Recensione ''Buona Apocalisse a tutti!'' (Libro di Terry Pratchett e Neil Gaiman) - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Buona Apocalisse a tutti!”.
  • Titolo originale: "Good Omens".
  • Autore: Terry Pratchett e Neil Gaiman;
  • Nazionalità Autore: Entrambi inglesi;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 1990, in Italia nel 2007;
  • Editore: Mondadori (collana “Strade Blu”);
  • Genere: Fantasy umoristico;
  • Pagine: 381 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 5 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': 

Sir Terence David John Pratchett (meglio conosciuto semplicemente come Terry Pratchett) nasce il 28 aprile 1948 a Beaconsfield, in Inghilterra. Il suo primo racconto viene pubblicato quando lui ha solo 13 anni, e a 17 lascia la scuola per lavorare come giornalista per il “Bucks Free Press”, dove pubblica anche alcuni racconti.

Nel 1968 si sposa con la moglie Lyn. Nel 1971 viene pubblicato “Il popolo del tappeto”, il primo romanzo di Pratchett ad avere un certo successo, e 5 anni dopo nasce sua figlia Rhianna.

Nel 1980 inizia a lavorare come addetto stampa per la GEGB, ovvero la società di stato britannica per la produzione di energia elettrica, e 3 anni dopo pubblica “Il colore della magia”, primo romanzo della saga di Mondo Disco, che avrà un successo tale da convincere la BBC a trasmetterlo come serial in sei parti, aumentando ulteriormente la sua notorietà.

Nel 1987 esce il suo quarto romanzo di Mondo Disco (e primo della saga "Morte") intitolato “Morty l’apprendista” e decide di lasciare il suo lavoro alla GEGB per potersi concentrare esclusivamente sulla scrittura.

Della saga "Morte" scrive anche il secondo volume "Il Tristo Mietitore" ed il terzo volume "All'Anima della Musica".

Da lì in poi il suo successo è in continua crescita, e molto suoi libri raggiungono i primi posti delle classifiche.

Nel 1998 viene insignito del titolo di Ufficiale dell'Order of the British Empire per servizi alla letteratura, e nel 2009 viene investito Cavaliere dalla regina Elisabetta; in quest’arco di tempo riceve anche 8 lauree honoris causa e alcuni premi letterari.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Nel 2007 gli viene diagnosticata una rara forma di morbo di Alzheimer, a causa del quale è costretto a dettare i suoi libri al suo assistente o al computer usando un programma di riconoscimento vocale, e ha più volte dichiarato di avere intenzione di commettere un suicidio assistito prima che la malattia raggiunga un punto critico.

Neil Richard MacKinnon Gaiman (o più semplicemente Neil Gaiman) nasce il 10 novembre 1960 a Portchester, nell’Hampshire. Inizia la sua carriera all’inizio degli anni ‘80 come giornalista, ma i suoi primi successi sono legati soprattutto alle sue sceneggiature per i fumetti della DC Comics.

Il successo maggiore lo ottiene con la sceneggiatura della serie di graphic novel “The Sandman”, iniziata nel 1989 e terminata nel 1996 e realizzata in collaborazione con Dave McKean.

Nel 1985, dopo la nascita del suo primo figlio Michael, si sposa con Mary McGrath; anni dopo tuttavia i due divorzieranno, e nel 2011 Gaiman si risposerà con la cantautrice Amanda Palmer.

Il suo primo romanzo è proprio “Buona Apocalisse a tutti!”, scritto in collaborazione con Terry Pratchett, mentre il primo romanzo che realizza da solo è “Nessun dove”, di cui è stata realizzata anche una mini serie dalla BBC. Nel 1994 collabora con Alice Cooper per la realizzazione del suo concept album “The Last Temptation”.

Tra il 2000 e il 2012 riceve diversi premi letterari, e dai suoi libri “Stardust” e “Coraline” sono stati tratti due film.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Il mondo sta per finire, e per essere precisi finirà sabato prossimo. L’Apocalisse è vicina, e gli unici sulla Terra a essere a conoscenza di quanto sta per accadere sono Azraphel e Crowley, rispettivamente un angelo e un demone che vivono su questo pianeta a contatto con gli esseri umani da quando questi ultimi sono stati creati.

Entrambi dovrebbero essere felici che la missione per cui sono stati inviati qui (ovvero preparare il terreno per l’Armageddon) si stia avvicinando al termine; tuttavia, entrambi si sono affezionati alla Terra e agli uomini.

