×

Messaggio

Failed loading XML...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''7 storie sugli altri''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “7 storie sugli altri”.
  • Titolo originale: "7 storie sugli altri".
  • Autore: Celeste Sidoti;
  • Nazionalità Autore: Italiana;
  • Data di Pubblicazione: 2017;
  • Editore: Celeste Sidoti;
  • Genere: Antologia di racconti;
  • Pagine: 34 p., ebook;
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,8 su 5.

DOVE COMPRARLO:

Recensione del Libro “7 storie sugli altri” di Celeste Sidoti del 2017, genere antologia di racconti. Evidenzieremo il riassunto del libro “7 storie sugli altri”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “7 storie sugli altri” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'':

Celeste Sidoti nasce nel 1991 a Savona. Frequenta il liceo classico e si laurea alla Ca’ Foscari in lingua e cultura giapponese, per poi dedicarsi allo studio dell’antropologia culturale.

Gestisce vari blog a partecipa ad alcuni concorsi letterari, come il 150 strade 2015, concorso in cui viene premiato il suo racconto “Evidenziatore giallo stabilo” e alla raccolta di Radicamenti MdS editore, in cui ha proposto il racconto “Lorelai”.

È un grande appassionato di manga dal 2000 e di cultura giapponese, nonché di racconti gotici e del romanticismo inglese.

Ha vissuto a Venezia, Torino e a Tokyo, dove ha vissuto per tre mesi per motivi di studio. Ha alle spalle anche degli stage come guida turistica e come aiuto organizzatore eventi. Ha trovato ispirazione in Montale, Percy B. Shelley, Montale, Pascoli, Fitzgerald.

Celeste ha un canale youtube di cui incollo il link (https://www.youtube.com/user/NerdologyChannel), in cui parla di esperienze personali, del suo percorso e di svariati temi (tra cui un video in cui descrive il suo libro :https://www.youtube.com/watch?v=rCRSRETM21U).

Inoltre, ha un blog (https://celestesidoti.wordpress.com/bio/;https://cartatraccia.wordpress.com/) in cui offre servizi di editor e writing coach; è su Tumblr (http://amoreperlombra.tumblr.com/) e su Twitter (https://twitter.com/CelesteSidoti).

RIASSUNTO DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

La raccolta comprende “Carie”; “Natale ad Hamelin”; “Evidenziatore giallo Stabilo”; “Sirena”; “Parlare con i morti”; “Per sempre insieme”; “Skynepia”.

Il primo racconto è essenzialmente su un ragazzo ipocondriaco, a cui il dentista ha suggerito di otturare tre piccole carie e che per questo inizia a formulare pensieri ossessivi sulla morte e sul carattere effimero della vita, fino a quando non ascolta il parere di un altro dentista, che gli suggerisce di evitare l’otturazione, onde recare i danni alle gengive.

“Natale ad Hamelin” è un racconto totalmente surreale, quasi fantascientifico, ambientato in un villaggio in cui pochi si ammalano, tutti guariscono e nessuno muore e in cui si avverte l’esigenza di avere dei bambini, totalmente assenti fino a quel momento. La figura chiave sembra essere quella di un mendicante con un topolino, infatti a seguito della sua scomparsa, compaiono dei bambini a cui tutti gli abitanti si affezionano.

A causa di questo improvviso arrivo, tutte le provviste di cibo scarseggiano e si sparge la voce che sia per via dei topi, a cui vengono tese numerose trappole. Alla fine si scopre che i bambini altro non sono che i topi stessi! Questi fuggono via guidati da un ragazzino vestito di stracci.

“Evidenziatore giallo Stabilo” ha ottenuto dei rinascimenti a livello nazionale e verte su un ragazzino autistico, Daniele, e su una sua compagna di classe (nonché voce narrante in questo caso) a cui viene sottratto il suo amato evidenziatore giallo.

Scopre che a compiere il “terribile furto” è stato Daniele, così un giorno lo mette alle strette, ma viene totalmente ignorata, fino a quando una raffica di vento non spazza via tutto ciò che il bambino ha sistemato con cura e ordine sul suo banco, evidenziatore compreso. Scoppia in un ascesso di rabbia e si calma solo quando la bambina gli dà un bacio. È solo in quel momento che la guarda davvero.

In “Sirena” la protagonista è una ragazza diversamente abile, costretta a vivere su una sedia a rotelle, Corinna, a cui fa visita tutti i pomeriggi una badante di quarant’anni. Corinna rivela ben presto un disturbo, ovvero è convinta di vivere in un altro mondo, fatto di sirene, un mondo più “vero”, rivelando un fascino misterioso a cui la badante non riesce a sottrarsi, tanto da accontentarla un giorno a portarla sul molo. Qui Corinna si toglie i vestiti e si trascina con difficoltà in acqua, tuffandosi come una sirena.

Il racconto successivo è su un uomo ossessionato dai defunti e dal desiderio di mettersi in contatto con loro. Non appoggiato dai suoi amici, si reca in una catacomba e cerca un dialogo con i morti, ma ad ogni domanda l’unica risposta che riceve è una risata denigratoria. Le domande si fanno insistenti e profonde, soprattutto vertono sul senso della vita e sulla responsabilità della morte di sua sorella, ma si rende conto che le vere risposte sono altrove.

In “Per sempre insieme” si descrive un rapporto del tutto singolare tra tre amici di infanzia, due fratelli e una ragazza, Elena. Comprendiamo che la ragazza ha respinto due volte il fratello del narratore, in ospedale quasi in catalessi. Nel momento in cui Elena e il narratore si recano in ospedale, scoprono un’intimità inedita, nuova e la ragazza esclama: ”Quindi hai scelto lui”. Con una nuova luce negli occhi, si addormenta per sempre, mentre il ragazzo in catalessi si risveglia.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

“Skynepia” è totalmente surreale: è la storia di un ragazzo ossessionato da un gioco per pc, Skynepia, per il quale sacrifica totalmente il mondo reale, evitando ogni tipo di contatto o rapporto umano sin da bambino. Una volta all’università, si rende invisibile, non affidando il suo numero o il suo nominativo a nessuno. Una sera, in un ristorante indiano, alle prese con il solito gioco, tutto cambia: Skynepia si blocca e il pg diventa totalmente autonomo. Tornato a casa, suona il campanello. Il ragazzo sa che deve alzarsi e che non giocherà mai più, infatti apre la porta e va via.

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

L’autore descrive una varietà di personaggi in maniera molto puntuale, tanto da accompagnare il lettore nel processo di raffigurazione mentale di questi.

- Tra i personaggi più interessanti c’è Daniele, il bambino autistico protagonista di “Evidenziatore giallo Stabilo”, descritto come ossessionato dall’ordine e, soprattutto come un essere invisibile, di cui nessuno si accorge o finge di accorgersi. Molto puntuale è la descrizione dei suoi comportamenti e quasi commovente il finale, in cui finalmente il suo sguardo prende vita.

- Un altro personaggio degno di nota è Corinna, la “sirena”, talmente insoddisfatta del mondo reale da crearsene uno ad hoc: è il suo mondo, quello vero, adatto a lei perché può muoversi con le pinne in libertà, in cui può cantare, non badando a ciò che gli umani definiscono stonature. Corinna in effetti viene sin da subito descritta come una sirena, dai movimenti morbidi e da lunghi capelli.

- Curiosi sono poi i tre protagonisti di “Per sempre insieme”, il cui rapporto non viene mai esplicitato, ma finisce per imporre una scelta al protagonista che, inconsapevolmente, sceglie il fratello e causa la morte di Elena. Questa ragazza sembra il collante di una sorta di triangolo che non può più esistere e sarà la causa della sua distruzione.

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

I luoghi sono vari, ma prevalentemente concentrati sul suolo urbano: case, monolocali, ospedali, scuole e Hamelin, in Germania; persino la mente diventa un luogo. L’autore coniuga quindi luoghi reali a luoghi impalpabili o invisibili.

La più suggestiva è forse la descrizione di Hamelin, villaggio quasi spettrale, in cui ogni cosa appare abbandonata a se stessa, persino gli abitanti, e che riacquisisce vita solo con l'arrivo dei topi/bambini.

Altri luoghi misteriosi sono visitati dal protagonista del racconto “Parlare con i morti”, proprio per mettersi in contatto con i defunti. Tuttavia, l'attenzione dell'autore, più che focalizzarsi sulle location, è tutta rivolta ai personaggi, ognuno dei quali possiede delle caratteristiche che lo rendono unico.

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Non ci sono collocazioni temporali precise, in quanto non se ne fa mai menzione. Potrei affermare però che tutti i racconti sono ambientati in epoca contemporanea. Vi sono alcuni elementi che mi inducono a formulare questa ipotesi, come la presenza dei computer e dei videogiochi; gli appuntamenti dal dentista; ospedali moderni; uso di cellulari.

Anche l'uso di determinati tempi verbali suggerisce ulteriormente questa ipotesi. Un'eccezione, a tal proposito, è costituita dal racconto “Natale ad Hamelin”, in cui l’autore esordisce con un “c’era una volta”, lasciando intendere che il tempo sia indefinito e che sia affidato all'immaginazione del lettore.

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Celeste Sidoti ha una scrittura che rapisce: scrive benissimo, è un toccasana per la mente e per gli occhi.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Mai banale, riesce a scavare dentro i personaggi più complessi, con occhio indagatore e mai superficiale. L'influenza della cultura giapponese è palpabile in ogni pagina. Nell'insieme, infatti, il suo stile risulta molto scorrevole e curato.

NARRATORE DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Il narratore delle storie è molto spesso uno dei protagonisti, come in “Evidenziatore giallo stabilo”, “Sirena”, “Parlare con i morti” e “Per sempre insieme”; in altri casi è il protagonista stesso, come in “Carie” e “Skynepia”. Un caso a parte è quello di “Natale ad Hamelin”, in cui a narrare è una figura estranea e lontana nello spazio e nel tempo dai personaggi.

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Sidoti tratta di personaggi spesso invisibili che decidiamo di ignorare e di tematiche che trascuriamo, in quanto scomode ed estranee al nostro microcosmo. Eppure questi soggetti esistono e hanno una voce.

Le tematiche sono molto varie e spaziano dunque dall’autismo (pensiamo a Daniele nel racconto “Evidenziatore giallo stabilo”) all’ipocondria (come in “Carie”), fino all’ossessione per il gioco, (è il caso di “Skynepia”) alla disabilità Corinna in “Sirena”), al terrore ingiustificato e alla violenza gratuita, come quella che esercitano gli abitanti di Hamelin nei confronti dei topi; ai legami senza definizione, come quello dei tre protagonisti di “Per sempre insieme”; all’attaccamento al passato e all’insoddisfazione verso la vita, come il caso del protagonista di “Parlare con i morti”, il quale pretende di trovare risposte tra i morti invano.

Sono tematiche tremendamente attuali e l'occhio indagatore dell'autore conduce inevitabilmente il lettore a fare i conti con una realtà che deliberatamente decide di ignorare, nonostante sia davanti al suo sguardo, per quanto continui ad ignorarla. Ogni racconto, pertanto, è mirato a descrivere una determinata situazione legata ad una determinata tematica simboleggiata da un personaggio che può fare simpatia o pietà, proprio per l'assurdità della condizione in cui vive.

COMMENTO DEL LIBRO ''7 STORIE SUGLI ALTRI'': Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''

Questi racconti sono stati una rivelazione! Catturata dal titolo, mi sono cimentata in una lettura dai tratti gotici, horror e fantascientifici ( e non solo…).

Finalmente qualcuno che dà voce al diverso, “all’altro” ; queste sono storie sulla diversità, di chi non appartiene al mondo ordinario o decide di non farne parte poiché non lo sente proprio. Sicuramente è uno degli ebook rivelazione del 2017 e per giunta è persino gratis!

Sidoti ha del talento e auguro non solo a lui, ma anche a tutti i lettori, che sforni altri meravigliosi racconti, in quanto ha la capacità di rapirti e farti riflettere inevitabilmente su aspetti che fino a poco tempo fa trascuravi. Sono storie che ti rimangono dentro in un modo o nell'altro.

I racconti che ho apprezzato di più sono stati “Sirena”, “Evidenziatore giallo stabilo” e “Per sempre insieme”. Non credo ci sia un motivo preciso che mi abbia indotto a preferirli sugli altri, ma so solo che mi hanno emozionato particolarmente, probabilmente per i temi trattati così delicati.

I personaggi, poi, sono semplicemente indimenticabili: ho amato Corinna, ho abbracciato Daniele e ho preso la mano di Elena… Un grande ringraziamento all’autore, un vero talento da non sottovalutare.

Marigiusy Digregorio

+20k M.R.

COMMENTA questa Recensione del Libro ''7 storie sugli altri''Indice dell'Analisi del Libro ''7 storie sugli altri''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare