Recensione ''Aiuto Poirot!'' (Libro di Agatha Christie) - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Aiuto Poirot!''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Aiuto Poirot!”.
  • Titolo originale: "Murder on the Links".
  • Autore: Agatha Christie;
  • Nazionalità Autore: Inglese;
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 1923; 
  • Editore: Mondadori; 
  • Genere: Giallo; 
  • Pagine: 182 p., brossura 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,75 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “Aiuto Poirot!” di Agatha Christie del 1923, genere Giallo. Evidenzieremo il riassunto del libro “Aiuto Poirot!”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Aiuto Poirot!” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': 

Agatha Mary Clarissa Miller nasce nel 1890 a Torquay, in Inghilterra da padre americano.

Tra le sue opere si annoverano, oltre ai romanzi gialli che l'hanno resa celebre, anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.

Quando la piccola è ancora in tenera età, la famiglia si trasferisce a Parigi dove la futura scrittrice intraprende fra l'altro studi di canto. Orfana di padre a soli dieci anni, viene allevata dalla madre.

L'infanzia della Christie sarebbe una normale infanzia borghese se non fosse per il fatto che non andò mai a scuola. Anche della sua educazione scolastica si incaricò direttamente la madre, nonché talvolta le varie governanti di casa.

Inoltre, nell'adolescenza fece molta vita di società fino al matrimonio, nel 1914, con Archie Christie.

Il discreto successo di “Poirot a Styles Court” convince la giovane scrittrice a insistere su quella strada, ma con risultati modesti fino al 1926 quando, con “Dalle nove alle dieci” (The Murder of Roger Ackroyd), Agatha Christie conosce il vero successo diventando una delle autrici più lette d'Inghilterra.

I suoi personaggi maggiori sono famosi in tutto il mondo: i più celebri, protagonisti di buona parte della sua produzione letteraria e di una serie corposissima di adattamenti cinematografici e televisivi, sono l'investigatore belga Hercule Poirot e la simpatica vecchietta, nonché acuta indagatrice, Miss Marple.

Dopo la morte della madre e l'abbandono del marito Archie Christie, Agatha scompare e, dopo una ricerca condotta in tutto il paese, viene ritrovata ad Harrogate nell'Inghilterra settentrionale sotto l'effetto di un'amnesia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Un viaggio in treno per Bagdad le ispirò “Assassinio sull'Orient Express” (1934, Murder on the Orient Express) e la fece innamorare dell'archeologo Max Mallowan (di vari anni più giovane di lei!) che sposò nel 1930.

Inoltre nel 1930 fonda il Detection Club, un’associazione che riunisce i più grandi scrittori di libri gialli britannici, tenta un romanzo non poliziesco “Musica barbara”, scrive per il teatro l’opera “Akhenaton”, ambientata in Egitto.

La Seconda Guerra Mondiale ha non poche conseguenze sulla vita della scrittrice:

- i suoi diritti d’autore restano bloccati negli Stati Uniti per il conflitto;

- la figlia Rosalind si sposa e ha un bambino, ma resta ben presto vedova perché il marito cade in guerra; 

- deve momentaneamente abbandonare la residenza di Greenway Estate, ora trasformata in museo.

Anche se lo pubblicherà solo nel 1975, è proprio durante la Seconda Guerra Mondiale che la scrittrice scrive “Sipario” (1975, Curtain), il libro nel quale fa morire il suo personaggio più celebre, Poirot.

Dal 1950 scrive circa un romanzo l’anno e compone numerosi gialli teatrali.

I suoi libri sono stati tradotti in 103 lingue e ne sono stati venduti oltre 2 miliardi di copie. Fra i romanzi che ebbero più successo ricordiamo:

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

- “Poirot a Styles Court” (1920, The Mysterious Affair at Styles);

- “Aiuto, Poirot!” (1923, The Murder on the Links);

- “L'uomo vestito di marrone” (1924, The Man in the Brown Suit);

- “L'assassinio di Roger Ackroyd” (1926, The Murder of Roger Ackroyd);

- “Assassinio sull'Orient-Express” (1934, Murder on the Orient Express);

- “Poirot sul Nilo” (1937, Death on the Nile);

- “Il Natale di Poirot” (1938, Hercule Poirot's Christmas);

- “Dieci piccoli indiani” o “10 piccoli indiani” (1939, Ten Little Niggers);

- “È un problema” (1949, Crooked House);

- “Miss Marple: giochi di prestigio” (1952, They Do It with Mirrors);

- “Poirot e la strage degli innocenti” (1969, Hallowe'en Party);

- “Miss Marple: Nemesi” (1971, Nemesis);

- “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (1975, Curtain);

- “Addio Miss Marple” (1976, Sleeping Murder).