E anche se non sarebbe dovuto capitare, tra i due già da tempo si è instaurata una sorta di alleanza, perché alla lunga anche il peggior nemico diventa un amico, se è l’unica faccia che incroci in maniera abbastanza frequente per 6000 anni.

E così i due decidono di sventare o quanto meno rimandare l’Apocalisse, e l’unico modo per farlo è cercare di neutralizzare l’Anticristo. Ma l’Anticristo è solo un bambino, e proprio a Crowley spetta il compito di affidarlo alle cure di un diplomatico americano, che lo crederà suo figlio.

L’angelo e il demone decidono di diventare gli educatori del bambino, nella speranza che l’influsso benefico e quello diabolico si neutralizzino a vicenda.

Col passare del tempo però il bambino non dimostra nessun segno dei suoi immensi poteri, che dovrebbero raggiungere il loro massimo potenziale al compimento degli 11 anni d’età.

Con la mancata consegna del Cane Infernale che sarebbe dovuta avvenire proprio quel fatidico giorno, Crowley e Azraphel capiscono definitivamente che qualcosa non va.

Che il bambino che hanno seguito per tutti questi anni in realtà non è l’Anticristo, per esempio. E che ci deve essere stato uno scambio, per cui il vero Anticristo è da qualche altra parte. Il problema è scoprire dove.

Nel frattempo i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse iniziano a muoversi, e si verificano strani accadimenti. Il tutto comunque riflette quanto accuratamente profetizzato da Agnes Nutter, l’unica strega veramente degna di questo nome, la cui ultima discendente, Anatema, sta a sua volta facendo del suo meglio per trovare l’Anticristo.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

- Crowley: Angelo caduto (o meglio, Angelo che se ne è Andato Giù a Zonzo più che Cadere). Presente sulla Terra dalla Creazione, si è affezionato a molti aspetti della vita su questo pianeta (i sonnellini, tanto per dirne una), ma la cosa che più invidia agli esseri umani è la loro inventiva, che nessun demone riuscirebbe mai ad eguagliare.

Detesta profondamente il XIV secolo; ama la tecnologia, la sua Bentley d’epoca e le sue piante d’appartamento sono le più rigogliose di tutta Londra.

- Azraphel: Angelo, anche lui sulla Terra dai tempi della Creazione. Molto pacato, è un grande amante (e collezionista) di libri antichi, con una predilezione per quelli profetici. Quando prova a pensare come una persona del XX secolo tende a gravitare intorno al 1950.

- Anatema Device: discendente professionista e occultista. È una ragazza determinata, pratica e intelligente. Ha vissuto tutta la propria vita tentando di decifrare le profezie della sua antenata Agnes Nutter, come i suoi antenati prima di lei; lei tuttavia è la migliore in questa attività.

- Newton Pulsifer: impiegato e recluta dei Cacciatori di Streghe. Ha un amore sconfinato per la tecnologia, che tuttavia non ricambia il favore. Per il resto è un ragazzo piuttosto mediocre; avrà comunque un ruolo nello sventare l’Apocalisse.

- Adam: Anticristo. Un simpatico bambino di 11 anni con un’immaginazione vulcanica, a capo di una banda composta da altri tre ragazzini.

- Shadwell: Sergente dei Cacciatori di Streghe. Vecchietto ossessionato dalla sua missione e che prova un odio profondo verso tutti, ma nonostante questo riesce a risultare simpatico alla sua vicina di casa, Madame Tracy.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

I personaggi coinvolti nel libro sono comunque molti:

- i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse (Morte, Guerra, Carestia e Inquinamento, che ha sostituito Pestilenza dopo che questo si è ritirato borbottando qualcosa sulla penicillina); 

- i Quattro Motociclisti dell’Apocalisse;

- Hastur e Ligur (due demoni);

- Suor Maria Loquace (suora satanista);

- Dog (Cane Infernale);

- un fattorino ed un intero schieramento di tibetani, alieni e atlantide;

- e, ovviamente, Agnes Nutter.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

La vicenda si svolge, ovviamente, in tutto il mondo: sono presenti episodi che riguardano una piccola isola nel Mediterraneo, un fast food americano, un piccolo stato africano, navi al largo del Giappone, Atlantide e molti altri luoghi ancora.

La parte principale tuttavia si svolge in Inghilterra, soprattutto a Londra (dove sia Crowley che Azraphel risiedono al momento) e a Lower Tadfield, una piccola cittadina immersa nella campagna inglese che è stata scelta come luogo dove attuare lo scambio di bambini grazie alla presenza di un piccolo aeroporto.

All’inizio della storia c’è un breve prologo che si svolge nel giardino dell’Eden.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

L’Apocalisse si svolge ai giorni nostri, in un anno non ben precisato. È certo però che inizierà un mercoledì e terminerà il sabato immediatamente successivo; pertanto, la maggior parte della storia si sviluppa nell’arco di quattro giorni.

C’è un capitolo iniziale che racconta ciò che accade quando l’Anticristo viene portato sulla Terra, undici anni prima dello scatenarsi definitivo dell’Armageddon, e prima ancora di questo un piccolo prologo che si svolge ai tempi della Creazione.

Sono presenti anche alcune digressioni nel diciassettesimo secolo, epoca in cui è vissuta Agnes Nutter; tuttavia, la vicenda riguarda tutta la storia dell’uomo, perciò sono presenti riferimenti a molti fatti accaduti in diverse epoche.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

Lo stile di scrittura utilizzato da Terry Pratchett e Neil Gaiman è molto scorrevole e accattivante; il tono è ironico e pungente. Ci sono molti passaggi da una scena all’altra, cosa che permette di seguire in parallelo le vicende dei vari personaggi, fino a quando queste si intrecciano l’una all’altra man mano che si procede verso il finale.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

Questo romanzo è narrato da una voce esterna ed onnisciente, cosa che permette di seguire le vicende, i pensieri e le emozioni di tutti i personaggi coinvolti. Questa d’altronde è una scelta spesso utilizzata sia da Terry Pratchett che da Neil Gaiman, essendo molto adatta a questo genere di racconti.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

Con questo racconto gli autori hanno affrontato temi molto seri e impegnativi, ma sono riusciti a farlo mantenendo sempre un tono leggero e ironico.

Senza dubbio, la tematica maggiormente affrontata è la costante “lotta” tra male e bene, intesi non tanto da un punto di vista assoluto quanto in relazione all’umanità; di conseguenza, molta enfasi è posta anche sul concetto di libero arbitrio.

Ciò che viene più volte ribadito in questo libro è che ogni uomo ha in sé il potenziale per essere sia estremamente buono che estremamente cattivo, e a ognuno spetta poi il compito di compiere le proprie scelte.

Un altro punto piuttosto rilevante, collegato al precedente, è quello della capacità inventiva dell’umanità, che ha permesso di realizzare sia grandi innovazioni tecnologiche, artistiche e letterarie sia le più crudeli stragi e torture.

Legato a questo tema, si ritrova anche quello della fantasia, che oltre a tutte le invenzioni citate ha partorito anche un’infinità di leggende metropolitane (molte delle quali vengono qui presentate).

Ma questo libro non si occupa solo dell’uomo: un altro tema portante infatti è quello relativo alla salvaguardia dell’ambiente, e più volte viene ribadito il modo in cui l’umanità ha sfruttato la natura, in modo egoistico e senza considerare le possibili conseguenze, consumando le risorse naturali e portando molte specie sull’orlo dell’estinzione.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''BUONA APOCALISSE A TUTTI!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''

Personalmente, ho trovato questo libro assolutamente geniale per tutta una serie di motivi, che includono la trama, i personaggi, le tematiche affrontate e il modo in cui vengono trattate.

È praticamente impossibile non amare Crowley e Azraphel (entrambi allo stesso modo; tifare solo per l’Inferno o per il Paradiso sarebbe impossibile), e si può solo provare ammirazione per Agnes Nutter (e ovviamente per le due menti che l’hanno creata).

Adam è probabilmente l’Anticristo più simpatico e adorabile che sia mai stato descritto, e riesce perfettamente a ricordarci che essere umani, tutto sommato, non è poi così male.

La scrittura di Terry Pratchett e Neil Gaiman scorre in modo incredibilmente piacevole, e spesso non si riesce a trattenere un sorriso (o addirittura una vera e propria risata) di fronte alle loro battute e alle vicende talvolta assurde che si vengono a creare.

Ma oltre a far ridere, questo libro è perfettamente in grado anche di far riflettere, sia sulla natura intrinseca dell’uomo che sul modo in cui stiamo trattando il nostro pianeta e i nostri simili (e pur essendo stato originariamente scritto 24 anni fa, purtroppo è ancora incredibilmente attuale).

Tutte le persone che conosco che hanno letto “Buona Apocalisse a tutti!” lo adorano; lo adorerete anche voi, credetemi.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''Indice dell'Analisi del Libro ''Buona Apocalisse a tutti!''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare