Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Recensione, Analisi, Riassunto ed Opinioni del Libro ''Il canto della rivolta''DATI ESSENZIALI:

  • Titolo: “Il canto della rivolta”.
  • Titolo originale: "Mockingjay".
  • Autore: Suzanne Collins; 
  • Nazionalità Autore: Statunitense; 
  • Data di Pubblicazione: 2010 in lingua originale; 
  • Editore: Mondadori; 
  • Genere: Fantascienza post apocalittica, distopia; 
  • Pagine: 390 p.; 
  • Voto del Pubblico (IBS): 4,4 su 5

 

DOVE COMPRARLO

 

Recensione del Libro “Il canto della rivolta” terso romanzo della saga Hunger Games di Suzanne Collins del 2010, genere Fantascienza post apocalittica, distopia. Evidenzieremo il riassunto del libro “Il canto della rivolta”, l’analisi dei personaggi, i luoghi d’ambientazione, la collocazione temporale, lo stile di scrittura ed il narratore. Infine analizzeremo le tematiche trattate nel libro “Il canto della rivolta” con tanto di commento ed opinione del recensore articolista.

 

 

BIOGRAFIA DELL'AUTORE DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': 

Suzanne Collins è una scrittrice e sceneggiatrice statunitense nata ad Hartford, nel Connecticut, il 10 agosto del 1962.

Laureatasi nel 1985 in “Teatro e telecomunicazioni” presso la Indiana University, nel 1989 ha conseguito il titolo di Master of Fine Arts in scrittura drammatica presso la New York University Tisch School of the Arts.

Negli anni novanta si distingue ben presto nella stesura di sceneggiature per programmi televisivi per bambini.

A partire dal 2003 si dedica alla scrittura di romanzi dedicato a un pubblico di giovani adulti. Tra il 2003 e il 2007 vengono pubblicati in America i cinque romanzi della saga “The underland chronicles”.

Tali romanzi vengono tradotti e pubblicati in Italia tra il 2013 e il 2014, dopo che la fama della scrittrice aveva raggiunto il suo apice, con i seguenti titoli:

- “Gregor - La prima profezia” (Gregor the Overlander);

- “Gregor - La profezia del flagello” (Gregor and the Prophecy of Bane);

- “Gregor - La profezia del sangue” (Gregor and the Curse of the Warmbloods);

- “Gregor - La profezia segreta” (Gregor and the Marks of Secret);

- “Gregor - La profezia del tempo” (Gregor and the Code of Claw);

Il primo romanzo era già stato pubblicato in Italia nel 2004 con un titolo differente: “Gregor e il regno di Semprevivo”.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Il successo a livello internazionale arriva però con la trilogia di fantascienza distopica Hunger Games:

- “Hunger Games” (The Hunger Games, 2008) → Film Hunger Games

- “La ragazza di fuoco” (Catching Fire, 2009) → Film La ragazza di fuoco; 

- “Il canto della rivolta” (Mockingjay, 2010) → Film Il canto della rivolta.

Suzanne Collins ha confessato in un’intervita di aver avuto l’ispirazione per la trilogia facendo zapping tra reality show e immagini di guerra reale trasmessi dai telegiornali.

Questi romanzi di fantascienza rivolti non esclusivamente a un pubblico di adolescenti hanno ottenuto uno straordinario successo.

Hunger Games è stato tradotto in 26 lingue, distribuito in 40 paesi dove viene continuamente ristampato. Inoltre è rimasto nella lista dei best seller del New York Times per 92 settimane.

Grazie a questo enorme successo la Collins è stata inclusa dalla rivista Time tra le 100 personalità più influenti del 2010.

Dalla trilogia Hunger Games sono inoltre stati tratti quattro film per i quali la scrittrice ha adattato personalmente i romanzi.

 

RIASSUNTO DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Seguici su:

Condividi l'articolo su:

È passato un mese da quando i ribelli hanno salvato Katniss dall’arena dei settantacinquesimi Hunger Games. Ora, grazie alle cure ricevute nel distretto tredici, la ragazza sta finalmente uscendo dalla convalescenza.

La sua mente sembra avere bisogno di più tempo per guarire, tormentata dai sensi di colpa per aver lasciato nell’arena Peeta e per aver indirettamente causato la distruzione del suo distretto di cui ora non rimangono che cenere e pochi superstiti.

I ribelli non possono però permettersi di darle altro tempo, hanno bisogno di lei, hanno bisogno che diventi la loro Ghiandaia Imitatrice. Solo lei, ormai diventata il vero e proprio simbolo della ribellione, può riuscire nell’impresa di unire tutti i distretti nella lotta contro la capitale.

Sarà Peeta a convincere Katniss ad assumere questo ruolo. Il ragazzo appare infatti in un programma di Capitol City, non mostra alcun segno delle torture che Katniss immaginava stesse subendo, e chiede un cessate il fuoco.

La ragazza accetta così di diventare la Ghiandaia Imitatrice, ma ad una condizione: che venga garantita l’immunità a Peeta e a tutti i tributi vincitori attualmente nelle mani di Capitol City.

Cominciano così i pass pro, dei brevi filmati di propaganda che vedono la Ghiandaia Imitatrice come protagonista. Diventa però ben presto palese un grosso problema: Katniss sul set non è credibile. L’unico modo per superare l’ostacolo è mandarla realmente sul campo.

Per quanto si sforzino di tenere la ragazza lontana dagli scontri a fuoco Katniss non è intenzionata a tirarsi indietro. È guerra, non più un Gioco macabro per intrattenere il pubblico. Inconsapevolmente la ragazza fornisce dell’ottimo materiale per il primo pass pro.

La propaganda della Ghiandaia Imitatrice sortisce il suo effetto ma Capitol City non sembra intenzionata a restare a guardare. Peeta appare nuovamente in televisione per chiedere un cessate il fuoco, ma questa volta è evidente che il ragazzo a subito violenti maltrattamenti.

Per permettere a Katniss di continuare a incitare i ribelli senza preoccuparsi per Peeta viene organizzata una spedizione per salvare il ragazzo. Lui però non è più lo stesso: a causa di un depistaggio mentale è convinto che Katniss sia un ibrido e tenta di ucciderla.

Intanto, con numerose vittime e sacrifici, i dodici distretti cadono tutte nelle mani dei ribelli. È ora dell’attacco alla capitale.

 

ANALISI DEI PERSONAGGI DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

-Katniss Everdeen: in questo romanzo siamo in grado di vedere da vicino il profondo turbamento emotivo della protagonista. L’inaspettata e prematura conclusione degli ultimi Hunger Games l’ha segnata in modo indelebile, segnandola sia nel fisico che nello spirito.

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

Da una parte avremo una Katniss agguerrita e determinata a vendicare tutti i torti di Capitol City; dall’altra avremo una ragazza in preda all’ansia e pronta a spezzarsi.

-Peeta: imprigionato e torturato per settimane il ragazzo sottratto con fatica a Capitol City non sembra aver conservato nulla della persona che era, nemmeno il suo amore per Katniss.

Si è strasformato nella versione malvagia di se stesso, perfido, violento e fermamente convinto che Katniss sia un terrificante ibrido che va eliminato.

Lentamente sembra riuscire a tornare a distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è, ma forse il ragazzo del pane è perduto per sempre.

-Gale: dopo aver visto il proprio distretto bruciare il suo odio per Capitol City ha raggiunto nuove vette d’intensità. È diventato un soldato, pronto ad ubbidire agli ordini e distruggere il nemico con ogni mezzo necessario.

-Finnick Odair: salvato insieme a Katniss dall’arena sembra ancor più divorato dall’ansia della ragazza. Anche lui ha persone che ama tenute prigioniere a Capitol City e ciò lo distrugge, motivo per il quale è forse l’unico a capire cosa stia passando Katniss.

Quando vengono salvati i prigionieri Finnik si libera finalmente di questo peso. Una volta riunito alla donna che ama ritrova se stesso e la voglia di combattere.

 

LUOGHI D'AMBIENTAZIONE DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Rispetto ai primi due romanzi della saga l’ambientazione di “Il canto della rivolta” è molto più ampia.

Tanto per cominciare molti capitoli sono ambientati nel distretto tredici, costruito interamente sottoterra. Completamente autonomi e indipendenti dalla capitale fin dalla fine dei Giorni Bui ma costretti a vivere in un regime molto stretto e controllato.

I cittadini devono attenersi scrupolosamente al programma giornaliero che viene loro stampato sul braccio ogni mattina. Non ci sono svaghi o divertimenti in quanto l’unico obbiettivo per tutti i lunghi hanno di reclusione sotterranea è stato uno solo: riemergere e distruggere Capitol City.

Oltre agli angusti spazi del distretto tredici avremo però diversi capitoli ambientati in altri distretti. A cominciare dal distretto dodici, ridotto in cenere dalle bombe incendiarie per proseguire con altre immagini di campi di battaglia.

Infine, per concludere il romanzo, si torna a Capitol City. La città sotto assedio si è trasformata in una vera e propria arena, con trappole mortali pronte a scattare ad ogni angolo.

Questa volta della città non vengono mostrati solo i scintillanti palazzi ma anche le opprimenti gallerie di servizio sotterranee e le piccole botteghe dimenticate.

 

TEMPO (COLLOCAZIONE TEMPORALE) DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Il canto della rivolta” ha inizio un mese dopo la conclusione del romanzo precedente della saga: “La ragazza di fuoco”. L’intera saga, perciò anche quest’ultimo romanzo conclusivo, è ambientata in un futuro post apocalittico dove i pochi esseri umani superstiti vivono in una nuova società anti utopica.

Compra Kindle di Amazon al miglior prezzo

La capitale vive in lusso sfrenato mentre nei dodici distretti si muore di fame per provvedere al suo sostentamento.L’ultimo tentativo di insurrezione, che aveva dato vita ai Giorni Bui, ha visto i distretti soccombere. La capitale, per continuare a mantenerne vivo il ricordo, ha dato vita agli Hunger Games.

Dopo settantacinque anni di sottomissione assoluta alla capitale i tempi sembrano essere maturi perché i distretti tornino a ribellarsi.

 

STILE DI SCRITTURA USATO NEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Il romanzo “Il canto della rivolta” è scritto con uno stile dinamico e coinvolgente proprio come i primi due volumi della saga.

Rispetto a quest'ultimi presenta però alcune sottili ma interessanti differenze, più che sulle azioni e lo svolgersi degli eventi il romanzo si concentra sulle percezioni della protagonista

I pensieri e le riflessioni di Katniss sono riportati in maniera più accurata rispetto ai primi libri.

 

NARRATORE DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Essendo l'ultimo romanzo della saga anche “Il canto della rivolta” è narrato in prima persona con un punto di vista singolo, quello di Katniss. I cinque sensi del personaggio sono quelli del narratore così da cancellare qualunque barriera tra personaggio e lettore.

Ciò permette di conoscere Katniss in modo intimo e profondo. Risulta però molto più difficile approfondire la psicologia e il carattere degli altri personaggi in quanto la coscienza della protagonista narrante agisce come una sorta di barriera.

 

TEMATICHE TRATTATE NEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Le ribellioni e le rivoluzioni fanno parte della storia umana. Si possono citare infiniti esempi in cui una popolazione sottomessa insorge contro chi detiene il potere.

Il romanzo “Il canto della rivolta” porta in luce alcuni aspetti che spesso vengono trascurati durante l’analisi di questi eventi storici.

Ogni rivoluzione necessita di un leader, di una persona che in qualche modo diventi l’immagine simbolo dell’insurrezione. Nella storia è piuttosto facile individuare questo schema, ogni rivoluzione ha un nome e un volto.

Cosa succede quando questa evidenza storica viene unita ai moderni mezzi di comunicazione? La propaganda diventa ancora più forte proprio come la necessità di un volto, un’immagine, che riesca a convogliare la forza della folla in rivolta verso un unico obbiettivo.

Si può costruire un’immagine simile? Montarla alla perfezione in modo che sia esattamente ciò di cui si ha bisogno ma dietro alla quale non ci sia nulla se non un semplice essere umano con dubbi e tormenti privati.

Questo è ciò che accade in “Il canto della rivolta”, viene mostrato come gli insorti possano vedere un leader dove non c’è, perdendo così di vista chi realmente tira i fili della ribellione.

A questo riflessione si aggiunge quella relativa alla strumentalizzazione della singola persona, su come sempre più assuma importanza il mondo in cui il mondo ti percepisce e non ciò che realmente si è.

 

Compra il libro qui recensito al miglior prezzo

COMMENTO DEL LIBRO ''IL CANTO DELLA RIVOLTA'': Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''

Fin dal primo libro si attendeva la ribellione, l’insurrezione dei distretti contro la capitale che ponesse fine per sempre agli Hunger Games che danno il nome all’intera saga.

In “Il canto della rivolta”, imperdibile conclusione della saga, la ribellione è finalmente scoppiata, ma forse non è la guerra che i lettori si aspettavano.

Katniss non è tanto coinvolta in una guerra sul campo, raramente si trova al centro dell’azione. Quella che lei combatte è una guerra telematica, a colpi di spot di propaganda e slogan in grado di infiammare le masse di insorti.

Questo offre senza dubbio ottimi spunti di riflessione anche se in qualche modo allontana il lettore della battaglia. In un certo senso evidenza con ancora più forza la potenza dello spettacolo televisivo più che della guerra.

In generale, rispetto ai primi due capitoli della saga si riducono le scene d’azione vera e propria per concentrasi maggiormente sul conflitto interno della protagonista. Ciò rende il lettore molto coinvolto, appassiona alle vicende perché sembra in qualche modo di viverle in prima persona.

Inoltre in questo romanzo anche i personaggi più marginali assumono un nuovo stato di profondità ed è affascinante vedere come evolve la psicologia di coloro che inizialmente si poteva descrivere con pochi aggettivi.

 

COMMENTA questa Recensione del Libro ''Il canto della rivolta''Indice dell'Analisi del Libro ''Il canto della rivolta''


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Accedi per commentare