L'ultimo romanzo che ha come protagonista Hercule Poirot (Sipario) venne pubblicato poco prima della morte dell'autrice; è proprio in quel romanzo che (ironia della sorte!) Agatha Christie decide di far morire il suo famoso investigatore.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Il 12 gennaio 1976, all'età di 85 anni, Agatha Christie muore nella sua villa di campagna a Wallingford, vicino a Oxford, e ciò accade (ironia della sorte!) proprio quando lei stessa aveva decretato la morte dei suoi personaggi più celebri:

- pochi mesi prima si era decisa a pubblicare “Sipario: l'ultima avventura di Poirot” (o “Curtain”, pubblicato nel 1975, ma scritto 30 anni prima!) nel quale faceva morire il personaggio Poirot; 

- aveva terminato di scrivere “Addio Miss Marple” (o “Sleeping Murder”, pubblicato postumo nel 1976, Sleeping Murder) nel quale faceva morire il personaggio Miss Marple.

E’ sepolta nel cimitero di Cholsey e sulla sua lapide si può leggere l’epigrafe:

Tempo di riposo dopo tanto lavoro

Rifugio di pace dopo i giorni di tempesta

Riparo benedetto al termine della guerra

La morte è dolce dopo una vita così aspra”.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Hercules Poirot riceve una lettera dal signor Renauld, un milionario inglese, residente in Francia, che gli chiede di accorrere immediatamente da lui, senza fornire ulteriori spiegazioni.

Purtroppo Poirot e Hasting arrivano in Normandia quando il corpo del milionario è stato appena ritrovato pugnalato sul campo da golf accanto alla sua abitazione.

La signora Renauld è stata ritrovata legata e imbavagliata nella sua camera da letto, dove lei e il marito sono stati aggrediti la notte precedente da due uomini mascherati. Il figlio Jack è in Sud America per seguire gli affari di famiglia.

La scena del crimine è disseminata di indizi difficili da decifrare: un tubo di piombo, una lettera d’amore firmata “Bella”, un frammento di assegno intestato al cognome Duveen, e l’arma del delitto: un tagliacarte usato come pugnale.

Poirot segue le indagini in parallelo con la polizia locale: l’atteggiamento dell’Ispettore Gerauld è apertamente ostile, mentre il magistrato incaricato delle indagini, il signor Hautet, condivide di buon grado le informazioni in suo possesso con l’investigatore belga.

Si scopre ben presto, interrogando i domestici, che il signor Renauld aveva cambiato il suo testamento due settimane prima, lasciando tutto alla moglie e diseredando il figlio, in seguito ad un litigio.

Poirot nel frattempo riconosce Madame Dubreuil, la vicina di casa dei Renauld, come l’indiziata di un caso di omicidio di molti anni prima e Jack ritorna dal suo viaggio d’affari: il giovane ammette di aver discusso con il padre che non condivideva la sua decisione di sposare Marthe Debreuil, ma afferma di non sapere nulla delle modifiche al testamento.

Mentre Poirot è a Parigi per fare delle indagini, viene trovato il corpo di un uomo sfigurato, morto di epilessia ma pugnalato dopo il decesso.

Jack viene arrestato da Girauld, ma Poirot, che non è convinto della colpevolezza del ragazzo perché trova delle incongruenze negli indizi, continua le indagini.

Collegherà i delitti oggetto delle indagini con un omicidio avvenuto alcuni anni prima e riuscirà così a far combaciare tutti i pezzi del puzzle e a sciogliere i nodi della matassa con il suo consueto acume e la sua metodica capacità di deduzione.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Tra tutti i personaggi del romanzo s’impone la figura dell’investigatore belga Hercules Poirot, un ometto dalla testa ad uovo, dotato di insolito acume, di una capacità di deduzione fuori dal comune e di grande senso dell’umorismo.

È un maniaco della simmetria e dell’ordine: facendo colazione si lamenta persino di un toast fatto con fette di pane non perfettamente simmetriche.

Intercala spesso i suoi discorsi con espressioni francesi non tradotte e spesso si lamenta di non trovare “ordine e metodo” nello stile di vita britannico.

Questa posizione si accentua nelle differenze caratteriali tra il detective e il suo segretario, il Colonnello Hastings, e creerà quella dicotomia tra Inglesi e Francesi e tra Inglesi e resto degli Europei che diventerà un marchio distintivo dei romanzi della Christie che hanno per protagonista Poirot e che sarà sempre all’origine di pagine estremamente divertenti.

In particolare saranno oggetto delle critiche dell’investigatore la cucina inglese e la freddezza che impronta le relazioni sociali. In questo romanzo più di una volta Poirot abbraccia qualcuno con quello che Hastings definisce “gallico fervore” e solo in questa ambientazione francese i suoi atteggiamenti non saranno guardati con diffidenza.

- Come in “Poirot a Styles Court” accanto a Poirot c’è il Colonnello Hastings.

Con le sue domande a cui Poirot difficilmente dà una risposta è un personaggio che serve prevalentemente a sottolineare il processo deduttivo delle piccole cellule grigie dell’investigatore (processo deduttivo che non è assolutamente in grado di riprodurre) e complessivamente si tratta di un personaggio statico, sempre uguale a se stesso.

Ma questo romanzo è caratteristico perché qui Hastings si innamora e si sposa andando oltre il suo consueto e generico interesse per le belle donne.

- Marthe Daubreuil è la giovane ragazza francese che vive con la madre nella casa alla vittima. Hastings, molto sensibile al fascino femminile, la definisce una “delle più belle ragazze che io abbia mai visto”; Poirot, che va più all’essenza delle cose non ci trova nulla di particolare e afferma di vedere solo “una ragazza con gli occhi ansiosi”.

- L’ispettore Girauld, è arrogante e iperattivo. Da vero “segugio” non ama che il suo territorio sia invaso dall’investigatore belga. Poirot avrà comunque l’ultima parola, dimostrandosi di gran lunga superiore nell’interpretazione degli indizi e vincerà una scommessa.

- Madame Daubreuil è una bella e misteriosa donna francese che abita accanto alla vittima e che gli faceva spesso visita in assenza della moglie. Forse tra i due esisteva una relazione clandestina?

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Buona parte del romanzo è ambientata in Normandia, in Francia, in un paesino d’immaginazione, Merlinville-sur- Mer, a metà strada tra Calais e Boulogne, località di villeggiatura per Inglesi benestanti in cerca di un clima più mite sul continente in cui svernare.

Qui si reca Poirot con il suo aiutante, il Colonnello Hastings, dopo aver ricevuto una lettera dal Signor Renauld, un facoltoso inglese che ha richiesto il suo aiuto. Purtroppo l’investigatore arriva quando l’uomo è già stato ucciso sul campo da golf adiacente la sua residenza, Villa Geneviève. Poirot e Hastings alloggiano in un alberghetto del luogo, l’Hotel Des Bains.

Poco spazio è lasciato nel romanzo al colore locale, ad eccezione dei commenti dei servitori che per esempio considerano “tipicamente francese” avere delle relazioni extraconiugali.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Nel corso del romanzo Poirot ed Hastings attraverseranno due volte il Canale della Manica su un traghetto per seguire le loro indagini e i i riferimenti alle acque quasi sempre agitato del braccio di mare sono ripetuti e insistenti.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Il romanzo è ambientato nel 1923, stesso anno della pubblicazione.

Dopo la fine della I Guerra Mondiale, la Francia è attraversata da un’atmosfera mondana e cosmopolita. I teatri, i caffè e le gallerie d’arte ne fanno la portabandiera della creatività e della gioia di vivere.

Il Regno Unito invece, che aveva perso la propria supremazia economica e buona parte delle sue colonie nel mondo, si chiude in un triste isolazionismo.

