercando Alaska” è ambientato alla Culver Creek, quasi tutti gli avvenimenti più importanti si svolgono all’interno del campus. Questo ci viene descritto da Miles con vari dettagli. La struttura è composta da dei edifici a un solo piano, con sedici camere ciascuno, disposti a forma di stella intorno a un grande spiazzo erboso.

Le stanze che conosceremo meglio sono quella di Milse e del Colonnello, abbellita da qualche poster, un planisfero, un divano tutto scassato e un tavolino da caffè improvvisato con il balule di Miles. Quella di Alaska invece è un po’ più femminile, ci sono delle candele ma soprattutto tanti tanti libri, quelli che compongono la sua “biblioteca della vita”.

Intorno al campus ci sono poi un bosco, un laghetto e un fiume (il Culver) che ne disegnano i limiti. Tutti e quattro i ragazzi passeranno anche qualche notte qui fuori nascosti in un granaio per organizzare un grande scherzo.

I protagonisti infatti usciranno poche volte da questi spazi, oltre che per andare a comprare sigarette e alcolici, un’occasione sarà per il giorno del ringraziamento, che Miles e Alaska passeranno nella roulotte del Colonnello e la mamma Dolores a New Hope.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

“Cercando Alaska” è un romanzo contemporaneo ambientato ai giorni nostri, diciamo negli anni ’90 per essere un po’ più precisi.

L'aspetto originale e unico del romanzo è rappresentato dalla sua struttura, esso è infatti diviso in due parti più una parte centrale e gli eventi sono tutti raccontati in ordine cronologico.

I capitoli della prima parte sono quelli che precedono l'evento centrale e la scansione dei capitoli è in ordine decrescente fino ad arrivare al punto centrale che cambierà tutto e metterà le basi per la seconda parte che rappresenterà appunto le conseguenze dell'evento principale.

Ciò che è successo in me era una continua attesa dell'evento centrale e man mano che mi avvicinavo cresceva l'ansia e la speranza, ma proprio non mi sarei immaginata che il libro avrebbe preso quella determinata piega.

Non vi spoilerò l'evento perché vi rovinerei tutto il gusto della lettura, ma ciò che posso dirvi è che davvero mi ha sconvolto e devastato.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

Lo stile di John Green in “Cercando Alaska” è semplice e diretto. In alcuni passaggi diventa quasi “fanciullesco” ma a tutto diritto visto che si tratta di una storia narrata da un sedicenne. Ci sono molti dialoghi che rendono davvero scorrevole e vivace la lettura.

Green, anche in questo romanzo (come avevo già notato in “Colpa delle stelle”) ha l’abitudine degli “elenchi puntati” fatti dai narratori quando vogliono dare le motivazioni di certe scelte.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

Come accennavo poco fa il narratore in “Cercando Alaska” è Miles, il protagonista. È lui a raccontarci in prima persona tutto ciò che accade, come si sente e quali sono i suoi sogni. Trovo che la scelta del narratore interno sia azzeccata in questo tipo di romanzo perché aiuta il lettore a entrare meglio nella storia e sentirsi più partecipe.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

“Cercando Alaska” è un romanzo di evoluzione, Miles cresce e noi con lui, crescono le domande che ci si pone e la voglia di trovare le risposte. Miles è alla ricerca del suo Grande Forse e scoprirà con l’andare del tempo quello che sta cercando, o almeno lo capirà in parte.

Ama l'imperfetto tuo prossimo con l'imperfetto tuo cuore”.

È un libro che tratta di temi dell'adolescenza: amicizia, scuola, sesso, amore in modo intenso, come in ogni romanzo di John Green. È vero che si parla d’amore in questo romanzo ma non è la classica storia d’amore tra due adolescenti, infatti Miles è innamorato di Alaska ma lei non ricambia il sentimento allo stesso modo.

Lo vediamo quindi struggersi per lei a causa di questo sentimento così forte e solo sul finale scopriremo che non è l’unico a essere così innamorato di Alaska.

Ma si parla anche di dolore e di perdita. I protagonisti si troveranno a dover affrontare un lutto improvviso e dovranno capire come superarlo, ognuno a modo suo ma comunque uniti dalla grande amicizia che li lega.

Senza rendertene conto ti ritrovi anche tu, coinvolto come lettore, a chiederti se avresti potuto fare qualcosa per evitare che questa tragedia accadesse.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''CERCANDO ALASKA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''

Ho iniziato questo libro senza avere la minima idea di cosa aspettarmi, mi ero imbattuta on line in tantissimi commenti positivi durante la stesura della mia recensione di “Colpa delle stelle” dello stesso autore, così l’ho comprato e iniziato senza nemmeno leggere la trama… cosa stranissima per me! Il risultato??

“Cercando Alaska” è un libro davvero indimenticabile e stupendo, e John Green è sicuramente diventato uno dei miei scrittori preferiti.

La trama non è che sia originale o innovativa, ma come lo scrittore l'ha fatta svolgere, quello sì che è genio. Una trama che sembrava non avere niente di speciale… e invece è stata una lettura completa e ricca.

C'ero anch'io alla Culver Creek, ho vissuto anch'io le loro avventure e i loro scherzi, ero anch'io frustrata per quel colpo di scena…

I personaggi sono realissimi e credibilissimi: c'è stato un personaggio però che soprattutto mi ha sorpreso: Alaska. Così saggia, particolare, matura, forte, emotiva e sensibile. Un personaggio che mi ha davvero piacevolmente sorpreso, conoscendo la sua storia, le sue paure, le sue avventure e le sue emozioni.

Sono arrivata alla conclusione che “Cercando Alaska” è un libro unico come tutti quelli che portano la firma di quest'autore in copertina, scritto in modo semplice ma d'impatto, familiare e divertente anche tra le lacrime. Riesce a strapparti sia lacrime di ilarità che di tristezza e questa non è una capacità che hanno tutti gli scrittori!

 

+27k Melissa Radice

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Cercando Alaska''Indice dell'Analisi del Libro ''Cercando Alaska''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare