Recensione ''9 giorni'' (Libro di Gilly MacMillan) - 5.0 out of 5 based on 79 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''9 giorni''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “9 giorni”.
  • Titolo originale: "Burnt Paper sky".
  • Autore: Gilly Macmillan;
  • Nazionalità Autore: Inglese; 
  • Data di Pubblicazione: per la prima volta in Gran Bretagna nel 2015 e in Italia nello stesso anno;
  • Editore: Newton Compton (collana Nuova narrativa Newton);
  • Genere: Thriller;
  • Pagine: 416 p., rilegato;
  • Voto del Pubblico (IBS): 3,69 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “9 giorni” di Gilly MacMillan del 2015, genere Thriller. Evidenzieremo il riassunto del libro “9 giorni”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “9 giorni” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''9 GIORNI'': 

Recensione del Libro “9 giorni” di Gilly MacMillan del 2014, genere Thriller.

Evidenzieremo il riassunto del libro “9 giorni”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore.

Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “9 giorni” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

Rachel racconta di quando a causa di una distrazione ha perso di vista suo figlio Ben, che poi è scomparso nel nulla.

Nonostante le ricerche da parte della polizia il bambino non si trova da nessuna parte.

Inoltre Rachel deve affrontare i giudizi che vengano fatti su di lei dai mass media.

Dopo qualche ora di ricerca all'interno del bosco vengono ritrovati i vestiti che indossava Ben e il suo cane.

A quel punto, quindi, il bambino non è più scomparso ma ormai risulta rapito.

Le indagini passano al CID (investigazione criminale).

Il detective ispettore Clemo è a capo della squadra che si occupa del caso.

Per prima cosa deve interrogare i genitori del bambino.

Alla conferenza stampa successiva l'opinione pubblica si convince che a fare qualcosa a Ben sia stata sua mamma, infatti lei non ha seguito le istruzioni dell'ispettore Clemo e ha “sfidato” il rapitore.

Clemo scopre che Rachel era molto depressa.

Col passare dei giorni Clemo continuando a fare indagini scopre una cosa terribile.

Però probabilmente questa sua scoperta gli ha fatto intuire chi c'è dietro il rapimento di Ben.

Dopo l'arrivo di una lettera in cui si diceva che Ben era stato preso per far capire a suo padre (chirurgo pediatrico) cosa si provasse a perdere un figlio.

Quindi le indagini di Clemo si concentrano sul lavoro del padre di Ben. In particolare sui familiari di un bambino e si preparano a fare un blitz.

Visto che non era venuto fuori nulla di interessante, le indagini seguono altre piste.

Dopo Rachel guardando i quaderni di Ben ( e vedendo i disegni, fatti dal figlio, delle loro passeggiate nel bosco) pensa che forse a rapirlo è stato qualcuno della scuola e va subito alla polizia.

Nel frattempo Clemo si concentra su un altro sospettato, che per lui ha tutti i moventi per rapire Ben.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

I personaggi principali del romanzo sono essenzialmente quattro: Rachel Janner, James Clemo, Emma Zhang e John Finch.

- Rachel Jenner è la madre di Ben, il bambino che è stato rapito. Ha i capelli lunghi (le arrivano alle spalle) e mossi (quasi ricci), di colore biondo scuro. Ha gli occhi grandi, belli e di un verde intenso.

E ha uno spruzzo di lentiggini sul naso. È magra e “spigolosa”. Dopo il divorzio dall'ex marito, si è molto depressa e si è concentrata soprattutto sulla distruzione che era diventata ormai la sua vita.

- Il protagonista del romanzo è ovviamente il detective ispettore James (Jim) Clemo, del CID (dipartimento di investigazione criminale) di Avon e Somerset. È alto, ha una corporatura massiccia, ha folti capelli castani (corti di lato e sulla nuca). Ha gli occhi nocciola e le mani grandi.

- Poi c'è Emma Zhang, ha una relazione con Jim, è un FLO (agente incaricato dei rapporti con la famiglia). È una bella donna, vigile, intelligente e composta.

È una donna alta, con la pelle ambrata e folti capelli neri. Inoltre ha occhi scuri e profondi, a mandorla.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

- L'ultimo personaggio importante è John Finch, il padre di Ben. Dopo il divorzio da Rachel si è ormai risposato.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

L'intera vicenda è interamente ambientata in Europa, principalmente nel Regno Unito. Infatti le regioni che vengono nominate, quelle del corpo di polizia infatti sono Avon e Somerset.

La città in cui queste vicende accadono è quella di Bristol. I posti che vengono nominati sono il ponte sospeso di Clifton (Clifton è il quartiere migliore di Bristol), il fiume Avon, Brandon Hill, Cabot Tower, Jacob's wells road.

Successivamente viene citato anche il Wills Memorial Building e il Park Street. Il Wills Memorial Building è l'orgoglio dell'università. Poi viene nominata la Georgian House, un edificio nato grazie allo zucchero e agli schiavi.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

La prima data nominata è il novembre del 2013, però in realtà questa data è successiva al rapimento del bambino.

Il rapimento invece è avvenuto la domenica 21 ottobre del 2012. Gli otto giorni successivi sono narrati uno ad uno: lunedì 22 ottobre, martedì 23 ottobre, mercoledì 24 ottobre, giovedì 25 ottobre, venerdì 26 ottobre, sabato 27 ottobre e domenica 28 ottobre sempre dell'anno 2012.

L'ultimo giorno di cui si parla è il lunedì 29 ottobre dello stesso anno. L'ultima notizia temporale di cui il lettore è a conoscenza è il natale dell'anno 2013 (un anno e 5 settimane dopo il rapimento).

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

La scrittura è semplice, fluida e scorrevole. Il linguaggio non è mai crudo né macabro e l'autrice non utilizza mai termini tecnici specifici.

L'intero romanzo è un flashback, che ci serve a farci capire tutto ciò che è avvenuto nell'anno precedente a quello che viene esplicitato all'inizio e alla fine del libro.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

Le intere vicende che sono raccontate nel libro sono state narrate da un narratore omodiegetico.

Infatti il tutto è narrato da un narratore che è interno alle vicende narrate, dunque tutto ciò che accade è narrato in prima persona dai vari personaggi che sono presenti nel libro.

Il narratore non è onnisciente e infatti non sa ciò che è accaduto ai personaggi in passato e non sa ciò che gli accadrà in futuro.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

Le tematiche principali esaminate in questo romanzo sono essenzialmente quattro.

La prima è quella dei minori che sono rapiti o che scompaiono, come accade anche nel libro “Corsa contro il tempo” .

Ovviamente ci sono vari moventi per cui avvengono questi rapimenti, può esserci il movente sessuale o quello della vendetta (magari nei confronti dei genitori dei bambini) ma anche molti altri.

Un altro argomento è quello dei poliziotti che in molti casi si coprono tra loro, soprattutto se qualche poliziotto commette degli errori.

Questa tematica è stata affrontata anche in altri romanzi, quali “Tra due fuochi” , “Muori con me” e “Quelle belle ragazze” .

Il terzo tema è invece quelle delle diverse malattie (come in: “L'ultima vittima” , “Fine turno” , “Caterina della notte” , “La fenice rossa” , “L'estraneo” , “Epidemia” , “Mr. Mercedes”, “Corpi senza volto” , “Ossa-the collection” , “Nella tana dei lupi”, “Skeleton” e “Lezioni di morte”).

In questo libro si parla principalmente di depressione, di sindrome di Munchausen (cioè una malattia in cui le persone colpite fingono una malattia o un trauma per attirare le simpatie degli altri su di sé) e morbo di Batten, che è una malattia rara e degenerativa.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

Infine l'ultima cosa di cui si parla, come è successo anche nei libri “Caterina della notte” e “Quale verità” , è quella dei segreti e delle bugie e dei segreti.

Infatti inevitabilmente ognuno di noi tende a tenere per se alcune cose più o meno gravi e nessuno pensa che sia possibile che la gente abbia dei segreti che in alcuni casi sono davvero terribili.

 

COMMENTO DEL LIBRO ''9 GIORNI'': Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''

“I pensieri trovano questi luoghi nascosti e forzano le serrature, sfondano le porte, strappano via le tavole di legno inchiodate sulle finestre e lasciano che la luce arrivi negli angoli più bui”.

Questo per me è il primo libro che leggo di quest'autrice. È senz'altro un thriller interessante e coinvolgente. La suspense è presente dalla prima pagina del libro fino alla fine del romanzo stesso. Nonostante la trama non si può considerarla come originale, viene trattata in un modo da non sembrare mai banale.

“...il suo passato sporco e complicato è lì, come un senso di ansia nelle ossa”.

I personaggi ci coinvolgono così tanto nelle vicende che il lettore (soprattutto in alcuni tratti) sembra vivere negli stessi fatti che accadono, infatti in alcuni casi si sente l'ansia.

Il romanzo risulta ormai molto attuale soprattutto sul fatto dei social media che promuovono un nuovo modo di informazioni, senza neanche pensare alle conseguenze che i commenti possono avere sulle persone che vengono giudicate.

Come nei libri: “La parola del diavolo” , “Seconda chance” ,“Spiral” , “L'estraneo”, “Il passaggio”, “Ascolta o muori”, “Primo a morire”, “Mr. Mercedes”, “Come una bambola di stracci”, “Nella tana dei lupi”, “Vicino al cadavere”, “La ragazza di pietra”, “Il predatore” , “La casa delle anime morte” , “Le piace la musica, le piace ballare” , “Lezioni di morte” , “L'unico figlio” e “Il poeta è tornato anche in questo romanzo viene utilizzata la tecnica dei due punti di vista. Infatti la storia viene narrata da due punti di vista diversi.

“...momento in cui il cacciatore divenne la preda, in cui il suo respiro si fece più affannoso, e cominciò a guardarsi le spalle”.

 

Articolo scritto da Lucia Raso

COMMENTA questa Recensione del Libro ''9 giorni''Indice dell'Analisi del Libro ''9 giorni''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Entra per commentare