È proprio la dicotomia tra la joie de vivre francese e la malinconia britannica nel corso degli anni ‘20nche si respira nell’ambientazione temporale di questo romanzo, anche se, paradossalmente, il delitto avviene proprio in Francia.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Lo stile della scrittrice è immediato e lineare, limato e preciso, essenziale. Come scriverà lei stessa nella sua “Autobiografia” in una detective story è fondamentale l’essenzialità delle parole.

Un romanzo giallo sarebbe rovinato se si ripetesse la stessa informazione più e più volte o se si diventasse pedanti.

Perciò fissava su dei taccuini le idee di trame e le descrizioni di personaggi che le balenavano alla mente e poi le limava insieme alla sua segretaria Carlotta Fisher.

Aiuto Poirot!” presenta un intreccio piuttosto originale nella produzione gialla della scrittrice: oltre alla lunga analessi relativa all’assassino Beroldy, qui l’intreccio è complicato anche dalla storia d’amore che coinvolge Hastings e lo porterà al matrimonio in Argentina.

Numerosi sono le microsequenze umoristiche.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Il narratore è interno e si identifica con il personaggio di Hastings, l’amico e segretario di Poirot, con cui l’investigatore divide un appartamento a Londra.

Hastings rievoca il Dr. Watson dei racconti incentrati sula figura di Sherlock Holmes, che gli appassionati del genere giallo trovano riuniti in “Tutto Sherlock Holmes”.

Entrambi narrano in prima persona, entrambi faticano a decifrare gli indizi; entrambi sono un surrogato del lettore.

Per la Christie la narrazione in prima persona rappresenta un tentativo di esplorare nuove soluzioni formali, ma l’abbandonerà presto a favore di quella in terza persona che permette ad autore e lettore di muoversi più agevolmente tra le prospettive dei diversi personaggi (prospettiva alternata).

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Una delle tematiche centrali nel romanzo è l’incidenza del Destino, del Caso, sulle vicende umane.

Inutile è il trasferimento di Paul Renauld in Francia per sottrarsi alle conseguenze di una grave colpa commessa nel passato.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

La donna che lo aveva indotto a commettere il reato diviene casualmente la sua vicina di casa, innescando una serie di situazioni e di reazioni a catena che porteranno a due morti e al dilagare del dolore e della follia nella vita di tanti personaggi.

Inutile il tentativo della vittima di chiamare in suo soccorso Poirot: l’investigatore arriverà troppo tardi, ma quando il corpo di Renauld è ancora caldo.

Un incontro casuale su un treno cambierà la vita del Colonnello Hastings.

Altra tematica è la forza potente dell’Amore. Per ogni storia che finisce ce n’è un’altra che comincia perché la Vita, di cui l’Amore è movente e motore principale, non muore.

Ritorna, come in “Assassinio sull’Orient Express”, il tema della giustizia: chi si è sottratto a quella degli uomini impartita nei tribunali, non riuscirà a sottrarsi a quella divina impartita per mano di altri esseri umani.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''AIUTO POIROT!'': Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''

Aiuto Poirot!” è un romanzo fantastico: Poirot è ancora giovane e sfrutta appieno le sue cellule grigie per svelare questo mistero la cui soluzione è resa ancora più complessa dall’alternanza di indizi e false piste, da cambi di identità, da personaggi ben diversi da quello che sembrano essere e da convulsi ribaltamenti di situazioni.

Niente è come appare a prima vista e il lettore dovrà fare uno sforzo enorme per non lasciarsi fuorviare nelle sue indagini e riuscire a giungere alle stesse conclusioni dell’investigatore protagonista. Ma non è proprio questa la sfida che alimenta la lettura di un romanzo giallo e fa di un romanzo del genere un capolavoro?

Molto piacevole è la contrapposizione tra Poirot e un detective più moderno, l’ispettore Gerauld, che fa minor uso delle proprie “cellule grigie” e preferisce esaminare gli indizi sulla scena del crimine.

Purtroppo spesso il suo istinto e la sua capacità di deduzione lo ingannano nel mettere in relazione gli indizi e la vittoria andrà a Poirot, che non esita a farsi beffa di lui con commenti molto umoristici.

Il romanzo contiene inoltre degli elementi romantici che qui funzionano meglio che in altri opere della Christie.

 

+30k Ornella Rizzo

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Aiuto Poirot!''Indice dell'Analisi del Libro ''Aiuto Poirot!''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare